Istruttore amministrativo regione Campania

Tempo trascorso
-

1. A norma del disposto di cui all'art. 45 del D.Lgs. n. 33/2013 quale organo controlla l'esatto adempimento degli obblighi di pubblicazione previsti dalla normativa vigente, e può ordinare di procedere all'adozione di atti o provvedimenti richiesti dalla normativa vigente?

Anac.
Corte dei conti.
OIV.
Non so rispondere

2. A norma di quanto dispone l’art. 140-bis del D.Lgs. 196/2003, inserito dal D.Lgs. n. 101/2018, la presentazione del reclamo al Garante rende proponibile un'ulteriore domanda dinanzi all'autorità giudiziaria tra le stesse parti e per il medesimo oggetto?

No, salvo quanto previsto dall'art. 10, co. 4, D.Lgs. n. 150/2011.
Si, lo prevede espressamente il citato art.
Si, ma non viceversa
Non so rispondere

3. A norma di quanto dispone l'art. 76 del D.P.R. n. 445/2000, l'esibizione di un atto contenente dati non più rispondenti a verità equivale ad uso di atto falso?

Sì, equivale ad uso di atto falso.
No, salvo che l'esibizione di un atto contenente dati non più rispondenti a verità sia effettuata in sede di gara per affidamento di contratti pubblici
Solo se l'esibizione di un atto contenente dati non più rispondenti a verità è effettuata al fine di ottenere benefici economici di qualsiasi natura
Non so rispondere

4. A seconda dei rapporti esistenti tra gli autori si distinguono atti di concerto e atti complessi, gli atti complessi:

Sono quegli atti emanati da un solo organo, individuale o collettivo.
Sono imputabili ad una sola amministrazione ma emanati con il consenso di un’altra amministrazione.
Sono imputabili a più soggetti che curano il medesimo interesse pubblico, anche in posizione diversa.
Non so rispondere

5. Ai sensi della normativa in materia di accesso ai documenti amministrativi, per diritto di accesso si intende:

Il diritto degli interessati di prendere visione di documenti amministrativi, ma non anche di estrarne copia
Il diritto degli interessati di prendere visione e di estrarre copia di documenti amministrativi.
Il diritto di ottenere il definitivo rilascio di documenti amministrativi in originale.
Non so rispondere

6. Art. 10 D.Lgs. n. 150/2009 - Piano della performance e Relazione sulla performance. Indicare l'affermazione corretta.

La Relazione sulla performance è un documento programmatico triennale
In caso di mancata adozione del Piano della performance l'amministrazione può procedere ad assunzioni di personale ma non può procedere al conferimento di incarichi di consulenza o di
Il Piano della performance definisce gli obiettivi assegnati al personale dirigenziale ed i relativi indicatori.
Non so rispondere

7. Con riferimento agli atti di concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi, ausili finanziari e vantaggi economici erogati in favore di soggetti pubblici o privati, per i quali vigono gli obblighi di pubblicazione di cui agli artt. 26 e 27 del D.Lgs. n. 33/2013, i dati identificativi del beneficiario devono essere sempre pubblicati?

No, è esclusa la pubblicazione dei dati identificativi delle persone fisiche qualora da tali dati sia possibile ricavare informazioni relative allo stato di salute ovvero alla situazione di disagio economico-sociale degli interessati.
Si, tassativamente pena l'inefficacia del provvedimento
Si, salvo che il beneficiario sia minore degli anni 16.
Non so rispondere

8. Con riferimento ai caratteri propri dei provvedimenti amministrativi l'"imperatività o autoritarietà":

Sottolinea che essi sono solo quelli previsti dal legislatore.
Segnala che il provvedimento non ha bisogno del concorso della volontà dei destinatari per esistere.
Consiste nella sua idoneità a modificare situazioni giuridiche altrui, senza necessità di alcun consenso.
Non so rispondere

9. Con riferimento ai destinatari del provvedimento, gli atti sono plurimi:

Quando sono imputabili a più organi.
Quando sono emanati da un solo organo, individuale o collettivo.
Quando ogni destinatario è raggiunto da un effetto diverso.
Non so rispondere

10. Con riferimento alle norme interne della pubblica amministrazione quali sono gli atti amministrativi emanati da un'autorità gerarchicamente superiore nei confronti di una inferiore, contenenti un comando ad agire in un dato modo?

Circolari.
Ordini.
Regolamenti.
Non so rispondere

11. A chi affida, l'art. 6 della legge n. 241/1990, il compito di curare le comunicazioni previste dalle leggi e dai regolamenti?

Al responsabile del procedimento individuato dal dirigente dell'unità organizzativa cui il procedimento fa capo
In ogni caso al dirigente dell'unità organizzativa cui il procedimento fa capo.
All'organo di vertice o all'organo politico dell'amministrazione in base all'organizzazione della stessa
Non so rispondere

12. A norma di quanto dispone l'art. 1 della legge n. 241/1990, quando le pubbliche amministrazione possono agire secondo le norme di diritto privato?

Nell'adozione di atti di natura non autoritativa, salvo che la legge disponga diversamente.
In nessun caso.
In ogni caso.
Non so rispondere

13. A norma di quanto dispone l'art. 2 della legge n. 241/1990, nel caso di acquisizione di informazioni relative a stati o qualità non attestati in documenti già in possesso dell'amministrazione stessa o non direttamente acquisibili presso altre P.A., i termini di conclusione del procedimento possono essere sospesi?

Si, per una sola volta e per non più di trenta giorni
Si, per una sola volta e per non più di sessanta giorni.
No, non possono essere sospesi.
Non so rispondere

14. Affinché l'istante possa richiedere legittimamente l'accesso agli atti amministrativi l'interesse oltre a essere attuale deve essere (art. 22 comma 1, l. n. 241/1990):

Nessuna delle altre risposte è corretta è sufficiente che l'interesse sia attuale.
Diretto anche se non concreto.
Diretto e concreto.
Non so rispondere

15. Ai sensi dell'art. 11 della L. n. 241/1990, gli accordi sostitutivi di provvedimenti:

Sono soggetti ai medesimi controlli previsti per i provvedimenti.
Non sono soggetti a controllo.
Sono soggetti solo a controlli di merito.
Non so rispondere

16. Ai sensi dell'art. 2 della Legge 241/1990, quando il procedimento amministrativo deve essere iniziato d'ufficio:

Non sussiste il dovere di concluderlo mediante l'adozione di un provvedimento espresso.
La pubblica amministrazione può concluderlo mediante l'adozione di un provvedimento espresso, ovvero facendo ricorso al silenzio assenso.
La pubblica amministrazione ha il dovere di concluderlo mediante l'adozione di un provvedimento espresso
Non so rispondere

17. Il differimento all'accesso dei documenti amministrativi, secondo quanto prevede l'art. 25 della legge n. 241/1990, deve essere motivato?

Si, per espressa previsione di cui al citato articolo.
No, solo il rifiuto deve essere motivato.
No, l'amministrazione decide se motivare o meno il differimento
Non so rispondere

18. La discrezionalità amministrativa è un concetto che può definirsi come:

la facoltà di scelta in base ai criteri di scienza e tecnica
la facoltà di scelta tra più comportamenti leciti per il soddisfacimento dell'interesse pubblico
la facoltà di scelta in base alle regole di opportunità e convenienza amministrativa
Non so rispondere

19. Che differenza c'è tra la discrezionalità amministrativa e la c.d. "discrezionalità tecnica" della P.A.?

La discrezionalità amministrativa è caratterizzata dalla libera valutazione della norma applicabile ad una fattispecie, mentre la discrezionalità tecnica attua una consulenza tecnica che precede sempre la decisione amministrativa
La discrezionalità amministrativa è la facoltà di scelta tra più comportamenti leciti per il soddisfacimento dell'interesse pubblico, mentre la discrezionalità tecnica è un potere di valutazione basato sui criteri della scienza e della tecnica
La discrezionalità amministrativa consiste nell'adempimento di un dovere facente capo alla P.A., mentre la discrezionalità tecnica comporta un potere di valutazione del diritto soggettivo del privato
Non so rispondere

20. I provvedimenti amministrativi sono:

dell'interessato atti la cui tipologia è rimessa alla discrezionalità dell'Amministrazione
atti la cui tipologia varia in funzione della richiesta dell'interessato
atti tipici, cioè costituiscono un numero chiuso e sono individuati dal legislatore
Non so rispondere

21. Ai sensi della L. 241/1990, l'amministrazione provvede a dare notizia all'interessato dell'avvio del Procedimento Amministrativo mediante comunicazione personale che, tra l'altro, NON ha l'obbligo di contenere l'indicazione:

del termine per ricorrere
dell'oggetto del Procedimento promosso
dell'ufficio in cui si può prendere visione degli atti
Non so rispondere

22. A norma di quanto dispone l'art. 127 della Costituzione una Regione può promuovere la questione di legittimità costituzionale di un atto avente valore di legge di un'altra Regione?

Si, quando ritenga che essa possa ledere la sua sfera di competenza
No, il citato articolo lo esclude espressamente
Si, e può anche promuovere la questione di merito
Non so rispondere

23. A quale organo la Costituzione attribuisce il potere di rimuovere il Presidente della Giunta regionale qualora abbia compiuto atti contrari alla Costituzione?

Presidente della Repubblica, con atto motivato.
Ministro dell'Interno.
Consiglio dei Ministri.
Non so rispondere

24. Facendo un parallelismo tra organi dello Stato e organi della Regione, quale organo può considerarsi omologo al Parlamento?

Giunta regionale.
Consiglio regionale.
Consulta regionale.
Non so rispondere

25. In ambito regionale, quale organo svolge funzioni di indirizzo politico spettante alla Regione?

Giunta regionale.
Consiglio regionale.
Presidente della Regione.
Non so rispondere

26. Un soggetto può appartenere contemporaneamente a una Giunta regionale e ad una delle Camere del Parlamento?

No, per espressa previsione di cui all'art. 122 Cost.
Si, per espressa previsione di cui all'art. 122 Cost.
Si, l'incompatibilità sussiste solo per i membri del Consiglio regionale.
Non so rispondere

27. Lo Statuto della Regione Campania prevede l'adozione di un proprio stemma e di un proprio gonfalone, in linea con le previsioni del TUEL. Il gonfalone con quale atto è definito?

Con lo Statuto.
Con Regolamento della Regione.
Con legge Regionale.
Non so rispondere

28. Secondo la disciplina indicata nello Statuto della Regione Campania, anche le leggi regionali, al pari delle leggi nazionali, sono promulgate ed entrano in vigore decorso un determinato periodo dalla loro approvazione. Quale?

Entro quarantacinque giorni dalla sua approvazione.
Entro un mese dalla sua approvazione.
Entro sessanta giorni dalla sua approvazione.
Non so rispondere

29. Nell'ambito delle più ampie libertà cui si uniforma la Regione Campania, rientra tra gli altri il principio della ampia partecipazione del cittadino alla vita dell'Ente attraverso l'esercizio della iniziativa legislativa. Questa è valida anche quando viene presentata dai Consigli comunali?

Si è valida, se presentata da almeno 20 Consigli comunali con popolazione complessivamente superiore a 500 mila abitanti.
Si è valida qualora viene presentata da almeno 3 Consigli comunali con popolazione complessivamente superiore a 50 mila abitanti.
Si è valida se viene presentata da 2 Consigli comunali, la cui popolazione supera i 30 mila abitanti.
Non so rispondere

30. Tra le attribuzioni previste dallo Statuto della Regione Campania, spetta alla competenza della Giunta Regionale:

L'amministrazione del patrimonio e del demanio regionale.
L'approvazione del documento di programmazione economico- finanziario presentato dalla Giunta Regionale stessa.
L'elezione dei delegati della Regione per l’elezione del Presidente della Repubblica assicurando la rappresentanza delle minoranze.
Non so rispondere

31. Lo Statuto della Regione Campania definisce le ipotesi in cui l'iniziativa legislativa dei cittadini e degli enti locali non è ammessa: quale tra le seguenti non è prevista?

L'iniziativa legislativa riguardante la legge finanziaria regionale.
L'iniziativa legislativa riguardante la modifica o la revisione dello Statuto regionale.
L'iniziativa legislativa esercitata dal Consiglio delle autonomie locali su materie riguardanti gli enti locali.
Non so rispondere

32. La Regione Campania dispone di un proprio patrimonio, di un proprio demanio e, come tutte le Regioni, di una propria autonomia finanziaria, nel rispetto dei principi della Costituzione. E' ammesso per la Regione il ricorso all'indebitamento?

No, possono essere impegnate solo spese nei limiti della legge di bilancio.
Si, solo quando occorre finanziare spese di investimento
No, non è ammesso, attesa la necessità di rispettare il pareggio di bilancio.
Non so rispondere

33. Secondo la disciplina recata nell’Ordinamento della Regione Campania, gli atti di competenza dei Dirigenti possono essere avocati dagli Organi di governo?

Si è ammesso il potere di avocazione nei casi di urgenza, ma non in caso in riforma o revoca di un provvedimento.
Si, nel rispetto della divisione dei poteri tra organo politico ed organo gestionale è ammesso il potere di avocazione dell'organo di governo.
No, non è prevista alcuna forma di avocazione, riforma o revoca.
Non so rispondere

34. L’ordinamento della Regione Campania ha istituito gli Uffici di diretta collaborazione del Presidente e della Giunta Regionale. Anche il Vice presidente e gli Assessori hanno proprie segreterie particolari. Da quanti dipendenti è formata la segreteria del Vice Presidente?

Nove unità.
Tre unità.
Venti unità.
Non so rispondere

35. Il Regolamento della Regione Campania si uniforma ai principi, tra gli altri, di distinzione tra direzione politica e gestione amministrativa. A tal proposito, nell’ambito del ciclo della Performance, al fine di garantire il miglioramento dei servizi e la maggiore produttività, che compiti svolge il Consiglio regionale?

Quale organo politico emana le direttive contenenti obiettivi strategici della Regione in materia di performance.
Approva il Piano delle Performance entro il 31 gennaio.
Nessuno, perché il ruolo di impulso spetta al Presidente della Giunta Regione prima ed alla Giunta poi.
Non so rispondere

36. E' un ufficio speciale, ai sensi del Regolamento regionale del 15 dicembre 2011, n. 12:

l'Ufficio Speciale per la crescita e la transizione digitale.
il ciclo integrato delle acque e dei rifiuti.
il gabinetto del Presidente della Giunta regionale.
Non so rispondere

37. Il Presidente della Giunta regionale, ai sensi del Regolamento regionale del 15 dicembre 2011, n. 12, si avvale di uffici di diretta collaborazione:

per la selezione dei direttori generali.
per l'approvazione del bilancio di esercizio e del documento tecnico di accompagnamento.
per l'esercizio delle funzioni di indirizzo politico amministrativo.
Non so rispondere

38. Ai sensi del del Regolamento regionale del 15 dicembre 2011, n. 12, a chi spetta l’adozione dei provvedimenti amministrativi e l’esercizio dei poteri di spesa di ciascuna struttura organizzativa complessa ?

Al Responsabile del procedimento che istruisce il provvedimento e lo sottopone al Dirigente per l’adozione.
Al Direttore Generale.
Ai Dirigenti a seconda delle aree di competenza.
Non so rispondere

39. Da quanti dipendenti è formata la segreteria del Vice Presidente in base a quanto previsto dall'ordinamento della Giunta regionale?

Venti unità.
Tre unità.
Nove unità.
Non so rispondere

40. Ai sensi del Regolamento regionale del 15 dicembre 2011, n. 12, le strutture amministrative della Giunta regionale si articolano in:

a) direzioni generali e b) uffici speciali.
a) direzioni generali, b) uffici speciali e c) strutture di staff
a) direzioni generali, b) uffici speciali, c) strutture di staff, d) unità operative dirigenziali.
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate