• Accedi • Iscriviti gratis
  • Dir. Amministrativo (acquiescenza atto amminitrativo, accesso ai documenti amministrativi)

    Tempo trascorso
    -

    1. I giudici amministrativi generali di appello sono....

    Consiglio di Stato, Consiglio di giustizia amministrativa della Regione Sicilia, Corte dei Conti.
    Consiglio di Stato, Consiglio di giustizia amministrativa della Regione Sicilia, Commissioni tributarie.
    Consiglio di Stato, Consiglio di giustizia amministrativa della Regione Sicilia, T.A.R.
    Consiglio di Stato, Consiglio di giustizia amministrativa della Regione Sicilia.
    Non so rispondere

    2. L'art. 3 del D.Lgs. n. 29/1993 (ora art. 4 del D.Lgs. n. 165/2001) sancisce una netta separazione tra funzioni di indirizzo politico-amministrativo e funzioni che comportano l'adozione di atti e provvedimenti amministrativi. É una funzione di indirizzo politico-amministrativo....

    L'adozione di atti e provvedimenti amministrativi che impegnano l'ente verso l'esterno.
    La richiesta di pareri alle autorità amministrative indipendenti ed al Consiglio di Stato.
    L'organizzazione delle risorse umane.
    La gestione finanziaria, tecnica ed amministrativa mediante autonomi poteri di spesa.
    Non so rispondere

    3. Quale delle seguenti affermazioni in merito al Consiglio nazionale dell'economia e del lavoro è corretta?

    É organo di consulenza degli organi centrali e periferici dello Stato.
    Partecipa alla stipulazione dei contratti di lavoro in rappresentanza dello Stato.
    Svolge funzioni di vigilanza sull'attività delle Organizzazioni sindacali.
    É composto di esperti e di rappresentanti delle categorie produttive.
    Non so rispondere

    4. Il diritto di accesso ai documenti amministrativi deve costituire, in attuazione dei principi fondamentali introdotti dalla L. n. 241/1990, la regola generale. L'esclusione costituisce, quindi, un'eccezione. Oltre al segreto di Stato, possono essere individuati altri casi di esclusione del diritto di accesso in relazione alla esigenza di salvaguardare alcuni valori fondamentali. Quali di tali valori che seguono non possono determinare, di norma, casi di esclusione del diritto d'accesso?

    La sicurezza, la difesa nazionale e le relazioni internazionali.
    La politica monetaria e valutaria.
    Il segreto d'ufficio.
    L'ordine pubblico, la prevenzione e repressione della criminalità.
    Non so rispondere

    5. L'autorizzazione può essere definita come il provvedimento mediante il quale la P.A., nell'esercizio di una attività discrezionale in funzione preventiva, provvede alla rimozione di un limite legale posto all'esercizio di un'attività inerente ad un diritto soggettivo o ad una potestà pubblica che devono necessariamente preesistere in capo al destinatario. Indicare quale tra le seguenti affermazioni sulle autorizzazioni è corretta.

    L'autorizzazione personale è quella rilasciata sulla base di un apprezzamento della P.A. concernente requisiti che ineriscono la persona del soggetto autorizzato.
    L'autorizzazione modale è quella rilasciata con un provvedimento «ad hoc».
    L'autorizzazione reale è quella il cui contenuto è predisposto dalla legge e non è pertanto suscettibile di limitazioni.
    L'autorizzazione alla stregua di tutti i negozi giuridici è trasmissibile senza il consenso della P.A.
    Non so rispondere

    6. L'acquiescenza dell'atto amministrativo....

    É una figura di diritto sostanziale con cui si riconosce la legittimità dell'operato della P.A. "rinunciando" espressamente a far valere le proprie pretese mediante ricorso.
    Si verifica in presenza di una legittimazione straordinaria di un organo ad emanare a titolo provvisorio e in una situazione di urgenza un provvedimento che rientra nella competenza di un altro organo.
    Alla stregua della convalida, produce effetti «erga omnes».
    É un mezzo di sanatoria classificato nei provvedimenti di convalescenza dell'atto amministrativo.
    Non so rispondere

    7. A norma del D.P.R. n. 68/2005 sono soggetti del servizio di posta elettronica certificata il mittente, il destinatario e il gestore del servizio. Il mittente è :

    L'utente che si avvale del servizio di posta elettronica certificata per la ricezione di documenti prodotti mediante strumenti informatici.
    Il soggetto, pubblico o privato, che eroga il servizio di posta elettronica certificata e che gestisce domini di posta elettronica certificata.
    Il soggetto che presta servizi di certificazione delle firme elettroniche o che fornisce altri servizi connessi con queste ultime.
    L'utente che si avvale del servizio di posta elettronica certificata per la trasmissione di documenti prodotti mediante strumenti informatici.
    Non so rispondere

    8. Indicare quale tra le seguenti affermazioni sulla conversione dell'atto amministrativo è corretta.

    Nella c.d. conversione-provvedimento la conversione può operare anche in sede di applicazione dell'atto, effettuata sia da parte dell'interprete, sia da parte dell'autorità giudirisdizionale in sede di legittimità come di merito.
    Presuppone necessariamente una imperfezione lieve nella costituzione dell'atto non idonea a cagionarne l'annullamento.
    La conversione a differenza della convalida non elimina il vizio ma mantiene fermo l'atto nell'ambito di un diverso schema legale.
    É un mezzo di sanatoria classificato nei provvedimenti di conservazione dell'atto amministrativo.
    Non so rispondere

    9. In materia di collegio arbitrale di disciplina del personale delle P.A., l'art. 55 del D.Lgs. n. 165/2001, dispone che :

    Il collegio si compone di tre membri: uno scelto dall'amministrazione, uno dai rappresentanti dei dipendenti, il terzo di comune accordo.
    Il collegio è presieduto da un soggetto di provata esperienza e indipendenza, esterno all'amministrazione.
    Il Presidente del collegio è designato dal collegio stesso, nel suo seno, mediante votazione a scrutinio segreto.
    Il Presidente del collegio è scelto di comune accordo tra le parti interessate dalla decisione.
    Non so rispondere

    10. Come sono disciplinati i rapporti di lavoro con le pubbliche amministrazioni?

    Dalle disposizioni contenute nel D.Lgs. n. 165/2001.
    Dai principi sanciti dalla Costituzione, fatte salve le disposizioni contenute nel D.Lgs. 165/2001.
    Esclusivamente dalle disposizioni contenute nel D.Lgs. n. 165/2001 e dalle successive leggi speciali.
    Dalle disposizioni del capo I, titolo II, del libro V del codice civile e dalle leggi sui rapporti di lavoro subordinato nell'impresa, fatte salve le diverse disposizioni contenute nel D.Lgs. 165/2001.
    Non so rispondere