• Accedi • Iscriviti gratis
  • Dir. Amministrativo (conversione dell'atto amministrativo)

    Tempo trascorso
    -

    1. Quale delle seguenti affermazioni in merito agli "accordi integrativi o sostitutivi del provvedimento" di cui all'art. 11 della legge n. 241/1990 risulta essere errata ?

    Il responsabile del procedimento, al fine di favorire la conclusione degli accordi può predisporre un calendario di incontri in cui invita, separatamente o contestualmente, il destinatario del provvedimento ed eventuali controinteressati.
    Gli accordi sostitutivi di provvedimenti sono soggetti ai medesimi controlli previsti per questi ultimi.
    A garanzia dell'imparzialità e del buon andamento dell'azione amministrativa, la stipulazione degli accordi è preceduta da una determinazione dell'organo che sarebbe competente all'adozione del provvedimento.
    Le controversie in materia di formazione, conclusione ed esecuzione degli accordi sono riservate in via esclusiva alla giurisdizione del giudice ordinario.
    Non so rispondere

    2. Attualmente la giustizia amministrativa è organizzata secondo il sistema della doppia giurisdizione, in base al quale...

    L'autorità giudiziaria amministrativa (A.G.A.) ha il potere di disapplicare l'atto amministrativo che risulti illegittimo, e di dichiararne la illegittimità.
    Tutte le volte che si lamenta il cattivo uso del potere dell'amministrazione, si fa valere un interesse legittimo e la giurisdizione è del G.O.
    Quando si contesta la stessa esistenza del potere dell'amministrazione, si ha questione di diritto soggettivo e giurisdizione del G.A.
    L'autorità giudiziaria amministrativa (A.G.A.) è competente a giudicare delle violazioni degli interessi legittimi, salvo i casi eccezionali di c.d. giurisdizione esclusiva, in cui giudica anche per violazioni di diritti.
    Non so rispondere

    3. Nel protocollo informatico..

    Il sistema deve consentire la produzione del registro giornaliero di protocollo, costituito dall'elenco delle informazioni inserite con l'operazione di registrazione di protocollo nell'arco di uno stesso giorno; l'assegnazione delle informazioni nelle operazioni di registrazione di protocollo è effettuata dal sistema in unica soluzione, con esclusione di interventi intermedi, anche indiretti, da parte dell'operatore, garantendo la completezza dell'intera operazione di modifica o registrazione dei dati.
    Il sistema deve consentire la produzione del registro giornaliero di protocollo, costituito dall'elenco delle informazioni inserite con l'operazione di registrazione di protocollo nell'arco di uno stesso giorno; l'assegnazione delle informazioni nelle operazioni di registrazione di protocollo è effettuata dal sistema anche con interventi intermedi e indiretti, da parte dell'operatore, garantendo comunque la completezza dell'intera operazione di modifica o registrazione dei dati.
    Il sistema deve consentire la produzione del registro giornaliero e settimanale di protocollo, costituito dall'elenco delle informazioni inserite con l'operazione di registrazione di protocollo nell'arco di uno stesso giorno e nell'arco della settimana di riferimento; l'assegnazione delle informazioni nelle operazioni di registrazione di protocollo è effettuata dal sistema anche con interventi intermedi e indiretti, da parte dell'operatore, garantendo comunque la completezza dell'intera operazione di modifica o registrazione dei dati.
    Il sistema deve consentire la produzione del registro giornaliero e mensile di protocollo, costituito dall'elenco delle informazioni inserite con l'operazione di registrazione di protocollo nell'arco di uno stesso giorno e nell'arco del mese di riferimento; l'assegnazione delle informazioni nelle operazioni di registrazione di protocollo è effettuata dal sistema in unica soluzione, con esclusione di interventi intermedi, anche indiretti, da parte dell'operatore, garantendo la completezza dell'intera operazione di modifica o registrazione dei dati.
    Non so rispondere

    4. Il D.Lgs. 31/3/1998, n. 112, ha conferito funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle Regioni ed agli enti locali, in attuazione della L. n. 59/1997. Quale delle seguenti attività è classificata nel Titolo II "Sviluppo economico e attività produttive" di detto D.Lgs. ?

    Formazione professionale.
    Energia.
    Beni e attività culturali.
    Risorse idriche e difesa del suolo.
    Non so rispondere

    5. Anche al fine di favorire lo scambio internazionale di esperienze amministrative, i dipendenti delle amministrazioni pubbliche, a seguito di appositi accordi di reciprocità stipulati tra le amministrazioni interessate, d'intesa con il Ministero degli affari esteri ed il Dipartimento della funzione pubblica, possono essere destinati a prestare temporaneamente servizio..

    Solamente presso amministrazioni pubbliche degli Stati membri dell'Unione europea.
    Presso amministrazioni pubbliche degli Stati membri dell'Unione europea, degli Stati candidati all'adesione, nonché presso gli organismi dell'Unione europea e le organizzazioni ed enti internazionali cui l'Italia aderisce, ma non di altri Stati con cui l'Italia intrattiene rapporti di collaborazione.
    Presso amministrazioni pubbliche degli Stati membri dell'Unione europea, degli Stati candidati all'adesione e di altri Stati con cui l'Italia intrattiene rapporti di collaborazione, nonché presso gli organismi dell'Unione europea e le organizzazioni ed enti internazionali cui l'Italia aderisce.
    Presso amministrazioni pubbliche degli Stati membri dell'Unione europea, nonché presso gli organismi dell'Unione europea e le organizzazioni ed enti internazionali cui l'Italia aderisce, con esclusione degli Stati candidati all'adesione.
    Non so rispondere

    6. Gli atti amministrativi non provvedimenti possono essere raggruppati in due grandi categorie: atti consistenti in manifestazioni di volontà e atti non consistenti in manifestazioni di volontà. I primi si suddividono in atti paritetici, atti facenti parte del procedimento amministrativo e atti di controllo; fra gli atti che si inseriscono nella fase preparatoria del procedimento rientrano la richiesta, la designazione, le deliberazioni preliminari, gli accordi preliminari. Le deliberazioni preliminari...

    Sostanzialmente non si distinguono dalle richieste facoltative.
    Sostanzialmente non si distinguono dalle richieste vincolanti.
    Sostanzialmente consistono nell'indicazione di uno o più nominativi all'autorità competente a provvedere ad una nomina.
    Sono gli accordi che l'autorità competente all'emanazione di un determinato atto deve concludere previamente con altre autorità, tutte le volte in cui il provvedimento debba essere realizzato "di concerto" o "d'intesa" con esse.
    Non so rispondere

    7. Il provvedimento che viene adottato quando l'amministrazione verifichi l'insussistenza di vizi nell'atto sottoposto a riesame viene tradizionalmente definito...

    Come atto di revisione.
    Come atto di conferma o atto confermativo.
    Come atto di convalida.
    Come atto di consolidazione.
    Non so rispondere

    8. In relazione al trattamento di dati personali, l'interessato al quale sia stato illegittimamente vietato di opporsi al trattamento dei dati personali che lo riguardano può far valere i propri diritti dinanzi..

    Esclusivamente all'autorità giudiziaria ordinaria.
    Al T.A.R territorialmente competente.
    Al Co.re.co.
    All'autorità giudiziaria o, alternativamente, al Garante per la protezione dei dati personali.
    Non so rispondere

    9. L'istituto della conversione dell'atto amministrativo:

    É un istituto che riguarda gli atti nulli, per il quale in luogo dell'atto nullo è da considerarsi esistente un differente atto, purché sussistano tutti i requisiti di questo e risulti che l'agente avrebbe voluto il secondo atto ove fosse stato a conoscenza del mancato venire in essere del primo.
    É l'accettazione spontanea e volontaria, da parte di chi potrebbe impugnarlo, delle conseguenze dell'atto, e quindi, della situazione da esso determinata.
    Non costituisce applicazione del principio di conservazione dell'atto.
    Alla stregua della acquiescenza può provenire solo dall'autore dell'atto o da un organo superiore.
    Non so rispondere

    10. É dichiarato inammissibile il ricorso amministrativo :

    Ritenuto infondato.
    Presentato ad autorità incompetente.
    Presentato fuori termine.
    Che manchi di qualcuno degli elementi essenziali.
    Non so rispondere