• Accedi • Iscriviti gratis
  • Diritto Costituzionale (principio di uguaglianza, decreto legge, Senato della Repubblica, doveri di diligenza, lealtà e imparzialità)

    Tempo trascorso
    -

    1. Il principio di uguaglianza formale sancito dall'art. 3 della Costituzione:

    Indica che la Repubblica deve provvedere a che non vi siano discriminazioni tra i cittadini
    Indica che le ricchezze devono essere equamente distribuite tra i cittadini
    Indica che il prelievo fiscale deve essere anaogo per tutti i cittadini
    Indica che tutti i cittadini devono percepire un reddito
    Indica che tutti i cittadini sono uguali di fronte alla legge
    Non so rispondere

    2. Quali sono le condizioni in base alle quali può emanarsi un decreto legge?

    Su richiesta del Presidente del Consiglio dei Ministri
    In casi straordinari di necessità e urgenza
    Su delega del parlamento
    In casi eccezionali, in materia di finanza e di bilancio
    Su richiesta del Presidente della Repubblica
    Non so rispondere

    3. Ai sensi della vigente Costituzione, il Senato della Repubblica è eletto su base:

    Nazionale
    Provinciale
    Comunale
    Regionale
    Circondariale
    Non so rispondere

    4. L'elezione del Presidente della Repubblica avviene:

    A scrutinio palese
    Con votazione per appello nominale
    A scrutinio segreto
    Con votazione per alzata di mano
    Con votazione per procedimento elettronico
    Non so rispondere

    5. Il potere di promulgare una legge è conferito dalla Costituzione:

    Al Ministro della giustizia
    Al Presidente della Repubblica
    Al Ministro competente in materia
    Al Parlamento
    Al Presidente del Consiglio dei Ministri
    Non so rispondere

    6. l Presidente della Repubblica può rifiutare la promulgazione di una legge?

    Sì, con un messaggio motivato può chiedere una nuova deliberazione e le Camere sono tenute ad uniformarsi alle indicazioni ricevute
    Sì, per qualsiasi irregolarità e senza doverne fornire una motivazione
    No, in nessun caso
    No, se la procedura di approvazione utilizzata è stata quella ordinaria
    Sì, con un messaggio motivato può chiedere una nuova deliberazione, ma se le Camere approvano nuovamente la legge questa deve essere promulgata
    Non so rispondere

    7. La fiducia al Governo deve essere votata:

    Dalle due Camere in seduta comune
    Dal Consiglio dei ministri
    Dal Presidente della Repubblica
    Dalle due Camere separatamente
    Dal Parlamento in seduta comune e con la presenza dei delegati regionali
    Non so rispondere

    8. La violazione dei doveri di diligenza, lealtà e imparzialità da parte di un dipendente pubblico:

    Comporta una sua responsabilità amministrativa
    Comporta una sua responsabilità penale
    Comporta una sua responsabilità civile
    Comporta una sua responsabilità disciplinare
    Non comporta una sua responsabilità
    Non so rispondere

    9. Il Trattato contenuto nei Patti Lateranensi fissa:

    La disciplina dei rapporti tra lo Stato italiano e le chiese non cattoliche
    La disciplina dei rapporti tra lo Stato italiano e la chiesa cattolica
    Le modalità di risarcimento alla chiesa per la perdita dei territori pontifici
    La rinuncia da parte dello Stato italiano alla sovranità sui territori vaticani
    La disciplina dei rapporti tra lo Stato italiano e la chiesa evangelica
    Non so rispondere

    10. Il Presidente della Giunta regionale è anche:

    Presidente del Consiglio regionale
    Membro della Camera dei deputati
    Membro del Senato della Repubblica
    Presidente della Provincia
    Presidente della Regione
    Non so rispondere