Professioni Sanitarie, prova di ammissione, anno 2015/2016

Tempo trascorso
-

1. Una squadra di 15 operai edifica un palazzo in 30 giorni. Quanti giorni avrebbe impiegato una squadra di 9 operai?

18
40
45
50
60
Non so rispondere

2. Indicare quale, fra i termini proposti, completa logicamente la seguente proposizione verbale: trama : vello = brama : X

X = merlo
X = bello
X = spello
X = agnello
X = pelo
Non so rispondere

3. Quale, tra le coppie di termini proposti, completa logicamente la seguente proporzione verbale? X : intonso = territorio: Y

X = intatto; Y = selvaggio
X = capitolo; Y = regione
X = libro; Y = inesplorato
X = libraio; Y = mappa
X = cultura; Y = geografia
Non so rispondere

4. Carlo, Dario, Paolo e Ugo sono quattro atleti che partecipano a una gara di velocità su pista. Sono date le seguenti premesse: – Paolo arriva prima di Carlo; – Carlo arriva prima di Dario; – Ugo arriva prima di Carlo; – La corsa non è stata vinta da Ugo. Quale, tra le seguenti affermazioni, NON è corretta?

Ugo non è arrivato per ultimo
Paolo è il vincitore della corsa
L’ordine di arrivo non è alfabetico
Ugo è arrivato dopo Dario
Ugo è arrivato prima di Dario
Non so rispondere

5. In una scuola elementare, frequentata da 245 alunni, sono stati attivati due corsi pomeridiani. Si sa che 196 alunni frequentano il corso di spagnolo, 176 il corso di nuoto, 34 nessuno dei due corsi. Quanti alunni frequentano entrambi i corsi?

15
35
161
211
I dati sono insufficienti per rispondere al quesito
Non so rispondere

6. Un gioco ha le seguenti regole: se un numero è divisibile per 2 vale 6 punti; se è divisibile per 6 vale 4 punti; se è divisibile per 4 vale 2 punti. In base a tali regole, quanto vale il numero 44?

0 punti
4 punti
6 punti
8 punti
10 punti
Non so rispondere

7. “Se la giornalista non avesse trovato il messaggio, non avrebbe potuto evitare che la notizia si diffondesse”. In base alla precedente affermazione, quale delle seguenti è certamente vera?

Il messaggio obbligava la giornalista a non diffondere la notizia
Anche se non avesse trovato il messaggio è possibile che la giornalista avrebbe comunque evitato che la notizia si diffondesse
È possibile che la notizia non si sarebbe diffusa se la giornalista non avesse trovato il messaggio
Essendosi diffusa la notizia, allora la giornalista non ha trovato il messaggio
Avendo trovato il messaggio, la giornalista ha potuto evitare che la notizia si diffondesse
Non so rispondere

8. Se le lancette di un orologio segnano le 2.45 di mercoledì, tra 50 ore e 30 minuti saranno:

le 1.15 di martedì
le 4.15 di venerdì
le 5.15 di venerdì
le 5.15 di lunedì
le 17.15 di sabato
Non so rispondere

9. “Se i candidati si applicano, conseguiranno l’iscrizione”. Sulla base dell’affermazione precedente, quale delle seguenti affermazioni è vera?

Tutte le altre affermazioni sono vere
Verranno iscritti solo candidati che si sono applicati
Se un candidato non si applica, verrà escluso
Se un candidato si applica, conseguirà il massimo risultato
Se un candidato è stato iscritto è possibile che si sia applicato
Non so rispondere

10. In base alle informazioni in suo possesso, il professore ordinario non può non negare che è falso quanto affermato dal suo ricercatore, il quale dichiarò di non conoscere l’autore della scoperta del secolo. Basandosi sulla precedente affermazione, individuare quale delle seguenti alternative è esatta.

Non è possibile sapere se il ricercatore conosce l’autore della scoperta del secolo
Il ricercatore è l’autore della scoperta del secolo
Nessuna delle altre alternative è corretta
Il ricercatore conosce l’autore della scoperta del secolo
Il ricercatore non conosce l’autore della scoperta del secolo
Non so rispondere

11. Una società che inizialmente fatturava 200 milioni di euro ha visto calare del 20% il fatturato nel primo anno, del 10% nel secondo e del 50% nel terzo. Qual è il suo fatturato alla fine del terzo anno?

54 milioni di euro
64 milioni di euro
72 milioni di euro
128 milioni di euro
40 milioni di euro
Non so rispondere

12. “Francesca è alta. Le bionde sono tutte carine. Le persone alte sono agili”. Se le precedenti informazioni sono corrette, quale delle seguenti informazioni addizionali NON consentirebbe di concludere che Francesca è carina?

Francesca è bionda
Francesca è agile
Le persone alte sono bionde
Le persone alte sono carine
Le persone agili sono bionde
Non so rispondere

13. Un’asta di metallo lunga 1 metro è sospesa per il suo centro. A 35 cm dall’estremità destra è agganciato un peso di 5 kg, mentre all’estremità opposta è agganciato un peso di 48 kg. Cosa è necessario fare per equilibrare l’asta e mantenerla in posizione orizzontale?

Aggiungere, al peso agganciato a sinistra, un ulteriore peso di 155 kg
Aggiungere, al peso agganciato a destra, un ulteriore peso di 160 kg
Aggiungere, al peso agganciato a destra, un ulteriore peso di 155 kg
Aggiungere, al peso agganciato a sinistra, un ulteriore peso di 160 kg
Nulla, l’asta è già in equilibrio
Non so rispondere

14. La mamma di Giulia ha 30 anni, ossia la metà degli anni di suo padre Paolo (nonno di Giulia), che ha il triplo degli anni di sua nipote Sandra, la quale ha 7 anni in più del fratello Giacomo, il quale ha 9 anni in più di Giulia. Quanti anni ha quest’ultima?

3
4
5
6
7
Non so rispondere

15. Si consideri la seguente affermazione: “Nessun gatto ha 3 zampe”. Dire che tale affermazione è FALSA equivale ad affermare che:

almeno un gatto ha un numero di zampe diverso da 3
tutti i gatti hanno 3 zampe
tutti i gatti hanno un numero di zampe diverso da 3
tutti i gatti hanno 4 zampe
almeno un gatto ha 3 zampe
Non so rispondere

16. L’affermazione “quando dormo molto mi riposo” è equivalente all’affermazione

per me è necessario ma non sufficiente dormire molto per riposarmi
se non sono riposato allora non ho dormito molto
a volte capita che non mi riposi pur avendo dormito molto
dormo molto o mi riposo
se sono riposato vuol dire che ho dormito molto
Non so rispondere

17. Leggere il brano e rispondere ad ogni quesito collegato solo in base alle informazioni contenute. Sfruttando l’elevata capacità di modificarsi del virus, un laboratorio di Strasburgo, di cui fanno parte due ricercatori italiani, ha individuato un “mutante” in grado di portare alla morte delle cellule tumorali con bassi dosaggi di medicinali. Usare una malattia per sconfiggerne un’altra può sembrare paradossale, ma presto potrebbe rivelarsi una nuova frontiera delle cure anti-tumore. È la pista seguita dal laboratorio Retrovirus ed evoluzione molecolare di Strasburgo, diretto da Matteo Negroni dell’Istituto di biologia molecolare e cellulare del CNRS (il Centro nazionale francese di ricerca scientifica), che ha modificato il genoma del virus ottenendo ottimi risultati nella morte delle cellule tumorali, con un dosaggio di medicinali inferiore di 300 volte rispetto a quello utilizzato nelle terapie moderne. L’HIV presenta una caratteristica fondamentale: l’elevata capacità di mutazione. Sfruttando questa peculiarità del virus, i ricercatori ne hanno combinato il genoma, privato della sua forza infettiva, con un gene umano presente in tutte le cellule, la desossicitidina chinasi (o dCK), che funziona da “attivatore” dei medicinali antitumorali. “In questo modo – spiega Matteo Negroni – si è ottenuta una banca dati di ottanta proteine mutanti. Tra loro i ricercatori hanno poi individuato la variante con la capacità maggiore di agire sulle cellule cancerose, uccidendole anche con un basso dosaggio di medicinali”. La proteina modificata, poi, non ha bisogno di essere iniettata in tutte le cellule malate. “Basta infatti che agisca su poche di loro perché, grazie all’effetto conosciuto come bystander, si assista alla morte delle altre cellule”, continua lo studioso. La ricerca, pubblicata su PLoS Genetics, apre prospettive verso un trattamento terapeutico alternativo, in grado di limitare i problemi legati alla tossicità di alcuni medicinali. Gli esperimenti, durati tre anni e guidati da un’altra ricercatrice italiana, Paola Rossolillo, sono stati effettuati solo in provetta. “Bisognerà aspettare un anno e mezzo, forse due, per iniziare la sperimentazione preclinica sugli animali. Finanziamenti permettendo”, conclude Negroni. Test sulla modificazione del virus dell’Aids potrebbero rivelarsi utili anche per la cura di altre malattie. Quale delle seguenti affermazioni è vera? (vedi Brano I)

Grazie alla scoperta fatta, in futuro le cure antitumorali potrebbero essere al tempo stesso più leggere e più efficaci
La scoperta di cui si parla nel testo è stata fatta da un’équipe di ricercatori francesi
A breve inizieranno i test per verificare la validità dell’esperimento del laboratorio di Strasburgo
L’effetto bystander impedisce che un medicinale si propaghi e raggiunga le cellule malate
Tutte le altre affermazioni sono vere
Non so rispondere

18. Quale delle seguenti alternative sintetizza meglio il modo in cui hanno proceduto i ricercatori? (vedi Brano I)

Hanno associato il gene della dCK al genoma dell’HIV per ottenere una serie di proteine da cui estrarre quella più tossica per le cellule tumorali
Hanno iniziato l’analisi in laboratorio e hanno poi continuato la sperimentazione preclinica sugli animali
Hanno analizzato il comportamento del gene della desossicitidina al momento della somministrazione di medicinali antitumorali
Hanno studiato l’effetto bystander per capire quante cellule potessero essere eliminate grazie alla proteina dell’HIV
Hanno analizzato la banca dati delle proteine mutanti dell’HIV per capire quale potesse essere più efficace nel distruggere le cellule cancerose
Non so rispondere

19. Secondo quanto riportato nel testo: (vedi Brano I)

il virus dell’Aids difficilmente potrà essere impiegato per curare altre patologie
vi sono ben ottanta proteine mutanti efficaci nell’eliminazione delle cellule cancerose
i medicinali anti-tumore hanno problemi di tossicità
Matteo Negroni dirige uno dei laboratori di ricerca dell’ospedale di Strasburgo
la desossicitidina chinasi si trova solo in alcune cellule
Non so rispondere

20. La proteina modificata non deve essere necessariamente inoculata in tutte le cellule cancerose perché: (vedi Brano I)

l’effetto che ha sulle poche cellule in cui viene inoculata si trasmette anche alle altre
in parecchi casi è più che sufficiente che agisca su poche cellule per ottenere un buon risultato
in alta concentrazione potrebbe riacquistare la sua forza infettiva
il livello di tossicità non sarebbe più tollerabile dal corpo del malato
perde di efficacia se viene inoculata numerose volte
Non so rispondere

21. L’espressione “guerra fredda” indica:

la guerra commerciale tra i Paesi scandinavi
la guerra totale al terrorismo internazionale promossa da George W. Bush
la campagna di guerra combattuta dalle armate italiane in Russia durante la prima guerra mondiale
la contrapposizione tra il blocco filoamericano e quello filosovietico dopo il 1945
un lungo conflitto svoltosi nei Paesi nordici alla fine dell’Ottocento
Non so rispondere

22. Di quale autore si dice che abbia “sciacquato i panni in Arno”?

Dante Alighieri
Italo Calvino
Alessandro Manzoni
Italo Svevo
Giosue Carducci
Non so rispondere

23. La generazione di due figli aploidi è il risultato:

della metafase
della mitosi
della telofase
della micosi
della meiosi
Non so rispondere

24. Un processo patologico che alteri il controllo della concentrazione di proteine ed elettroliti fra l’interno e l’esterno della cellula verosimilmente potrebbe essere localizzato:

nei mitocondri
nell’apparato di Golgi
nella membrana cellulare
nei lisosomi
nel tubulo renale
Non so rispondere

25. Gli esoni sono:

RNA non codificanti
sequenze di DNA non codificanti
regioni specializzate di proteine
organelli citoplasmatici
sequenze di DNA codificanti
Non so rispondere

26. I prodotti della digestione sono assorbiti principalmente a livello:

del colon e immessi in parte nei capillari e in parte nei vasi linfatici
del colon e selezionati secondo la funzione
dell’intestino tenue e immessi in parte nei capillari e in parte nei vasi linfatici
dello stomaco le proteine, dell’intestino tenue i lipidi e del crasso i glucidi
dell’intestino crasso e immessi nella circolazione linfatica ed ematica
Non so rispondere

27. A seguito del riconoscimento dell’antigene, un linfocita T helper:

degranula
extravasa
dedifferenzia
produce anticorpi
prolifera
Non so rispondere

28. La cellulosa è:

una catena di peptidi
un monosaccaride con funzione strutturale
un polisaccaride con funzione di riserva energetica
un polimero dell’α-glucosio
un polimero del β-glucosio
Non so rispondere

29. Nel corso della gametogenesi, i cromosomi vanno incontro a:

due replicazioni e una divisione
una divisione e due interfasi
due divisioni senza nessuna replicazione
una replicazione e due divisioni
due replicazioni e due divisioni
Non so rispondere

30. Il lisosoma è un vacuolo citoplasmatico:

in cui si svolge la maggior parte delle reazioni cataboliche del metabolismo cellulare
contenente sostanze di riserva
contenente enzimi ossidativi che demoliscono il perossido di idrogeno
contenente enzimi idrolitici
in cui si svolge la sintesi proteica
Non so rispondere

31. Le fasi del ciclo cellulare sono, nell’ordine:

M – S – G₁ – G₂
G₁ – S – G₂ – M
S – G₁ – G₂ – M
G₁ – M – S – G₂
G₁ – G₂ – S – M
Non so rispondere

32. La conquista delle terre emerse è stata realizzata da:

ciclostomi
pesci
alghe verdi-azzurre
anfibi
nessuna delle altre alternative è corretta
Non so rispondere

33. Nell’evoluzione convergente:

si ha la comparsa di caratteri omologhi
popolazioni simili e imparentate, se vivono in ambienti separati, si diversificano nel tempo
le specie si diversificano nel tempo
le specie si diversificano nel tempo
popolazioni diverse tendono ad assomigliarsi, anche se sono imparentate solo alla lontana
Non so rispondere

34. Qual è il rischio di generare figli affetti da emofilia quando nella coppia di genitori il padre ne è affetto e la madre è sana?

25%
50%
50% dei figli maschi
100% dei figli maschi
Nessuna delle altre alternative è corretta
Non so rispondere

35. Dove avviene lo splicing dell’RNA?

Nei ribosomi
Nelle cellule procariotiche
Nei virus a RNA
Nel nucleo cellulare
Nei cloroplasti
Non so rispondere

36. Citosina e timina sono:

nucleotidi
basi puriniche
amminoacidi
zuccheri
basi pirimidiniche
Non so rispondere

37. Quale dei seguenti cariotipi determina la sindrome di Klinefelter?

47, XX + 21
48, XXYY
47, XXY
46, YY
47, XYY
Non so rispondere

38. I “postulati di Koch” riguardano i criteri per:

la classificazione di un microorganismo
l’identificazione di un microrganismo
la determinazione della sensibilità di un microrganismo agli antibiotici
la classificazione delle malattie causate da microrganismi
riconoscere che un particolare microorganismo sia causa di una particolare malattia
Non so rispondere

39. Nei batteri, quale delle seguenti strutture rappresenta un organo per la conservazione della specie?

La membrana citoplasmatica
I pili
I flagelli
La spora batterica
La parete cellulare
Non so rispondere

40. Gli acidi grassi si distinguono in saturi, monoinsaturi e polinsaturi a seconda della:

presenza di acidi grassi essenziali
presenza di uno o più gruppi carbossilici
presenza di uno o più atomi di ossigeno
presenza di uno o più doppi legami
lunghezza dell’acido grasso
Non so rispondere

41. La desinenza -one, secondo le regole internazionali di nomenclatura, spetta:

ai sali di acidi a lunga catena
ai chetoni
agli esteri
alle ammidi
nessuna delle altre alternative è corretta
Non so rispondere

42. Quale fra le seguenti è la formula dell’alcool etilico?

CH₃-CH₂-CH₂OH
CH₃-CH₂-CH₂-CH₂OH
CH₃-CH₂OH
CH₂OH I CH₂OH
CH₃-OH
Non so rispondere

43. In chimica, la condensazione è il passaggio di stato:

da gassoso a liquido
da solido a gassoso
da liquido a gassoso
da gassoso a solido
da solido a liquido
Non so rispondere

44. 18 g di acqua sono necessari per trasformare 56 g di ossido di calcio in idrossido di calcio. Quanti grammi di acqua sono necessari per trasformare 25 g di ossido di calcio?

9,000
8,036
12,000
3,000
3,234
Non so rispondere

45. Il PH di una soluzione di NaOH 10–⁷ M sarà:

tra 9,0 e 9,5
tra 5,5 e 6,0
tra 7 e 7,5
tra 8,0 e 8,5
tra 6,5 e 7,0
Non so rispondere

46. Un liquido bolle:

quando la tensione di vapore è zero
quando la temperatura oltrepassa i 100 °C
quando si formano abbondanti bollicine
quando la tensione di vapore eguaglia la pressione atmosferica
a 100 °C
Non so rispondere

47. Due atomi di magnesio che possiedono ugual numero atomico ma numero di massa diverso – rispettivamente 25 e 26 – rappresentano:

due elementi diversi
due elementi con lo stesso numero di neutroni
due elementi con diverso numero di protoni
due isotopi del medesimo elemento
due isomeri del medesimo elemento
Non so rispondere

48. Quanto pesa una mole di ferro (numero di massa 56, numero atomico 26)?

56 mg
82 g
56 kg
26 g
56 g
Non so rispondere

49. Come viene definito il legame che unisce due atomi di idrogeno?

Legame ionico
Legame covalente
Legame a idrogeno
Legame neutro
Legame allosterico
Non so rispondere

50. Il massimo numero di ossidazione del fosforo è:

-2
2
3
4
5
Non so rispondere

51. Completare in modo corretto la frase: “L’energia di un orbitale …”.

aumenta al crescere del numero quantico principale
è indipendente dal numero quantico secondario
diminuisce al crescere del numero quantico principale
non dipende dal valore del numero quantico principale
dipende dal numero quantico principale ed è indipendente dal numero quantico secondario
Non so rispondere

52. Secondo Avogadro, volumi uguali di gas diversi, nelle stesse condizioni di temperatura e di pressione:

contengono lo stesso numero di molecole solo se esse sono monoatomiche
contengono lo stesso numero di molecole solo se i gas hanno lo stesso volume molecolare
hanno la stessa massa
contengono lo stesso numero di molecole
contengono lo stesso numero di atomi
Non so rispondere

53. La resistenza R di un filo conduttore di sezione S e lunghezza l:

aumenta all’aumentare di S
dipende da l ma non da S
diminuisce all’aumentare di l
dipende da S ma non da l
aumenta all’aumentare di l
Non so rispondere

54. Qual è la velocità di un camion che percorre un tragitto di 153 km in 1h 30’?

100 km/h
95 km/h
114 km/h
102 km/h
107 km/h
Non so rispondere

55. Nel Sistema Internazionale, un corpo di massa 10 kg pesa:

9,8 N
19,6 N
196 N
98 N
980 N
Non so rispondere

56. Per sollevare di 10 metri un ascensore di massa totale uguale a 800 kg, utilizzando un motore di potenza uguale a 8.000 W, saranno approssimativamente necessari:

5 secondi
10 secondi
80 secondi
1 minuto
20 secondi
Non so rispondere

57. Indicare il minore tra i seguenti numeri: 0,22; 25/100; 21 · 10–2; 1/5; 1/4.

0,22
1/5
25/100
21 · 10–²
1/4
Non so rispondere

58. Qual è la soluzione della disequazione (x – 5)(x – 5) > 0?

Tutti i valori di x
Nessuna delle altre alternative è corretta
x > 5
–5 < x < 5
x ≠ 5
Non so rispondere

59. L’equazione con valore assoluto |x| = 1 ammette:

una soluzione, x = 1
una soluzione, x = –1
tre soluzioni, x = –1, x = 0 e x = 1
due soluzioni, x = –1 e x = 1
nessuna soluzione
Non so rispondere

60. Quale, fra i monomi qui sotto elencati, è un minimo comune multiplo dei seguenti monomi: 3p²r⁴; –2q²r²; 5p²r²; –6q³r³ ?

30p²q³r⁴
p²q³r⁴
r
30p²q²r²
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate