Esecutore amministrativo B1

Tempo trascorso
-

1. A norma del disposto di cui all'art. 21-quater, della legge n. 241/1990, i provvedimenti amministrativi "efficaci" sono eseguiti:

Immediatamente, salvo che sia diversamente stabilito dalla legge o dal provvedimento medesimo.
Immediatamente fatta salva la sola eccezione configurata da diversa previsione del provvedimento.
Dopo quindici giorni salvo che sia diversamente stabilito dalla legge.
Non so rispondere

2. A norma dell'art. 1 della legge n. 241/1990, la pubblica amministrazione nell'adozione di atti di natura non autoritativa, salvo che la legge disponga diversamente, agisce secondo le norme di:

Diritto privato.
Diritto commerciale.
Diritto pubblico.
Non so rispondere

3. A norma di quanto dispone il comma 1, art. 14 della legge n. 241 del 1990, la Conferenza dei servizi viene convocata:

Prevalentemente per disporre ispezioni
Prevalentemente per disporre accertamenti tecnici.
Per effettuare un esame contestuale dei vari interessi pubblici coinvolti in un procedimento amministrativo.
Non so rispondere

4. A norma di quanto dispone l’art. 10 della legge n. 241/1990 quali diritti sono riconosciuti ai destinatari del provvedimento finale?

Diritto di prendere visione degli atti del procedimento e diritto di presentare memorie scritte e documenti.
Diritto di prendere visione degli atti del procedimento ma non di presentare memorie scritte e documenti
Diritto di presentare memorie scritte e documenti ma non diritto di prendere visione degli atti del procedimento.
Non so rispondere

5. A norma di quanto dispone l’art. 10 della legge n. 241/1990 quali diritti sono riconosciuti ai portatori di interessi pubblici?

Solo diritto prendere visione degli atti adottati.
Diritto di prendere visione degli atti del procedimento ma non di presentare memorie scritte e documenti.
Diritto di prendere visione degli atti del procedimento e diritto di presentare memorie scritte e documenti
Non so rispondere

6. A norma di quanto dispone l’art. 2 della legge n. 241/1990 da quando decorrono i termini di conclusione del procedimento nel caso in cui abbia inizio per istanza d’ufficio?

Dalla data di inizio della fase istruttoria.
Dalla data di nomina del soggetto competente all’adozione del provvedimento finale.
Dalla data di inizio del procedimento.
Non so rispondere

7. A norma di quanto dispone la legge n. 241/1990 il diritto di accesso è consentito nei confronti dell'attività della pubblica amministrazione diretta all'emanazione di atti normativi?

No, è escluso per espressa previsione di cui all'art. 24.
Si, è consentito per espressa previsione di cui all'art. 24.
Si, il diritto di accesso è sempre consentito, in quanto costituisce uno strumento di controllo generalizzato nei confronti della pubblica amministrazione.
Non so rispondere

8. Cosa si intende per "accesso documentale"?

L'accesso ai dati e documenti detenuti dalla P.A. ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione obbligatoria (art. 5, co. 2 del d.lgs. 33/2013).
L'accesso disciplinato della l. n. 241/1990, recante nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi.
L'accesso agli atti dei procedimenti di concessione ed erogazione di sovvenzioni, contributi, sussidi, ecc. (l. n. 241/1990).
Non so rispondere

9. In base alla legge 241/1990, si può aggravare il procedimento amministrativo?

Si, ma solo per ragioni di salute pubblica.
Sì, ma solo per ragioni d'interesse pubblico connesse all'incolumità dei cittadini.
Sì, ma solo per straordinarie e motivate esigenze imposte dallo svolgimento dell'istruttoria.
Non so rispondere

10. La fattispecie del risarcimento del danno (art. 2bis, legge n. 241/1990) è conseguente:

Solo all'inosservanza dolosa del termine di conclusione del procedimento amministrativo.
All'inosservanza sulle disposizioni sull'avvio del procedimento.
All'inosservanza dolosa o colposa del termine di conclusione del procedimento amministrativo
Non so rispondere

11. In relazione all'istituto dell'accesso civico, così come disciplinato dall'art. 5 del D. Lgs. 33/2013, la richiesta del privato necessita di specifica motivazione?

No, la richiesta di accesso civico non deve essere motivata per espressa previsione legislativa
Sì, al pari di qualunque richiesta di accesso ai documenti amministrativi, ai sensi dell'art. 25 della L. 241/1990
Sì, ma solo qualora siano interessate posizioni giuridiche di terzi
Non so rispondere

12. L'art. 11 del D.Lgs. 165/2001 individua i compiti che devono essere assolti dagli Uffici relazioni con il pubblico (URP). Non rientra tra i compiti affidati all'URP:

formulare proposte indirizzate all'Amministrazione su aspetti organizzativi e logistici del rapporto con l'utenza
informare l'utenza relativamente agli atti ed allo stato dei procedimenti
adottare in ogni caso il provvedimento finale del procedimento
Non so rispondere

13. Decorsi 30 giorni dalla richiesta di accesso agli atti, senza che vi sia una risposta da parte della P.A. coinvolta, la richiesta si intende:

tacitamente respinta
tacitamente accolta
incompleta e richiede, per l'accogliemento, opportune integrazioni
Non so rispondere

14. In tema di disposizioni sulla trasparenza amministrativa, il diritto di accesso del cittadino agli atti pubblici, previsto dalla L. 241/1990, incontra limiti:

nei casi di opportunità condivisa
nei legittimi motivi di segretezza
nelle norme sulla privacy
Non so rispondere

15. La L. 241/1990, alla lett. c), comma 1, dell'art. 22, definisce “controinteressati” al procedimento finalizzato all'accesso ai documenti amministrativi:

tutti i soggetti coinvolti, direttamente o indirettamente, nel procedimento
tutti i soggetti che non hanno alcun interesse dall'esercizio del diritto di accesso
tutti i soggetti, individuati o facilmente individuabili in base alla natura del documento richiesto, che dall'esercizio dell'accesso vedrebbero compromesso il loro diritto allariservatezza
Non so rispondere

16. Ai sensi della L. 241/1990, in tema di disposizioni sulla trasparenza amministrativa, a quale soggetto è riconosciuto il diritto di accesso ai documenti amministrativi?

Ai soli cittadini portatori di interessi collettivi
Ai soggetti che abbiano un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelatae collegata al documento richiesto
Ai cittadini con una rappresentanza legale
Non so rispondere

17. A quali soggetti la P.A. deve inviare la comunicazione di avvio del Procedimento?

A chiunque
A chiunque abbia chiesto di partecipare al Procedimento
Ai soggetti nei confronti dei quali il provvedimento finale e' destinato a produrre effetti diretti ed a quelli che per legge debbono intervenirvi
Non so rispondere

18. Ai sensi dell'art. 2 della L. 241/1990 il termine generale di conclusione del Procedimento Amministrativo è di:

30 giorni
120 giorni
90 giorni
Non so rispondere

19. l'atto con il quale la P.A. comunica tempestivamente agli interessati i motivi ostativi all'accoglimento della domanda prima dell'adozione formale del provvedimento

l'atto mediante il quale la P.A. comunica al privato i motivi del rigetto dell'istanza dopo l'adozione formale del provvedimento
l'atto con il quale la P.A. comunica tempestivamente agli interessati i motivi ostativi all'accoglimento della domanda e contestualmente dà avvio ad un Procedimento d'ufficio
Non so rispondere

20. L'avvio del Procedimento Amministrativo può avvenire:

solo d'ufficio
su istanza dell'autorità gerarchicamente sovraordinata a quella procedente
in alcuni casi d'ufficio ed in altri casi su istanza di parte
Non so rispondere

21. Quale delle seguenti funzioni in materia di performance organizzativa ed individuale non è di competenza della Giunta?

L'approvazione, entro il 31 gennaio di ciascun anno, del Piano triennale delle performance.
L'emanazione delle direttive generali contenenti gli indirizzi strategici della Regione.
L'approvazione, entro il 30 aprile di ciascun anno, della Relazione sulla performance.
Non so rispondere

22. Chi fa parte di diritto del "Comitato di Coordinamento interdirezionale" previsto dall'ordinamento della Giunta regionale?

Il Capo di Gabinetto del Presidente.
Il Presidente del Consiglio Regionale.
Il Presidente del Consiglio delle Autonomie.
Non so rispondere

23. Da quanti dipendenti è formata la segreteria di ogni Assessore in base a quanto previsto dall'ordinamento della Giunta regionale?

Una unità.
Sette unità.
Venti unità.
Non so rispondere

24. Quale trattamento economico spetta ai responsabili delle Segreterie degli assessori in base a quanto previsto dall'ordinamento della Giunta regionale?

Un gettone di presenza per ogni giorno di servizio.
Una indennità pari a quella dei Responsabili delle Unità operative dirigenziali.
Una indennità pari a quella dei Direttori Generali
Non so rispondere

25. Il Comitato dei Garanti è composto, tra gli altri:

dal Segretario Generale della Città Metropolitana di Napoli.
da un dirigente apicale della Città Metropolitana di Napoli con funzione di Presidente, designato dal Sindaco.
da un consigliere della Corte dei Conti con funzione di Presidente, designato dal suo Presidente.
Non so rispondere

26. A chi spetta la gestione del contenzioso del lavoro del personale regionale?

Avvocatura regionale in via eslusiva, che patrocina tutte le controversie.
All'Avvocatura regionale, previa istruttoria della Presidenza della Regione.
Alla Direzione generale per le risorse umane, in collaborazione con l'Avvocatura regionale.
Non so rispondere

27. Il Regolamento della Regione Campania si uniforma ai principi di distinzione tra direzione politica e gestione amministrativa?

Ne avvia il processo di adeguamento.
Si
No
Non so rispondere

28. Cosa disciplina il Regolamento regionale del 15 dicembre 2011, n. 12?

L'ordinamento, l'organizzazione e le funzioni degli uffici della Giunta regionale.
L'ordinamento, l'organizzazione e le funzioni degli uffici della Giunta e del Consiglio regionale.
L'ordinamento, l'organizzazione e le funzioni degli uffici della Giunta, del Consiglio regionale e degli enti territoriali.
Non so rispondere

29. L'organizzazione amministrativa della Giunta regionale, ai sensi dell'art. 2 del Regolamento regionale del 15 dicembre 2011, n. 12:

è volta ad assicurare la legalità dell'indirizzo politico-amministrativo, la funzionalità, l'efficacia, l'efficienza e l'economicità dell'azione amministrativa.
è volta ad assicurare l'eterogeneità dell'indirizzo politico-amministrativo, la funzionalità, l'efficacia, l'efficienza e l'economicità dell'azione amministrativa.
è volta ad assicurare l'unitarietà dell'indirizzo politico-amministrativo, la funzionalità, l'efficacia, l'efficienza e l'economicità dell'azione amministrativa
Non so rispondere

30. Ai sensi del Regolamento regionale del 15 dicembre 2011, n. 12, è un ufficio speciale:

l'Avvocatura.
il ciclo integrato delle acque e dei rifiuti.
il demanio regionale.
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate