• Accedi • Iscriviti gratis
  • Istruttore Amministrativo C1 (d.lgs 267_2000, regolarita' tecnica, regolarita' contabile, l.241_1990)

    Tempo trascorso
    -

    1. DISPONE IL D.LGS. N. 267_2000 CHE IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA....

    É L'ORGANO RESPONSABILE DELL'AMMINISTRAZIONE DELLA PROVINCIA.
    É L'UNICO ORGANO CHE NEL TERRITORIO PROVINCIALE PUÔ EMETTERE ORDINANZE CONTINGIBILI E URGENTI.
    É L'UNICO ORGANO DI GOVERNO DELL'AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE.
    Non so rispondere

    2. SU OGNI PROPOSTA DI DELIBERAZIONE SOTTOPOSTA ALLA GIUNTA PROVINCIALE CHE NON SIA MERO ATTO DI INDIRIZZO DEVE ESSERE RICHIESTO IL PARERE IN ORDINE ALLA REGOLARITÀ TECNICA DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO INTERESSATO?

    NO, NON DEVE ESSERE RICHIESTO ALCUN PARERE.
    SI, LO PREVEDE ESPRESSAMENTE L'ART. 49 DEL D.LGS. N. 267/2000.
    NO, L'UNICO PARERE CHE DEVE ESSERE RICHIESTO Ë QUELLO SULLA REGOLARIT CONTABILE.
    Non so rispondere

    3. SU OGNI PROPOSTA DI DELIBERAZIONE SOTTOPOSTA AL CONSIGLIO PROVINCIALE CHE COMPORTI IMPEGNO DI SPESA O DIMINUZIONE DI ENTRATA DEVE ESSERE RICHIESTO, TRA L'ALTRO, IL PARERE IN ORDINE ALLA REGOLARITÀ CONTABILE. A NORMA DI QUANTO DISPONE IL D.LGS. N. 267/2000 CHI RILASCIA TALE PARERE?

    IL COMMISSARIO DI GOVERNO.
    IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO INTERESSATO.
    IL RESPONSABILE DI RAGIONERIA.
    Non so rispondere

    4. NELLA COMUNICAZIONE DI AVVIO DEL PROCEDIMENTO DI CUI ALLA LEGGE N. 241_1990 DEVE ESSERE INDICATA LA DATA ENTRO LA QUALE DEVE CONCLUDERSI IL PROCEDIMENTO ?

    SI, MA SOLO NEL CASO DI INDIZIONE DI CONFERENZA DI SERVIZI.
    SI, DEVE ESSERE INDICATA ANCHE LA DATA ENTRO CUI IL PROCEDIMENTO DEVE CONCLUDERSI ED I RIMEDI ESPERIBILI IN CASO DI INERZIA DELL'AMMINISTRAZIONE.
    NO, DEVONO ESSERE INDICATE L'AMMINISTRAZIONE COMPETENTE, L'OGGETTO DEL PROCEDIMENTO PROMOSSO, L'UFFICIO E LA PERSONA RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO.
    Non so rispondere

    5. IL T.U. DELLE LEGGI SULL'ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI HA CONFERITO AI COMUNI E ALLE PROVINCE NUMEROSE FORME DI AUTONOMIA. TRA ESSE È COMPRESA L'AUTONOMIA FINANZIARIA? A) IL T.U. DELLE LEGGI SULL'ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI HA CONFERITO AI COMUNI E ALLE PROVINCE NUMEROSE FORME DI AUTONOMIA. TRA ESSE È COMPRESA L'AUTONOMIA FINANZIARIA?

    SI, NELL'AMBITO DEI PROPRI STATUTI E REGOLAMENTI E DELLE LEGGI DI COORDINAMENTO DELLA FINANZA PUBBLICA.
    SI, IL T.U. HA CONFERITO AI COMUNI E ALLE PROVINCE SOLO AUTONOMIA STATUTARIA E FINANZIARIA.
    NO, IL T.U. HA CONFERITO AI COMUNI E ALLE PROVINCE SOLO AUTONOMIA STATUTARIA, NORMATIVA, ORGANIZZATIVA E AMMINISTRATIVA.
    Non so rispondere

    6. LA LEGGE N. 241/1990 IN MATERIA DI PARTECIPAZIONE DEGLI INTERESSATI AL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO DISPONE CHE L'AMMINISTRAZIONE PUBBLICA PROVVEDE A DARE NOTIZIA DELL'AVVIO DEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO, DI NORMA, MEDIANTE....

    MESSA A DISPOSIZIONE PRESSO L'ENTE DEGLI ATTI DEL PROCEDIMENTO.
    COMUNICAZIONE PERSONALE.
    AVVISO PUBBLICO AFFISSO ALL'ALBO DELL'ENTE.
    Non so rispondere

    7. AI SENSI DELL'ART. 14 DELLA LEGGE N. 241/1990, QUALORA SIA OPPORTUNO EFFETTUARE UN ESAME CONTESTUALE DI VARI INTERESSI PUBBLICI COINVOLTI IN UN PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO, L'AMMINISTRAZIONE PROCEDENTE....

    INTERPELLA LE AMMINISTRAZIONI INTERESSATE.
    INDICE DI REGOLA UNA CONFERENZA DI SERVIZI.
    INVITA LE PERSONE INTERESSATE.
    Non so rispondere

    8. AI SENSI DELL'ART. 48 DEL D.LGS. N. 267_2000 LA GIUNTA PROVINCIALE....

    APPROVA LA CONCESSIONE DEI PUBBLICI SERVIZI.
    APPROVA LA COSTITUZIONE DI ISTITUZIONI E DI AZIENDE SPECIALI.
    COLLABORA CON IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA NEL GOVERNO DELLA PROVINCIA ED OPERA ATTRAVERSO DELIBERAZIONI COLLEGIALI.
    Non so rispondere

    9. IL CONTENUTO DI UN ATTO AMMINISTRATIVO....

    DEVE ESSERE DETERMINATO O DETERMINABILE.
    NON PUÔ ESSERE EVENTUALE.
    NON PUÔ ESSERE CARATTERIZZATO DALLA PRESENZA DI ELEMENTI ACCIDENTALI.
    Non so rispondere

    10. L'ABROGAZIONE DELL'ATTO AMMINISTRATIVO....

    RICORRE QUANDO CON PROVVEDIMENTO "AD HOC" SI PRECLUDE AD UN DETERMINATO ATTO AMMINISTRATIVO DI PRODURRE I SUOI EFFETTI PER UN DETERMINATO LASSO DI TEMPO.
    RICORRE QUANDO VIENE MODIFICATO PARZIALMENTE UN PRECEDENTE ATTO AMMINISTRATIVO.
    RICORRE QUANDO VIENE RITIRATO UN ATTO AMMINISTRATIVO PER IL SOPRAVVENIRE DI NUOVE CIRCOSTANZE DI FATTO CHE RENDONO L'ATTO NON PIÚ RISPONDENTE AL PUBBLICO INTERESSE.
    Non so rispondere