Prova preselettiva Collaboratore amministrativo B3

Tempo trascorso
-

1. La legge determina un fondo nazionale speciale…

Per finanziare con criteri compensativi gli investimenti destinati alla realizzazione di opere pubbliche unicamente in aree o per situazioni definite dalla legge statale
Per finanziare con criteri discrezionali gli investimenti destinati alla realizzazione di opere pubbliche unicamente in aree o per situazioni definite dalla legge statale
Per finanziare con criteri perequativi gli investimenti destinati alla realizzazione di opere pubbliche unicamente in aree private
Per finanziare con criteri perequativi gli investimenti destinati alla realizzazione di opere pubbliche unicamente in aree o per situazioni definite dalla legge statale
Non so rispondere

2. A norma dell’art. 4 del D.Lgs. 267/2000, terzo comma, la generalità dei compiti e delle funzioni amministrative è attribuita:

Esclusivamente alle province
Esclusivamente ai comuni
Esclusivamente alle province e ai comuni
Ai comuni, alle province e alle comunità montane
Non so rispondere

3. Ai sensi dell'art. 170 del D.Lgs. 267/2000, il "Documento Unico di Programmazione (DUP) costituisce atto presupposto indispensabile…

Per la predisposizione del bilancio di esercizio
Per la preparazione del bilancio definitivo
Per l'approvazione del bilancio di previsione
Per l'approvazione del rendiconto dell’esercizio precedente
Non so rispondere

4. Dove è istituito, ai sensi del D.Lgs 267/2000, l'Osservatorio sulla finanza e la contabilità degli Enti Locali?

Presso la Conferenza Stato-Regioni
Presso la Corte dei conti
Presso la prefettura
Presso il Ministero dell’Interno
Non so rispondere

5. Ai sensi dell'art. 179 del D.Lgs. 267/2000, "L'accertamento delle entrate avviene distinguendo…

Le entrate certe da quelle incerte
Le entrate ricorrenti da quelle non ricorrenti
Le entrate specifiche da quelle generiche
Le entrate generiche da quelle incerte
Non so rispondere

6. A norma dell’art. 6 del D.Lgs. 267/2000, quarto comma, gli statuti sono deliberati dai rispettivi consigli con il voto favorevole dei due terzi dei consiglieri assegnati. Qualora tale maggioranza non venga raggiunta, la votazione è ripetuta in successive sedute da tenersi entro:

Quaranta giorni
Sessanta giorni
Novanta giorni
Trenta giorni
Non so rispondere

7. L’IMU deve essere pagata:

Al Comune nel cui territorio è ubicato l’immobile e a quello nel quale ha la sede legale l’impresa
All’Agenzia delle Entrate
Al Comune nel cui territorio è ubicato l’immobile
All’ufficio del registro
Non so rispondere

8. La TASI è dovuta solo dal possessore a titolo di proprietà, uso, usufrutto, abitazione o superficie:

In caso di detenzione temporanea di durata non superiore a 6 mesi nel corso dello stesso anno solare
In caso di detenzione temporanea di durata non superiore a 3 mesi nel corso dello stesso anno solare
In caso di detenzione temporanea di durata non superiore a 9 mesi nel corso dello stesso anno solare
In caso di detenzione temporanea di durata non superiore a 4 mesi nel corso dello stesso anno solare
Non so rispondere

9. È obbligatoria l’emanazione di un regolamento per le modalità di attuazione e riscossione della TOSAP?

L’ente è tenuto ad emanare un regolamento che, in ottemperanza alle norme in materia di finanza locale, disciplini le modalità di attuazione e di riscossione della tassa, nonché le eventuali condizioni di esonero
L’ente non è mai tenuto ad emanare un regolamento che disciplini le modalità di attuazione e di riscossione della tassa, nonché le eventuali condizioni di esonero
L’ente è tenuto ad emanare un regolamento che, in ottemperanza alle norme in materia di finanza locale, disciplini esclusivamente le modalità di attuazione e di riscossione della tassa
L’ente è tenuto ad emanare un regolamento che, in ottemperanza alle norme in materia di finanza locale, disciplini esclusivamente le eventuali condizioni di esonero
Non so rispondere

10. Il presupposto dell’imposta sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni consiste nella:

Diffusione di messaggi nell’esercizio di una attività anche economica allo scopo di promuovere la domanda di beni o servizi, ovvero finalizzati a migliorare l’immagine del soggetto pubblicizzato
Diffusione di messaggi nell’esercizio di una attività economica allo scopo di promuovere la domanda di beni o servizi, ovvero finalizzati a migliorare l’immagine del soggetto pubblicizzato
Diffusione di messaggi nell’esercizio di una attività non economica allo scopo di promuovere la domanda di beni o servizi, ovvero finalizzati a migliorare l’immagine del soggetto pubblicizzato
Diffusione di messaggi nell’esercizio di una attività filantropica allo scopo di promuovere la domanda di beni o servizi, ovvero finalizzati a migliorare l’immagine del soggetto pubblicizzato
Non so rispondere

11. Che natura ha la "tassa"?

Natura di corrispettivo
Natura economica
Natura tributaria
Natura non tributaria
Non so rispondere

12. Il condono fiscale:

Chiude esclusivamente la lite fra contribuente e comune, ma si deve pagare una sanzione pecuniaria
Chiude la lite fra fisco e contribuente, quando viene pagata una parte dell’imposta
Chiude esclusivamente la fra contribuente e provincia, ma si deve pagare una parte di sanzione pecuniaria
Elimina tutte le sanzioni, ma si deve pagare una parte dell’imposta
Non so rispondere

13. Di norma i certificati anagrafici...

Sono sempre soggetti all’imposta di bollo fin dall’origine
Sono esenti sempre dall’imposta di bollo
Sono soggetti all’imposta di bollo a meno che non siano previste specifiche esenzioni per il particolare uso al quale tali certificati sono destinati
Sono esenti dall’imposta di bollo se vanno presentati a uffici pubblici
Non so rispondere

14. A seguito di un procedimento di iscrizione o variazione anagrafica, l’ufficiale di anagrafe effettua le iscrizioni o le registrazioni delle variazioni dichiarate:

Entro 3 giorni lavorativi successivi alla presentazione delle dichiarazioni
Entro 2 giorni lavorativi successivi alla presentazione delle dichiarazioni
Entro 4 giorni lavorativi successivi alla presentazione delle dichiarazioni
Entro 5 giorni lavorativi successivi alla presentazione delle dichiarazioni
Non so rispondere

15. Le concessioni cimiteriali...

Hanno durata illimitata solo se relative a cappelle private
Hanno durata stabilita dal regolamento di ciascuna amministrazione
Hanno durata minima di 30 anni e massima di 99
Hanno la durata minima di 75 anni
Non so rispondere

16. La dichiarazione di nascita se fatta dopo più di dieci giorni dalla nascita:

Deve indicare le ragioni del ritardo ma viene comunque data segnalazione al Procuratore della Repubblica
Viene in ogni caso trascritta nella parte I serie B degli atti di nascita
Non può essere trascritta se non previa autorizzazione del Procuratore della Repubblica
Non deve indicare le ragioni del ritardo
Non so rispondere

17. La validità della carta di identità per soggetti maggiorenni è di:

20 anni
5 anni
10 anni ma scade in corrispondenza del compleanno del titolare
8 anni ma scade in corrispondenza del compleanno del titolare
Non so rispondere

18. L’ufficiale dell’anagrafe rilascia elenchi nominativi degli iscritti nell’anagrafe della popolazione residente:

Alle amministrazioni pubbliche che ne facciano motivata richiesta, per l’esclusivo uso di pubblica utilità
Agli interessati che ne facciano richiesta per fini statistici e di ricerca
Esclusivamente a dipendenti e amministratori del comune e a chi ne faccia richiesta
Alle amministrazioni pubbliche senza richiesta
Non so rispondere

19. Ai sensi dell’art. 1 della Legge 241/1990, “La Pubblica Amministrazione…

Può aggravare il procedimento secondo il proprio insindacabile giudizio, indipendentemente dallo svolgimento dell’istruttoria
Deve aggravare il procedimento anche se non vi sono esigenze particolari nello svolgimento dell’istruttoria
Deve semplificare solo duplicando il procedimento anche se vi sono esigenze particolari nello svolgimento dell’istruttoria
Non può aggravare il procedimento se non per straordinarie e motivate esigenze imposte dallo svolgimento dell’istruttoria
Non so rispondere

20. A norma della Legge 241/90, i soggetti intervenuti nel procedimento amministrativo, in quanto titolari della relativa facoltà, hanno diritto di:

Presentare memorie scritte e documenti
Presentare testimonianze e dichiarazioni verbali
Presentare aggiornamenti e richieste economiche
Non avere oneri istruttori
Non so rispondere

21. L’art. 4 del D. Lgs. 196/2003 individua i dati personali definiti “sensibili”. Quali dei seguenti dati rientrano in tale categoria?

I dati personali idonei a rivelare le opinioni sportive
I dati personali idonei a rivelare le opinioni religiose
I dati personali idonei a rivelare le opinioni turistiche
I dati personali idonei a rivelare i dati anagrafici
Non so rispondere

22. Secondo l’art. 82 del D. Lgs. 196/2003 Codice sulla Privacy, qualora più titolari del trattamento o responsabili del trattamento oppure entrambi il titolare del trattamento e il responsabile del trattamento siano coinvolti nello stesso trattamento e siano responsabili dell'eventuale danno causato dal trattamento:

Ogni titolare del trattamento o responsabile del trattamento è responsabile in proporzione alle sue responsabilità
Ogni titolare del trattamento o responsabile del trattamento è responsabile in solido per l'intero ammontare del danno
È responsabile solo il titolare del trattamento o responsabile del trattamento che per ultimo ha trattato il dato e non ha evitato il danno
Non è responsabile né titolare del trattamento né il responsabile del trattamento, in quanto non è possibile definirne le responsabilità
Non so rispondere

23. Ogni amministrazione ha l'obbligo di pubblicare sul proprio profilo sito istituzionale nella sezione "Amministrazione trasparente" di cui all'articolo 9 del D. lgs 33/2013:

La relazione di accompagnamento al Piano triennale per la prevenzione della corruzione
La sintesi del Piano triennale per la prevenzione della corruzione
Il Piano annuale per la prevenzione della corruzione
Il Piano triennale per la prevenzione della corruzione
Non so rispondere

24. Ai sensi dell'art. 15- bis d. lgs 33/2013, quali società sono soggette agli obblighi di pubblicazione?

Le società finanziarie
Le società a controllo pubblico, nonché le società in regime di amministrazione straordinaria, comprese le società emittenti strumenti finanziari quotati nei mercati regolamentati e loro controllate
Le società a controllo pubblico, nonché le società in regime di amministrazione straordinaria, ad esclusione delle società emittenti strumenti finanziari quotati nei mercati regolamentati e loro controllate
Esclusivamente le società in regime di amministrazione straordinaria, ad esclusione delle società emittenti strumenti finanziari quotati nei mercati regolamentati e loro controllate
Non so rispondere

25. Ai sensi dell’art. 53, D.Lgs. n.165/2001, le pubbliche amministrazioni non possono conferire un incarico retribuito a un dipendente di altra amministrazione pubblica:

Se questi non ha ottenuto l’autorizzazione dell’amministrazione di appartenenza
A meno che l’incarico sia del tutto gratuito
In nessun caso
Se questi non ha ottenuto l’accordo del dipendente interessato
Non so rispondere

26. Ai sensi dell’art. 46 del D.Lgs. n.165/2001, a quale soggetto spetta il compito di effettuare il monitoraggio sull’applicazione dei contratti collettivi nazionali e sulla contrattazione collettiva integrativa?

Alla Banca d’Italia
All’ARAN
Al Ministro dell’Interno
Al Comitato dei Garanti
Non so rispondere

27. Ai sensi del D.Lgs. n.165/2001, gli uffici per le relazioni con il pubblico:

Predispongono gli obiettivi gestionali da assegnare ai singoli uffici dell’amministrazione
Provvedono alla definizione dei criteri generali in materia di ausili finanziari a terzi
Provvedono alla determinazione di tariffe, canoni e analoghi oneri a carico di terzi.
Provvedono alla ricerca ed analisi finalizzate alla formulazione di proposte alla propria amministrazione sugli aspetti organizzativi e logistici del rapporto con l’utenza
Non so rispondere

28. Ai sensi dell’art. 54 del D.Lgs. 165/2001 il codice di comportamento dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni:

È pubblicato sul sito del Governo e i dipendenti pubblici sono tenuti a prenderne visione
Non è soggetto a pubblicazione ma deve sempre essere conosciuto dai dipendenti pubblici, che sono interrogati in merito all’atto di assunzione
È affisso all’albo pretorio di ciascun ente
È pubblicato nella Gazzetta Ufficiale e consegnato al dipendente, che lo sottoscrive all’atto dell’assunzione
Non so rispondere

29. Ai sensi dell’art. 55 novies del D. Lgs. n. 165/2001 i dipendenti delle amministrazioni pubbliche sono tenuti a rendere conoscibile il proprio nominativo?

Si, se svolgono attività a contatto con il pubblico, salvo il personale escluso da tale obbligo ed individuato da ciascuna amministrazione sulla base di categorie determinate
No mai
Sì, escluse le attività svolte in luogo pubblico e in luogo aperto al pubblico
Si tutti, compreso il personale soggetto a regime pubblicistico, senza alcuna eccezione di categoria
Non so rispondere

30. Ai sensi dell’art. 68 del D. Lgs. n. 165/2001 i dipendenti delle pubbliche amministrazioni eletti al Parlamento nazionale sono collocati in aspettativa?

No
Il dipendente eletto può optare fra gli assegni e la diaria a titolo di rimborso spese
Si e senza assegni per la durata del mandato
Si ma con assegni per tutta la durata del mandato
Non so rispondere

31. Ai sensi dell’art. 19 del D. P.R. 445/2000, la “Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà”:

Non può riguardare il fatto che la copia di titoli di studio o di servizio sono conformi all’originale
Non può riguardare il fatto che la copia di un atto o di un documento conservato o rilasciato da una Pubblica amministrazione sono conformi all’originale
Può riguardare anche il fatto che la copia di titoli di studio o di servizio sono conformi all’originale
Deve obbligatoriamente riguardare anche il fatto che la copia di titoli di studio o di servizio sono conformi all’originale
Non so rispondere

32. Ai sensi del D. P.R. 445/2000, la dichiarazione nell’interesse di chi si trovi in una situazione di impedimento temporaneo per ragioni connesse allo stato di salute, è sostituita:

Dalla dichiarazione, contenente espressa indicazione dell’esistenza di un impedimento, resa dal coniuge, o, in sua assenza, dai figli, o, in mancanza di questi, da altro parente in linea retta o collaterale fino al terzo grado al pubblico ufficiale
Dall’autocertificazione, anche priva dell’indicazione dell’esistenza di un impedimento, resa dal soggetto stesso
Dal certificato medico, contenente espressa indicazione dell’esistenza di un impedimento, resa dal medico stesso all’ufficio competente
Dalla dichiarazione, contenente tacita indicazione dell’esistenza di un impedimento, resa dal coniuge, o, in sua assenza, dai figli, o, in mancanza di questi, da altro parente in linea retta o collaterale fino al secondo grado al pubblico ufficiale
Non so rispondere

33. Ai sensi del D. P.R. 445/2000, i dati relativi a luogo e data di nascita attestati in documenti d’identità o di riconoscimento in corso di validità...

Non possono essere comprovati mediante esibizione dei documenti medesimi
Per essere comprovati devono essere sempre accompagnati da un estratto di nascita
Possono essere comprovati mediante esibizione dei documenti medesimi
Devono obbligatoriamente essere comprovati mediante esibizione dei documenti medesimi
Non so rispondere

34. In base a quanto stabilito dal D. P.R. 445/2000, sono comprovati con dichiarazioni, anche contestuali all’istanza, sottoscritte dall’interessato e prodotte in sostituzione delle normali certificazioni, tra gli altri:

Esclusivamente la qualità di legale rappresentante di persone giuridiche
Esclusivamente la qualità di legale rappresentante di persone fisiche
Esclusivamente la qualità di tutore
La qualità di legale rappresentante di persone fisiche o giuridiche, di tutore, di curatore e simili
Non so rispondere

35. In base a quanto riportato dal D. P.R. 445/2000 cosa deve garantire, tra le altre cose, il “Sistema di gestione informatica dei documenti”?

L’accesso oggettivo ed incondizionato di tutti i soggetti
La sicurezza e l’integrità del sistema
La modificabilità e la discrezionalità del sistema
La permeabilità e la flessibilità del sistema
Non so rispondere

36. L’art. 53 del D. P.R. 445/2000, in materia di “Registrazione di protocollo”, afferma che tra le informazioni che vengono memorizzate rientra:

Il numero di protocollo del documento generato automaticamente dal sistema e registrato in forma modificabile
Il numero di protocollo del documento generato in maniera non automatica dal sistema e registrato in forma modificabile
Il numero di protocollo del documento generato automaticamente dal sistema e registrato in forma non modificabile
Il numero di protocollo del documento generato manualmente e registrato in forma cartacea e modificabile
Non so rispondere

37. Ai sensi dell’art. 3 del D.Lgs. n. 50/2016, cosa si intende per “Raggruppamento temporaneo”?

Un insieme di Amministrazioni Pubbliche, costituito, anche mediante scrittura privata, allo scopo di proporre una procedura di affidamento di uno specifico contratto pubblico, mediante la pubblicazione di un unico bando di gara
Un insieme di Amministrazioni Pubbliche, costituito, esclusivamente mediante atto pubblico, allo scopo di programmare e pubblicare insieme diverse procedure di gara per l’affidamento di molteplici contratti pubblici
L’associazione tra due o più enti, finalizzata all’attuazione di un progetto o di una serie di progetti o di determinate intese di natura commerciale o finanziaria
Un insieme di imprenditori, o fornitori, o prestatori di servizi, costituito, anche mediante scrittura privata, allo scopo di partecipare alla procedura di affidamento di uno specifico contratto pubblico, mediante presentazione di una unica offerta
Non so rispondere

38. Ai sensi del D.Lgs. n. 50/2016, a quanto ammonta la garanzia denominata “garanzia definitiva”, che l’appaltatore deve costituire sotto forma di cauzione o fideiussione per la sottoscrizione del contratto?

Al 50% dell’importo contrattuale
Al 10% dell’importo contrattuale
Al 5% dell’importo contrattuale
Al 25 % dell’importo contrattuale
Non so rispondere

39. La fideiussione bancaria o assicurativa presentata dall’offerente che copre, ai sensi dell’art. 93 del Codice dei contratti pubblici, la mancata sottoscrizione del contratto per fatto riconducibile all’affidatario, deve avere validità di almeno...

180 giorni dalla data di presentazione dell’offerta
90 giorni dalla data di presentazione dell’offerta
120 giorni dalla data di presentazione dell’offerta
60 giorni dalla data di presentazione dell’offerta
Non so rispondere

40. A quale dei seguenti soggetti l’art. 31 del D.Lgs. 50/2016 affida il compito di proporre l’indizione o, ove competente, di indire la conferenza di servizi quando sia necessario o utile per l’acquisizione di intese, pareri, concessioni, autorizzazioni, permessi, licenze, nulla osta, assensi, comunque denominati?

In via esclusiva all’organo di indirizzo politico-amministrativo della stazione appaltante
Al RUP
Al responsabile della fase della progettazione
Al Segretario generale
Non so rispondere

41. Nelle procedure ristrette le amministrazioni aggiudicatrici possono fissare un termine inferiore a 30 giorni per la ricezione delle offerte?

No, in nessun caso
Si, per motivi di urgenza debitamente motivata
No, può essere ridotto solo il termine per la presentazione delle domande di partecipazione
No, può essere prorogato solo il termine per la presentazione delle domande di partecipazione
Non so rispondere

42. Ai fini del D.Lgs. 50/2016, cosa si intende per contratti di rilevanza europea?

I contratti pubblici il cui valore stimato al netto dell’imposta sul valore aggiunto è pari o superiore alle soglie di cui all’art. 35 e che non rientrino tra i contratti esclusi
I contratti pubblici il cui valore stimato al lordo dell’imposta sul valore aggiunto è pari o superiore alle soglie di cui all’art. 35 e che non rientrino tra i contratti esclusi
I contratti pubblici il cui valore stimato al netto dell’imposta sul valore aggiunto è inferiore alle soglie di cui all’art. 35.
I contratti privati il cui valore stimato al lordo dell’imposta sul valore aggiunto è pari o superiore a 1.000.000,00
Non so rispondere

43. Secondo l'art. 15 del Codice di comportamento dei dipendenti pubblici (DPR n.62/2013), chi cura la diffusione della conoscenza dei codici di comportamento nell'amministrazione?

Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione
L'Autorità nazionale anticorruzione
Il Garante per la Privacy
Il Responsabile della prevenzione della corruzione
Non so rispondere

44. Ai sensi del Codice di comportamento dei dipendenti pubblici (DPR n. 62/2013), il dipendente pubblico nei rapporti con il pubblico

Deve farsi riconoscere indossando la divisa di ordinanza obbligatoria prevista per le pubbliche amministrazioni, di colore blu per la stagione invernale e di colore verde per la stagione estiva
Deve farsi riconoscere attraverso l'esposizione del badge o di altro supporto identificativo
Deve essere cordiale intrattenendo il pubblico con storie di esperienza personale per aumentare l’empatia
Non ha l’obbligo nella trattazione delle pratiche, di rispettare, salvo diverse esigenze di servizio o diversa disposizione di priorità stabilito dall'amministrazione di appartenenza, l'ordine cronologico, ma può adottare l’odine tematico
Non so rispondere

45. Ai sensi dell’art.3 del Codice di comportamento dei dipendenti pubblici (DPR n. 62/2013), il dipendente pubblico:

Dimostra la massima disponibilità e collaborazione nei rapporti con le altre pubbliche amministrazioni, assicurando lo scambio e la trasmissione delle informazioni e dei dati esclusivamente in forma cartacea, nel rispetto della normativa vigente
Dimostra la massima disponibilità e collaborazione nei rapporti con le altre pubbliche amministrazioni, assicurando lo scambio e la trasmissione delle informazioni e dei dati esclusivamente in forma telematica, e solo dopo aver apposto la firma digitale
Dimostra la massima disponibilità e collaborazione nei rapporti con le altre pubbliche amministrazioni, assicurando lo scambio e la trasmissione delle informazioni e dei dati in qualsiasi forma anche telematica, nel rispetto della normativa vigente
Non è tenuto a collaborare con tutte le amministrazioni pubbliche, ma solo con quelle con le quali sono stati redatti specifici accordi approvati con Determina Dirigenziale, nel rispetto della normativa vigente
Non so rispondere

46. Ai sensi dell'art. 12 del Codice di comportamento dei dipendenti pubblici (DPR n. 62/2013), il dipendente pubblico:

Osserva il segreto d'ufficio e la normativa in materia di tutela e trattamento dei dati personali
Non ha l’obbligo di assicurare la trasparenza e la tracciabilità dei processi decisionali adottati
Non è tenuto ad osservare il segreto d'ufficio ma è tenuto ad osservare la normativa in materia di tutela e trattamento dei dati personali
Non è tenuto ad osservare la normativa in materia di tutela e trattamento dei dati personali ma è tenuto ad osservare il segreto d'ufficio
Non so rispondere

47. Ai sensi dell'art. 14 del Codice di comportamento dei dipendenti pubblici (DPR n. 62/2013), il dipendente pubblico nella conclusione di accordi e negozi e nella stipulazione di contratti per conto dell'amministrazione, nonché nella fase di esecuzione degli stessi:

Corrisponde o promette utilità a titolo di intermediazione per facilitare la conclusione o l'esecuzione del contratto
Corrisponde o promette utilità a titolo di intermediazione, per aver facilitato la conclusione o l'esecuzione del contratto
Non ricorre a mediazione di terzi, anche nel caso in cui in cui l'amministrazione abbia deciso di ricorrere all'attività di intermediazione professionale, in quanto configurabile come attività illecita
Non ricorre a mediazione di terzi, tranne nel caso in cui in cui l'amministrazione abbia deciso di ricorrere all'attività di intermediazione professionale
Non so rispondere

48. Ai sensi dell'art. 11 del Codice di comportamento dei dipendenti pubblici (DPR n. 62/2013), fermo restando il rispetto dei termini del procedimento amministrativo, il dipendente pubblico può ritardare e adottare comportamenti tali da far ricadere su altri dipendenti il compimento di attività o l'adozione di decisioni di propria spettanza?

Non ritarda né adotta comportamenti tali da far ricadere su altri dipendenti il compimento di attività o l'adozione di decisioni di propria spettanza, anche in presenza di un giustificato motivo
Ritarda e adotta comportamenti tali da far ricadere su altri dipendenti il compimento di attività o l'adozione di decisioni di propria spettanza
No, salvo giustificato motivo
Ritarda e adotta comportamenti tali da far ricadere su altri dipendenti il compimento di attività o l'adozione di decisioni di propria spettanza anche in presenza di un giustificato motivo
Non so rispondere

49. Secondo il D.Lgs. n. 81/2008 i comportamenti da tenere in caso di emergenza devono essere conosciuti da:

Solo dagli addetti alla squadra di emergenza
Solo da tutti i dipendenti
Solo dal datore di lavoro
Da tutti i frequentatori (dipendenti, utenti, visitatori ecc).
Non so rispondere

50. Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione è:

La persona che, in ragione delle competenze professionali e nei limiti di poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli, sovrintende alla attività lavorativa e garantisce l’attuazione delle direttive ricevute, controllandone la corretta esecuzione da parte dei lavoratori ed esercitando un funzionale potere di iniziativa
La persona che collabora con il datore di lavoro per effettuare la sorveglianza sanitaria
La persona in possesso delle capacità e dei requisiti professionali di cui all’articolo 32 designata dal datore di lavoro, a cui risponde, per coordinare il servizio di prevenzione e protezione dai rischi
E’ un funzionario del INAIL
Non so rispondere

51. Ai sensi dell’Articolo 18 del D.Lgs. n. 81/2008 tra gli obblighi del datore di lavoro e del dirigente c’è quello di:

Consentire ai lavoratori di verificare, mediante il Medico Competente, l’applicazione delle misure di sicurezza e di protezione della salute
Consentire ai lavoratori di verificare, mediante un funzionario dell’INAIL, l’applicazione delle misure di sicurezza e di protezione della salute
Consentire al Medico Competente, mediante un funzionario dell’INAIL, l’applicazione delle misure di sicurezza e di protezione della salute
Consentire ai lavoratori di verificare, mediante il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza, l’applicazione delle misure di sicurezza e di protezione della salute
Non so rispondere

52. Cosa si intende con la sigla DPI di cui all’art. 74 del D.Lgs. n. 81/2008?

Dispositivi di Protezione Individuale
Dispositivi di Prevenzione Individuale
Dispositivi di Protezione Indispensabili
Dotazioni di Prevenzione Individuale
Non so rispondere

53. Secondo l’art. 186 del D.Lgs. n. 81/2008 dove sono riportati i dati della sorveglianza sanitaria?

Nella Cartella sanitaria e di rischio
Nel Fascicolo Elettronico
Nel Dossier Sanitario
Nella Cartella Clinica
Non so rispondere

54. Il servizio di prevenzione e protezione dai rischi professionali, ai sensi dell’art. 33 del D.Lgs. n. 81/2008, che tipi di procedure elabora?

L’organigramma aziendale con l’indicazione dei carichi di lavoro e gli obiettivi di progetto
Esclusivamente il Gantt delle attività effettuate dal Medico Competente
Il piano della gestione degli straordinari
Le procedure di sicurezza per le varie attività aziendali
Non so rispondere

55. Un barista ha venduto 119 bottigliette di acqua e cioè i 17/26 della sua scorta. Di quante bottigliette era la scorta?

182 bottigliette
172 bottigliette
178 bottigliette
185 bottigliette
Non so rispondere

56. Completa la seguente successione: "1 - 4 – 9 -16 – 25 - ..?.."

30
36
49
40
Non so rispondere

57. Marta ha iniziato a leggere un romanzo composto da 198 pagine: ne legge 1/3 una sera e 1/9 la sera successiva. Quante pagine le restano da leggere?

89
110
96
125
Non so rispondere

58. In quale dei seguenti numeri la somma delle cifre dà il risultato minore?

69865487
91346122
78359278
98426597
Non so rispondere

59. Quale tra i seguenti numeri è il quintuplo della differenza dei due numeri 63 e 21?

210
235
220
195
Non so rispondere

60. Completa la seguente successione: "2, 4, 16, ..?.."

64
144
256
324
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate