Dir. amministrativo (archivi notarili)

Tempo trascorso
-

1. Gli archivi notarili versano gli atti notarili ricevuti dai notai che cessarono l'esercizio professionale:

Anteriormente all'ultimo decennio
Anteriormente all'ultimo cinquantennio
Immediatamente
Mai
Anteriormente all'ultimo centennio
Non so rispondere

2. Gli atti della Presidenza della Repubblica sono conservati:

Presso l'archivio centrale dello Stato
Presso gli archivi di Stato, previa la loro ripartizione, a meno che non se ne renda necessario il trasferimento, in tutto o in parte, ad altri enti
Presso il proprio archivio storico, secondo le determinazioni assunte dal Presidente della Repubblica
Presso gli archivi di Stato, previa la loro ripartizione, secondo determinazioni assunte dal Presidente della Repubblica, su proposta del Segretario generale della Presidenza della Repubblica
Presso gli archivi del Ministero dell'Interno, previa la loro ripartizione, secondo determinazioni assunte dal Presidente della Repubblica
Non so rispondere

3. Gli immobili d'interesse storico, archeologico e artistico, le raccolte dei musei, delle pinacoteche, degli archivi, delle biblioteche, se appartenenti allo Stato o agli enti territoriali:

Non costituiscono il demanio storico
Costituiscono il demanio storico, artistico, archivistico bibliografico, e sono assoggettati al regime proprio del demanio pubblico
non sono caratterizzati da alcuna particolare disposizione
sono assoggettati al regime proprio del demanio pubblico, e possono essere alienati senza l'autorizzazione del Ministero dei beni culturali
Non sono assoggettati al regime proprio del demanio pubblico, è possono anche essere alienati senza autorizzazione del Ministero per i Beni e Attività Culturali
Non so rispondere

4. E' possibile l'autorizzazione per l'alienazione riguardante archivi o singoli documenti, appartenenti a persone giuridiche private senza fini di lucro, che rivestono notevole interesse storico?

Sì, purché l'acquirente sia un ente pubblico
Sì, sempre
No nel caso che l'acquirente sia un ente pubblico
Sì, qualora non ne derivi un grave danno alla conservazione e al pubblico godimento dei beni
No, mai
Non so rispondere

5. Nelle materie depenalizzate l'autorità che ha emesso l'ordinanza:

Deve stare in giudizio in persona di funzionario addetto al servizio del contenzioso
Deve stare in giudizio con l'assistenza del servizio legale della Prefettura
Deve farsi rappresentare dall'Avvocatura dello Stato
Non può stare in giudizio
Può stare in giudizio personalmente
Non so rispondere

6. Nelle materie depenalizzate l'opponente a ordinanza ingiunzione:

Può stare in giudizio personalmente
Deve presentarsi in giudizio personalmente o a mezzo di difensore o di delegato all'udienza di comparizione, pena l'inammissibilità dell'opposizione
Può farsi rappresentare da proprio delegato di fiducia, nominato anche verbalmente
Può stare in giudizio solo col patrocinio un congiunto
Può stare in giudizio solo col patrocinio di Avvocato
Non so rispondere

7. In materia di depenalizzazione l'autorità giudiziaria o amministrativa che ha applicato la sanzione pecuniaria per una violazione amministrativa può disporre:

La sospensione della sanzione per cinque anni a condizione che l'interessato non compia nel quinquennio altra violazione della stessa specie
La riduzione della sanzione fino ad un quinto del suo ammontare
Su richiesta dell'interessato che si trovi in condizioni economiche disagiate, che la sanzione medesima venga pagata in rate mensili
La riduzione della sanzione fino ad un terzo del suo ammontare
Anche d'ufficio, che la sanzione medesima venga pagata in rate mensili non superiori ventiquattro
Non so rispondere

8. In materia di depenalizzazione il diritto a riscuotere le somme dovute per le violazioni amministrative indicate dalla legge:

Si prescrive nel termine di cinque anni dal giorno in cui é stata commessa la violazione
É imprescrittibile
Si prescrive nel termine di due anni dalla data dell'ordinanza ingiunzione
Si prescrive nel termine di quattro anni dalla data dell'ordinanza ingiunzione
Si prescrive nell'ordinario termine decennale
Non so rispondere

9. Quali dei seguenti giudizi rientrano tra le attribuzioni della Corte dei Conti?

A norma della legge 24 novembre 1981, n 689, i proventi delle sanzioni amministrative sono devoluti
Giudizi esclusivamente sulle responsabilità per reati commessi da pubblici funzionari, retribuiti dallo Stato, nell'esercizio delle loro funzioni
Giudizi sulle responsabilità per danni arrecati a terzi da pubblici funzionari, retribuiti dallo Stato, nell'esercizio delle loro funzioni
Giudizi sulle responsabilità per danni arrecati all'erario da pubblici funzionari, retribuiti dallo Stato, nell'esercizio delle loro funzioni
Giudizi esclusivamente sulle responsabilità per danni arrecati all'erario da pubblici funzionari, retribuiti dallo Stato, al di fuori dell'eserciziodelle loro funzioni
Non so rispondere

10. A norma della legge sulla depenalizzazione non può essere assoggettato a sanzione amministrativa:

Chi non aveva, in base ai criteri indicati in un apposito regolamento Ministeriale, la capacità di intendere e di volere
Chi era in stato di incapacità da lui dolosamente, ma non colposamente preordinato
Chi, al momento del fatto, non aveva compiuto ventuno anni
Chi, al momento del fatto, non aveva compiuto venti anni
Chi non aveva, in base ai criteri indicati nel codice penale, la capacità di intendere e di volere
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate