Diritto commerciale (somministrazione alimenti e bevande)

Tempo trascorso
-

1. Per somministrazione al pubblico alimenti e bevande si intende:

la vendita di prodotti esclusivamente alimentari
la vendita per il consumo sul posto, che comprende tutti i casi in cui gli acquirenti consumano il prodotto nei locali dell'esercizio o in un'area aperta al pubblico attrezzati allo scopo
effettuare la vendita per asporto di cibi cotti e di bevande
Non so rispondere

2. La L.R. 9 dicembre 2005, n. 30, disciplina anche la somministrazione al pubblico di alimenti e bevande con distributori automatici?

no
sì, in ogni caso
si, solamente se avviene in locali aperti al pubblico esclusivamente adibiti a tale attività
Non so rispondere

3. Gli esercizi di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande sono costituiti in:

tre tipologie
quattro tipologie
un'unica tipologia, che comprende anche la somministrazione di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione, nei limiti della relativa autorizzazione sanitaria
Non so rispondere

4. Nel settore dei pubblici esercizi, essere stati dichiarati falliti, è ostativo all'esercizio dell'attività di somministrazione di alimenti e bevande?

si, sempre
si, a meno che non sia intervenuto il decreto di chiusura del fallimento
no
Non so rispondere

5. Nel settore della somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, aver riportato una condanna per delitto colposo a pena restrittiva della libertà personale inferiore a tre anni, è ostativo ai fini del rilascio dell'autorizzazione?

No
si, solamente se la condanna comporta la restrizione della libertà personale superiore a tre anni
Non so rispondere

6. Nel settore della somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, aver riportato una condanna per reati concernenti la prevenzione dell'alcolismo, le sostanze stupefacenti e psicotrope, è ostativo per esercitare l'attività di somministrazione di alimenti e bevande?

si, sempre
no, a meno che la condanna comporti la restrizione della libertà personale superiore a tre anni
no mai
Non so rispondere

7. Quale validità ha l'autorizzazione ad esercitare l'attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande?

a tempo indeterminato
sino al 31 dicembre del quinto anno successivo al quello di rilascio
dieci anni
Non so rispondere

8. In occasione di fiere, feste, mercati o di altre riunioni straordinarie di persone, il Comune può rilasciare:

autorizzazioni straordinarie
non serve alcuna autorizzazione
autorizzazioni temporanee valide soltanto per il periodo di svolgimento delle manifestazioni
Non so rispondere

9. L'attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande negli esercizi in cui viene svolta una prevalente attività di intrattenimento e svago è soggetta:

ad autorizzazione amministrativa rilasciata dal Comune ai sensi della L.R. 9.12.2005, n. 30
a presa d'atto del Comune
a dichiarazione di inizio attività presentata al Comune ai sensi dell'art. 19 della legge 7.8.90, n. 241
Non so rispondere

10. L'autorizzazione amministrativa per la somministrazione al pubblico di alimenti e bevande è soggetta a decadenza qualora il titolare, dalla data di comunicazione del rilascio o del subingresso, non attivi l'esercizio entro:

sei mesi
tre mesi
un anno
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate