Contabilita' Pubblica( preventivo di legittimità)

Tempo trascorso
-

1. a Corte dei conti può esercitare un controllo preventivo di legittimità sugli atti di gestione fuori bilancio?

Si, qualora tali atti rientrino nei programmi di controllo definiti annualmente dalla stessa Corte.
Si, la Corte dei conti può a sua discrezione esercitare un controllo preventivo di legittimità sugli atti di gestioni fuori bilancio di tutte le P.A.
No, gli atti sui quali la Corte esercita il controllo preventivo di legittimità sono indicati all'art. 25 del T.U. delle leggi sulla Corte dei conti e sono tassativi.
No, gli atti sui quali la Corte esercita il controllo preventivo di legittimità sono indicati all'art. 3 comma 1 della L. n. 20/1994 e sono tassativi.
Non so rispondere

2. Su quali dei seguenti atti la Corte dei conti esercita un controllo preventivo di legittimità?

Bilanci delle regioni a statuto speciale.
Atti di gestioni fuori bilancio.
Atti del Presidente del Consiglio dei Ministri e atti dei Ministri aventi ad oggetto la definizione delle piante organiche.
Atti delle aziende o amministrazioni autonome.
Non so rispondere

3. A norma dell'art. 5 del D.Lgs. n. 163/2006 come sono dettate le disposizioni di attuazione ed esecuzione del Codice quanto a quota subappaltabile dei lavori appartenenti alla categoria prevalente ai sensi dell'art. 118?

Con capitolati adottati dalle stazioni appaltanti.
Con Regolamento dello Stato.
Dal decreto del Presidente del Consiglio.
Con legge regionale.
Non so rispondere

4. Le fasi di gestione delle entrate degli enti pubblici di cui alla L. n. 70/1975 sono nell'ordine....

Accertamento, riscossione e versamento.
Riscossione, previsione e versamento.
Previsione, versamento e accertamento.
Versamento, accertamento e riscossione.
Non so rispondere

5. Quale delle seguenti affermazioni/osservazioni sulla tecnica dell'analisi degli scostamenti NON è corretta?

Per una corretta ed efficace applicazione della tecnica di analisi degli scostamenti i dati confrontati devono essere omogenei.
Al contrario di altre tipologie di analisi, tiene in ogni caso in conto dei possibili influssi combinati di fattori, quantificabili e non, su una certa variazione.
Sia gli scostamenti globali che elementari si fondano su una rappresentazione esclusivamente monetaria della dinamica aziendale utile per valorizzare l'entità delle cause di variazione dei risultati economici particolari, ma non sempre strumento efficace per individuare le modalità di intervento.
É un approccio talora poco selettivo e scarsamente orientato alle variabili critiche.
Non so rispondere

6. A norma di quanto dispone il D.Lgs. n. 163/2006 quale organo, operante nell'ambito dell'Autorità per la vigilanza dei lavori pubblici favorisce la formazione di archivi di settore, in particolare in materia contrattuale, e la formulazione di tipologie unitarie da mettere a disposizione dei soggetti interessati?

Segreteria tecnica.
Servizio ispettivo.
Nucleo tecnico di valutazione e verifica degli investimenti pubblici.
Osservatorio dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture che si avvale delle sezioni regionali.
Non so rispondere

7. Il pagamento costituisce la fase conclusiva del procedimento di spesa, effettuato dai tesorieri o da agenti pagatori. Essi prima di pagare....

Devono accertare la regolarità formale del titolo e l'identità del beneficiario.
Devono accertare solo la regolarità formale del titolo.
Devono accertare solo l'identità del beneficiario, in quanto tutti gli altri accertamenti/controlli sono stati già effettuati.
Devono solo apporre la loro firma sul titolo.
Non so rispondere

8. Quale affermazione afferente al bilancio di previsione di cui all'art. 10 del D.P.R. n. 97/2003 è corretta?

Il bilancio di previsione è deliberato dal direttore generale non oltre il 31 ottobre dell'anno precedente cui il bilancio stesso si riferisce, salvo diverso termine previsto da norme di legge o di statuto.
I titolari dei centri di responsabilità comunicano al direttore generale ed al servizio ragioneria, entro il 31 agosto, tutti gli elementi relativi agli obiettivi da conseguire, nonché i fabbisogni finanziari, anche in termini di contabilità analitica, per la realizzazione degli stessi nell'esercizio dell'anno successivo.
Il bilancio di previsione annuale ha carattere autorizzativo, costituendo limite agli impegni di spesa.
Il bilancio di previsione è deliberato dal competente organo di vertice non oltre il 30 settembre dell'anno precedente cui il bilancio stesso si riferisce, salvo diverso termine previsto da norme di legge o di statuto.
Non so rispondere

9. Le somme comprese in ciascuna unità previsionale di base del progetto di bilancio annuale di previsione dello Stato sono suddivise, relativamente alla spesa, in spese correnti, e spese di investimento. Relativamente alle spese correnti sono enucleate....

Le spese per l'assistenza sanitaria degli stranieri in Italia.
Le spese per sgravi contributivi.
Le spese di personale.
Le spese per il sostegno alle gestioni previdenziali.
Non so rispondere

10. Ai fini dell'effettivo sviluppo del controllo di gestione occorre elaborare degli «indicatori di risultato» che permettono la comparazione tra obiettivi assegnati, attività svolta e costi sostenuti. Un indicatore espresso come rapporto tra grado di soddisfazione degli utenti e aspettative qualitative degli stessi è....

Un indicatore di efficacia quantitativa.
Un indicatore di efficacia qualitativa.
Un indicatore patrimoniale.
Un indicatore finanziario.
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate