Autista di ambulanza 2021

Tempo trascorso
-

1. In caso di intervento su incidente stradale, cosa si deve fare una volta posizionata l’ambulanza?

Fare triage e contattare la c.o. 118 per richiedere altri mezzi o fermarne l’invio se non necessari
Valutare la sicurezza della scena
Sollecitare l’intervento delle forze dell’ordine
Non so rispondere

2. Ogni quanto si effettua la revisione di un’autoambulanza?

Ogni 2 anni
Ogni anno
La prima dopo 4 anni e poi ogni 2 anni
Non so rispondere

3. Se dispongo di 2 bombole da 7 litri di ossigeno una con 100 bar e l’altra con 200 bar di pressione, dovendo erogare 10 l/m di quanta autonomia dispongo?

300 minuti
30 minuti
210 minuti
Non so rispondere

4. In caso di avaria di autoambulanza medicalizzata, chi ne dispone il fermo tecnico?

L’autista in quanto responsabile dell’equipe
L’infermiere in quanto responsabile dell’equipe
il medico in equipaggio in quanto responsabile dell’equipe
Non so rispondere

5. Quando si interviene all’interno dell’autostrada per un incidente stradale, chi sono i responsabili della sicurezza?

Gli agenti della polstrada
i vigili del fuoco
Gli operatori dell’a.n.a.s
Non so rispondere

6. Quale tra queste classificazioni per ambulanza non è corretta?

Tipo a
Tipo b
Tipo b1
Non so rispondere

7. In emergenza, l'uso del dispositivo acustico supplementare di allarme ed il dispositivo supplementare di segnalazione visiva a luce lampeggiante blu possono essere usati disgiuntamente?

Solo in alcuni casi specifici
Si a discrezione del conducente
Mai
Non so rispondere

8. Sullo pneumatico troviamo il seguente codice tecnico: 215/55 R 17 94 H. A cosa corrisponde il numero 94?

Codice di velocità
Serie tecnica dello pneumatico
Indice di carico
Non so rispondere

9. La comunicazione dell’emergenza con l'equipaggio avviene:

solo via radio
solo con trasmissione dati al PC di Bordo
via radio, oppure cellulare, e con trasmissione dati al PC di Bordo
Non so rispondere

10. Con diversione delle ambulanze si intende

modifica della configurazione di allestimento dei mezzi
modifica del percorso stradale per il raggiungimento del luogo dell'evento
deviazione dei mezzi ad altra struttura per impossibilità a scaricare il malato
Non so rispondere

11. Durante l’imbarco della barella autocaricante sull’ambulanza, i due operatori come si dispongono?

È indifferente, dipende dalla forza degli operatori
il primo operatore posizionato ai piedi per utilizzare i comandi guardando il paziente, il secondo operatore al lato dx del primo operatore per aiutare l’imbarco usando le mani con i palmi aperti e sollevando, se necessario, la barella, afferrandola dal montante non dalla spondina.
il primo operatore posizionato ai piedi per utilizzare i comandi guardando il paziente, il secondo operatore sull’ambulanza per afferrare lo schienale e aiutare il collega.
Non so rispondere

12. In caso di un'emorragia esterna ad un arto, la prima manovra da effettuare è:

applicare un'azione di compressione sul punto di sanguinamento
applicare un laccio a monte del punto di sanguinamento
comprimere selettivamente l'arteria a monte del punto di sanguinamento
Non so rispondere

13. La frequenza delle compressioni toraciche nel lattante/bambino deve essere:

60 al minuto.
80 al minuto
100 al minuto
Non so rispondere

14. Dopo aver erogato uno shock su indicazione del DAE bisogna:

riavviare l’analisi del ritmo
riprendere immediatamente l’RCP
erogare un altro shock
Non so rispondere

15. Quando, tra le seguenti situazioni, si incomincia la sequenza blsd?

paziente che non risponde
paziente con danno cerebrale grave
paziente con respiro anomalo
Non so rispondere

16. State facendo un trasferimento fuori dal territorio di vostra competenza e trovate una persona con malore in strada; avete a bordo il dae, cosa fate?

fate le valutazioni e poi chiamate la C.O. di competenza e riferite di avere il DAE, ma di non poterlo utilizzare perché siete fuori dalla vostra area di competenza
fate le valutazioni e chiamate la C.O. competente e riferite di aver iniziato la procedura DAE secondo i protocolli di vostra conoscenza
fate le valutazioni e iniziate subito RCP attendendo il mezzo inviato dalla C.O.
Non so rispondere

17. La cintura a 3 punti (2 passanti sulle spalle ed una toracica) può essere lasciata “allentata” durante il trasporto verso l’ospedale?

Solo in caso di grave insufficienza respiratoria o di senso di costrizione da parte del paziente
Nel caso di trasporto della mamma con bambino in braccio
Assolutamente no. Infatti, sono le uniche che impediscono lo scivolamento del paziente verso la paratia divisoria in caso di frenata o incidente anche a bassa velocità.
Non so rispondere

18. Quali inconvenienti possono presentarsi in caso di pneumatici anteriori gonfiati a pressioni differenti

Si verifica un aumento dei consumi di carburante
Nessun inconveniente
Viene compromessa la tenuta di strada del veicolo
Non so rispondere

19. Nel caso in cui il paziente sia in condizioni stabili, all’interno di una vettura, l’estricazione con il sistema KED va effettuata?

In modo “cautelativo”: bastano 2 operatori addestrati
In modo “rapido”: un solo operatore che effettua l’estricazione in circa 20 secondi
In modo “rapido”: ma sempre con 3 operatori
Non so rispondere

20. La giacca o giacchetto ad alta visibilità in dotazione alla divisa aziendale, è a tutti gli effetti un DPI?

no, non la indosso mai
si lo indosso sempre
lo indosso solo quando c'è la nebbia
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate