Maxi Diritto Amministrativo 4

Tempo trascorso
-

1. Per effetto delle disposizioni di cui alla legge 801/77, il segreto di Stato riguarda :

i diritti fondamentali della persona
i diritti e le libertà di cui alla Parte ITitolo I della Costituzione
le relazioni tra Stati e Regioni
ogni documento, notizia o attività la cui diffusione, fra l' altro, sia lesiva dell' integrità dello stato democratico anche in relazione ad accordi internazionali
Non so rispondere

2. Per quanto concerne la loro natura giuridica, le circolari amministrative sono :

espressione del potere di autorganizzazione della pubblica amministrazione
atti di normazione primaria
atti di alta amministrazione
consuetudini
Non so rispondere

3. Il diniego del permesso di costruire :

é implicito qualora la pubblica amministrazione non si pronunci entro 120 giorni dalla richiesta del permesso di costruire
deve essere congruamente motivato e comunicato all' interessato
deve soltanto essere comunicato all' interessato
può essere motivato solo dietro richiesta dell' interessato
Non so rispondere

4. Per effetto delle disposizioni della legge 1034/71 e successive modificazioni ed integrazioni, è possibile esperire ricorso incidentale ?

sì, solo nelle ipotesi di giurisdizione esclusiva
no, in nessun caso
sì, qualora ricorrano i presupposti previsti dalla legge
sì, solo nelle ipotesi di giurisdizione di merito
Non so rispondere

5. L atto amministrativo si definisce

determina l' astratta attitudine ad imporre obblighi
determina l' attitudine a conferire ai soli provvedimenti giudiziari la possibilità di esecuzione
comunica all'interessato che nei di lui confronti sussiste un obbligo da parte della pubblica amministrazione
nei casi e nelle modalità stabiliti dalla legge, impone coattivamente e unilateralmente l'adempimento delle obbligazioni nei confronti dell'amministrazione.
Non so rispondere

6. In materia di rapporto tra disposizioni legislative nazionali e diritto comunitario, qualora venga emanato da una pubblica amministrazione un atto o provvedimento in contrasto, lo stesso:

deve essere disapplicato solo dal giudice ordinario
é valido ed efficace
deve essere disapplicato
deve essere annullato
Non so rispondere

7. Per effetto delle disposizioni di cui al DPR 327/01 in materia di espropriazioni, il corrispettivo della retrocessione parziale di un bene non integralmente utilizzato per la realizzazione dell opera pubblica, qualora non concordato dalle parti, è stabilito:

dall' Ufficio tecnico erariale, tenuto conto dei criteri già adottati per l' indennità di esproprio e relativamente al momento di ritrasferimento
da un collegio arbitrale designato dal presidente del tribunale nella cui circoscrizione è situato il
dal Sindaco del Comune in cui il bene si trova
dal Presidente del tribunale amministrativo della Regione in cui è situato il bene
Non so rispondere

8. Per effetto delle disposizioni di cui alla legge 689/81, in relazione alla detenzione da parte dell amministrazione di cose, con l ordinanza di archiviazione degli atti relativi alla violazione amministrativa cui è derivato il sequestro, si dispone tra l altro:

la distruzione delle cose
la restituzione delle cose oggetto del sequestro, purché non ne sia prevista la confisca obbligatoria
in ogni caso la restituzione
la confisca delle cose
Non so rispondere

9. Per effetto delle disposizioni di cui al Dlgs 165/01, in materia di procedure concorsuali per l assunzione nelle pubbliche amministrazioni contrattualizzate, la

del giudice ordinario
della Corte dei Conti
dell' ARAN
del giudice amministrativo
Non so rispondere

10. Per effetto delle disposizioni di cui al decreto legislativo 42/04 (Codice dei beni culturali e del paesaggio) la dichiarazione di "interesse culturale" è adottata:

dal Ministero
dal Sopraintendente che ha avviato il procedimento dal Sindaco del Comune dove è situato il bene
dal Sindaco del Comune dove è situato il bene
dalla Regione previo parere obbligatorio del Sovrintendente
Non so rispondere

11. La comunicazione di avvio di procedimento è omessa:

quando sia necessario acquisire ulteriori memorie o istanze da parte dell'interessato
quando sussistano ragioni di impedimento dovute a particolari esigenze di celerità del procedimento
nei casi in cui vi siano controinteressati
nei casi in cui vi siano più amministrazioni funzionalmente collegate per l'emanazione del
Non so rispondere

12. Tra le modalità ed i contenuti previsti nella comunicazione di avvio del procedimento bisogna, tra l altro, indicare:

la riserva espressa di eventuale adozione di provvedimenti cautelari
nulla, occorrendo solo la mera comunicazione di avvio del procedimento
la data entro cui deve concludersi il procedimento ed i rimedi esperibili in caso di inerzia della amministrazione
le ragioni di particolare esigenza di celerità ai fini della tempestiva conclusione del procedimento
Non so rispondere

13. La comunicazione di avvio del procedimento è espressione del principio generale di:

economicità
semplificazione dell' azione amministrativa
partecipazione al procedimento amministrativo
segretezza dell' azione amministrativa
Non so rispondere

14. Per effetto delle disposizioni alla legge 241/90 e successive modifiche ed integrazioni, l amministrazione, prima della formale adozione di un provvedimento negativo,

espleta tutti gli adempimenti istruttori previsti e comunica i motivi ostativi solo dopo che sia stata definita la fase di controllo
ha facoltà di comunicare i motivi ostativi all' accoglimento della domanda
entro 120 giorni dal ricevimento dell' istanza comunica i motivi ostativi all' accoglimento della domanda
tempestivamente comunica i motivi, nei procedimenti a istanza di parte, che ostano all' accoglimento della domanda
Non so rispondere

15. Ai fini della implementazione della efficienza nell azione della pubblica amministrazione quale indicazione è fornita dalla legge 241/90 e successive modificazioni?

la riduzione del personale
l'istituzione di ulteriori strumenti di controllo di gestione
l'incentivazione dell' uso della telematica
il miglioramento del coordinamento operativo tra gli
Non so rispondere

16. Nei procedimenti di loro competenza, gli Enti pubblici nazionali, nello stabilire i termini di conclusione del procedimento:

tengono conto della loro sostenibilità, sotto il profilo dell' organizzazione amministrativa e della natura degli interessi pubblici tutelati
tengono conto solo dei principi dell' ordinamento comunitario
tengono conto dei criteri di economicità nell' azione amministrativa
tengono conto del riparto di competenze di cui alla riforma del Titolo V, parte II della Costituzione
Non so rispondere

17. Il silenzio-inadempimento:

consente l' intervento del commissario ad acta
é sinonimo di silenzio "significativo"
consiste nella violazione da parte della pubblica amministrazione, dell' obbligo di concludere il procedimento con un provvedimento espresso
é un particolare tipo di silenzio con valore legale che legittima il ricorso gerarchico in sede
Non so rispondere

18. Il diritto di accesso nei confronti delle autorità di garanzia e vigilanza si esercita:

secondo la normativa generale dettata dalle disposizioni della legge 241/90 e successive modificazioni ed integrazioni
non è esercitabile
mediante previa autorizzazione della commissione per accesso ai documenti amministrativi istituita presso la PCM
nell' ambito dei rispettivi ordinamenti
Non so rispondere

19. Per effetto delle disposizioni di cui alla legge 241/90 e successive modificazioni ed integrazioni, le singole amministrazioni sono tenute, nei confronti della Commissione per l accesso ai documenti amministrativi,

a comunicare ogni informazione o documento richiesto nell' ambito dei rapporti di collaborazione istituzionale, purché non si tratti di informazioni che afferiscano alla tutela della privacy
non sono tenute ad alcun obbligo
a comunicare, nel termine loro assegnato, ogni informazione o documento richiesto purché non sussista il segreto di Stato
a comunicare tutte le informazioni e fornire documenti anche in deroga al segreto di
Non so rispondere

20. Per effetto delle disposizioni di cui alla legge 241/90 e successive modificazioni ed integrazioni, le singole amministrazioni sono tenute, nei confronti della Commissione per l'accesso ai documenti amministrativi,

sono sentiti dalla pubblica amministrazione qualora non vi siano controinteressati
non è riconosciuta alcuna facoltà
hanno diritto a presentare memorie scritte e documenti
hanno solo diritto presentare documenti
Non so rispondere

21. Il DPR 352/92, riguardo al diritto di accesso ai documenti amministrativi, stabilisce che ciascuna pubblica

può negare il diritto di accesso anche al di fuori delle ipotesi tassative indicate dalla legge 241/90 e successive integrazioni e modificazioni
provvede all' emanazione del proprio regolamento determinando i criteri fissati nel medesimo decreto
può negare il diritto di accesso per motivi di opportunità e di tutela della privacy
non è più tenuta all' emanazione del proprio regolamento
Non so rispondere

22. Quale dei criteri generali dell'azione amministrativa di fianco indicati non è testualmente enunciato nell art. 1 comma I della legge 241/90, e successive integrazioni e I beni appartenenti al demanio pubblico possono essere espropriati?

sì, solo dopo che ne sia stata pronunciata la desmanializzazione
sì, purché vi ricorra un interesse pubblico di rilievo superiore a quello soddisfatto con il regime giuridico della demanialità
no, non possono essere mai espropriati
sì, previo parere vincolante delle regioni
Non so rispondere

23. Quale di questi atti endoprocedimentali è autonomamente impugnabile?

qualsiasi atto endoprocedimentale
l'atto interno al procedimento ove rivesta natura vincolata, tale da imprimere un indirizzo univoco alla determinazione conclusiva
l'atto interno al procedimento eventualmente idoneo alla valutazione discrezionale finale quale il parere facoltativo
la comunicazione dei motivi ostativi all' accoglimento dell' istanza prima della decisione finale resa ex art. 10 bis della legge 241/90 e successive integrazioni e modificazioni
Non so rispondere

24. La ripartizione di competenza per territorio tra più organi della pubblica amministrazione presuppone identità di competenza per materia tra gli organi stessi?

no, presuppone solo la competenza per valore
presuppone la competenza per materia e per valore congiuntamente
no, non presuppone né la competenza per materia né la competenza per valore
sì, la presuppone
Non so rispondere

25. Cosa si intende per atto soprassessorio?

l'atto contenente le controdeduzioni dell' interessato
un atto di accertamento costitutivo
l'atto in ragione del quale, mediante reciproche concessioni, si determina la composizione degli interessi coinvolti nel provvedimento
un atto che, rinviando ad un avvenimento futuro ed incerto nell' an e nel quando il soddisfacimento di un interesse pretensivo, determina un arresto del procedimento
Non so rispondere

26. Il diritto soggettivo, di regola, si concreta in:

in uno status giuridico
in una situazione di fatto
una situazione soggettiva di vantaggio
una situazione soggettiva di svantaggio
Non so rispondere

27. Nell'ambito dell esercizio dei poteri concessori, quando ricorre la cosiddetta "concessione traslativa"

quando si rimuove un limite posto dalla legge all' esercizio di un diritto del destinatario
quando il diritto preesiste in capo all' amministrazione ed è trasmesso al destinatario
quando il diritto attribuito al destinatario è totalmente nuovo nel senso che l' amministrazione non ne poteva avere la titolarità
quando un potere di rilevanza pubblicistica è direttamente attribuito dalla legge al privato
Non so rispondere

28. L'atto di scioglimento di un organo collegiale riveste la natura giuridica di:

atto collettivo
atto plurimo rivolto a più figure soggettive individuate
atto di natura complessa
atto ad effetti ultra partes
Non so rispondere

29. Il DPR 352/92 disciplina le modalità di esercizio e dei casi di esclusione del diritto di accesso ai documenti amministrativi?

no, detta misure urgenti per lo snellimento dell' attività amministrativa
no, reca norme sulla delegificazione
sì, reca detta disciplina
no, disciplina la partecipazione al procedimento amministrativo
Non so rispondere

30. Il principio di economicità, richiamato dalle disposizioni generali sull azione amministrativa consiste:

nel dovere di rendere accessibili i documenti amministrativi
nel corretto rapporto che deve sussistere tra le risorse impiegate e i risultati ottenuti, secondo il principio di buona amministrazione
nel corretto rapporto tra i risultati ottenuti e le politiche programmatorie prestabilite
nella necessità di riportare la spesa pubblica nei limiti fisiologici
Non so rispondere

31. Per firma digitale si intende:

il particolare iter di doppia sottoscrizione necessario per alcuni atti
la comunicazione dell'atto informatico
l'archiviazione di un procedimento informatizzato
un particolare tipo di firma elettronica
Non so rispondere

32. La Commissione per l'accesso ai documenti amministrativi si occupa:

dell' individuazione degli atti amministrativi sottratti all' accesso
della vigilanza sul rispetto del principio di piena conoscibilità e trasparenza dell' attività della pubblica amministrazione
della decisione dei ricorsi giurisdizionali in tema di accesso
della decisione dei ricorsi gerarchici in tema di accesso
Non so rispondere

33. In cosa consistono le ordinanze normative?

sono provvedimenti del Sottosegretario di Stato presso la Presidenza del
sono provvedimenti del giudice ordinario
sono provvedimenti formalmente amministrativi e sostanzialmente normativi
sono provvedimenti definitivi del giudice amministrativo
Non so rispondere

34. Quali sono gli elementi differenziali tra atti politici ed atti di alta amministrazione?

gli atti politici non possono essere oggetto di impugnazione innanzi al G.A.; gli atti di alta amministrazione possono essere oggetto di impugnazione innanzi al G.A.
gli atti politici non sono liberi nei fini; gli atti di alta amministrazione possono essere
gli atti politici possono essere oggetto di impugnazione innanzi al giudice ordinario; gli atti di alta amministrazione possono essere oggetto di impugnazione innanzi alla Corte
non vi è alcuna differenza
Non so rispondere

35. Per effetto delle disposizioni di cui al Dlgs 18 agosto 2000 n. 267, per Enti locali si intende:

i Comuni, le Province, le Comunità isolane e le Aziende
i Consorzi che gestiscono attività aventi rilevanza economica ed imprenditoriale
le Regioni e le Circoscrizioni comunali
i Comuni, le Province, le Città metropolitane, le Comunità montane, le Comunità isolane e le Unioni di Comuni
Non so rispondere

36. Le determinazioni assunte dalla amministrazione in relazione ad un procedimento che consegua obbligatoriamente ad una istanza di parte, per quanto concerne la loro pubblicità,

sono rese pubbliche quando sia previsto un contributo o una tassa e tale onere sia stato soddisfatto nei confronti dell' amministrazione
devono essere rese pubbliche secondo quanto previsto dai singoli ordinamenti concernenti le amministrazioni medesime
sono rese pubbliche solo dopo che la parte abbia diffidato l'amministrazione
sono rese pubbliche solo dopo l' emanazione di un provvedimento della Funzione pubblica che ne autorizzi la pubblicazione
Non so rispondere

37. Per effetto delle disposizioni di cui al Dlgs 267/2000 "Testo unico delle leggi sull ordinamento degli EELL", sono eleggibili a sindaco, presidente della Provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale i legali rappresentanti ed i dirigenti delle società per azioni con capitali dei Comuni e delle

no, mai
sì, in ogni caso
sì, purché legali rappresentanti e dirigenti di società per azioni con capitale del Comune superiore al 50%
sì, purché legali rappresentanti e dirigenti di società per azioni con capitale del Comune non superiore al 50%
Non so rispondere

38. Prima della emanazione del DPR 1199/71 quale normativa prevedeva l istituto del ricorso gerarchico nelle amministrazioni statali?

la legge 31 marzo 1889 n. 5992 istitutiva della IV sezione del Consiglio di Stato
l'art. 5 delle leggi comunali e provinciali approvato con R.D. 3 marzo 1934 n. 383
l'art. 16 del testo unico 26 giugno 1924 n. 1054 sul
il Testo Unico 10 gennaio 1957 n. 3 sugli impiegati civili dello Stato
Non so rispondere

39. In che cosa consiste la cosiddetta discrezionalità tecnica?

nell'interesse legittimo
nell' adempimento di un dovere
in un diritto soggettivo
in un potere di valutazione
Non so rispondere

40. L'accordo stipulato ex art. 11 della legge 241/90 e successive modifiche, sostitutivo di concessione edilizia e che autorizzi contestualmente una costruzione in contrasto con la vigente disciplina urbanistica è:

legittimo in forza del principio della autonomia negoziale dei contraenti
illegittimo e suscettibile di annullamento per errato esercizio del potere amministrativo
irregolare e suscettibile di rettifica
affetto da nullità
Non so rispondere

41. Per effetto delle disposizioni alla legge 241/90 e successive integrazioni e modificazioni, qualora ad un soggetto diverso dal destinatario del provvedimento amministrativo possa derivare un pregiudizio per effetto del provvedimento medesimo, questi ha il diritto di presentare memorie scritte o documenti?

no, mai
sì, purché presenti le memorie ed i documenti alla autorità sovraordinata a quella procedente
sì, qualora le memorie ed i documenti siano pertinenti all' oggetto del procedimento
sì, purché il destinatario del provvedimento vi acconsenta
Non so rispondere

42. Per effetto delle disposizioni della legge 241/90 e successive modifiche ed integrazioni, negli accordi tra pubbliche amministrazioni è esclusa:

la facoltà di recesso unilaterale
l'uso dell' atto scritto, salvo che la legge disponga diversamente
l'uso dell' atto scritto, salvo che la legge disponga diversamente
la sottoposizione, nel caso di contenzioso, dell' accordo alla giurisdizione del TAR in sede esclusiva
Non so rispondere

43. Nella tipologia dei provvedimenti amministrativi, quale ruolo assumono i provvedimenti autorizzatori?

attribuiscono un diritto ex novo
attribuiscono un particolare status giuridico
comprimono la posizione giuridica di un soggetto
rimuovono un limite legale all' esercizio di un diritto
Non so rispondere

44. La Direttiva n. 17/2004/CE riguarda:

i settori speciali gli appalti di forniture
gli appalti di lavori
gli appalti di servizi
gli appalti di servizi
Non so rispondere

45. In relazione all obbligo di indennizzo, così come in via generale disposto dalle disposizioni di cui al DPR 8 giugno 2001 n. 327, l apposizione di un vincolo di destinazione riferito ad un assetto territoriale di zonizzazione:

l'obbligo di indennizzo non sussiste qualora venga emesso il decreto di pubblica utilità
costituisce manifestazione di attività conformativa in quanto afferente al regime giuridico dei beni situati nella zona richiamata e pertanto non sussiste un obbligo generale di indennizzo
costituisce espressione del generale potere espropriativo e pertanto sussiste l' obbligo di indennizzo
l'obbligo di indennizzo sussiste qualora il vincolo afferisca ad un bene determinato e sia stato redatto il verbale di consistenza dei luoghi
Non so rispondere

46. In relazione alla titolarità i beni pubblici:

sono beni privati sottoposti a vincoli imposti dai poteri pubblici
sono beni privati destinati ad uso della collettività
sono beni pubblici con vincolo di destinazione militare
sono beni di proprietà di Enti pubblici e deputati al soddisfacimento di interessi pubblici
Non so rispondere

47. L'esercizio di un servizio pubblico, qualora venga affidato ad un privato, costituisce, di regola:

concessione traslativa
autorizzazione
atto di alta amministrazione
abilitazione
Non so rispondere

48. L'incompetenza relativa consiste:

nel vizio di merito dell'atto
in un ipotesi di nullità dell'atto
in un vizio di legittimità dell'atto amministrativo
in una ipotesi di difetto assoluto
Non so rispondere

49. Per effetto delle disposizioni della legge 241/90 come modificata ed integrata dalle leggi 15/05 e 80/05, nel caso di attribuzione o di vantaggi economici di qualsiasi genere il relativo

é subordinato alla predeterminazione dei criteri e delle modalità cui la amministrazione deve attenersi, nelle forme previste dai rispettivi ordinamenti
é subordinato al parere vincolante reso dalla Corte dei Conti
non è subordinato alla determinazione dei criteri e delle modalità cui l' amministrazione deve attenersi
é libero nei fini istituzionali
Non so rispondere

50. Per effetto delle disposizioni di cui alla legge 241/90 e successive modificazioni ed integrazioni, in materia da ascriversi alla competenza ed ai rapporti tra Regioni, il dissenso espresso in sede di conferenza preliminare di servizi espresso da una amministrazione preposta alla tutela della pubblica incolumità, la decisione è rimessa dalla amministrazione

alla Presidenza del Consiglio dei Ministri
al Ministro per gli affari regionali per l' adozione della decisione
alla Conferenza unificata di cui all' art. 8 del Dlgs n. 281/97
alla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano
Non so rispondere

51. Per effetto delle disposizioni di cui al DPR 28 dicembre 2000 n. 445 (T.U. in materia di documentazione amministrativa) relativamente alle domande di partecipazione a concorsi pubblici, la sottoscrizione dell interessato

deve essere autenticata dal responsabile del procedimento
non è soggetta ad autenticazione
deve essere autenticata dal dirigente l' Unità organizzativa dell' amministrazione
deve essere autenticata dal notaio
Non so rispondere

52. In materia di revoca del provvedimento amministrativo, qualora la revoca comporti pregiudizio in danno dei soggetti direttamente interessati, l amministrazione:

non è tenuta ad alcun indennizzo
richiede obbligatoriamente il parere dell' avvocatura dello Stato in relazione all' erogazione dell' indennizzo
é tenuta obbligatoriamente a provvedere al loro indennizzo
può valutare discrezionalmente l' erogazione di un indennizzo
Non so rispondere

53. In relazione ai pareri resi dal Consiglio di Stato in sede di decisione su ricorso straordinario al Capo dello Stato, chi può richiederne copia?

copia del parere può essere richiesta da chiunque e senza alcuna modalità restrittiva
il parere è acquisito agli atti istruttori del ricorso e non è ostensibile
copia del parere può essere richiesta solo a seguito di previa deliberazione del Consiglio dei Ministri
copia del parere può essere richiesta da chiunque purché il Ministro competente non abbia comunicato che il parere deve restare riservato
Non so rispondere

54. La Conferenza permanente per l innovazione tecnologica è istituita per effetto:

del Dlgs 7 marzo 2005 n. 82 "Codice dell' amministrazione digitale"
del Dlgs 28 febbraio 2005 n. 42 "Sistema pubblico di connettività e della rete internazionale della
del DPR 28 dicembre 2000 n. 445 "Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa"
della legge 9 gennaio 2004 n. 4 " Disposizioni per favorire l' accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici"
Non so rispondere

55. I soggetti privati preposti all esercizio di attività amministrativa sono tenuti all osservanza delle disposizioni di cui alla legge 241/90 come modificata ed integrata dalle leggi 15/05 e 80/05?

no, per loro natura di soggetti privati
sì, ma solo i concessionari di pubblico servizio
sì, sono tenuti all' osservanza delle disposizioni indipendentemente dalla loro natura giuridica
sì, solo nei casi tassativamente previsti per l' esercizio privato di pubbliche funzioni
Non so rispondere

56. Secondo i principi generali, quale è la differenza tra regolamento ed atto amministrativo generale?

il regolamento è caratterizzato, di regola, dalla innovatività, generalità ed astrattezza, in quanto atto formalmente amministrativo ma sostanzialmente normativo; l' atto amministrativo generale è formalmente e sostanzialmente amministrativo
il regolamento è di competenza statale; l' atto amministrativo generale è di competenza regionale
il regolamento è impugnabile innanzi alla Corte costituzionale; l' atto amministrativo generale è impugnabile dinanzi al TAR in sede di giurisdizione
non vi è alcuna differenza
Non so rispondere

57. Per effetto delle disposizioni di cui alla legge 20/94 e successive modificazioni ed integrazioni, in materia di giurisdizione e controllo della Corte dei Conti, nel caso di organi collegiali a chi si imputa la responsabilità?

a tutti i componenti del Collegio, solidalmente
al funzionario che ha esercitato le funzioni di segretario
al presidente del collegio
esclusivamente ai membri del Collegio che hanno espresso voto favorevole
Non so rispondere

58. Per effetto delle disposizioni di cui alla legge 241/90 e successive integrazioni e modificazioni, da che è presieduta la commissione per l acceso ai documenti

dal Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri
dal Presidente della Corte dei Conti o da un magistrato
dal più anziano dei parlamentari previsti dalla legge quali membri della commissione
dal Presidente dell'ARAN
Non so rispondere

59. Il decreto di espulsione dello straniero dal territorio dello Stato, ai sensi del Dlgs 286/98 sulla disciplina della immigrazione e successive modificazioni, può essere emesso e sottoscritto dal prefetto vicario?

sì, ma limitatamente ai casi in cui vi siano obiettive e gravi ragioni di impedimento del prefetto
no, perché il decreto di espulsione non rientra nella competenza prefettizia
sì, poiché il prefetto vicario può sostituirsi, in tutte le funzioni, al prefetto
no, perché in materia solo il prefetto ha la competenza istituzionale
Non so rispondere

60. Per effetto delle disposizioni di cui al Dlgs 196/03 "codice in materia di protezione dei dati personali", nel caso di violazioni alla privacy sanzionate in via amministrativa, avverso l ordinanza-ingiunzione di pagamento è ammessa opposizione:

al TAR
alla Procura della Corte dei Conti
al tribunale del luogo dove è stata commessa la violazione
al TAR in sede di giurisdizione esclusiva
Non so rispondere

61. Per effetto delle disposizioni di cui alla legge 205/2000, recante modifiche ed integrazioni alla legge 1084/71, il giudice amministrativo può conoscere delle questioni relative al risarcimento del danno e ai diritti patrimoniali conseguenziali?

sì, ma solo in sede di tutela cautelare
sì nell' ambito della propria giurisdizione
no, è competente solo il giudice ordinario
sì, ma solo in sede di giurisdizione di merito
Non so rispondere

62. Per effetto delle disposizioni di cui alla legge 205/2000, recante modifiche ed integrazioni alla legge 1084/71, il giudice amministrativo può conoscere delle questioni relative al risarcimento del danno e ai diritti patrimoniali conseguenziali?

sì, ma solo in sede di tutela cautelare
sì nell'ambito della propria giurisdizione
no, è competente solo il giudice ordinario
sì, ma solo in sede di giurisdizione di merito
Non so rispondere

63. Il giudice amministrativo può decidere nel merito le controversie esaminate in sede cautelare?

sì, purché non ci si trovi in un periodo di sospensione feriale
no, perché risulterebbe violato il principio di economicità nei mezzi
no, mai
sì, se vi è un pericolo di danno grave ed irreparabile
Non so rispondere

64. Per quanto concerne le amministrazioni dello Stato, il termine di conclusione del procedimento, ove non sia previsto per legge ovvero per regolamento, è:

di 120 giorni
di 90 giorni
di 30 giorni
di 60 giorni
Non so rispondere

65. Per effetto delle disposizioni della legge 15/05 recante modificazioni alla legge 241/90 in tema di riorganizzazione della disciplina in materia di accesso, il DPR 352/92:

dovrà essere modificato ed integrato entro 3 mesi dall' entrata in vigore della legge 15/05 con regolamento del Governo
dovrà essere modificato ed integrato entro 6 mesi dall' entrata in vigore della legge
dovrà essere modificato ed integrato entro 12 mesi dall' entrata in vigore della legge 15/05
non dovrà essere modificato
Non so rispondere

66. Cosa si intende per discrezionalità amministrativa?

un interesse collettivo
la facoltà di valutazione e di contemperamento di interessi
un interesse di fatto
un diritto soggettivo
Non so rispondere

67. Per effetto delle disposizioni di cui al decreto legislativo 120 gennaio 2005 n. 12, recanti disposizioni per l attuazione della direttiva 2001 . 40 /CE relativa al riconoscimento reciproco delle decisioni di allentamento di cittadini di Paesi terzi, quale autorità provvede all esecuzione dell espulsione?

vi provvede il prefetto
vi provvede il sindaco
vi provvede il direttore generale della AUSL
vi provvede il questore
Non so rispondere

68. Per la legge 1034/71, come modificata ed integrata dalla legge 205/2000, a seguito di quanto disposto dal TAR, l amministrazione deve provvedere:

entro e non oltre 30 giorni
entro e non oltre 60 giorni
deve attendere la nomina di un commissario
ha facoltà di provvedere
Non so rispondere

69. Avverso gli atti amministrativi definitivi, è consentito il:

ricorso in opposizione
nessun ricorso
ricorso straordinario al Capo dello Stato
ricorso gerarchico
Non so rispondere

70. Il criterio di "efficacia nell azione amministrativa" è individuato:

nel rapporto tra risorse impiegate e risultati ottenuti
nel rapporto tra risorse impiegate e obiettivi prestabiliti
nel rapporto tra tempo previsto e risultati ottenuti
nel rapporto tra risultati conseguiti ed obiettivi prestabiliti
Non so rispondere

71. In quali casi il giudice ordinario può pronunciare una sentenza a carattere costitutivo ?

mai
solo nei casi in cui il provvedimento amministrativo sia viziato da eccesso di potere
qualora la pronuncia non sia diretta ad incidere sull' esercizio di poteri autoritativi della PA
sempre
Non so rispondere

72. Gli interessi di fatto sono censurabili davanti al giudice amministrativo?

no, perché è competente la Corte dei Conti
no, in quanto privi di tutela giurisdizionale
si
no, perché è competente il giudice ordinario
Non so rispondere

73. Quale delle seguenti normative riguarda gli appalti pubblici nei settori esclusi, in attuazione delle direttive comunitarie?

decreto legislativo 17 marzo 1995 n. 158
DPR 21 dicembre 1999 n. 554
decreto legislativo 17 marzo 1995
decreto legislativo 24 luglio 1992 n. 358
Non so rispondere

74. Ai sensi del Dlgs 165/01, nelle Pubbliche Amministrazioni la libertà e l attività sindacale rimangono tutelate nelle forme previste dalle disposizioni della legge n. 300 del 20 maggio 1970 (c.d. Statuto dei lavoratori)?

no, mai
solo in alcuni casi specificamente indicati dal Dlgs 29/93
sì, lo sono
sì, ma solo nelle Pubbliche Amministrazioni con più di 30 dipendenti
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate