Assistente sociale 2021

Tempo trascorso
-

1. Con il termine documentazione di Servizio Sociale si intende:

La produzione di documenti riferiti alle diverse articolazioni dell’attività dell’assistente sociale;
La relazione di aggiornamento all’ Autorità Giudiziaria;
La cartella sociale.
Non so rispondere

2. Secondo Fargion il contratto nel Servizio Sociale è

Un atto formale sottoscritto dall’utente
) Un patto esplicito tra utente e operatore in relazione alla loro interazione e all’intervento
Un accordo implicito tra cliente e operatore
Non so rispondere

3. Gli interventi assistenziali possono essere modificati in itinere?

Si, ma solo con il consenso dell’utente
Si, ma solo per quanto riguarda gli interventi dedicati alle persone affette da disturbi mentali
Si, infatti, per verificarne il buon andamento ma anche per modificarli affinché risultino maggiormente adeguati, si effettua su di loro un continuo monitoraggio
Non so rispondere

4. Il modello rogersiano di intervento si fonda tradizionalmente su un approccio non direttivo del rapporto di aiuto. Quali fra le seguenti sono tecniche proprie del colloquio basato sull'approccio centrato sulla persona (C. Rogers)?

risentimento e riformulazione del contenuto
riformulazione del contenuto e riflessione del sentimento
evocazione e accettazione incondizionata
Non so rispondere

5. La supervisione nel Servizio Sociale è (secondo Allegri):

Uno spazio di sospensione dove ritrovare, attraverso la riflessione guidata, una distanza equilibrata dall’azione;
La discussione di un caso in un gruppo di assistenti sociali;
L’esperienza formativa degli studenti del Corso di Laurea di Servizio Sociale
Non so rispondere

6. Per socializzazione primaria si intende

L’insieme dei processi di apprendimento volti a favorire l’empowerment
L’insieme dei processi volti ad assicurare la formazione delle competenze sociali di base
L’insieme dei processi di formazione delle competenze specifiche che hanno come effetto l’aumento dell’autostima
Non so rispondere

7. Secondo A. Maslow i bisogni fondamentali dell’uomo possono essere suddivisi in categorie ordinate secondo una scala gerarchica:

Primari/stima/sicurezza/appartenenza/autorealizzazione
Primari/sicurezza/stima/appartenenza/autorealizzazione
Primari/sicurezza/appartenenza/stima/autorealizzazione
Non so rispondere

8. Il colloquio di servizio sociale è:

Una forma di comunicazione che implica un giudizio di tipo moralistico
Una forma di comunicazione in cui una persona fa le domande su un certo argomento e l'altra risponde
Uno strumento per instaurare un rapporto con l'utente, raccogliere e dare informazioni, formulare valutazioni psico-sociali e progettare interventi.
Non so rispondere

9. Secondo Lewin il gruppo è:

“…qualcosa di diverso dalla somma dei suoi membri,… quello che ne costituisce l’essenza è la loro interdipendenza…”;
“....un insieme di soggetti uniti da uno scopo…”;
“Un insieme di persone che interagisce sulla base di aspettative…”
Non so rispondere

10. Secondo la prospettiva della non direttività il conduttore di una riunione:

Non deve intervenire sul contenuto della riunione;
Adotta il metodo della libera discussione anche mettendo a rischio il compito;
Può partecipare attivamente alla discussione esprimendo liberamente le sue opinioni.
Non so rispondere

11. Il lavoro di rete, secondo Folgheraiter è:

l’azione che identifica le reti come risorse, configurando un disegno organizzativo “a rete” tanto delle risorse istituzionali quanto di quelle personali;
l’azione che prefigura un cambiamento nel rapporto tra reti primarie e secondarie, valorizzando le reti naturali del soggetto
l’azione intenzionale di un operatore, o anche di più operatori, che si esplica in una relazione con una rete di persone,…, migliorando in tal modo la reciproca qualità e la reciproca capacità di azione;
Non so rispondere

12. Che cos’ è l’efficienza:

Il massimo del risultato con il minimo della spesa
Il miglior rapporto fra mezzi impiegati e risultati raggiunti
La capacità di raggiungere l’obiettivo stabilito
Non so rispondere

13. Che cos’è un indicatore

Il livello direttamente osservabile del concetto che il ricercatore intende indagare
Un descrittore esclusivamente numerico espresso in un rapporto
La descrizione qualitativa di differenti proprietà di oggetti di ricerca o di processi valutativi
Non so rispondere

14. L’art. 34 della legge regionale 12/2006 tratta le politiche a favore degli anziani. In esso si prevedono (fra gli altri) interventi e servizi volti a:

Prevenire e limitare l’ospedalizzazione e l’inserimento in strutture residenziali; prevenire i processi invalidanti fisici e psicologici nonché i fenomeni di esclusione ed isolamento sociale
Offrire occasioni e opportunità per promuovere un invecchiamento attivo;
Prevenire e limitare l’ospedalizzazione e l’inserimento in strutture residenziali; prevenire i processi invalidanti fisici e psicologici nonché i fenomeni di esclusione ed isolamento sociale, offrire occasioni e opportunità per promuovere un invecchiamento attivo
Non so rispondere

15. L’art. 22 della legge 328/2000 prevede la realizzazione dei livelli essenziali di assistenza. Tra di essi la legge prevede:

Centri d’ascolto
Pronto Intervento Sociale
Centri antiviolenza
Non so rispondere

16. Quando si parla di sussidarietà orizzontale ?

Quando si riconosce potere decisionale alla sede istituzionale più vicina ai cittadini su interventi che li riguardano direttamente
Quando vengono favoriti i rapporti fra istituzioni informali e solo in secondo ordine quelli derivanti dalla relazione fra i diversi livelli istituzionali pubblici
Quando vengono favoriti i rapporti fra i diversi livelli istituzionali pubblici e solo in secondo ordine quelli fra istituzioni informali
Non so rispondere

17. Per P.I.P.P.I si intende:

Un programma di intervento per la prevenzione dell’istituzionalizzazione dei minori
Un programma di intervento per il contrasto delle pluri patologie infantili
Il programma interministeriale di programmazione e progettazione integrata del sistema di welfare
Non so rispondere

18. Quali sono i soggetti legittimati a proporre il ricorso per la nomina ad amministratore di sostegno in favore di un soggetto che si trova nell’impossibilità a provvedere ai propri interessi ai sensi dell’art. 406 del Codice Civile ?

Chiunque venga a conoscenza di fatti tali da rendere opportuna l’apertura del procedimento
L’interessato, il coniuge, la persona stabilmente convivente, i parenti entro il quarto grado dell’interessato
I servizi psichiatrici territoriali o ospedalieri
Non so rispondere

19. Quali sono i livelli dell’integrazione socio-sanitaria (secondo Franzoni -Anconelli)?

Professionale, amministrativo, politico
Politico, gestionale, amministrativo
Professionale, gestionale, istituzionale
Non so rispondere

20. La Procura del Tribunale per i Minorenni può:

Chiedere al Servizio Sociale dei Comuni di approfondire la situazione famigliare di un minore
Emettere provvedimenti di allontanamento in caso di abbandono di minore
Pronunciare decadenza della potestà genitoriale
Non so rispondere

21. Il Tribunale per i Minorenni:

esercita la giurisdizione in materia penale e amministrativa
esercita la giurisdizione in materia penale, civile e amministrativa
esercita la giurisdizione in materia penale e civile
Non so rispondere

22. Cosa si intende per universalismo selettivo in termini di politiche sociali

La selezione dei settori delle politiche sociali nelle quali garantire prestazioni a livello universalistico
Una scelta equilibrata fra universalismo quanto ai beneficiari delle politiche sociali e selettività nell’erogazione delle prestazioni (sulla base di una prova dei mezzi)
La prima applicazione del modello universalistico poi superata da modelli maggiormente evoluti e comprensivi
Non so rispondere

23. La richiesta del beneficio del reddito di inclusione (Re.I) da parte di un componente del nucleo famigliare è presentata:

ai comuni
alla prefettura
all'INPS
Non so rispondere

24. La deontologia professionale è

L’insieme delle disposizioni legislative rispetto al comportamento professionale
Uno strumento di tutela categoriale emanato dall’Ordine professionale
La dottrina che tratta dei doveri da compiere da parte di una determinata categoria di professionisti che hanno uno statuto ed uno status riconosciuto.
Non so rispondere

25. L'autonomia valutativa e di giudizio dell'assistente sociale, necessaria a farne un professionista, è stata indicata in Italia la prima volta in quale di queste norme

legge n. 84 del 1993
legge n. 6972 del 1890
legge n. 328 del 2000
Non so rispondere

26. L'articolo 11 del codice deontologico degli assistenti sociali introduce un principio fondamentale: cosa s’intende per autodeterminazione? a) La capacità del professionista di valutare le situazioni sociali di persone, gruppi e comunità in autonomia e assumere decisioni

La capacità del professionista di valutare le situazioni sociali di persone, gruppi e comunità in autonomia e assumere decisioni
l'impegno delle competenze professionali a riconoscere e promuovere l'autodeterminazione degli utenti/clienti
la facoltà dell'assistente sociale libero professionista di effettuare scelte autonome rispetto alla propria organizzazione di lavoro
Non so rispondere

27. Il codice deontologico dell'assistente sociale si basa su una normatività positiva e una negativa

positiva in quanto riguarda il diritto positivo e negativa poiché regola anche i casi di inadempienza
responsabilità positiva perché indica i principi e le regole cui il professionista assistente sociale deve attenersi e negativa perché riconosce il diritto degli utenti/clienti ad essere rappresentati
positiva perché indica i principi e le regole cui il professionista assistente sociale deve attenersi nell'esercizio della professione e negativa perché prevede delle sanzioni in caso di inadempienza a tutela degli utenti/clienti.
Non so rispondere

28. Come può essere definito l'atteggiamento empatico richiesto all'assistente sociale nella relazione di aiuto con il cliente?

una caratteristica innata dell'essere umano che favorisce la tolleranza ed evita il conflitto nella relazione di aiuto
) la capacità di comprendere lo stato d'animo altrui, mettendosi temporaneamente nei panni dell'altro per poterlo meglio aiutare
una competenza che il cliente sviluppa nel corso del processo di aiuto grazie all'assistente sociale.
Non so rispondere

29. Il principio etico operativo dell’individualizzazione (Neve):

indica la necessità di adeguare gli interventi e le risposte dell’Ente alla particolarità e specificità di ogni persona e di ogni situazione;
implica semplicemente che l’individuo è destinatario dell’intervento;
è legato al lavoro individuale svolto dal professionista.
Non so rispondere

30. Secondo l’art.20 del Codice Deontologico:

L’assistente sociale investito di funzioni di tutela e controllo dalla magistratura …(...)... deve informare i soggetti nei confronti dei quali tale funzioni devono essere espletate delle implicazioni derivanti da questa specifica attività
L’assistente sociale investito di funzioni di tutela e controllo dalla magistratura …(...)... non deve informare i soggetti nei confronti dei quali tale funzioni devono essere espletate delle implicazioni derivanti da questa specifica attività
L’assistente sociale investito di funzioni peritali deve esercitarle con imparzialità ed indipendenza di giudizio
Non so rispondere

31. Per l’assistente sociale accettare e non giudicare una persona significa:

esimersi dalla promozione verso processi di cambiamento
accettare passivamente qualsiasi azione o comportamento
essere consapevoli delle proiezione dei propri schemi mentali e culturali evitando qualsiasi categorizzazione della persona in schemi prefissati.
Non so rispondere

32. Secondo quanto normato dalla L 47/2017, i provvedimenti relativi alla tutela dei Minori Stranieri Non Accompagnati sono adottati da:

Presidente del tribunale per i Minorenni o dal giudice tutelare da lui delegato
Giudice tutelare presso il tribunale Ordinario
Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni
Non so rispondere

33. Secondo la L 47/2017 (art 5), l’accertamento socio-sanitario dell’età del Minore Straniero Non Accompagnato è disposto da:

l’ Ente locale affidatario
le Forze dell’Ordine
la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni
Non so rispondere

34. In tema di disposizioni sulla trasparenza amministrativa, i documenti già in possesso della Pubblica Amministrazione:

Devono comunque essere prodotti dall'interessato
Sono acquisiti d'ufficio dal responsabile del procedimento
Sono acquisiti d'ufficio solo se in possesso dell'amministrazione procedente
Non so rispondere

35. Ai sensi della legge n. 241/1990 possono essere considerati controinteressati:

Tutti i soggetti che a qualsiasi titolo sono coinvolti nel documento oggetto dell'istanza.
Tutti i soggetti che a qualsiasi titolo sono nominati nel documento oggetto dell'istanza
Tutti i soggetti, individuati o facilmente individuabili in base alla natura del documento richiesto, che dall'esercizio dell'accesso vedrebbero compromesso il loro diritto alla riservatezza
Non so rispondere

36. Il trattamento da parte di un soggetto pubblico riguardante dati diversi da quelli sensibili e giudiziari è consentito anche in mancanza di una norma di legge o di regolamento che lo preveda espressamente?

Si, se necessario per lo svolgimento delle funzioni istituzionali.
Si, i soggetti pubblici possono trattare qualsiasi dato anche se sensibile o giudiziario
No, è consentito solo se autorizzato da espressa norma di legge che specifichi le finalità di rilevante interesse pubblico del trattamento
Non so rispondere

37. Nel caso in cui l'amministrazione, dopo aver indetto una gara d'appalto e pronunciato l'aggiudicazione, dispone la revoca dell'aggiudicazione stessa e degli atti connessi per carenza delle risorse finanziarie occorrenti, sacrificando gli affidamenti suscitati dagli atti della procedura di evidenza pubblica poi rimossi:

Si configura per la P.A. responsabilità contrattuale.
Si configura per la P.A. responsabilità amministrativa
Si configura per la P.A. responsabilità precontrattuale
Non so rispondere

38. E' previsto un termine entro il quale la Pubblica Amministrazione è tenuta a concludere il procedimento amministrativo, a seguito dell’istanza dell’interessato?

Di norma 30 giorni
Di norma 90 giorni
Sempre 30 giorni
Non so rispondere

39. Il diritto soggettivo e l'interesse legittimo:

Si differenziano sia per il grado di protezione sia per le forme di protezione.
Sono del tutto irrilevanti per il diritto e non ricevono alcuna tutela
Non si differenziano nè per il grado nè per le forme di protezione
Non so rispondere

40. In materia di trattamento di dati personali, il "responsabile" del trattamento:

È la persona fisica, la persona giuridica, la pubblica amministrazione e qualsiasi altro ente, associazione od organismo preposti dal titolare al trattamento di dati personali
Corrisponde alla figura del "Garante"
È la persona fisica, la persona giuridica, la pubblica amministrazione e qualsiasi altro ente, associazione od organismo cui competono le decisioni in ordine alle finalità ed alle modalità del trattamento di dati personali.
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate