• Accedi • Iscriviti gratis
  • Dir. amministrativo (armi comuni)

    Tempo trascorso
    -

    1. In quali circostanze al cittadino extracomunitario è rilasciato il permesso di soggiorno per motivi familiari ?

    Solo agli stranieri regolarmente soggiornanti da almeno un mese che abbiano contratto matrimonio nel territorio dello Stato con cittadini di uno Stato membro dell'Unione Europea
    Solo agli stranieri regolarmente soggiornanti da non oltre novanta giorni che abbiano contratto matrimonio nel territorio dello Stato con cittadini di uno Stato membro dell'Unione Europea
    Allo straniero che ha fatto ingresso in Italia con visto di ingresso per ricongiungimento familiare ;
    In nessun caso
    Solo al cittadino comunitario che ha in corso esclusivamente la procedura di riconoscimento della cittadinanza italiana
    Non so rispondere

    2. Può essere iscritto sul permesso di soggiorno il figlio minore della straniero con questi convivente e regolarmente soggiornante e sino a quale età?

    No, non è iscritto nel permesso di soggiorno o nella lungosoggiorno di uno o di entrambi ma è sempre rilasciato un permesso di soggiorno per motivi familiari valido fino al compimento della maggiore età.
    È iscritto nel permesso di soggiorno o nella lungosoggiorno di uno o di entrambi i genitori fino al compimento del diciottesimo anno di età e al compimento del diciottesimo anno di età è rilasciato un permesso di soggiorno per motivi familiari.
    È iscritto nel permesso di soggiorno o nella lungosoggiorno di uno o di entrambi i genitori fino al compimento del decimo anno di età e al compimento del quattordicesimo anno di età è rilasciato un permesso di soggiorno per motivi familiari valido fino al compimento della maggiore età.
    È iscritto nel permesso di soggiorno o nella lungosoggiorno di uno o di entrambi i genitori fino al compimento del quattordicesimo anno di età e al compimento del quattordicesimo anno di età è rilasciato un permesso di soggiorno per motivi familiari valido fino al compimento della maggiore età.
    È sempre iscritto nel permesso di soggiorno o nella lungosoggiorno di uno o di entrambi i genitori fino al compimento della maggiore età
    Non so rispondere

    3. Quale è, tra le seguenti, la definizione di arma da guerra agli effetti delle leggi di pubblica sicurezza?

    Sono armi da guerra tutte le armi da sparo
    Sono armi da guerra le armi di ogni specie che, per la loro spiccata potenzialità di offesa, sono o possono essere destinate al moderno armamento delle truppe nazionali o estere per l'impiego bellico.
    Sono armi da guerra le armi di ogni specie che, per la loro spiccata potenzialità di offesa, sono acquistabili in armeria
    Sono armi da guerra esclusivamente tutte le armi bianche
    Sono armi da guerra, esclusivamente , le armi delle truppe NATO per l'impiego bellico.
    Non so rispondere

    4. Chi intende importare armi comuni da sparo in numero superiore a tre, nel corso dello stesso anno solare, ed è senza licenza dovrà ottenere:

    La licenza del Prefetto, prevista dall'articolo 31 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza 18 giugno 1931, n. 773, e deve munirsi di apposita licenza del Prefetto della provincia in cui l'interessato ha la propria residenza anagrafica
    La licenza del Questore, prevista dall'articolo 31 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza 18 giugno 1931, n. 773, e deve munirsi di apposita licenza del Questore della provincia in cui l'interessato ha la propria residenza anagrafica
    La licenza del Ministero della Difesa, prevista dall'articolo 31 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza 18 giugno 1931, n. 773, e deve munirsi di apposita licenza del Questore della provincia in cui l'interessato ha la propria residenza anagrafica
    La licenza del Questore, prevista dall'articolo 31 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza 18 giugno 1931, n.773, e deve munirsi di apposita licenza del Prefetto della provincia in cui l'interessato ha la propria residenza anagrafica.
    La licenza del Ministero della Difesa, prevista dall'articolo 31 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza 18 giugno 1931, n. 773, e deve munirsi di apposita licenza del Prefetto della provincia in cui l'interessato ha la propria residenza anagrafica
    Non so rispondere

    5. È vietata la locazione o il comodato delle armi da guerra, armi tipo guerra e munizioni da guerra?

    SI. Sempre
    Si. Salvo che si tratti di armi per uso scenico, ovvero di armi destinate ad uso sportivo
    Si Salvo che si tratti di armi per uso scenico, ovvero di armi destinate alla difesa della proprietà
    Si. Salvo che si tratti di armi per uso scenico, overo destinate alla collezione ovvero di armi comunque non destinate esigenze di studio
    No. Mai
    Non so rispondere

    6. Quali armi sono considerate clandestine dalle leggi speciali di P.S.?

    Le armi da guerra, oggetto di furto, i cui numeri, contrassegni e sigle di matricola sono stati rimossi
    Esclusivamente tutte le armi da guerra
    Le armi comuni da sparo catalogate ed oggetto di furto
    Mai in nessun caso
    Le armi comuni da sparo non catalogate e le armi comuni e le canne sprovviste dei numeri, dei contrassegni e delle sigle e numeri di matricola
    Non so rispondere

    7. Agli stranieri è consentito l'accesso ai corsi universitari, a parità di condizioni con gli studenti italiani:

    Qualora siano cittadini dell'Unione Europea titolari di lungosoggiorno, ovvero di permesso di soggiorno per lavoro subordinato o per lavoro autonomo, per motivi familiari, per asilo politico, per asilo umanitario, o per motivi religiosi
    No.limitatamente per quote riservate agli stranieri europei titolari di lungosoggiorno, di permesso di soggiorno per lavoro subordinato o per lavoro autonomo, per motivi familiari, per asilo politico, per asilo umanitario, per motivi religiosi o turismo
    Qualora siano muniti di lungosoggiorno, ovvero di permesso di soggiorno per lavoro subordinato o per lavoro autonomo, per motivi familiari, per asilo politico, per asilo umanitario, o per motivi religiosi
    Perché comunitari
    Perché si trovino residenti all'estero e ne facciano richiesta e a prescindere dalle quote di ingresso
    Non so rispondere

    8. I centri di accoglienza per stranieri sono predisposti dalle regioni:

    Esclusivamente in strutture ospitanti cittadini da espellere
    Anche in strutture ospitanti cittadini italiani o cittadini di altri Paesi dell'Unione Europea, stranieri regolarmente soggiornanti per motivi diversi dal turismo, che siano temporaneamente impossibilitati a provvedere autonomamente alle proprie esigenze alloggiative e di sussistenza
    Anche in strutture ospitanti cittadini italiani o cittadini di altri Paesi dell'Unione Europea, stranieri non regolarmente soggiornanti, che siano impossibilitati a provvedere autonomamente alle proprie esigenze alloggiative e di sussistenza
    In strutture diverse da quelle ospitanti cittadini italiani o cittadini di altri Paesi dell'Unione Europea, stranieri regolarmente soggiornanti anche per motivi di turismo, che siano temporaneamente impossibilitati a provvedere autonomamente alle proprie esigenze alloggiative e di sussistenza
    Anche in strutture ospitanti cittadini italiani o cittadini di altri Paesi dell'Unione Europea, stranieri regolarmente soggiornanti per motivi diversi dal turismo, che siano muniti di decreto di espulsione del Prefetto
    Non so rispondere

    9. Le misure di integrazione sociale previste dal art 40 dpr 286/98,sono riservate:

    Agli stranieri appartenenti a Paesi dell'Unione Europea perché dimostrino di essere in regola con le norme che disciplinano il soggiorno in Italia ai sensi delle leggi e regolamenti vigenti in materia
    Ai cittadini italiani, agli stranieri appartenenti e non a Paesi dell'Unione Europea che dimostrino in quest'ultimo caso di essere in regola con le norme che disciplinano il soggiorno in Italia ai sensi delle leggi e regolamenti vigenti in materia
    Agli stranieri non appartenenti a Paesi dell'Unione Europea che dimostrino di essere in regola con le norme che disciplinano il soggiorno in Italia ai sensi delle leggi e regolamenti vigenti in materia
    Ai cittadini italiani che si trovino in stato di povertà
    Agli stranieri non appartenenti a Paesi dell'Unione Europea che a qualsiasi titolo dimorano in Italia
    Non so rispondere

    10. Il titolo di soggiorno per gli stranieri di breve o lunga durata entrati regolarmente nel territorio nazionale deve essere rilasciato esclusivamente:

    Dal Prefetto
    Dal Procuratore della Repubblica
    Dal Comandante Provinciale dell'Arma dei Carabinieri
    Dal Questore
    Dal Ministro degli Esteri
    Non so rispondere