Legislazione sociale Normativa lavoratrici

Tempo trascorso
-

1. I minimi retributivi da corrispondere ai propri dipendenti sono fissati:

dal contratto collettivo di lavoro
dalla legge
da un accordo C.E.E. (Comunità Economica Europea)
Non so rispondere

2. L'astensione obbligatora di una lavoratrice madre può essere fruita:

quattro mesi prima e un mese dopo il parto
due mesi prima e tre mesi dopo il parto o un mese prima e quattro mesi dopo il parto
cinque mesi dopo il parto
Non so rispondere

3. Durante il periodo di astensione obbligatoria la lavoratrice ha diritto ad una indennità economica giornaliera pari al:

30 % della retribuzione
100 % della retribuzione
80 % della retribuzione
Non so rispondere

4. Durante il periodo di astensione facoltativa dopo il parto alla lavoratrice è dovuta una indennità economica giornaliera pari al:

30 % della retribuzione
70 % della retribuzione
10 % della retribuzione
Non so rispondere

5. Il datore di lavoro può verificare l'assenza dal lavoro di un lavoratore dipendente per malattia o per infortunio:

direttamente
servendosi delle forze dell'ordine
incaricando medici degli istituti assicurativi
Non so rispondere

6. Durante l'assenza dal lavoro per parto, la lavoratrice riscuote l'indennità economica di maternità:

dall'A.S.U.R. dove ha sede la ditta
dal datore di lavoro
dal Centro per l'Impiego e per la Formazione
Non so rispondere

7. Una lavoratrice madre non può essere licenziata:

dall'inizio del periodo di gravidanza fino al compimento di un anno di età del bambino
dal momento della nascita fino ad un anno di età del bambino
dall'inizio del periodo di gravidanza fino al momento della nascita del bambino
Non so rispondere

8. Il datore di lavoro deve concedere alle lavoratrici madri che prestano lavoro per otto ore al giorno, riposi giornalieri durante il primo anno di vita del bambino, della durata di:

due ore
tre ore
un'ora
Non so rispondere

9. La madre o il padre di un bambino ha diritto a riposi giornalieri non retribuiti per l'assistenza del bambino stesso se malato:

sì, fino al compimento di 3 anni del bambino, senza limiti temporali
sì, fino al compimento di 8 anni del bambino, senza limti temporali
sì, a condizione che non abbiano la possibilità di affidare il bambino a parenti o ad altre persone
Non so rispondere

10. Una lavoratrice in stato di gravidanza può essere adibita a lavoro in un magazzino per il commercio all'ingrosso di carta da macero e materiali vari da recupero:

in ogni caso
sì, purchè l'ambiente di lavoro non presenti carattere di insalubrità
in nessun caso
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate