istruttore amministrativo area socio culturale

Tempo trascorso
-

1. con quale atto si assume un impegno di spesa?

o con Delibera di Giunta Comunale
con determinazione del funzionario responsabile del servizio
con il mandato al tesoriere
Non so rispondere

2. chi svolge le funzioni dirigenziali nei comuni privi della dirigenza?

o Nei comuni deve sempre esservi personale di qualifica dirigenziale
Il Sindaco
Le funzioni possono essere attribuite dal Sindaco al Segretario Comunale o ai responsabili di uffici o servizi
Non so rispondere

3. chi sono i titolari di posizione organizzativa?

o I dirigenti
I dipendenti che svolgono funzioni di direzione di unità organizzative complesse, caratterizzate da elevato grado di autonomia gestionale e organizzativa
Il Direttore Generale ed il Segretario Comunale
Non so rispondere

4. l’articolo 107 del tuel si occupa di:

competenze dei dirigenti
competenze del responsabile del procedimento
competenze del Sindaco
Non so rispondere

5. il responsabile del procedimento e i titolari degli uffici competenti ad adottare i pareri, le valutazioni tecniche, gli atti endoprocedimentali e il provvedimento finale devono astenersi

in ogni caso in cui lo richieda il destinatario dell’atto
in caso di conflitto di interessi, segnalando ogni situazione di conflitto, anche potenziale
quando lo richiedano il soggetto, portatore di interessi pubblici o privati, nonché i portatori di interessi diffusi costituiti in associazioni o comitati, cui possa derivare un pregiudizio dal provvedimento
Non so rispondere

6. ai sensi del gdpr 2016/679 (regolamento generale sulla protezione dei dati) il titolare del trattamento dei dati è:

la persona fisica o giuridica, l'autorità pubblica, il servizio o altro organismo che, singolarmente o insieme ad altri, determina le finalità e i mezzi del trattamento di dati personali
il funzionario responsabile dell’accesso agli atti amministrativi
la persona fisica o giuridica, l'autorità pubblica, il servizio o un altro organismo che riceve comunicazione di dati personali, che si tratti o meno di terzi
Non so rispondere

7. l’adozione dei regolamenti sull’ordinamento degli uffici e dei servizi è di competenza:

del Consiglio comunale
della Giunta
dei Dirigenti
Non so rispondere

8. ai sensi di quanto dispone l’art. 26 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, le pubbliche amministrazioni pubblicano gli atti di concessione delle sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari alle imprese, e comunque di vantaggi economici di qualunque genere a persone ed enti pubblici e privati, ai sensi del citato articolo 12 della legge n. 241 del 1990

di importo superiore a mille euro
di importo superiore a duemila euro
di importo superiore a cinquemila euro
Non so rispondere

9. il responsabile del procedimento:

è individuato dal Sindaco
è individuato dal Segretario Comunale
è individuato dal Dirigente/Responsabile del Servizio
Non so rispondere

10. ai sensi di quanto dispone l’art. 26 del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, è esclusa la pubblicazione dei dati identificativi delle persone fisiche destinatarie dei provvedimenti di cui al presente articolo, qualora da tali dati sia possibile ricavare

informazioni relative allo stato di salute ovvero alla situazione di disagio economico-sociale degli interessati
informazioni inerenti dati non compresi nei documenti di bilancio
qualunque informazione relativa al destinatario dei provvedimenti
Non so rispondere

11. la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l’attribuzione di vantaggi economici di qualunque genere a persone ed enti pubblici e privati sono subordinate

all’espletamento delle procedure di cui al Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50
all’espletamento delle procedure di cui al d.p.r n. 380/2001
alla predeterminazione da parte delle amministrazioni procedenti, nelle forme previste dai rispettivi ordinamenti, dei criteri e delle modalità cui le amministrazioni stesse devono attenersi
Non so rispondere

12. secondo il dettato dell'art. 23 della legge n. 241/1990, il diritto di accesso, inteso come diritto degli interessati di prendere visione e di estrarre copia di documenti amministrativi, si esercita nei confronti dei gestori di pubblici servizi ?

si
no
si, solo mediante visione dei documenti, con esclusione del diritto di ottenere il rilascio di copia di documenti
Non so rispondere

13. l’accesso civico è:

disciplinato nella legge n. 241/1990;
disciplinato nel d.lgs. n. 50/2016;
disciplinato nel D.lgs. n. 33/2013;
Non so rispondere

14. ai sensi della disciplina legislativa riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni, l’accesso civico attiene:

soltanto ai documenti di cui è prevista come obbligatoria la pubblicazione
ai documenti, informazioni o dati oggetto di pubblicazione ed agli ulteriori dati e documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti secondo quanto previsto dalla legge
ai documenti per cui esiste un interesse specifico, diretto concreto ed attuale del richiedente
Non so rispondere

15. ai sensi della l. 241/90 la richiesta di accesso ai documenti si intende respinta decorsi inutilmente:

30 giorni
45 giorni
15 giorni
Non so rispondere

16. ai sensi dell’art. 147 bis del d.lgs. n. 267/2000, nella fase preventiva della formazione dell'atto, il controllo di regolarità amministrativa e contabile è assicurato da ogni responsabile di servizio ed è esercitato attraverso il rilascio del parere di regolarità tecnica attestante la regolarità e la correttezza dell'azione amministrativa

Il controllo contabile è effettuato dal responsabile del servizio finanziario ed è esercitato attraverso il rilascio del parere di regolarità contabile e del visto attestante la copertura finanziaria
Il controllo contabile è effettuato dal revisore del conto ed è esercitato attraverso il rilascio del parere di regolarità contabile e del visto attestante la copertura finanziaria
Il controllo contabile è effettuato dalla corte dei conti ed è esercitato attraverso il rilascio del parere di regolarità contabile e del visto attestante la copertura finanziaria
Non so rispondere

17. ai sensi dell’articolo 178 del d.lgs. n. 267/2000, costituiscono fasi di gestione dell’entrata:

La riscossione, l’impegno ed il versamento
L’accertamento, l’impegno ed il versamento
L’accertamento, la riscossione ed il versamento
Non so rispondere

18. ai sensi del d.lgs. n. 267/2000, di quale dei seguenti atti l’approvazione spetta alla giunta?

Piano esecutivo di gestione
Regolamento del trasporto scolastico
Regolamento delle entrate tributarie
Non so rispondere

19. la prima seduta del consiglio comunale (art 40 d.lgs. n. 267/2000):

Deve essere convocata entro il termine perentorio di 10 giorni dalla proclamazione e deve tenersi entro il termine di 10 giorni dalla convocazione
Può essere convocata entro il termine di 15 giorni dalla proclamazione e deve tenersi entro il termine di 15 giorni dalla convocazione
Deve essere convocata entro il termine di 15 giorni dalla proclamazione e deve tenersi entro il termine di 15 giorni dalla convocazione
Non so rispondere

20. ai sensi della legge 8 novembre 2000, n. 328:

La programmazione e l'organizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali compete allo Stato, ai sensi del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, e della presente legge
La programmazione e l'organizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali compete agli enti locali, alle regioni ed allo Stato ai sensi del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, e della presente legge, secondo i principi di sussidiarietà, cooperazione, efficacia, efficienza ed economicità, omogeneità, copertura finanziaria e patrimoniale, responsabilità ed unicità dell'amministrazione, autonomia organizzativa e regolamentare degli enti locali.
La programmazione e l'organizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali compete alle regioni ed allo Stato ai sensi del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, e della presente legge, secondo i principi di responsabilità ed unicità dell'amministrazione ed autonomia organizzativa e regolamentare regionale
Non so rispondere

21. il programma biennale di forniture e servizi riporta gli acquisti di beni e servizi di importo unitario stimato pari o superiore a:

10.000 euro
40.000 euro
20.000 euro
Non so rispondere

22. ai sensi dell’art. 4 del dpr 62/2013 (codice di comportamento dei dipendenti pubblici) il dipendente:

non chiede, né sollecita, per sé o per altri, regali o altre utilità
può offrire, direttamente o indirettamente, regali o altre utilità a un proprio sovraordinato indipendentemente dal valore
può accettare, direttamente o indirettamente, regali o altre utilità da un proprio subordinato indipendentemente dal valore
Non so rispondere

23. il responsabile dell’ufficio assegna l’istruttoria delle pratiche

sulla base di un’equa ripartizione del carico di lavoro, tenendo conto delle capacità, delle attitudini e della professionalità del personale a sua disposizione
sulla base di un rapporto fiduciario con i dipendenti assegnati al settore di competenza
sulla base di una scelta arbitraria non sindacabile
Non so rispondere

24. il dipendente...

Non conclude, per conto dell’Amministrazione, contratti di appalto, fornitura, servizio, finanziamento o assicurazione con imprese con le quali abbia stipulati contratti a titolo privato o ricevuto altre utilità nel triennio precedente, ad eccezione di quelli conclusi ai sensi dell’art. 1342 del codice civile
Conclude, per conto dell’Amministrazione, contratti di appalto, fornitura, servizio, finanziamento o assicurazione con imprese con le quali abbia stipulato contratti a titolo privato o ricevuto altre utilità nel biennio precedente, ad eccezione di quelli conclusi ai sensi dell’art. 1342 del codice civile
Non conclude, per conto dell’Amministrazione, contratti di appalto, fornitura, servizio, finanziamento o assicurazione con imprese con le quali abbia stipulati contratti a titolo privato o ricevuto altre utilità nel biennio precedente, ad eccezione di quelli conclusi ai sensi dell’art. 1342 del codice civile
Non so rispondere

25. l'annullamento d'ufficio di un atto amministrativo è quel provvedimento amministrativo che annulla con efficacia retroattiva un atto amministrativo illegittimo, sussistendone le ragioni di interesse pubblico, entro un termine ragionevole, dal momento dell'adozione dei provvedimenti di autorizzazione o di attribuzione di vantaggi economici e tenendo conto degli interessi dei destinatari e dei controinteressati

entro un termine comunque non superiore a diciotto mesi
entro un termine comunque non superiore a dodici mesi
entro un termine comunque non superiore a sei mesi
Non so rispondere

26. quale rimedio è previsto, ai sensi dell'art. 25, comma 4, della legge n. 241/1990, a favore del richiedente in caso di diniego dell'accesso agli atti delle amministrazioni comunali, provinciali e regionali?

Il richiedente può presentare ricorso al Tar ovvero chiedere al difensore civico competente per ambito territoriale, ove costituito, che sia riesaminata la suddetta determinazione
Il richiedente può presentare ricorso alla Corte dei Conti ovvero chiedere al difensore civico competente per ambito territoriale, ove costituito, che sia riesaminata la suddetta determinazione
Il richiedente può presentare ricorso al Consiglio di Stato ovvero chiedere al difensore civico competente per ambito territoriale, ove costituito, che sia riesaminata la suddetta determinazione
Non so rispondere

27. ai sensi della costituzione della repubblica italiana, agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni si accede:

mediante nomina, salvo i casi stabiliti dalla legge
soltanto mediante concorso
mediante concorso, salvo i casi previsti dalla legge
Non so rispondere

28. ai sensi dell'art. 52 del d.lgs. n. 165/2001, viene considerato svolgimento di mansioni superiori

Esclusivamente, l'attribuzione, in maniera prevalente, sotto il profilo qualitativo, quantitativo nonché temporale, di compiti propri di dette mansioni
Anche se non in maniera prevalente, l'attribuzione sotto il profilo qualitativo, quantitativo nonché temporale, di compiti propri di dette mansioni
L'attribuzione di qualsiasi tipo di mansione diversa da quella attribuita al dipendente al momento dell’assunzione, anche se equivalente alla stessa
Non so rispondere

29. il pubblico dipendente, per fatti commessi in occasione dell'attività lavorativa, può incorrere in responsabilità penale

Soltanto per reati propri
Sia per reati propri che per reati comuni
Solo per reati comuni
Non so rispondere

30. gli obblighi di pubblicazione per gli incarichi di collaborazione o consulenza imposti dal d.lgs. n. 33/2013 gravano sugli enti locali?

Si
No, mai
Solo sugli enti con popolazione superiore a 30.000 abitanti
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate