Diritto Penale (falsa testimonianza, reati monosoggettivi, querela, delitto di crollo di costruzioni, pena discrezionalmente)

Tempo trascorso
-

1. La falsa testimonianza è un delitto contro:

La fede pubblica
L’autorità delle decisioni giudiziarie
L’amministrazione della giustizia
La Pubblica Amministrazione
L’ordine pubblico
Non so rispondere

2. I reati monosoggettivi possono essere commessi:

Necessariamente da un solo soggetto attivo
Da uno o più soggetti attivi
Necessariamente ai danni di un solo soggetto passivo
Necessariamente in danno di un unico bene giuridico
Necessariamente con una sola azione od omissione
Non so rispondere

3. La querela sporta nei confronti di uno solo degli autori del reato si estende di diritto anche agli altri soggetti attivi?

Si, ma solo per i reati per i quali il concorso di persone era necessario
No, in nessun caso
No, tranne le eccezioni espressamente indicate dalla legge
Si, ma solo per taluni reati espressamente indicati dalla legge
Si, in ogni caso
Non so rispondere

4. Qualora un delitto punibile a querela della persona offesa sia commesso in danno del Presidente della Repubblica:

La querela è sporta personalmente dal Presidente
Alla querela è sostituita la richiesta del Ministro della Giustizia
Nessun delitto punibile a querela può essere commesso in danno del Presidente della Repubblica
Alla querela è sostituita l’istanza del Ministro della Giustizia
Alla querela è sostituita la richiesta del Presidente del Consiglio dei Ministri
Non so rispondere

5. Il delitto di crollo di costruzioni o altri disastri dolosi è compreso fra i delitti contro:

L’ordine pubblico
L’economia pubblica, l’industria ed il commercio
La persona
L’incolumità pubblica
La personalità dello Stato
Non so rispondere

6. Nei limiti fissati dalla legge, può il Giudice applicare la pena discrezionalmente?

Si, indicando i motivi che giustificano l’uso di tale potere discrezionale
Si, ma tale potere discrezionale è riservato solo ai giudizi di appello
No
Si, ma tale potere discrezionale è riservato solo ai giudizi di primo grado
Si, ma solo per i reati che prevedono esclusivamente pene pecuniarie
Non so rispondere

7. La capacità a delinquere del reo e la gravità del reato incidono:

Sulla natura del reato
Sulle circostanze attenuanti o aggravanti del reato
Sulla quantificazione della pena
Sull’elemento psicologico del reato
Sull’elemento oggettivo del reato
Non so rispondere

8. L’esecuzione della pena è obbligatoriamente differita:

Se deve aver luogo nei confronti di madre di infante di età inferiore a 18 mesi
Se deve aver luogo nei confronti di una donna incinta, anche se si tratti di pena pecuniaria
Se deve aver luogo nei confronti di madre di infante di età inferiore ad anni 3
Se deve aver luogo nei confronti di persona affetta da AIDS conclamata
Se deve aver luogo nei confronti di persona affetta da AIDS conclamata o, comunque, che si trovi in condizioni di grave infermità fisica
Non so rispondere

9. In quali casi l’amnistia si applica ai delinquenti abituali?

Mai, senza eccezioni
Mai, salvo che il decreto disponga diversamente
Sempre, salvo che il decreto disponga diversamente
Sempre, senza eccezioni
Dipende dalla tipologia del reato commesso
Non so rispondere

10. L’amnistia è applicabile anche ai delinquenti per tendenza?

No, senza eccezioni
Dipende dalla tipologia del reato commesso
Si, salvo che il decreto disponga diversamente
Si, senza eccezioni
No, salvo che il decreto disponga diversamente
Non so rispondere