Collaboratore amministrativo B3 presso Comune

Tempo trascorso
-

1. La legge determina un fondo nazionale ordinario…

Anche per contribuire ad investimenti degli enti locali destinati alla realizzazione di opere pubbliche di interesse economico.
Per contribuire ad investimenti degli enti locali destinati alla realizzazione di opere pubbliche di preminente interesse sociale ed economico
Per aumentare gli investimenti degli enti locali destinati alla realizzazione di opere pubbliche di preminente interesse sociale.
Per contribuire alla realizzazione di opere pubbliche di esclusivo interesse economico.
Non so rispondere

2. I risultati della gestione finanziaria, economico e patrimoniale sono dimostrati…

Nel bilancio consuntivo.
Nel bilancio pluriennale.
Nel rendiconto
Nel bilancio consolidato
Non so rispondere

3. A norma del D.Lgs 267/2000, i comuni, le province, le città metropolitane, le unioni di comuni e le comunità montane sono tenuti a:

Compilare appositi modelli di verifica dei risultati di gestione patrimoniale; i modelli sono firmate dal Sindaco e dal Presidente del consiglio comunale
Sottoporre i principali dati del bilancio di previsione e del rendiconto ad una società di revisione, che procede alla certificazione del bilancio
Redigere apposite certificazioni sui principali dati del bilancio di previsione e del rendiconto della gestione; le certificazioni sono firmate congiuntamente dal responsabile del servizio finanziario e dall'organo di revisione economico-finanziario
Redigere apposite certificazioni sui principali dati del bilancio di previsione e del rendiconto della gestione; le certificazioni sono firmate dal segretario, dal responsabile del servizio finanziario e dall'organo di revisione economico-finanziario
Non so rispondere

4. Ai sensi dell'art. 169 del D.Lgs. 267/2000, il "Piano esecutivo di gestione (PEG)" è deliberato in coerenza:

Con il bilancio di previsione e con il documento unico di programmazione
Con il bilancio di previsione, in via esclusiva
Con il documento unico di programmazione, in via esclusiva
Con il rendiconto
Non so rispondere

5. A norma dell’art. 3 del D.Lgs. 267/2000, il comune:

È l’ente locale che rappresenta la propria comunità, ma che non ha il compito di curarne gli interessi, né di promuoverne lo sviluppo
È l’ente locale che cura gli interessi della propria comunità e ne promuove lo sviluppo, ma non la rappresenta
È l’ente locale che rappresenta la propria comunità, ne cura gli interessi e ne promuove lo sviluppo
È l’ente locale che rappresenta la propria comunità, ne cura gli interessi, ma che non ha il compito di promuoverne lo sviluppo
Non so rispondere

6. A norma dell’art. 38 del D.Lgs. 267/2000, e s.m.i., le dimissioni dalla carica di consigliere comunale:

Sono irrevocabili, non necessitano di presa d’atto e sono efficaci dopo 10 giorni dalla presentazione
Sono irrevocabili, non necessitano di presa d’atto e sono immediatamente efficaci
Sono irrevocabili, ma necessitano di presa d’atto e sono efficaci dopo 5 giorni dalla presentazione
Sono revocabili entro il termine massimo di 10 giorni
Non so rispondere

7. Il versamento dell’IMU come deve essere effettuato?

Tramite F24 o bollettino postale.
Con versamento diretto al Comune nel cui territorio è ubicato l’immobile
Con versamento diretto al Comune dove ha la sede legale l’impresa
Con versamento diretto al Comune
Non so rispondere

8. Il presupposto della TASI è:

Il possesso o detenzione a qualsiasi titolo di fabbricati (compresa l’abitazione principale) ed aree edificabili a qualsiasi uso adibiti
Esclusivamente il possesso a qualsiasi titolo di fabbricati (esclusa l’abitazione principale) ed aree edificabili a qualsiasi uso adibiti
Esclusivamente la detenzione a qualsiasi titolo di fabbricati (compresa l’abitazione principale) ed aree edificabili adibiti ad uso agricolo
Esclusivamente la proprietà a qualsiasi titolo di immobili con esclusione dei fabbricati (compresa l’abitazione principale) ed aree edificabili a qualsiasi uso adibiti
Non so rispondere

9. La TARI nei seguenti casi: mancato svolgimento del servizio di gestione dei rifiuti; erogazione del servizio in cui si evidenzino gravi violazioni della norma di riferimento; interruzioni del servizio che possano arrecare danno o pericolo di danno alle persone o all’ambiente:

È ridotta alla misura massima del 25%.
È ridotta alla misura massima del 20%.
È ridotta alla misura massima del 30%.
È ridotta alla misura massima del 15%.
Non so rispondere

10. Il regolamento su pubblicità e pubbliche affissioni deve altresì stabilire:

Esclusivamente la ripartizione della superficie degli impianti pubblici da destinare alle affissioni di natura istituzionale, sociale o comunque prive di rilevanza economica.
Esclusivamente la ripartizione della superficie degli impianti pubblici da destinare alle affissioni di natura commerciale
Esclusivamente la ripartizione della superficie degli impianti pubblici da attribuire a soggetti privati, comunque diversi dal concessionario del pubblico servizio, per l’effettuazione di affissioni dirette
La ripartizione della superficie degli impianti pubblici da destinare alle affissioni di natura istituzionale, sociale o comunque prive di rilevanza economica e quella da destinare alle affissioni di natura commerciale, nonché la superficie degli impianti da attribuire a soggetti privati, comunque diversi dal concessionario del pubblico servizio, per l’effettuazione di affissioni dirette
Non so rispondere

11. La cartella di pagamento utilizzata per la riscossione coattiva dei tributi locali:

Può essere inoltrata al contribuente anche in assenza di un avviso di accertamento
È sempre preceduta dalla notifica di un avviso di accertamento.
È sempre seguita dalla notifica di un avviso di accertamento.
Non è mai preceduta dalla notifica di un avviso di accertamento
Non so rispondere

12. Il modello 730 deve essere presentato...:

Da società di capitali
Dai lavoratori autonomi
Dai titolari di partita iva
Dai pensionati
Non so rispondere

13. Le funzioni di ufficiale di anagrafe:

Possono essere delegate esclusivamente ad un assessore, o ad un impiegato di ruolo
Possono essere delegate esclusivamente al segretario comunale, o ad un impiegato di ruolo
Non possono essere delegate esclusivamente ad un assessore, al segretario comunale, o ad un impiegato di ruolo
Possono essere delegate esclusivamente ad un assessore, al segretario comunale, o ad un impiegato di ruolo
Non so rispondere

14. Nelle separazioni giudiziali, il periodo di separazione che legittima la domanda di divorzio è pari a:

12 mesi
18 mesi
24 mesi
30 mesi
Non so rispondere

15. Quale è l’affermazione esatta:

Per essere cittadino italiano occorre avere almeno un genitore italiano ed essere nato nel territorio italiano
È cittadino italiano il figlio di madre cittadina italiana, a prescindere dal luogo di nascita
È cittadino italiano chi è nato nel territorio della Repubblica anche da cittadini stranieri
È cittadino italiano esclusivamente chi è nato in territorio italiano da genitori italiani
Non so rispondere

16. Il coniuge straniero di cittadino italiano può acquistare la cittadinanza italiana quando, dopo il matrimonio, risieda legalmente in Italia da almeno:

2 anni
3 anni
1 anno
5 anni
Non so rispondere

17. Per il riconoscimento di un figlio nato da genitori non coniugati fra loro che non abbia compiuto il sedicesimo anno di età e già riconosciuto dall’altro genitore, è necessario:

Il consenso del genitore che ha già effettuato il riconoscimento
L’autorizzazione del Giudice Tutelare
L’autorizzazione del Tribunale dei Minorenni
L’autorizzazione dell’ufficio di servizi sociali del comune di nascita
Non so rispondere

18. Per convivenza di fatto si intende:

La convivenza di due persone maggiorenni necessariamente di sesso diverso unite stabilmente da legami affettivi di coppia
La convivenza di due persone maggiorenni unite stabilmente da legami affettivi di coppia.
La convivenza di due persone di cui al massimo una non maggiorenne unite stabilmente da legami affettivi di coppia
La convivenza di due o più persone maggiorenni
Non so rispondere

19. Nel procedimento amministrativo, a norma di quanto dispone la legge n. 241/1990, chi adotta ogni misura per l’adeguato e sollecito svolgimento dell’istruttoria?

Il dirigente dell’ufficio
Il dipendente esecutivo
Il responsabile del procedimento
Il segretario generale
Non so rispondere

20. Nel procedimento amministrativo, quale fase è diretta ad acquisire e valutare i singoli dati pertinenti e rilevanti ai fini dell’emanazione dell’atto?

Fase decisoria
Fase dell’iniziativa
Fase istruttoria
Fase integrativa dell’efficacia
Non so rispondere

21. Ai sensi del D. Lgs. 196/2003, chi ha diritto alla protezione dei dati personali che lo riguardano?

Nessuno
I soggetti meritevoli individuati dalla legge
I soggetti che lo scelgono anche se non individuati dalla legge
Chiunque
Non so rispondere

22. Secondo la normativa in materia di privacy, in caso di violazione dei dati personali entro quanto tempo bisogna effettuare la notifica al Garante per la protezione dei dati personali?

Entro 24 ore dalla scoperta
Entro 72 ore dalla scoperta
Entro 30 giorni dalla data di avvenuta violazione
Entro 12 ore dalla scoperta
Non so rispondere

23. In base all'art. 22 d. lgs 33/2013, in caso di mancata o incompleta pubblicazione dei dati relativi agli enti di cui al comma 1:

È vietata l'erogazione in loro favore di somme a qualsivoglia titolo da parte della P.A. interessata compresi i pagamenti che le amministrazioni sono tenute ad erogare a fronte di obbligazioni contrattuali per prestazioni svolte in loro favore
Non è vietata l'erogazione in loro favore di somme a qualsivoglia titolo da parte della P.A. interessata
È consentita l'erogazione in loro favore del 50% di somme a qualsivoglia titolo da parte della P.A. interessata ad esclusione dei pagamenti che le amministrazioni sono tenute ad erogare a fronte di obbligazioni contrattuali per prestazioni svolte in loro favore
È vietata l'erogazione in loro favore di somme a qualsivoglia titolo da parte della P.A. interessata ad esclusione dei pagamenti che le amministrazioni sono tenute ad erogare a fronte di obbligazioni contrattuali per prestazioni svolte in loro favore
Non so rispondere

24. In base all'art. 5 del D. lgs 33/2013, il rifiuto, il differimento e la limitazione dell'accesso:

Devono essere motivati con rinvio all'opposizione formulata dal controinteressato
Devono essere motivati solo se vi è stata richiesta del richiedente
Non devono essere motivati
Devono essere motivati con riferimento ai casi e ai limiti stabiliti dall'articolo 5-bis
Non so rispondere

25. Ai sensi dell’art. 19, comma 10, del D.Lgs. n.165 del 2001, i dirigenti ai quali NON sia affidata la titolarità di uffici dirigenziali:

Possono svolgere solo funzioni ispettive
Possono svolgere esclusivamente attività di ricerca scientifica
Svolgono, su richiesta degli organi di vertice delle Amministrazioni che ne abbiano interesse, tra l’altro, funzioni ispettive, di consulenza, studio e ricerca o altri incarichi specifici, previsti dall’ordinamento
Possono svolgere solo funzioni di consulenza o incarichi specifici, previste dall’ordinamento
Non so rispondere

26. Le mansioni dei pubblici impiegati secondo l’articolo 52 del D.Lgs. n.165/2001, il quale dispone, tra l’altro, comportano che:

Nei casi di utilizzo del dipendente in mansioni superiori, per il periodo di effettiva prestazione, il lavoratore ha diritto al trattamento previsto per la qualifica superiore
Dal conferimento di mansioni superiori scaturisce il diritto all’erogazione permanente di un’indennità integrativa ulteriore
Si considera svolgimento di mansioni superiori anche l’attribuzione non prevalente, sotto il profilo qualitativo, quantitativo e temporale, dei compiti propri di dette mansioni
Nei casi di utilizzo del dipendente in mansioni superiori, per il periodo di effettiva prestazione, il lavoratore non ha diritto al trattamento previsto per la propria qualifica.
Non so rispondere

27. A norma dell’art. 35 del D.Lgs. n.165/2001, le determinazioni relative all’avvio di procedure di reclutamento sono adottate da ciascuna Pubblica Amministrazione:

Nel rispetto della previsione biennale del fabbisogno di personale
Sulla base della programmazione quinquennale del fabbisogno di personale
Sulla base della programmazione annuale del fabbisogno di personale
Nel rispetto della programmazione triennale del fabbisogno di personale
Non so rispondere

28. Secondo l’art. 55-bis D.Lgs. n.165/2001, alle infrazioni per le quali è previsto il rimprovero verbale si applica la disciplina stabilita:

Dalla legge
Dalle apposite norme contenute nel decreto legislativo 104/2010
Dal contratto collettivo
Dalla costituzione
Non so rispondere

29. Come prevede art. 36 del D.Lgs. n.165/2001, le Amministrazioni Pubbliche possono avvalersi delle forme contrattuali flessibili di assunzione e impiego, previste dal Codice Civile e dalla legge sui rapporti di lavoro subordinato nell’impresa:

Al fine di provvedere alla sostituzione del personale non più in servizio per aver maturato il diritto al trattamento pensionistico
Entro un limite percentuale del proprio organico, stabilito dalla contrattazione collettiva integrativa
Le Amministrazioni Pubbliche non possono avvalersi delle forme contrattuali flessibili di assunzione e di impiego del personale
Per rispondere a esigenze temporanee ed eccezionali
Non so rispondere

30. Ai sensi dell’art. 46 del D.Lgs. n.165/2001, a quale soggetto spetta il compito di effettuare il monitoraggio sull’applicazione dei contratti collettivi nazionali e sulla contrattazione collettiva integrativa?

Alla Banca d’Italia
Al Ministro dell’Interno
All’ARAN
Al Comitato dei Garanti
Non so rispondere

31. In base a quanto disposto dall’art. 18 del D. P.R. 445/2000, “Nei casi in cui l’interessato debba presentare alle amministrazioni o ai gestori di pubblici servizi copia autentica di un documento, l’autenticazione della copia può essere fatta….

Dal responsabile del procedimento o da qualsiasi altro dipendente competente a ricevere la documentazione, senza obbligo di esibire l’originale.
Dal responsabile del procedimento o da qualsiasi altro dipendente competente a ricevere la documentazione, su esibizione dell’originale e senza obbligo di deposito dello stesso presso l’amministrazione procedente.
Esclusivamente dal responsabile del procedimento, su esibizione dell’originale e con obbligo di deposito dello stesso presso l’amministrazione procedente.
Da qualsiasi altro dipendente, su esibizione dell’originale e con l’obbligo di deposito dello stesso presso l’amministrazione procedente
Non so rispondere

32. L’apposizione o l’associazione, all’originale del documento, in forma permanente e non modificabile delle informazioni riguardanti il documento stesso, è definita dal DPR 445/2000:

Autenticazione di sottoscrizione
Gestione documentale
Segnatura di protocollo
Allegazione di protocollo
Non so rispondere

33. In base a quanto riporta il D. P.R. 445/2000, la sottoscrizione delle domande per la partecipazione ad esami per il conseguimento di abilitazioni, diplomi o titoli culturali:

È soggetta ad autenticazione davanti ad un notaio
È soggetta ad autenticazione davanti ad un qualsiasi Pubblico Ufficiale
Non è soggetta ad autenticazione
È soggetta ad autenticazione del segretario comunale
Non so rispondere

34. In base a quanto stabilito dal D. P.R. 445/2000, sono comprovati con dichiarazioni, anche contestuali all’istanza, sottoscritte dall’interessato e prodotte in sostituzione delle normali certificazioni, tra gli altri:

L’appartenenza a ordini professionali ma non l’iscrizione in albi, registri o elenchi tenuti da Pubbliche amministrazioni
L’appartenenza a ordini professionali e l’iscrizione in albi, registri o elenchi tenuti da Pubbliche amministrazioni
L’iscrizione in albi, registri o elenchi tenuti da Pubbliche amministrazioni ma non l’appartenenza a ordini professionali.
L’appartenenza a ordini cavallereschi e solamente l’iscrizione in albi tenuti da Pubbliche amministrazioni
Non so rispondere

35. A norma dell’art. 31 del D. P.R. 445/2000, sugli atti per i quali non si richiede la legalizzazione della firma del pubblico funzionario che li rilascia, questi ha comunque l’obbligo di:

Indicare la qualifica rivestita
Indicare i propri dati anagrafici completi
Apporre la propria firma in forma contratta, indicando le sole iniziali
Indicare la data e il cognome del dirigente
Non so rispondere

36. A norma dell’articolo 18 del D. P.R. 445/2000, nelle copie autentiche di documenti, l’attestazione di conformità all’originale viene scritta:

All’inizio della copia
Sul frontespizio di ogni foglio
Alla fine della copia.
Al centro del foglio
Non so rispondere

37. Ai sensi dell’art. 3 del D.Lgs. n. 50/2016, cosa si intende per “Procedure ristrette”?

Le procedure di affidamento in cui le stazioni appaltanti consultano gli operatori economici da loro scelti e negoziano con uno o più di essi le condizioni dell’appalto
Le procedure di affidamento in cui ogni operatore economico interessato può presentare un’offerta
Le procedure di affidamento di lavori, servizi e forniture in cui al massimo cinque operatori economici possono presentare un’offerta
Le procedure di affidamento alle quali ogni operatore economico può chiedere di partecipare e in cui possono presentare un’offerta soltanto gli operatori economici invitati dalle stazioni appaltanti
Non so rispondere

38. Ai sensi dell’art. 48 del D.Lgs. n. 50/2016, può un raggruppamento di imprese presentare un’offerta ai fini di ottenere l’aggiudicazione di un appalto?

No, perché non è possibile la presentazione dell’offerta da parte di un raggruppamento di imprese
Sì, ma solo se è già stato conferito mandato collettivo speciale con rappresentanza ad uno di esse
Sì, purché contenga l’impegno a conferire mandato collettivo speciale con rappresentanza ad uno di esse ove gli venga aggiudicato l’appalto
No, perché contiene l’impegno a conferire ad altri tutti i lavori ove gli venga aggiudicato l’appalto
Non so rispondere

39. Ai sensi dell’articolo 48, comma 4 del d.lgs. 50/2016, nel caso di forniture o servizi, nell’offerta devono essere specificate le parti del servizio o della fornitura che saranno eseguite dai singoli operatori economici riuniti o consorziati?

No, in alcun caso
Sì, ma solo se così sia stato espressamente previsto nel bando.
Sì, in ogni caso
No, anche se così sia stato espressamente previsto nel bando
Non so rispondere

40. Ai sensi dell’art. 23 del D.Lgs. 50/2016, la progettazione in materia di lavori pubblici si articola, secondo tre livelli di successivi approfondimenti tecnici, in:

Progetto di fattibilità tecnica ed economica, progetto definitivo e progetto esecutivo
Progetto preliminare, progetto intermedio e progetto definitivo
Progetto di fattibilità tecnica, progetto di fattibilità economica, progetto esecutivo
Progetto di fattibilità tecnica, progetto intermedio, progetto definitivo
Non so rispondere

41. Ai sensi dell’art. 77 del D.Lgs. 50/2016, nelle procedure di aggiudicazione di contratti di appalti o di concessioni, limitatamente ai casi di aggiudicazione con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa:

La valutazione delle offerte dal punto di vista tecnico ed economico è affidata al RUP
La valutazione delle offerte dal punto di vista tecnico è effettuata tenendo conto del criterio del prezzo più basso
La valutazione delle offerte dal punto di vista tecnico ed economico è affidata a una commissione giudicatrice
La valutazione delle offerte dal punto di vista tecnico ed economico è affidata al Dirigente dell’Ufficio che ha indetto la gara
Non so rispondere

42. Ai sensi del D.Lgs. 50/2016, l’affidamento dei contratti la cui esecuzione deve essere accompagnata da speciali misure di sicurezza avviene previo esperimento:

Di gara informale a cui sono invitati almeno tre operatori
Di gara formale a cui sono invitati almeno dieci operatori
Di gara formale a cui sono invitati almeno cinque operatori
Di gara informale a cui sono invitati almeno cinque operatori
Non so rispondere

43. Ai sensi del Codice di comportamento dei dipendenti pubblici (DPR n. 62/2013), il dipendente pubblico:

Nell’utilizzo dei mezzi di trasporto dell'amministrazione a disposizione del dipendente pubblico può trasportare terzi, anche non per motivi d'ufficio
Deve astenersi dal prendere decisioni o svolgere attività inerenti le sue mansioni in situazioni di conflitto, anche potenziale, di interessi di qualsiasi natura, tranne nel caso in cui non siano patrimoniali.
Dare comunicazione di tutti i rapporti, diretti o indiretti, di collaborazione avuti con soggetti privati negli ultimi cinque anni e in qualunque modo retribuiti, tranne di quelli con i quali sussistano ancora rapporti finanziari
Ha l’obbligo nella trattazione delle pratiche, di rispettare, salvo diverse esigenze di servizio o diversa disposizione di priorità stabilito dall'amministrazione di appartenenza, l'ordine cronologico
Non so rispondere

44. Ai sensi del Codice di comportamento dei dipendenti pubblici (DPR n. 62/2013), il dipendente pubblico al fine di prevenire i dilaganti fenomeni di corruzione, nel caso in cui sia venuto a conoscenza di situazioni di illecito nell'amministrazione ha l'obbligo di denuncia:

Solo al superiore gerarchico, essendo previsto espresso divieto per i dipendenti pubblici di denuncia all’autorità giudiziaria
Esclusivamente all’autorità giudiziaria
Al Tribunale amministrativo regionale per il Lazio
All'autorità giudiziaria e al superiore gerarchico
Non so rispondere

45. Ai sensi dell’art. 3 del Codice di comportamento dei dipendenti pubblici (DPR n. 62/2013), l’utilizzo a fini privati di informazioni di cui si è in possesso in ragione del proprio ufficio:

È sempre vietato
È vietato solo nell’ambito lavorativo, ma non in quello extra lavorativo
Non è vietato nel caso in cui i destinatari siano parenti o affini entro il secondo grado, il coniuge o il convivente del dipendente pubblico
È vietato, ma solo durante l’orario di lavoro
Non so rispondere

46. Il dirigente, ai sensi dell'art. 13 del Codice di comportamento dei dipendenti pubblici (DPR n. 62/2013), svolge:

La valutazione di tutto il personale, anche quello non assegnato alla propria struttura, con imparzialità e autonomia
La valutazione del personale assegnato alla struttura cui è preposto con imparzialità e rispettando le indicazioni ed i tempi prescritti
La valutazione del personale assegnato alla struttura cui è preposto con discrezionalità e senza obbligo di rispettare indicazioni o tempi.
La valutazione del personale assegnato alla struttura cui è preposto con discrezionalità e senza obbligo di rispettare indicazioni o tempi, limitatamente allo sviluppo del potenziale e sviluppo di carriera.
Non so rispondere

47. Ai sensi dell'art. 15 del Codice di comportamento dei dipendenti pubblici (DPR n. 62/2013), chi cura il monitoraggio annuale sull’attuazione dei codici di comportamento nell'amministrazione?

Il responsabile della comunicazione amministrativa regionale
Il responsabile della prevenzione della corruzione
Il responsabile della formazione amministrativa
Il responsabile dell’ufficio stampa amministrativa
Non so rispondere

48. Ai sensi dell'art. 2 del Codice di comportamento dei dipendenti pubblici (DPR n. 62/2013), le norme ad esso contenute si estendono anche a tutti i collaboratori o consulenti?

Si, ma solo se detentori della Partita IVA, a tale fine, negli atti di incarico o nei contratti di acquisizioni delle collaborazioni, delle consulenze o dei servizi, le amministrazioni inseriscono apposite disposizioni o clausole di risoluzione o decadenza del rapporto in caso di violazione degli obblighi derivanti dal presente codic
No, si estendono solo a tutti gli apprendisti
Si, a tale fine, negli atti di incarico o nei contratti di acquisizioni delle collaborazioni, delle consulenze o dei servizi, le amministrazioni inseriscono apposite disposizioni o clausole di risoluzione o decadenza del rapporto in caso di violazione degli obblighi derivanti dal presente codice
No, si estendono solo nei confronti dei collaboratori a qualsiasi titolo di imprese fornitrici di beni o servizi e che realizzano opere in favore dell'amministrazione
Non so rispondere

49. Quale tra questi compiti sono indicati nel D.Lgs. n. 81/2008?

I lavoratori devono contribuire all'adempimento di tutti gli obblighi imposti e possono verificare mediante un loro rappresentante, la corretta applicazione delle misure di sicurezza e di tutela della salute
I lavoratori si devono contribuire economicamente all’acquisto dei Dispositivi di Sicurezza Individuale
I lavoratori possono solo esprimere opinioni sulle norme di sicurezza da attuare
Il lavoratore può delegare la redazione del Documento di Valutazione dei Rischi
Non so rispondere

50. Il Medico Competente è nominato:

Dal datore di lavoro
Dall’INAIL
Dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali
Dai lavoratori.
Non so rispondere

51. Da chi è svolta la vigilanza sull’applicazione della legislazione in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro secondo l’art. 13 del D.Lgs. n. 81/2008?

Dal Ministero della Salute
Dalla Azienda Sanitaria Locale competente per territorio
Dall’INAL mediante le sedi territoriali
Dal Comitato dei Medici Competenti
Non so rispondere

52. Ai sensi dell'art. 31 del D.Lgs. n. 81/2008, in quale caso i datori di lavoro devono obbligatoriamente organizzare il servizio di prevenzione e protezione facendo ricorso persone o servizi esterni?

Il datore di lavoro in assenza di dipendenti che, all’interno dell’azienda ovvero dell’unità produttiva, siano in possesso dei requisiti di cui all’articolo 32 è esonerato dal compito di organizzare il servizio di prevenzione e protezione
Il datore di lavoro in nessun caso può organizzare il servizio di prevenzione e protezione facendo ricorso persone o servizi esterni
Il ricorso a persone o servizi esterni è obbligatorio in assenza di dipendenti che, all’interno dell’azienda ovvero dell’unità produttiva, siano in possesso dei requisiti di cui all’articolo 32.
Il servizio di prevenzione e protezione non è organizzato in nessun caso dal datore di lavoro, ma esclusivamente dal Medico Competente
Non so rispondere

53. Ai sensi dell'art. 81 del D.Lgs. n. 81/2008, tutti i materiali, i macchinari e le apparecchiature, nonché le installazioni e gli impianti elettrici ed elettronici possono essere definiti progettati, realizzati e costruiti a regola d’arte quando:

Sono realizzati secondo le pertinenti norme tecniche
Sono muniti di bollino di conformità europeo
Quando sono stati realizzati da ditta certificata
Quando sono stati realizzati da aziende con sede in uno stato della Comunità Economica Europea
Non so rispondere

54. Ai sensi dell’art. 2 del D.Lgs. n. 81/2008 cosa si intende “rischio”?

Proprietà o qualità intrinseca di un determinato fattore avente il potenziale di causare danni
Insieme delle indicazioni mediche, finalizzate alla tutela dello stato di sicurezza dei lavoratori in relazione all’ambiente di lavoro, ai fattori di rischio professionali e alle modalità di svolgimento dell’attività lavorativa
Probabilità di raggiungimento del livello potenziale di danno nelle condizioni di impiego o di esposizione ad un determinato fattore agente oppure alla loro combinazione
Elemento dannoso solo in seguito a utilizzo non corretto di attrezzature meccaniche in movimento
Non so rispondere

55. In un'aula sono disposte 30 sedie su ciascuna fila per un totale di 7 file. Se si volessero disporre le sedie in 14 file soltanto, quante sedie si dovrebbero togliere da ogni fila?

7
15
16
14
Non so rispondere

56. Completa la seguente successione: "DE, A, FG, B, HI, ..."

D
CD
C
E
Non so rispondere

57. Un pacchetto vacanze viene venduto ad Euro 900 nel mese di maggio e ad Euro 1.080 nel mese di luglio. Qual è l'aumento in percentuale dal mese di maggio a quello di luglio?

20%
18%
22%
25%
Non so rispondere

58. Riccardo ha trascorso i 3/5 dei suoi giorni di ferie; sapendo che sono trascorsi 15 giorni, quanti giorni di ferie aveva in totale?

35
30
20
25
Non so rispondere

59. Quando il Signor Alberto aveva 51 anni, suo figlio Luca ne aveva 16. Quanti anni ha adesso Luca, tenendo conto che la sua età è ora la metà di quella del padre?

36
35
37
34
Non so rispondere

60. Quali segni devono essere inseriti nell’ordine affinché il risultato della seguente operazione dia +5? 4 3 2 6 5 3 = ?

+ - + - + +.
+ - + + + -.
+ + + - - -.
- + + + + -.
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate