• Accedi • Iscriviti gratis
  • Dir. Amministrativo (carta nazionale dei servizi, dirigenti)

    Tempo trascorso
    -

    1. L'art. 16 del D.Lgs. n. 165/2001 attribuisce il compito di adottare gli atti relativi all'organizzazione degli uffici di livello dirigenziale non generale....

    All'organo di direzione politica.
    Ai dirigenti degli uffici dirigenziali generali.
    Ai dirigenti.
    Agli organi consultivi dell'amministrazione.
    Non so rispondere

    2. La concessione è il provvedimento amministrativo con cui la P.A. conferisce ex novo posizioni giuridiche attive al destinatario, ampliando così la sua sfera giuridica. Indicare quale tra le seguenti affermazioni sulle concessioni è corretta.

    Nella concessione di beni il concessionario acquista, tra l'altro, il dovere di insistenza.
    Le autorizzazioni all'apertura di farmacie rientrano nella categoria delle concessioni traslative di poteri o facoltà su beni pubblici.
    Nella concessione di servizi il concessionario acquista, tra l'altro, il diritto all'esclusiva nella titolarità della concessione.
    Nelle concessioni traslative di poteri o facoltà su beni pubblici, la concessione può riguardare solo un bene patrimoniale indisponibile.
    Non so rispondere

    3. L'art. 20 della legge 15/3/1997, n. 59, ha delineato principi e criteri generali che devono informare l'attività regolamentare del Governo nella definizione dei procedimenti amministrativi relativi alle materie oggetto di delegificazione. Quale delle indicazioni che seguono è conforme ai predetti principi e/o criteri?

    Adeguare la disciplina sostanziale e procedimentale dell'attività e degli atti amministrativi ai princìpi della normativa comunitaria, anche sostituendo al regime concessorio quello autorizzatorio.
    Prevedere che ciascuna amministrazione provveda periodicamente e comunque annualmente alla elaborazione di specifici indicatori di efficacia, efficienza ed economicità ed alla valutazione comparativa dei costi, rendimenti e risultati.
    Riordinare e potenziare i meccanismi e gli strumenti di monitoraggio e di valutazione dei costi, dei rendimenti e dei risultati dell'attività svolta dalle amministrazioni pubbliche.
    Completare l'integrazione della disciplina del lavoro pubblico con quella del lavoro privato e la conseguente estensione al lavoro pubblico delle disposizioni del codice civile e delle leggi sui rapporti di lavoro privato nell'impresa.
    Non so rispondere

    4. Quale tra i seguenti non costituisce uno dei compiti e poteri elencati nell'art. 16, comma 1, D.Lgs. n. 165 del 2001, e successive modificazioni ed integrazioni, il cui esercizio è attribuito dall'articolo medesimo ai dirigenti di uffici dirigenziali generali, comunque denominati?

    Decidono, in alternativa all'autorità giurisdizionale competente, su ricorsi in merito a controversie sorte tra dipendenti nello svolgimento del servizio.
    Formulano proposte ed esprimono pareri al Ministro, nelle materie di sua competenza.
    Curano l'attuazione dei piani, programmi e direttive generali definite dal Ministro e attribuiscono ai dirigenti gli incarichi e la responsabilita' di specifici progetti e gestioni; definiscono gli obiettivi che i dirigenti devono perseguire e attribuiscono le conseguenti risorse umane, finanziarie e materiali.
    Adottano gli atti relativi all'organizzazione degli uffici di livello dirigenziale non generale.
    Non so rispondere

    5. Il D.Lgs. 165/2001 ha razionalizzato la disciplina della mobilità nel pubblico impiego individuando le seguenti ipotesi....

    Mobilità collettiva, mobilità tra pubblico e privato.
    Passaggio diretto di personale all'interno della stessa amministrazione, mobilità collettiva.
    Passaggio diretto di personale tra amministrazioni diverse, mobilità tra pubblico e privato.
    Passaggio diretto di personale tra amministrazioni diverse, mobilità collettiva, mobilità tra pubblico e privato.
    Non so rispondere

    6. Le dichiarazioni relative all'indirizzo politico, agli impegni programmatici ed alle questioni su cui il Governo chiede la fiducia del Parlamento....

    Sono sottoposte alla deliberazione del Presidente del Consiglio dei ministri.
    Sono sottoposte alla deliberazione del Presidente della Repubblica.
    Sono attribuzione propria del Presidente del Consiglio dei ministri che adotta autonomamente a nome del Governo.
    Sono sottoposte alla deliberazione del Consiglio dei ministri.
    Non so rispondere

    7. Dispone il Codice dell'amministrazione digitale che le caratteristiche e le modalità per il rilascio, per la diffusione e l'uso della carta nazionale dei servizi sono definite con uno o più regolamenti, adottati su proposta dei Ministri competenti, sentito il Garante per la protezione dei dati personali e d'intesa con la Conferenza unificata di cui all'art. 8 del D.Lgs. 281/1997. Cosa si intende per carta nazionale dei servizi?

    Il certificato elettronico conforme ai requisiti di cui all'allegato I della direttiva 1999/93/CE, rilasciato da certificatori che rispondono ai requisiti di cui all'allegato II della medesima direttiva.
    Il documento rilasciato su supporto informatico per consentire l'accesso per via telematica ai servizi erogati dalle pubbliche amministrazioni.
    La possibilità di accedere ai dati senza restrizioni non riconducibili a esplicite norme di legge.
    L'attestato elettronico che collega i dati utilizzati per verificare le firme elettroniche ai titolari e conferma l'identità informatica dei titolari stessi.
    Non so rispondere

    8. I ricorsi amministrativi non impugnatori ....

    Possono essere esperiti in assenza di una specifica norma che li ammetta e si concretano nel ricorso gerarchico, utilizzabile purché sussista il rapporto di gerarchia, e nel ricorso straordinario, utilizzabile sempre che l'atto impugnato sia definitivo.
    Sono esperibili nei confronti degli atti non definitivi e si sostanziano nel ricorso gerarchico, gerarchico improprio e in opposizione.
    Non mirano ad ottenere l'eliminazione dell'atto bensì ad ottenere la soluzione della controversia.
    Qualora accolti, consentono all'amministrazione solo il potere di annullare l'atto, senza disporre del potere di riesaminare la questione.
    Non so rispondere

    9. Indicare quale tra le seguenti affermazioni non è conforme a quanto dispone l'art. 16 del D.Lgs. 165/2001, come da ultimo modificato dall'art. 4 del D.Lgs. 387/1998 sulle funzioni e compiti dei dirigenti di uffici dirigenziali generali.

    Definiscono i criteri generali in materia di ausili finanziari a terzi e di determinazioni di tariffe.
    Definiscono gli obiettivi che i dirigenti devono perseguire e attribuiscono le conseguenti risorse umane, finanziarie e materiali.
    Adottano gli atti relativi all'organizzazione degli uffici di livello dirigenziale non generale.
    Adottano gli atti e i provvedimenti amministrativi ed esercitano i poteri di spesa e quelli di acquisizione delle entrate rientranti nella competenza dei propri uffici, salvo quelli delegati ai dirigenti.
    Non so rispondere

    10. Tradizionalmente, lo "straripamento di potere" si configura:

    Come una causa di nullità dell'atto amministrativo per incompetenza assoluta.
    Come un vizio di legittimità dell'atto amministrativo per violazione di legge.
    Come un vizio di legittimità dell'atto amministrativo per eccesso di potere.
    Come un vizio di legittimità dell'atto amministrativo per incompetenza relativa.
    Non so rispondere