Dir. Penale (corruzione, abuso d'ufficio, peculato)

Tempo trascorso
-

1. Chi, esercitando imprese di servizi pubblici o di pubblica necessità, interrompe il servizio, ovvero sospende il lavoro nei suoi stabilimenti, uffici o aziende, in modo da turbare la regolarità del servizio, commette il reato di....

Interruzione di un servizio pubblico o di pubblica necessità.
Abbandono individuale di un pubblico ufficio, servizio o lavoro.
Rifiuto di atti d'ufficio.
Attentato allo Stato.
Non so rispondere

2. Con riferimento alla disciplina del reato di corruzione contenuta nel codice penale è corretto affermare che ....

La corruzione impropria ha per oggetto un atto contrario ai doveri d'ufficio.
Nella corruzione impropria susseguente è sufficiente la promessa della retribuzione come ricompensa dell'atto già compiuto e non occorre la dazione.
Nella corruzione propria antecedente il dolo è generico.
Nella corruzione propria susseguente l'accordo riguarda un'omissione o un ritardo di atti d'ufficio o l'emanazione di un atto illegittimo già compiuto.
Non so rispondere

3. Indicare quale delle seguenti affermazioni relative al reato di abuso d'ufficio è corretta:

Non è necessario che il reato avvenga nello svolgimento delle funzioni o del servizio.
Perché il reato si configuri è sufficiente l'abuso delle qualità, in quanto non è previsto che il soggetto abusi della funzione o del servizio.
La giurisprudenza sottolinea che il dolo possa sussistere esclusivamente nella forma del danno eventuale.
Sotto il profilo soggettivo è sufficiente il dolo generico.
Non so rispondere

4. Il pubblico ufficiale o l'incaricato di un pubblico servizio, che indebitamente rifiuta un atto del suo ufficio che, per ragioni di giustizia o di sicurezza pubblica, o di ordine pubblico o di igiene e sanità, deve essere compiuto senza ritardo, commette il delitto di....

Rifiuto di atti d'ufficio.
Abuso d'ufficio.
Corruzione per un atto contrario ai doveri d'ufficio.
Interruzione di pubblico servizio.
Non so rispondere

5. La nuova formulazione dell'art. 314 del c.p. (peculato)....

Ha fatto venir meno il peculato c.d. per distrazione, che si concretizzava nell'indirizzare la cosa o il denaro a profitto proprio o di altri.
Presuppone che l'oggetto del delitto debba appartenere necessariamente alla P.A.
Prevede che il delitto non è configurabile quando il pubblico ufficiale ritardi di versare quanto abbia ricevuto per conto della P.A.
Prevede che il delitto si consuma quando si verifichi il danno per la P.A.
Non so rispondere

6. Per il peculato :

É consentito il fermo.
La competenza è del Tribunale monocratico.
Non trovano applicazione le misure cautelari personali.
L'arresto in flagranza è obbligatorio.
Non so rispondere

7. Nel delitto di concussione l'abuso può essere inerente all'ufficio, alla qualità o ai poteri, e deve avere come effetto il costringimento o l'induzione; effetto del costringimento o dell'induzione sono la dazione o la promessa indebita. In linea generale:

Costringere significa usare violenza o minaccia per esercitare una pressione su un soggetto al fine di determinarlo a compiere un atto positivo o negativo che incide sul suo patrimonio; è necessaria una coercizione diretta ed esplicita in quanto non è suf
La dazione è l'effettiva consegna della cosa in modo definitivo; vi rientra quindi anche la ritenzione a titolo di proprietà di una cosa che precedentemente l'agente deteneva o possedeva soltanto a titolo di pegno, custodia, ecc.
Non rientra nel concetto di induzione la semplice inerzia o il silenzio, come può essere una attività ostruzionistica.
La giurisprudenza non ritiene che l'induzione possa avvenire mediante frode o inganno.
Non so rispondere

8. La qualifica di pubblico ufficiale può essere riconosciuta a un soggetto al di fuori di un rapporto organico di una P.A. ?

No, per configurarsi la qualifica di pubblico ufficiale occorre un rapporto permanente ed organico in una P.A.
Si, ma solo in ambito sanitario.
Si, quando eserciti a qualsiasi titolo una pubblica funzione.
Si, purché sia chiamato a svolgere attività di carattere accessorio o sussidiario (es. membro della commissione di collaudo di un lavoro pubblico).
Non so rispondere

9. Il reato di malversazione a danno dello Stato....

Può essere commesso da chiunque, estraneo alla pubblica amministrazione.
Può essere commesso solo da un incaricato di pubblico servizio o esercente un servizio di pubblica necessità.
É tale solo se commesso da un pubblico ufficiale.
Non può essere commesso da un privato.
Non so rispondere

10. Agli effetti della legge penale, sono persone che esercitano un servizio di pubblica necessità, tra l'altro,...

Coloro i quali, a qualunque titolo, prestano un pubblico servizio.
I privati che, non esercitando una pubblica funzione, né prestando un pubblico servizio, adempiono un servizio dichiarato di pubblica necessità necessariamente con legge della Repubblica.
Tutti i privati che esercitano professioni il cui esercizio sia per legge vietato senza una speciale abilitazione dello Stato, anche se dell'opera di essi il pubblico non è obbligato a valersi.
I privati che esercitano professioni forensi.
Non so rispondere