• Accedi • Iscriviti gratis
  • Dir. Amministrativo (approvazione, diritto di accesso)

    Tempo trascorso
    -

    1. Il principio della programmazione economica è sancito...

    Dall'art. 100 della Cost.
    Dall'art. 97 della Cost.
    Dall'art. 12 della Cost.
    Dall'art. 41, terzo comma della Cost.
    Non so rispondere

    2. Esiste per la pubblica amministrazione un obbligo di motivazione dei provvedimenti amministrativi concernenti l'organizzazione amministrativa?

    La motivazione dei provvedimenti ammini
    Si, tale obbligo è espressamente previsto dall'art. 3 della legge n. 241 del 1990.
    L'obbligo di motivazione sussiste solo se espressamente richiesto da una delle parti interessate al procedimento.
    No. Tale fattispecie non rientra tra quelle espressamente previste dall'art. 3 della legge n. 241 del 1990.
    Non so rispondere

    3. L'approvazione :

    É un provvedimento permissivo mediante il quale la P.A. consente l'esercizio di determinati diritti o facoltà, rendendo efficaci ed eseguibili atti giuridici già compiuti e perfetti.
    Deve necessariamente intervenire prima del compimento dell'attività o dell'atto cui si riferisce.
    Non costituisce generalmente un atto di controllo e non trova applicazione nei rapporti fra Stato e persone giuridiche pubbliche.
    Condiziona la legittimità dell'atto o dell'attività della P.A. a differenza dell'autorizzazione che ne condiziona solo l'operatività.
    Non so rispondere

    4. In materia di ufficio relazioni con il pubblico, il D.Lgs. n. 165/2001 stabilisce che....

    Agli uffici per le relazioni con il pubblico viene assegnato, nell'ambito delle attuali dotazioni organiche delle singole amministrazioni, personale con idonea qualificazione e con elevata capacità di avere contatti con il pubblico.
    Qualunque iniziativa del responsabile dell'ufficio per le relazioni con il pubblico volta all'incremento delle modalità di accesso alle informazioni deve essere preventivamente approvata dall'organo di gestione dell'ente.
    Per le comunicazioni previste dalla legge 241/1990 si applicano le norme vigenti che dispongono la tassa a carico del destinatario.
    Al fine di assicurare la conoscenza di normative, servizi e strutture, le amministrazioni pubbliche programmano ed attuano iniziative di comunicazione di pubblica utilità; in particolare, le amministrazioni dello Stato, per l'attuazione delle iniziative individuate nell'ambito delle proprie competenze, si avvalgono del Ministero dell'Università e della Ricerca. Gli uffici per le relazioni con il pubblico provvedono ad assicurare il diritto di accesso ai documenti amministrativi di cui al capo IV della L. 241/1990.
    Non so rispondere

    5. Chi assume, nell'ambito delle amministrazioni pubbliche, le determinazioni per l'organizzazione degli uffici e le misure inerenti la gestione dei rapporti di lavoro ?

    Secondo le norme di autoregolamentazione dell'ente o gli organi preposti alla gestione o gli organi di direzione politicoamministrativa, con la capacità e i poteri del privato datore di lavoro.
    Gli organi di controllo.
    Gli organi preposti alla gestione, con la capacità e i poteri del privato datore di lavoro.
    Un organo esterno all'amministrazione interessata, con garanzie di "terzietà".
    Non so rispondere

    6. La denuncia è....

    Una manifestazione di giudizio dell'organo propulsivo circa il contenuto da dare all'atto, che genera obblighi per la P.A.
    Una domanda dei privati interessati, tendente ad ottenere un provvedimento a loro favore.
    Una dichiarazione che viene presentata dai privati ad un'autorità amministrativa, al fine di provocare l'esercizio dei suoi poteri, con l'emanazione di un provvedimento.
    Un reclamo dell'interessato inteso a provocare un riesame di legittimità o di merito degli atti della P.A. ritenuti lesivi di diritti o interessi legittimi.
    Non so rispondere

    7. I conferimenti di funzioni di cui ai commi 1 e 2 dell'art. 4 della L. 15-3-1997 n. 59 devono avvenire nell'osservanza di alcuni principi fondamentali. Secondo il principio di cooperazione tra Stato, Regioni ed enti locali,....

    Anche con la soppressione delle funzioni e dei compiti divenuti superflui.
    Con la conseguente attribuzione ad un unico soggetto delle funzioni e dei compiti connessi, strumentali e complementari, e quello di identificabilità in capo ad un unico soggetto anche associativo della responsabilità di ciascun servizio o attività amministrativa.
    Con l'attribuzione della generalità dei compiti e delle funzioni amministrative ai comuni, alle province e alle comunità montane, secondo le rispettive dimensioni territoriali, associative e organizzative, con l'esclusione delle sole funzioni incompatibili con le dimensioni medesime.
    Anche al fine di garantire un'adeguata partecipazione alle iniziative adottate nell'ambito dell'Unione europea.
    Non so rispondere

    8. Oltre ai provvedimenti, esiste tutta una serie di atti amministrativi che per lo più assolvono funzioni strumentali, accessorie o quanto meno secondarie. Alcuni di essi rappresentano semplici momenti dei procedimenti preordinati all'emanazione e all'operatività dei provvedimenti ed altri assolvono compiti di mera testificazione, tra i primi un esempio si concreta con....

    Le certificazioni.
    Le registrazioni.
    Gli accertamenti preparatori.
    Le verbalizzazioni.
    Non so rispondere

    9. Che effetto produce la mancata accettazione delle dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà reso a norma del D.P.R. n. 445/2000 ?

    Nessuno. Non sussiste obbligo di accettazione di tali dichiarazioni.
    Costituisce violazione dei doveri d'ufficio.
    Il T.U. n. 445/2000 commina la sanzione della destituzione dall'impiego.
    Costituisce violazione dei doveri d'ufficio, ma soltanto qualora sussista dolo.
    Non so rispondere

    10. Secondo il dettato dell'art. 23 della legge n. 241/1990, il diritto di accesso, inteso come diritto degli interessati di prendere visione e di estrarre copia di documenti amministrativi, si esercita nei confronti dei gestori di pubblici servizi ?

    No, si esercita solo nei confronti delle pubbliche amministrazioni.
    Si.
    Si, il diritto si esercita solo nei confronti delle aziende autonome e speciali e dei gestori di pubblici servizi.
    No, si esercita solo nei confronti delle pubbliche amministrazioni e delle aziende autonome e speciali.
    Non so rispondere