• Accedi • Iscriviti gratis
  • Diritto Civile (associazione)

    Tempo trascorso
    -

    1. L'autorità amministrativa, anziché all'estinzione, può provvedere alla trasformazione della fondazione, tranne nel caso che:

    Lo scopo originario della fondazione sia stato raggiunto
    Gli amministratori, preventivamente sentiti, manifestino il loro dissenso
    I fondi disponibili si siano rivelati insufficienti per il raggiungimento dell'originario scopo
    I fatti che darebbero luogo alla trasformazione sono considerati, nell'atto di fondazione, come causa di estinzione
    Lo scopo originario della fondazione sia divenuto difficilmente raggiungibile
    Non so rispondere

    2. Ai sensi del codice civile, possono gli amministratori di una fondazione compiere nuove operazioni dal momento in cui viene loro comunicato il provvedimento che dichiara l'estinzione della fondazione stessa?

    Sì, impegnando validamente l'ente e senza rispondere personalmente e solidalmente insieme con esso
    No, e qualora trasgrediscano a questo divieto assumono responsabilità personale e solidale
    Sì, ma solo se autorizzati dall'assemblea, senza rispondere personalmente e solidalmente insieme con l'ente
    Sì, purché si tratti di atti di straordinaria amministrazione e senza assumere responsabilità personale e solidale
    Sì, e senza limiti
    Non so rispondere

    3. Ai sensi del codice civile, nel caso di devoluzione dei beni di una fondazione, i creditori della stessa che durante la liquidazione non hanno fatto valere il loro credito possono chiedere il pagamento a coloro ai quali i beni sono stati devoluti?

    Sì, entro l'anno dalla chiusura della liquidazione, in proporzione e nei limiti di ciò che hanno ricevuto coloro ai quali i beni sono stati devoluti
    Sì, entro i termini di prescrizione del diritto di credito e senza alcuna limitazione
    Sì, ma solo se la devoluzione ha avuto per oggetto beni immobili
    No, mai
    Sì, sempre e senza limiti
    Non so rispondere

    4. Ai sensi del codice civile, i singoli associati di un'associazione non riconosciuta possono chiedere la divisione del fondo comune finché dura l'associazione stessa?

    Sì, purché prestino idonea garanzia
    No
    Sì, purché il fondo comune sia di valore superiore a cinquantamila euro
    Sì, purché ci sia l'autorizzazione del Prefetto
    Non so rispondere

    5. Ai sensi del codice civile, per le obbligazioni delle associazioni non riconosciute assunte dalle persone che le rappresentano rispondono:

    Le sole associazioni con il fondo comune
    Solo coloro che hanno agito in nome e per conto dell'associazione
    Tutti gli associati personalmente e solidalmente tra loro
    Le persone che hanno agito in nome e per conto dell'associazione e, in via sussidiaria, tutti gli altri associati
    Le associazioni con il fondo comune e, personalmente e solidalmente, le persone che hanno agito in nome e per conto dell'associazione medesima
    Non so rispondere

    6. Ai sensi del codice civile, quale requisito di forma è richiesto per la valida costituzione di un comitato per il quale non verrà chiesto il riconoscimento?

    La scrittura privata
    Nessuno
    L'atto pubblico
    La scrittura privata autenticata
    Il testamento
    Non so rispondere

    7. Ai sensi del codice civile, il comitato non riconosciuto può stare in giudizio nella persona:

    Di qualsiasi partecipante
    Del Presidente
    Dell'organizzatore
    Di nessuno, non potendo essere parte di un giudizio
    Del Prefetto
    Non so rispondere

    8. Ai sensi del codice civile, nei comitati che non abbiano ottenuto la personalità giuridica, chi risponde delle obbligazioni assunte?

    Tutti i componenti del comitato medesimo, personalmente e solidalmente
    Il solo comitato nei limiti del fondo raccolto
    Tutti i componenti del comitato ed i sottoscrittori delle oblazioni, in solido tra loro
    I soli organizzatori
    Il comitato nei limiti del fondo raccolto e gli organizzatori in proprio
    Non so rispondere

    9. Da chi è stabilita, ai sensi del codice civile, la devoluzione dei beni del comitato, in caso di insufficienza dei fondi per il raggiungimento dello scopo, o di irraggiungibilità dello stesso, od in caso di avvenuto raggiungimento dello scopo con residuo di fondi?

    Dal Presidente del comitato
    Da tutti i partecipanti del comitato e dai sottoscrittori
    Dai promotori ed organizzatori dello stesso
    Dall'autorità governativa, se detta devoluzione non è stata disciplinata al momento della costituzione
    Dal Prefetto
    Non so rispondere

    10. Qual è, ai sensi del codice civile, il luogo di residenza della persona fisica?

    Quello in cui ha stabilito la sede principale dei suoi affari ed interessi
    Quello in cui lavora
    Quello in cui paga le imposte
    Quello dichiarato al posto di polizia locale
    Quello in cui ha l'abituale dimora
    Non so rispondere