Diritto Penale (corruzione propria, costringimento, omissione)

Tempo trascorso
-

1. Perché si verifichino i presupposti indicati dal Codice penale in ordine al delitto di corruzione propria susseguente....

L'illecito accordo non deve riguardare l'omissione di un atto d'ufficio.
Non è sufficiente la promessa; occorre la dazione.
É sufficiente la semplice promessa e non occorre la dazione.
Il dolo deve essere specifico, non essendo sufficiente il dolo generico.
Non so rispondere

2. Chi può essere soggetto attivo del delitto di concussione?

Sia il pubblico ufficiale che l'incaricato di pubblico servizio.
Solo l'incaricato di pubblico servizio.
Solo il pubblico ufficiale.
Solo un privato cittadino.
Non so rispondere

3. Il peculato d'uso può considerarsi un attenuante del reato di peculato?

Si, perché non vi è distrazione ma solo uso momentaneo.
Si, perché il peculato d'uso può essere commesso anche dall'incaricato di un pubblico servizio.
Si, perché non comporta una sottrazione della cosa alla sua destinazione istituzionale.
No, la giurisprudenza ha precisato che il peculato d'uso costituisce un reato autonomo, non un'attenuante del peculato.
Non so rispondere

4. Nel delitto di concussione l'abuso può essere inerente all'ufficio, alla qualità o ai poteri, e deve avere come effetto il costringimento o l'induzione; effetto del costringimento o dell'induzione sono la dazione o la promessa indebita. In linea generale.......

Costringere significa usare violenza o minaccia per esercitare una pressione su un soggetto al fine di determinarlo a compiere un atto positivo o negativo che incide sul suo patrimonio; è necessaria una coercizione diretta ed esplicita in quanto non è sufficiente per la configurazione di reato una coercizione indiretta o implicita.
Non rientra nel concetto di induzione la semplice inerzia o il silenzio, come può essere una attività ostruzionistica.
L'abuso di ufficio è qualsiasi uso di un potere connesso all'ufficio adoperato per conseguire un fine illecito.
La dazione è l'effettiva consegna della cosa in modo definitivo; non vi rientra quindi la ritenzione a titolo di proprietà di una cosa che precedentemente l'agente deteneva o possedeva soltanto a titolo di pegno, custodia, ecc.
Non so rispondere

5. Il dipendente di un ente privato concessionario di un servizio pubblico, che si appropria del denaro versato dagli utenti e riscosso nell'ambito delle sue attribuzioni, commette il reato di......

Peculato.
Abuso di ufficio.
Furto.
Concussione.
Non so rispondere

6. Il magistrato che accetti denaro o altra utilità al fine esclusivo di promuovere una conciliazione delle parti, commette il delitto di......

Corruzione impropria susseguente.
Corruzione impropria antecedente.
Corruzione propria antecedente.
Corruzione propria susseguente.
Non so rispondere

7. Quale dei seguenti delitti, potendo venire commesso esclusivamente da pubblici ufficiali o incaricati di pubblici servizi, appartiene alla generale categoria dei reati propri?

Rifiuto di atti d'ufficio.
Resistenza a un pubblico ufficiale.
Appropriazione indebita.
Millantato credito presso un pubblico ufficiale o presso un pubblico impiegato che presti un pubblico servizio.
Non so rispondere

8. Un privato cittadino può essere soggetto attivo del reato di malversazione a danno dello Stato?

Si.
No, soggetto attivo del reato può essere solo un pubblico ufficiale.
No, soggetto attivo del reato può essere solo persona esercente servizio di pubblica necessità.
No, soggetto attivo del reato può essere solo un incaricato di pubblico servizio.
Non so rispondere

9. L'oggetto del reato di peculato è....

Solo il denaro.
Un bene mobile o immobile.
Solo un bene immobile.
Il denaro o altra cosa mobile.
Non so rispondere

10. In merito al delitto di rifiuto di atti d'ufficio (omissione), si distinguono due categorie di atti: gli atti qualificati e gli atti non qualificati. Per gli atti qualificati che possono essere ritardati e per tutti gli altri atti non qualificati....

Il legislatore ha punito esclusivamente il loro rifiuto.
La condotta punita è l'omissione ovvero il mancato compimento dell'atto dovuto.
Il legislatore ha punito esclusivamente l'omissione.
Il legislatore ha punito esclusivamente la mancata esposizione delle ragioni del loro ritardo.
Non so rispondere