Dir. Lavoro (lavoratore a progetto)

Tempo trascorso
-

1. Il lavoratore a progetto è assoggettato all'obbligo della riservatezza?

Solo se la sua attività è svolta a favore di un solo committente.
No, in quanto non si instaura un rapporto di subordinazione.
Si, lo prevede espressamente la legislazione vigente.
Si, salvo diverso accordo tra le parti.
Non so rispondere

2. Cosa contraddistingue il rapporto di lavoro subordinato rispetto al rapporto di lavoro autonomo?

L'osservanza di un orario predeterminato.
L'assenza di rischio per il lavoratore.
Il divieto di prestare l'attività lavorativa alle dipendenze di altri datori e la necessaria continuità reale nello svolgimento delle mansioni.
L'assoggettamento del lavoratore al potere direttivo e disciplinare del datore di lavoro, con conseguente limitazione della sua autonomia ed inserimento nell'organizzazione aziendale.
Non so rispondere

3. Quando il giudice si trova davanti ad una fattispecie incerta tra lavoro subordinato e lavoro autonomo quali strumenti utilizza per decidere?

Utilizza degli indici formulati dal legislatore in alcune leggi speciali.
Guarda ai precedenti giurisprudenziali.
Utilizza degli indici giurisprudenziali ricavati dalla figura socialmente prevalente di lavoratore subordinato e dalla normale disciplina del relativo rapporto.
Se il caso è troppo complicato può rivolgersi ad un consulente del lavoro.
Non so rispondere

4. Dispone il D.Lgs. n. 276/2003 che la gravidanza, la malattia e l'infortunio del collaboratore a progetto non comportano l'estinzione del rapporto contrattuale, che rimane sospeso. In caso di gravidanza,....

La durata del rapporto non può essere sospesa per più di tre mesi, salva più favorevole disposizione del contratto individuale.
La durata del rapporto è prorogata per un periodo di centoventi giorni, salva più favorevole disposizione del contratto individuale.
La durata del rapporto è prorogata per un periodo di centottanta giorni, salva più favorevole disposizione del contratto individuale.
La durata del rapporto non può essere sospesa per più di due mesi, salva più favorevole disposizione del contratto individuale.
Non so rispondere

5. Ai sensi dell'art. 2094 del codice civile è prestatore di lavoro subordinato...

Chi si obbliga mediante retribuzione a collaborare nell'impresa prestando il proprio lavoro intellettuale o manuale a favore dell'imprenditore.
Chi si obbliga mediante retribuzione a collaborare nell'impresa, prestando il proprio lavoro intellettuale o manuale alle dipendenze e sotto la direzione dell'imprenditore.
Chi si obbliga a collaborare nell'impresa prestando il proprio lavoro manuale alle dipendenze e sotto la direzione dell'imprenditore.
Qualunque soggetto inserito nell'organizzazione aziendale.
Non so rispondere

6. Cosa ha previsto la legge n. 296/2006 al fine di stabilizzare i rapporti di lavoro a progetto ?

La validità della conciliazione non è più subordinata al pagam. da parte del datore di lavoro di un contributo straordinario integrativo finalizzato al miglioramento del trattam. previdenziale dei lavoratori interessati dalla procedura di stabilizzaz.
La procedura si perfeziona con il deposito presso l'ufficio provinciale del lavoro territorialmente competente dell'atto di conciliazione e di copia del contratto di lavoro subordinato stipulato con il dipendente stabilizzato.
L'atto di conciliazione individuale sana le violaz. relativam. ai pregressi periodi di lavoro prestati dai collaboratori determinando l'estinz. dei reati previsti in materia di versamenti contributivi e di imposte sui redditi, ma non azzera le eventuali s
Il datore di lavoro deve fornire prova dell'avvenuto pagamento di una parte pari ad 1/3 del contributo straordinario.
Non so rispondere

7. Cosa stabilisce il D.Lgs. n. 276/2003 in merito alla tutela dei rapporti a progetto?

Il corrispettivo deve tener conto dei compensi normalmente corrisposti per analoghe prestazioni di lavoro autonomo compresi tutti i riferimenti alle retribuzioni stabilite nei contratti collettivi per i lavoratori subordinati.
Il collaboratore a progetto ha un vincolo di esclusiva, salvo diverso accordo tra le parti.
In caso di gravidanza, di malattia e di infortunio il rapporto di lavoro si estingue.
Il collaboratore a progetto ha l'obbligo di fedeltà e riservatezza e non può diffondere notizie relative all'attività svolta dal committente né arrecare pregiudizio.
Non so rispondere

8. Cosa stabilisce il D.Lgs. n. 276/2003 in merito alla tutela dei rapporti a progetto?

Il corrispettivo deve essere proporzionato alla qualità e quantità del lavoro eseguito, in funzione del risultato concordato.
Il collaboratore a progetto ha un vincolo di esclusiva, salvo diverso accordo tra le parti.
Per eventuali invenzioni il collaboratore, alla stregua dei lavoratori subordinati, non ha diritto di essere riconosciuto autore della invenzione fatta nello svolgimento del rapporto.
Alle lavoratrici a progetto non è riconosciuto il diritto all'indennità economica per la fruizione dei congedi parentali.
Non so rispondere

9. Dispone il D.Lgs. n. 276/2003 che i soggetti interessati a svolgere prestazioni di lavoro accessorio :

Devono comunicare la loro disponibilità ai servizi per l'impiego delle province o ai soggetti accreditati e così ricevonouna tessera magnetica dalla quale risulti la loro assunzione.
Devono fare domanda all'INPS che, qualora la accolga, consegna alcuni buoni da 10 euro alle persone interessate, che ogni qualvolta svolgano una prestazione, previa consegna del buono, riceveranno direttamente dal datore di lavoro, l'importo su indicato.
Devono comunicare la loro disponibilità ai servizi per l'impiego delle province, e a seguito della loro comunicazione ricevono dei buoni di importo variabile tra 7 e 15 euro, corrispondenti alla somma che riceveranno dai datori di lavoro.
Devono comunicare la loro disponibilità ai servizi per l'impiego delle province o ai soggetti accreditati, e a seguito della loro comunicazione ricevono una tessera magnetica dalla quale risulti la loro condizione.
Non so rispondere

10. Indicare quale tra le seguenti affermazioni sulla compatibilità tra lavoro subordinato e rapporto associativo è corretta :

Nei rapporti di lavoro di tipo associativo, come in quelli subordinati, l'attività lavorativa è eseguita in ragione di un contratto di scambio, articolato in due obbligazioni principali o controprestazioni.
Nel caso di amministratore unico può esistere un rapporto di lavoro subordinato, perché esso opera sotto il diretto controllo del Consiglio di amministrazione o di altro amministratore delegato.
Qualora l'associazione in partecipazione si dimostri fittizia, ai rapporti di lavoro tra associante e associato si applica sempre la disciplina del lavoro autonomo.
In riferim. al socio d'opera,con laprestaz. non si rinvengono gli elem. qualificanti della subordinaz. in quanto,pur se obbligato a prestarelavoro in favore della soc.,ilsocio partecipa alloscopo societario ed ètitolare dei poteri didecisione degli altris
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate