Istruttore amministrativo Viterbo

Tempo trascorso
-

1. Una deliberazione, di specifica competenza della Giunta, è invece approvata dal Consiglio comunale:

La deliberazione è viziata per incompetenza relativa, tuttavia emana i propri effetti sino ad avvenuto annullamento della medesima.
La deliberazione è da considerarsi nulla, non produce effetti, ed è come se mai fosse stata approvata
La deliberazione va sospesa quanto alla sua efficacia, sino alla regolarizzazione da parte della Giunta
Non so rispondere

2. Di un atto, redatto in palese violazione di norme e dunque illegittimo, intenzionalmente predisposto per avvantaggiare ingiustamente un soggetto determinato, rispondono:

L ideatore, il redattore materiale, il sottoscrittore, il beneficiario, per responsabilità penale in concorso tra di loro, indipendentemente dalla realizzazione o meno degli effetti prefigurati con la approvazione dell'atto
Il sottoscrittore ed il beneficiario dell'atto, per responsabilità civile per danno, da quantificarsi in misura pari all'ingiusto vantaggio ricevuto
Se non si verifica un vantaggio ingiusto, non sussiste responsabilità a carico di alcuno
Non so rispondere

3. La correzione di errori rilevati in una deliberazione esecutiva:

E' operata di fatto dal Responsabile del servizio competente, il quale apporta all'atto originale le necessarie correzioni
Può essere disposta solo da parte dei medesimi soggetti che hanno a suo tempo approvato la deliberazione errata
L'organo che ha adottato la deliberazione è legittimato ad apportare le necessarie correzioni, mediante la adozione di un successivo atto espressamente finalizzato ad eliminarne i vizi, anche con la approvazione da parte di membri diversi da quelli che adottarono la deliberazione errata
Non so rispondere

4. II Sindaco o i componenti dei consigli e delle giunte, quando compiono atti contrari alla Costituzione, o per gravi e persistenti violazioni di legge, o per gravi motivi di ordine pubblico:

Possono essere rimossi con decreto del Ministro dell'interno.e, in attesa del decreto, possono essere sospesi dal Prefetto in casi di grave ed urgente necessità
Rispondono di tali violazioni solamente in sede politica, dinanzi al corpo elettorale e nei confronti delle forze politiche di appartenenza
Sono comunque inamovibili, tranne il caso di proposizione di mozione di sfiducia.
Non so rispondere

5. Il dipendente pubblico è corresponsabile delle conseguenze,di un atto illegittimo che ha avuto ordine di predisporre?

No, mai, se l'atto è stato sottoscritto solo da altri, poiché ne risponde solo chi lo ha firmato.
Si, sempre, per il solo fatto della oggettiva predisposizione dell'atto, senza la quale I'atto illegittimo non sarebbe mai venuto ad esistenza
Si, ma solo se si dimostri che il redattore materiale dell'atto era consapevole della sua illegittimità ed intenzionalmente ha proceduto di concerto con colui che ne ha dato l'ordine di predisposizione.
Non so rispondere

6. II "buon andamento" degli uffici della p.a.:

E' I'auspicio contenuto in un principio non scritto, in attuazione del quale migliorerebbero i rapporti tra la p.a. e gli amministrati.
E' un principio di rango costituzionale, cui la p.a. deve attenersi
E' un argomento di ampio dibattito pubblico, da cui tale denominazione, di provenienza giornalistica
Non so rispondere

7. II responsabile del procedimento:

Può essere facoltativamente designato nei provvedimenti con effetti verso terzi
Può essere inserito nella dotazione organica dell'Ente
E' il dipendente che obbligatoriamente deve essere personalmente indicato nei provvedimenti amministrativi con effetti nei confronti di terzi
Non so rispondere

8. II principio di separazione dei poteri negli enti locali:

E' oggetto di definizione di dettaglio in sede di autonomia normativa regolamentare dell'Ente, che può determinarne ambito e limiti, per specifiche esigenze locali
Sancito dalla legge, suddivide funzioni di indirizzo e controllo attribuite in via esclusiva agli organi elettivi, dalle funzioni gestionali attribuite in via esclusiva all'apparato burocratico
Trattasi di un mero indirizzo, la cui disapplicazione non comporta conseguenze, né sanzioni.
Non so rispondere

9. La motivazione del provvedimento amministrativo:

Fa parte della comunicazione istituzionale, finalizzata a diffondere presso l'opinione ' pubblica gli intenti posti in essere dalla p.a. in attuazione del mandato politico ricevuto.
E' facoltativa, a discrezione del soggetto che ha adottato il provvedimento.
E' resa obbligatoria dalla legge, in ogni caso, e consiste nella illustrazione dei presupposti di fatto e dei fini prefigurati, nonché nella indicazione sommaria della normativa che disciplina la decisione adottata
Non so rispondere

10. La revoca del provvedimento:

Deve essere obbligatoriamente adottata nei confronti di un provvedimento già precedentemente approvato in vigenza di una normativa che nel frattempo è stata modificata
E' disposta nei confronti di provvedimenti rilevatisi successivamente errati, irregolari illegittimi
Può essere adottata nel caso si riscontri la inopportunità, originaria o sopravvenuta, del provvedimento a suo tempo emesso
Non so rispondere

11. La autotutela :

E' il potere-dovere della p.a. di rettifica di un provvedimento già adottato, eliminandone le illegittimità od irregolarità riscontrate, esperibile solo a seguito di istanza scritta da parte di terzi che ne abbiano interesse.
E' un potere discrezionale della p.a., e ne è titolare in via esclusiva il superiore gerarchico del soggetto che ha adottato l'atto ritenuto illegittimo
E' il potere-dovere della p.a. di eliminare le illegittimità riscontrate in un provvedimento della amministrazione di appartenenza, ad iniziativa sia "motu proprio" del medesimo soggetto che a suo tempo ha adottato il provvedimento, sia da parte del superiore gerarchico
Non so rispondere

12. Gli organi collegiali deliberano validamente:

A maggioranza semplice dei votanti, o a maggioranza qualificata se richiesto in casi particolari dalla legge o dai regolamenti
A maggioranza dei membri assegnati
A maggioranza dei presenti
Non so rispondere

13. Le deliberazioni del Consiglio e della Giunta sono esecutive:

Subito dopo la loro approvazione, ed ancor prima della loro formalizzazione.
Subito dopo la loro sottoscrizione da parte del Presidente dell'organo e del Segretario comunale
Dopo eseguite la redazione, sottoscrizione e la pubblicazione per il periodo di tempo prescritto
Non so rispondere

14. La imparzialità della p.a.:

E' un principio cui deve conformarsi l'operato dello Stato, e che non obbliga gli enti locali
E' un principio di rango costituzionale, cui tutte le amministrazioni devono obbligatoriamente attenersi, pena la illegittimità del loro operato
E' un principio di mero indirizzo etico, la cui inosservanza non è comunque sanzionabile
Non so rispondere

15. II consigliere comunale può impartire disposizioni di servizio ai dipendenti ?

Si, il dipendente deve essere comunque ed in ogni caso a disposizione di tutti i rappresentanti elettivi.
No. Solo il Responsabile del servizio quale superiore gerarchico, e in casi limite II Segretario comunale hanno legittimazione ad impartire ordini ai dipendenti
Si, se lo Statuto lo prevede espressamente
Non so rispondere

16. Un ordine di fornitura di un bene non urgente, effettuato verbalmente e senza la previa adozione di provvedimento alcuno:

Non e valido, ed obbliga alla restituzione della fornitura
Può essere in ogni caso regolarizzato
Non obbliga il Comune, e del pagamento della fornitura risponde il soggetto che la ha ordinata
Non so rispondere

17. La richiesta di rilascio di copia di un atto:

Obbliga in ogni caso l'amministrazione alla ricerca dell'atto, anche se non se neconoscono con esattezza gli estremi.
Deve indicare, almeno approssimativamente, alcuni estremi dell'atto, onde consentirne la ricerca.
Deve indicare con esattezza, a pena di irricevibilità della richiesta, tutti i dati concernenti l'atto di cui è istanza di rilascio di copia.
Non so rispondere

18. II dipendente pubblico assume la qualifica di "incaricato di pubblico servizio" ai fini della ascrivibilità di reati?

No
Si
Si, se ciò è espressamente previsto nel contratto di lavoro del dipendente
Non so rispondere

19. II dipendente che improvvisamente deve urgentemente assentarsi dal posto di lavoro per motivi personali:

Deve formulare istanza scritta al Responsabile del servizio
Deve attendere il nulla osta da parte del Responsabile del servizio
Deve comunicare prima possibile la propria necessitata assenza al Responsabile del servizio, e produrre tempestivamente idonea documentazione giustificativa
Non so rispondere

20. La "autocertificazione":

Con l'osservanza della procedura prescritta dalla legge, consente la certificazione di dati stati, in forma equivalente giuridicamente alla certificazione originale degli stessi
Non è valida senza la presenza di due testimoni
Non è valida per documentazione con effetti patrimoniali
Non so rispondere

21. II cosiddetto "appesantimento" del procedimento amministrativo:

Consiste nell'attuare inutili duplicazioni di dati, ripetizioni superflue, eccetera, ed è vietato poiché in contrasto con il principio di buon andamento della p.a.
E' rilevato quale prassi tendenzialmente da eliminare
E' espressamente vietato dalla legge.
Non so rispondere

22. Il servizio prestato dal dipendente, quanto alla valutazione:

Deve solamente corrispondere alla presenza in servizio per i giorni ed orari convenuti contrattualmente
E' anche obbligatoriamente oggetto di periodica valutazione di qualità, da parte del Responsabile del servizio.
E' facoltà dell'Ente regolamentare controlli sulla qualità del servizio prestato dai dipendenti
Non so rispondere

23. La richiesta di copia di una deliberazione posta in pubblicazione:

E' sottoposta a previa richiesta in forma scritta
Deve sussistere interesse da parte del richiedente
Va evasa "a vista", senza necessità di richiesta scritta
Non so rispondere

24. II Sindaco:

Con ordinanza motivata, ha il potere di annullamento o revoca di ogni provvedimento legalmente adottato da qualunque altro organo o soggetto
Ha il potere di emettere ordinanze contingibili ed urgenti, al fine di eliminare gravi pericoli che minacciano l'incolumità pubblica e la sicurezza urbana
Emette ordinanze previo interpello obbligatorio della Giunta
Non so rispondere

25. Il Vice Sindaco:

Assume le funzioni del Sindaco su disposizione scritta di quest'ultimo
Assume le funzioni del Sindaco senza formalità, in caso di assenza o impedimento temporaneo di quest'ultimo
Coordina gli assessori anche quando è presente il Sindaco
Non so rispondere

26. II divieto di fumare nei locali dei pubblici uffici:

E' determinato o meno dalla prassi
E' eventualmente stabilito dalla Regolamentazione dell'Ente.
E' sancito dalla legge, cui non si può derogare, e commina pene pecuniarie ai trasgressori
Non so rispondere

27. La fotocopia di un atto:

E' la riproduzione fotostatica in cartaceo di un atto, ed equivale all'originale
Equivale ad ogni effetto ed in ogni sede all' originale, se autenticata da chi ne ha il potere e con l'osservanza della procedura prescritta dalla legge
Non può mai equivalere all'originale. Se necessita un altro esemplare dell'atto, deve essere emesso un altro identico originale
Non so rispondere

28. Le ferie spettanti e non fruite:

Sono monetizzabili, a domanda del dipendente
Devono essere fruite entro termini temporali prestabiliti, a pena di decadenza.
Possono essere fruite in qualunque tempo.
Non so rispondere

29. Il Prefetto:

Non ha competenza alcuna nei confronti degli enti locali
Ha competenza limitatamente al coordinamento delle operazioni elettorali
Rappresenta il Governo con competenza territoriale provinciale, ed è titolare di molteplici attribuzioni di coordinamento degli enti locali, segnatamente in materia di pubblica sicurezza ed ordine pubblico
Non so rispondere

30. L'ordine impartito ad un dipendente da un superiore gerarchico, che risulti palesemente illegittimo e penalmente rilevante:

Deve essere eseguito, come ogni altra disposizione, ma il dipendente è esonerato da responsabilità alcuna
Non può in ogni caso essere eseguito, pena la assunzione di responsabilità anche a carico dell'esecutore dell'ordine ricevuto
Deve essere eseguito, solo se accompagnato da disposizione scritta.
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate