Diritto Commerciale (contratto sociale)

Tempo trascorso
-

1. In una società in nome collettivo, qualora si sia verificata una perdita del capitale sociale, è possibile procedere alla ripartizione di utili?

Sì, anche prima di reintegrare o ridurre in misura corrispondente il capitale sociale.
No, salvo che la perdita sia di importo inferiore ai due terzi del capitale sociale.
No, fino a quando il capitale sociale non sia reintegrato o ridotto in misura corrispondente.
Sì, ma nella misura massima di un quarto dei conferimenti, destinando il resto alla copertura della perdita.
Non so rispondere

2. Nella società semplice, il contratto sociale può essere modificato con il consenso...

Di tutti i soci, se non è convenuto diversamente.
Della maggioranza assoluta dei soci.
Della maggioranza qualificata dei due terzi dei soci.
Dei soli soci amministratori.
Non so rispondere

3. A norma del codice civile, una società in accomandita semplice si scioglie nel caso in cui...

In caso di morte della maggioranza dei soci o dei detentori di almeno due terzi del capitale sociale.
Decorsi dieci anni dalla costituzione.
Rimangano soltanto soci accomandanti ed entro sei mesi non sia stato sostituito il socio che è venuto meno.
Per il cambiamento dell'oggetto sociale.
Non so rispondere

4. Ai sensi dell'art. 2267 del c.c., con apposito patto portato a conoscenza dei terzi, possono essere esclusi da ogni responsabilità per le obbligazioni di una società semplice....

I soci che non hanno agito in nome e per conto della società.
I sindaci che non hanno agito in nome e per conto della società.
I liquidatori che hanno agito in nome e per conto della società.
Gli institori che hanno agito in nome e per conto della società.
Non so rispondere

5. Da chi deve essere sottoscritto l'inventario dal quale risulti lo stato attivo e passivo del patrimonio di una società semplice in liquidazione?

Da tutti i soci.
Dai soli soci amministratori.
Dagli amministratori e dai liquidatori.
Dai soli liquidatori.
Non so rispondere

6. Una società in nome collettivo può conservare nella ragione sociale il nome di un socio defunto soltanto se....

Gli eredi vi acconsentano.
Il defunto fosse uno dei fondatori.
Il collegio sindacale deliberi positivamente in tal senso.
Gli eredi sono, almeno parzialmente, partecipi della distribuzione degli utili societari.
Non so rispondere

7. A norma del codice civile, la società semplice si scioglie...

Se viene meno la pluralità dei soci, anche se questa è ricostituita entro sei mesi.
Quando viene a mancare la pluralità dei soci, se nel termine di sei mesi questa non è ricostituita.
Se cessa la produzione di utili.
Se la maggioranza dei soci è deceduta.
Non so rispondere

8. In una società semplice posta in liquidazione, ai liquidatori che hanno accettato la carica spetta la rappresentanza anche in giudizio?

Sì.
No, in alcun caso.
Sì, se così decide la maggioranza assoluta dei soci.
No, a meno che non siano a ciò espressamente autorizzati da tutti i soci.
Non so rispondere

9. Se si verifica una perdita del capitale sociale di una società in nome collettivo....

Si può comunque procedere alla ripartizione di utili.
Si possono ripartire utili solo se la perdita è inferiore a un terzo del capitale, altrimenti occorre reintegrarlo fino a ridurre la perdita al di sotto di tale soglia.
Non si può dar luogo a ripartizione di utili finché il capitale non sia reintegrato o ridotto in misura corrispondente.
Non è possibile ripartire utili finché il capitale non è reintegrato in misura corrispondente alla metà delle perdite.
Non so rispondere

10. In quale dei seguenti casi si scioglie una società in nome collettivo che abbia per oggetto un'attività commerciale?

Per il trasferimento all'estero della sede sociale.
In seguito alla dichiarazione di fallimento.
Per causa di morte di due terzi dei soci.
In seguito alla mancata indicazione dei conferimenti nell'atto societario.
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate