• Accedi • Iscriviti gratis
  • Dir. amministrativo (l'espulsione dello straniero)

    Tempo trascorso
    -

    1. Da quale autorità è disposta l'espulsione amministrativa dello straniero:

    Dal Questore quando lo straniero sia entrato nel territorio dello Stato sottraendosi ai controlli di frontiera e non è stato respinto
    Dal Sindaco quando lo straniero sia entrato nel territorio dello Stato sottraendosi ai controlli di frontiera e non è stato respinto
    Dal Prefetto quando lo straniero sia entrato nel territorio dello Stato sottraendosi ai controlli di frontiera e non è stato respinto
    Dal Giudice quando lo straniero sia entrato nel territorio dello Stato sottraendosi ai controlli di frontiera e non è stato respinto
    Dal TAR quando lo straniero sia entrato nel territorio dello Stato sottraendosi ai controlli di frontiera e non è stato respinto
    Non so rispondere

    2. In quali circostanze il Prefetto dispone l'espulsione dello straniero:

    Si è trattenuto nel territorio dello Stato senza aver chiesto il permesso di soggiorno nel termine prescritto, salvo che il ritardo sia dipeso da forza maggiore, ovvero quando il permesso di soggiorno è stato revocato o annullato, ovvero è scaduto da più di sessanta giorni e non è stato chiesto il rinnovo
    Si è trattenuto nel territorio dello Stato senza aver chiesto il permesso di soggiorno nel termine prescritto, salvo che il ritardo sia dipeso da forza maggiore, ovvero quando il Sindaco revoca il permesso di soggiorno, ovvero è scaduto
    Si è trattenuto nel territorio dello Stato senza aver chiesto il permesso di soggiorno nel termine prescritto, salvo che il ritardo sia dipeso da forza maggiore, ovvero quando lo stesso Prefetto revoca il permesso di soggiorno
    Si è trattenuto nel territorio dello Stato avendo chiesto il permesso di soggiorno nel termine prescritto, ma ancora l'amministrazione non ha proceduto al rilascio
    Si è trattenuto nel territorio dello Stato senza aver chiesto il permesso di soggiorno nel termine prescritto, salvo che il ritardo sia dipeso da forza maggiore, ovvero quando il permesso di soggiorno è stato revocato o annullato, ovvero è scaduto da più di un anno e non è stato chiesto il rinnovo
    Non so rispondere

    3. Qualora non sia possibile eseguire con immediatezza l'espulsione mediante accompagnamento alla frontiera quale autorità interviene il:

    Questore dispone che lo straniero sia trattenuto per il tempo strettamente necessario presso il centro di permanenza temporanea e assistenza più vicino, tra quelli individuati o costituiti con decreto del Ministro dell'Interno
    Prefetto dispone che lo straniero sia trattenuto per il tempo strettamente necessario presso il centro di permanenza temporanea e assistenza più vicino, tra quelli individuati o costituiti con decreto del Ministro dell'Interno
    Sindaco dispone che lo straniero sia trattenuto per il tempo strettamente necessario presso il centro di permanenza temporanea e assistenza più vicino, tra quelli individuati o costituiti con decreto del Ministro dell'Interno
    L'operatore sociale dispone che lo straniero sia trattenuto per il tempo strettamente necessario presso il centro di permanenza temporanea e assistenza più vicino, tra quelli individuati o costituiti con decreto del Ministro dell'Interno
    TAR dispone che lo straniero sia trattenuto per il tempo strettamente necessario presso il centro di permanenza temporanea e assistenza più vicino, tra quelli individuati o costituiti con decreto del Ministro dell'Interno
    Non so rispondere

    4. Quale autorità rilascia allo straniero la speciale autorizzazione a rientrare in Italia qualora sia parte offesa:

    Prefetto anche per il tramite di una rappresentanza diplomatica o consolare su documentata richiesta della parte offesa o dell'imputato o del difensore
    Procuratore della Repubblica anche per il tramite di una rappresentanza diplomatica o consolare su documentata richiesta della parte offesa o dell'imputato o del difensore
    Giudice anche per il tramite di una rappresentanza diplomatica o consolare su documentata richiesta della parte offesa o dell'imputato o del difensore
    Sindaco anche per il tramite di una rappresentanza diplomatica o consolare su documentata richiesta della parte offesa o dell'imputato o del difensore
    Questore anche per il tramite di una rappresentanza diplomatica o consolare su documentata richiesta della parte offesa o dell'imputato o del difensore
    Non so rispondere

    5. Il Prefetto procedere all'espulsione nei confronti, ad eccezione:

    Degli stranieri minori di anni ventuno, degli stranieri in possesso della lungosoggiorno delle donne in stato di gravidanza o nei sei mesi successivi alla nascita del figlio cui provvedono
    Degli stranieri minori di anni ventuno, degli stranieri in possesso della lungosoggiorno delle donne in stato di gravidanza o nei dodici mesi successivi alla nascita del figlio cui provvedono
    Degli stranieri minori di anni diciotto, degli stranieri in possesso della lungosoggiorno delle donne in stato di gravidanza o nei sei mesi successivi alla nascita del figlio cui provvedono
    Degli stranieri minori di anni venti, degli stranieri in possesso della lungosoggiorno delle donne in stato di gravidanza o nei diciotto mesi successivi alla nascita del figlio cui provvedono
    Degli stranieri minori di anni dieci, degli stranieri in possesso della lungosoggiorno delle donne in stato di gravidanza o nei due mesi successivi alla nascita del figlio cui provvedono
    Non so rispondere

    6. Il datore di lavoro che intende assumere in Italia uno straniero, residente all'estero, deve presentare la domanda presso quale ufficio ?

    Presentare al Questore richiesta nominativa di Nulla Osta al lavoro; idonea documentazione relativa alle modalità di sistemazione alloggiativa per il lavoratore straniero.
    Presentare allo sportello unico regionale per l'immigrazione richiesta nominativa di Nulla Osta al lavoro; idonea documentazione relativa alle modalità di sistemazione alloggiativa propria.
    Presentare allo sportello unico comunale per l'immigrazione richiesta nominativa di Nulla Osta al lavoro; idonea documentazione relativa alle modalità di sistemazione alloggiativa per il lavoratore straniero;
    Presentare allo sportello unico per l'immigrazione richiesta nominativa di Nulla Osta al lavoro; idonea documentazione relativa alle modalità di sistemazione alloggiativa per il lavoratore straniero.
    Presentare allo sportello presso la Direzione Regionale del Lavoro richiesta nominativa di Nulla Osta al lavoro; idonea documentazione relativa alle modalità di sistemazione alloggiativa per il lavoratore straniero.
    Non so rispondere

    7. Quale è il periodo di validità dell''autorizzazione al lavoro stagionale per gli stranieri:

    Da sei mesi ad un massimo di dodici mesi, in corrispondenza della durata del lavoro stagionale richiesto, anche con riferimento all'accorpamento di gruppi di lavori di più breve periodo da svolgere presso diversi datori di lavoro
    Da un anno ad un massimo di due, in corrispondenza della durata del lavoro stagionale richiesto, anche con riferimento all'accorpamento di gruppi di lavori di più breve periodo da svolgere presso diversi datori di lavoro
    Da otto giorni ad un massimo di un mese, in corrispondenza della durata del lavoro stagionale richiesto, anche con riferimento all'accorpamento di gruppi di lavori di più breve periodo da svolgere presso diversi datori di lavoro
    Da venti giorni ad un massimo di tre mesi, in corrispondenza della durata del lavoro stagionale richiesto, anche con riferimento all'accorpamento di gruppi di lavori di più breve periodo da svolgere presso diversi datori di lavoro
    Da venti giorni ad un massimo di nove mesi, in corrispondenza della durata del lavoro stagionale richiesto, anche con riferimento all'accorpamento di gruppi di lavori di più breve periodo da svolgere presso diversi datori di lavoro
    Non so rispondere

    8. Per l'attività di lavoro autonomo in Italia è possibile l'ingresso dello straniero:

    A condizione che l'esercizio di tali attività non sia riservato dalla legge ai cittadini italiani, o a cittadini di uno degli Stati membri dell'Unione Europea
    Mai, non può essere consentito
    A condizione che l'esercizio di tali attività sia consentita anche nel territorio dell'Unione Europea
    A condizione che l'esercizio di tali attività non sia gia soddisfatto da stranieri residenti in Italia
    No, non può essere consentito, perché l'esercizio di tali attività è riservato ai soli cittadini di uno degli Stati membri dell'Unione Europea
    Non so rispondere

    9. Il diritto al ricongiungimento familiare dello straniero è consentito:

    Esclusivamente agli italiani e loro discendenti
    Agli stranieri titolari di lungosoggiorno o di permesso di soggiorno di durata inferiore a un anno, rilasciato per lavoro subordinato o per lavoro autonomo ovvero per asilo, per studio o per motivi religiosi
    Agli stranieri titolari di lungosoggiorno o di permesso di soggiorno di durata non inferiore a un anno, rilasciato per lavoro subordinato o per lavoro autonomo ovvero per asilo, per studio o per motivi religiosi
    Agli stranieri con qualunque titolo di soggiorno indipendentemente dalla durata purchè rilasciato per lavoro subordinato o per lavoro autonomo ovvero per asilo, per studio o per motivi religiosi
    Agli stranieri titolari esclusivamente di lungosoggiorno rilasciata per lavoro subordinato
    Non so rispondere

    10. Per quali soggetti può essere richiesto dallo straniero il ricongiungimento familiare?

    qualunque soggetto
    tutti quei soggetti che non possono provvedere al proprio sostentamento nel paese di origine
    nessuna casistica prevista dalla legge
    esclusivamente il coniuge non legalmente separato
    coniuge non legalmente separato; figli minori a carico,
    Non so rispondere