Istruttore amministrativo addetto ai servizi Demografici

Tempo trascorso
-

1. Le dichiarazioni anagrafiche relative al trasferimento di residenza da altro comune devono essere rese da parte dell'interessato, nel termine di:

15 giorni dalla data in cui si sono verificati i fatti
20 giorni dalla data in cui si sono verificati i fatti
30 giorni dalla data in cui si sono verificati i fatti
Non so rispondere

2. La dichiarazione di nascita fatta al comune deve essere effettuata:

entro 6 giorni dalla nascita
entro 8 giorni dalla nascita
entro 10 giorni dalla nascita
Non so rispondere

3. Il coniuge straniero di cittadino italiano può acquistare la cittadinanza italiana quando, dopo il matrimonio, risieda legalmente in Italia da almeno:

2 anni
3 anni
1 anno
Non so rispondere

4. Quale è l'affermazione esatta:

E' cittadino italiano il figlio di madre cittadina italiana, a prescindere dal luogo di nascita
chi è nato nel territorio della Repubblica anche da cittadini stranieri
Per essere cittadino italiano occorre avere almeno un genitore italiano ed essere nato nel territorio italiano
Non so rispondere

5. La dichiarazione di nascita fatta al comune deve essere effettuata:

entro 6 giorni dalla nascita
entro 8 giorni dalla nascita
entro 10 giorni dalla nascita
Non so rispondere

6. Nei procedimenti di cancellazione anagrafica per irreperibilità

le verifiche devono essere ripetute ed intervallate con frequenza di una almeno ogni tre mesi, per un periodo massimo di un anno
le verifiche devono essere ripetute ed intervallate con frequenza di una almeno ogni quattro mesi, per un periodo massimo di un anno
Non è prevista alcuna durata o frequenza degli accertamenti
Non so rispondere

7. In un atto amministrativo la incompetenza assoluta del territorio produce:

la nullità dell'atto
l'annullabilità dell'atto
la illegittimità dell'atto
Non so rispondere

8. Le convenzioni matrimoniali:

devono essere stipulate per atto pubblico, pena nullità
possono essere stipulate per atto pubblico e sono comunque valide se redatte alla presenza di due testimoni
possono essere opposti a terzi quando sono stipulate per atto pubblico anche se non annotate a margine dell'atto di matrimonio
Non so rispondere

9. I rapporti personali tra coniugi aventi diverse cittadinanze o più cittadinanze comuni sono regolati:

dalla legge dello Stato prescelta dagli sposi in sede di celebrazione del matrimonio
dalla legge dello Stato nel quale la vita matrimoniale e prevalentemente localizzata
dalle legge dello Stato in cui sono state effettuate le celebrazioni
Non so rispondere

10. Una sentenza di adozione produce i suoi effetti:

dal momento della definitività della sentenza
dalla data della sentenza
dal momento della definitività della sentenza ma con decorrenza dalla data della sentenza
Non so rispondere

11. Lo straniero che vuole contrarre matrimonio in Italia:

deve presentare un documento attestante la regolarità del soggiorno in Italia
può contrarre matrimonio anche se residente senza regolarità di soggiorno
deve presentare un "nulla osta" al matrimonio rilasciato dal consolato del proprio paese ed attestare la regolarità del soggiorno
Non so rispondere

12. I rapporti personali fra coniugi hai sensi del diritto internazionale privato:

sono regolati dalla legge nazionale comune
sono regolati dalla legge nazionale del luogo del matrimonio
sono regolati, in caso di diverse nazionalità, dalla legge prescelta in sede di celebrazione
Non so rispondere

13. Per effetto dell'adozione:

l'adottato acquista lo stato di figlio naturale
l'adottato acquista lo stato di figlio nato nel matrimonio degli adottanti
l'adottato acquista lo stato di figlio nato nel matrimonio degli adottanti dei quali aggiunge il proprio cognome al
Non so rispondere

14. L' A.N.P.R.:

prevede il subentro graduale dell'anagrafe dei comuni in un' anagrafe centralizzata
prevede un collegamento centralizzato a tutte le anagrafe comunali gestito dal ministero dell'interno
prevede l'istituzione di una banca dati nazionali contenente i nominativi dei cittadini a disposizione delle forze di polizia
Non so rispondere

15. In quali casi può essere omessa la comunicazione di avvio del procedimento di cui alla L. 241/90?

quando si tratta di procedimenti riferibili a provvedimenti assolutamente vincolati nel contenuto per i quali la partecipazione dell’ interessato non può mutare il contenuto dispositivo del provvedimento
quando si tratta di procedimenti riferibili a provvedimenti favorevoli per il destinatario
quando sussistano particolari esigenze di celerità del procedimento
Non so rispondere

16. Quale di queste categorie l Ufficiale d’ Anagrafe deve iscrivere all’AIRE

cittadini stranieri che hanno risieduto per 20 anni in Italia
cittadini italiani coniugati con cittadini stranieri extra UE
coloro che acquisiscono cittadinanza italiana continuando a risiedere all’estero
Non so rispondere

17. Con l’attivazione del procedimento di iscrizione anagrafica al cittadino viene inviato l’ avviso di avvio del procedimento

sia nei casi di procedimento attivato d’ ufficio sia nei casi di procedimento su istanza di parte
solo nei casi di procedimento attivato d’ ufficio
nei casi di procedimento attivato d’ ufficio e nei casi di procedimento attivato su istanza di parte qualora l’esito del procedimento si prospetti negativo per il richiedente
Non so rispondere

18. Nel caso di bambino nato morto o nato vivo ma deceduto prima della denuncia di nascita, chi ha la competenza a ricevere la dichiarazione di nascita?

L ‘ Ufficiale dello Stato Civile del Comune di residenza della madre
L’ Ufficiale dello Stato Civile del Comune di nascita
Il Funzionario di polizia mortuaria del Comune di residenza della madre
Non so rispondere

19. Se la puerpera non è stata assistita da personale sanitario ( medico/ostetrica ), né risulta “l’attestazione di constatazione di avvenuto parto” il dichiarante la nascita di figlio legittimo deve:

produrre una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà ( art. 46 DPR n. 445/2000)
presentarsi con due testimoni non parenti né affini di secondo grado con i genitori del neonato
deve effettuare la dichiarazione di nascita unitamente alla madre
Non so rispondere

20. L'accesso civico generalizzato di cui al Dgls 33/2013:

può essere attivato nei confronti di pubbliche amministrazioni
non può essere attivato nei confronti di enti pubblici economici
non può essere attivato nei confronti di ordini professionali
Non so rispondere

21. Le certificazioni rilasciate dalla pubblica amministrazione in ordine a stati, qualità personali e fatti sono valide ed utilizzabili solo:

nei confronti di altre pubbliche amministrazioni
solo nei rapporti fra privati
in entrambi i casi
Non so rispondere

22. Le dichiarazioni sostitutive di certificazioni possono essere utilizzate per comprovare, fra l'altro, i seguenti stati, qualità personali e fatti:

residenza, qualità di pensionato, qualità di studente
data e luogo di nascita, situazioni relative ad adempimento di obblighi militari, la qualità di erede
cittadinanza, appartenenza agli ordini professionali, di aver proceduto alla vendita della propria auto
Non so rispondere

23. L'A.N.P.R. (Anagrafe Nazionale Popolazione Residenti), fra le altre sue funzioni:

non subentra all'A.I.R.E. ma solo all'I.N.A.
non subentra all'I.N.A. ma solo all'A.I.R.E.
subentra ad entrambe
Non so rispondere

24. I cittadini italiani che trasferiscono la loro residenza da un comune italiano all'estero devono farne dichiarazione al competente ufficio consolare entro:

30 giorni
60 giorni
90 giorni
Non so rispondere

25. La convivenza di fatto si intende:

la convivenza di due persone maggiorenni unite stabilmente da legami affettivi di coppia
la convivenza di due persone maggiorenni necessariamente di sesso diverso unite stabilmente da legami affettivi di coppia
la convivenza di due persone di cui al massimo una non maggiorenne unite stabilmente da legami affettivi di coppia
Non so rispondere

26. L'ufficiale dello stato civile:

non può mai rifiutare l'adempimento di un atto
può rifiutare l'adempimento di un atto da chiunque richiesto indicandone per iscritto i motivi
può rifiutare l'adempimento di un atto da chiunque richiesto indicandone anche verbalmente i motivi del rifiuto
Non so rispondere

27. Gli atti di stato civile sono relativi esclusivamente a:

nascita, morte e matrimonio
nascita, morte, matrimonio, pubblicazioni di matrimonio e unioni civili
nascita, morte, matrimonio , cittadinanza e unioni civili
Non so rispondere

28. Nei casi di concessione di cittadinanza italiana:

viene trascritto nel registro di cittadinanza il giuramento e successivamente il decreto di concessione
viene trascritto nel registro di cittadinanza il decreto di concessione e successivamente il giuramento
viene trascritto nel registro di cittadinanza solo il decreto di concessione rimandando ad un separato processo verbale la prestazione di giuramento che non viene trascritta
Non so rispondere

29. L'accesso documentale previsto dal capo V della legge 241/90:

non può essere negato ove sia sufficiente fare ricorso al potere di differimento
è ammissibili anche per effettuare un accesso preordinato al controllo generalizzato dell'operato delle P.A.
non può essere soggetto a limitazioni circa categorie di documenti sottratti all'accesso, individuati dalla P.A.
Non so rispondere

30. Il certificato di cittadinanza italiana ad un cittadino residente all'estero ed iscritto all'A.I.R.E. può essere rilasciato:

dall'ufficiale di anagrafe del comune di iscrizione A.I.R.E.
dall'ufficio consolare della circoscrizione di residenza
da entrambi
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate