Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50

Tempo trascorso
-

1. Ai sensi dell'art. 3 del D. Lgs. 50/16 e ss.mm.ii., per "procedure aperte" si intendono...:

le procedure di affidamento in cui ogni operatore economico interessato può presentare un'offerta
le procedure di affidamento alle quali ogni operatore economico può chiedere di partecipare e in cui possono presentare un'offerta soltanto gli operatori economici invitati dalle stazioni appaltanti
le procedure di affidamento in cui le stazioni appaltanti consultano gli operatori economici da loro scelti e negoziano con uno o più di essi le condizioni dell'appalto
Non so rispondere

2. Ai sensi dell'art. 102 co. 3 del D. Lgs. 50/16 e ss.mm.ii., entro quanto deve essere effettuato il collaudo finale o la verifica di conformità dei lavori pubblici?

non oltre otto mesi dall'ultimazione dei lavori o delle prestazioni, salvo che venga disposto diversamente nel contratto
non oltre tre mesi dall'ultimazione dei lavori o delle prestazioni
non oltre sei mesi dall'ultimazione dei lavori o delle prestazioni, salvi i casi, individuati dal decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti
Non so rispondere

3. Ai sensi dell'art. 35 co. 18 del D. Lgs. 50/16 e ss.mm.ii., sul valore del contratto di appalto viene calcolato l'importo dell'anticipazione del prezzo…:

pari al 10 per cento da corrispondere all'appaltatore entro quindici giorni dall'effettivo inizio della prestazione
pari al 20 per cento da corrispondere all'appaltatore entro quindici giorni dall'effettivo inizio della prestazione
pari al 25 per cento da corrispondere all'appaltatore entro quindici giorni dall'effettivo inizio della prestazione
Non so rispondere

4. Ai sensi dell'art. 147 co. 4 del D. Lgs. 50/16 e ss.mm.ii., i lavori di scavo archeologico. ..:

non sono appaltati sulla base di un progetto esecutivo
sono appaltati sulla base di un progetto esecutivo
sono appaltati sulla base di un progetto definitivo ad eccezione di quelli subacquei
Non so rispondere

5. Ai sensi dell'art. 35 co. 14 del D. Lgs. 50/16 e ss.mm.ii., per gli appalti pubblici di servizi che non fissano un prezzo complessivo, qual è il valore da porre come base per il calcolo del valore stimato dell'appalto?

gli onorari, le commissioni da pagare e altre forme di remunerazione
in caso di appalti di durata inferiore a quarantotto mesi, il valore mensile moltiplicato per quarantotto
in caso di appalti di durata determinata pari o inferiore a quarantotto mesi, il valore complessivo stimato per l'intera loro durata
Non so rispondere

6. Ai sensi dell'art. 23 co. 5 del D. Lgs. 50/16 e ss.mm.ii., che cosa individua il progetto di fattibilità tecnica ed economica?

la soluzione più economica in relazione alle specifiche esigenze da soddisfare
la soluzione che impiega le migliori tecniche per la realizzazione del progetto
la soluzione che presenta il miglior rapporto tra costi e benefici per la collettività, in relazione alle specifiche esigenze da soddisfare e prestazioni da fornire
Non so rispondere

7. Ai sensi dell'art. 103 co. 3 del D. Lgs. 50/16 e ss.mm.ii., la mancata costituzione della garanzia definitiva determina...

la revoca dell'affidamento
la riforma dell'affidamento
la decadenza dell'affidamento
Non so rispondere

8. Ai sensi dell'art. 32 co. 4 del D. Lgs. 50/16 e ss.mm.ii., nell'ambito delle procedure di affidamento, ciascun concorrente quante offerte può presentare?

non ci sono limiti
non più di tre
non più di una
Non so rispondere

9. Ai sensi dell'art. 33 del D. Lgs. 50/16 e ss.mm.ii., nell'ambito dei controlli sugli atti delle procedure di affidamento, da quando decorrono i termini previsti per l'approvazione della proposta di aggiudicazione?

tre giorni dopo dal ricevimento della proposta di aggiudicazione da parte dell'organo competente
dal momento dell'aggiudicazione alla stazione appaltatrice
dal ricevimento della proposta di aggiudicazione da parte dell'organo competente
Non so rispondere

10. Ai sensi dell'art. 26 co. 8 del D. Lgs. 50/16 e ss.mm.ii., la validazione del progetto posto a base di gara, da chi è sottoscritta?

dal tecnico incaricato
dal direttore tecnico della stazione appaltante
dal responsabile del procedimento
Non so rispondere

11. Ai sensi dell'art. 35 co. 13 del D. Lgs. 50/16 e ss.mm.ii., per gli appalti pubblici di forniture aventi per oggetto la locazione finanziaria, la locazione o l'acquisto a riscatto di prodotti, il valore da assumere come base per il calcolo del valore stimato dell'appalto è...:

per gli appalti pubblici di durata determinata superiore i dodici mesi, il valore complessivo, escluso il valore stimato dell'importo residuo
per gli appalti pubblici di durata determinata pari o inferiore a dodici mesi, il valore stimato complessivo per la durata dell'appalto
per gli appalti pubblici di durata determinata superiore i ventiquattro mesi, il valore complessivo, escluso il valore stimato dell'importo residuo
Non so rispondere

12. Ai sensi dell'art. 25 co. 9 del D. Lgs. 50/16 e ss.mm.ii., nell'ambito della procedura di verifica preventiva dell'interesse archeologico, la redazione della relazione archeologica definitiva da chi viene approvata?

dall'assessore regionale ai beni culturali
dal soprintendente di settore territorialmente competente
dal Ministero dei beni culturali
Non so rispondere

13. Ai sensi dell'art. 36 del D. Lgs. 50/16 e ss.mm.ii., le stazioni appaltanti possono procedere all'affidamento di lavori, servizi e forniture mediante affidamento diretto...:

in nessun caso
nel caso di importo pari o superiore a 50.000 euro e inferiore a 150.000 euro, anche senza previa consultazione di due o più operatori economici
nel caso di importo inferiore a 40.000 euro, anche senza previa consultazione di due o più operatori economici
Non so rispondere

14. Ai sensi dell'art. 27 co. 1-bis del D. Lgs. 50/16 e ss.mm.ii., nei casi di appalti conseguenti alla revoca di un precedente appalto, basati su progetti per i quali risultino scaduti i pareri, le autorizzazioni e le intese acquisiti, ma non siano intervenute variazioni nel progetto e in materia di regolamentazione ambientale, paesaggistica e antisismica né in materia di disciplina urbanistica, i suddetti pareri restano confermati?

si, per un periodo non superiore a tre anni
no, non sono confermati
si, per un periodo non superiore a cinque anni
Non so rispondere

15. Ai sensi dell'art. 35 co. 6 del D. Lgs. 50/16 e ss.mm.ii., un appalto può essere frazionato allo scopo di evitare l'applicazione delle norme?

si, nel caso in cui ragioni soggettive lo giustifichino
no, non può essere frazionato tranne nel caso in cui ragioni oggettive lo giustifichino
si, può essere frazionato sempre
Non so rispondere

16. Ai sensi dell'art. 107 co. 2 del D. Lgs. 50/16 e ss.mm.ii., in quali casi il RUP può disporre la sospensione dei lavori?

per ragioni di necessità o di pubblico interesse, tra cui l'interruzione di finanziamenti per esigenze sopravvenute di finanza pubblica, disposta con atto motivato delle amministrazioni competenti
quando ritiene che i lavori non procedono a regola d'arte
esclusivamente quando sorgono le circostanze previste dal contratto
Non so rispondere

17. Ai sensi dell'art. 101 del D. Lgs. 50/16 e ss.mm.ii., l'esecuzione dei contratti aventi ad oggetto lavori, servizi, forniture, è diretta...:

dal direttore dei lavori
dal direttore dell'esecuzione dell'appalto
dal responsabile unico del procedimento
Non so rispondere

18. Ai sensi dell'art. 34 co. 2 del D. Lgs. 50/16 e ss.mm.ii., i criteri ambientali minimi sono tenuti in considerazione anche ai fini della stesura dei documenti di gara?

possono essere inseriti, ma non hanno rilevanza nelle gare
no, sono criteri facoltativi
si, per l'applicazione del criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa
Non so rispondere

19. Ai sensi dell'art. 23 co. 8 del D. Lgs. 50/16 e ss.mm.ii., dov'è contenuto il piano di manutenzione dell'opera e delle sue parti in relazione al ciclo di vita?

nel progetto di fattibilità tecnica ed economica
nel progetto definitivo
nel progetto esecutivo
Non so rispondere

20. Ai sensi dell'art. 37 del D. Lgs. 50/16 e ss.mm.ii., le centrali di committenza possono…:

aggiudicare appalti, ma non stipulare ed eseguire i contratti per conto delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori
gestire sistemi dinamici di acquisizione e mercati elettronici
come unico compito, solo stipulare accordi quadro ai quali le stazioni appaltanti qualificate possono ricorrere per l'aggiudicazione dei propri appalti
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate