maxi test diritto Penale

Tempo trascorso
-

1. L’ingiuria costituisce reato?

no
Sì, è una contravvenzione
Sì, è un delitto
Sì, è un delitto punito esclusivamente con la reclusione
No, è un illecito amministrativo
Non so rispondere

2. La pena edittale per il delitto di "omicidio", in assenza di circostanze aggravanti o attenuanti, è della reclusione:

è la pena dell'ergastolo
non inferiore a 21 anni
non inferiore a 24 anni
fino a 21 anni
fino a 24 ann
Non so rispondere

3. L'infibulazione costituisce reato?

No, è in ogni caso una terapia medica
Sì, quando manchi il consenso informato
Sì, è il delitto di pratiche di mutilazione degli organi genitali femminili
Sì, integra il reato di lesioni personali
Sì, integra il reato di percosse
Non so rispondere

4. La pena edittale per il delitto di "omicidio colposo", in assenza di circostanze aggravanti o attenuanti, è della reclusione:

Da 1 a 3 anni
da 2 a 4 anni
fino a 12 anni
da 6 mesi a 5 anni
fino a 6 anni
Non so rispondere

5. La lesione personale è grave quando:

determina lo sfregio permanente del viso
determina la perdita di un arto
determina una malattia superiore a 20 giorn
determina una malattia superiore a 40 giorni
determina la deformazione
Non so rispondere

6. Chi è il soggetto attivo del reato di rifiuto di uffici legalmente dovuti

Solo il pubblico ufficiale
Solo l'incaricato di un pubblico servizio
Solo le persone esercenti un servizio di pubblica necessità
Chiunque sia nominato dall'Autorità giudiziaria custode di cose sottoposte a sequestro dal giudice penale
Chiunque sia nominato dalla pubblica amministrazione custode di cose sottoposte a sequestro dal giudice penale
Non so rispondere

7. Qual è la pena per il reato di rifiuto di uffici legalmente dovuti?

Sola reclusione
Sola multa
Solo arresto
Sola ammenda
Reclusione o multa
Non so rispondere

8. Colui che promuove, costituisce od organizza un’associazione a delinquere è:

punito meno severamente degli esecutori materiali dei reati scopo
punito solo per i singoli reati scopo
punito, a differenza dei semplici partecipi che non sono puniti
punito più severamente del semplice partecipe alla stessa
punito meno severamente del semplice partecipe alla stessa
Non so rispondere

9. Di quale delitto risponde chi cagiona la diffusione di una malattia alle piante o agli animali?

Boicottaggio
Danneggiamento
Uccisione o danneggiamento di animali altrui
Distruzione di materie prime o di prodotti agricoli o industriali ovvero di mezzi di produzione
Diffusione di una malattia delle piante o degli animali
Non so rispondere

10. Il pubblico ufficiale che si appropria di denaro altrui di cui ha la disponibilità in ragione del suo ufficio commette:

concussione
corruzione
peculato
malversazione
corruzione per l’esercizio della funzione
Non so rispondere

11. Se un pubblico ufficiale riceve indebitamente denaro o altra utilità per aver già compiuto un atto del suo ufficio:

si configura il delitto di corruzione per l’esercizio della funzione
si configura un illecito amministrativo
si configura il delitto di concussione
non c’è reato né illecito
si configura il delitto di induzione indebita a promettere utilità
Non so rispondere

12. Affinché si configuri delitto di corruzione per l’esercizio della funzione, è indispensabile ricevere indebitamente denaro o altra utilità ?

Sì, è indispensabile
Sì, ma occorre l’abuso della propria qualità o potere
No, occorre costringere o indurre taluno a dare
No, è sufficiente accettarne la promessa
È indispensabile, se si tratta di altra utilità; per il denaro, è sufficiente la promessa
Non so rispondere

13. Quale delitto commette Tizio, pubblico ufficiale, che per compiere un atto del suo ufficio riceve indebitamente una somma di denaro da Caio?

Delitto di concussione
Peculato
Delitto di corruzione per l’esercizio della funzione
Semplice illecito amministrativo
Delitto di corruzione per un atto d’ufficio
Non so rispondere

14. È possibile la commissione del delitto di corruzione in atti giudiziari in un processo amministrativo?

Sì, è possibile
No, questo delitto si può verificare solo nel processo civile o penale
Sì, se il reo è una persona incaricata di pubblico servizio che riveste la qualità di pubblico impiegato
No, in questo caso il delitto sarebbe quello di concussione
Sì, ma la pena che si applica è inferiore rispetto ai casi dei processi civili e penali
Non so rispondere

15. Per "reato" si intende:

la violazione della norma amministrativa
la violazione della norma penale
la violazione della norma civile
la violazione di una circolare
Una consuetudine antigiuridica
Non so rispondere

16. È "plurioffensivo" un reato che:

offende più persone
è compiuto da più soggetti
è compiuto con una pluralità di azioni
è compiuto con una pluralità di omissioni
lede più beni giuridici
Non so rispondere

17. È imputabile:

colui che ha almeno la capacità di intendere
chi ha la capacità di intendere e di volere
colui che ha almeno la capacità di volere
anche chi non ha la capacità di intendere e di volere
ogni minorenne
Non so rispondere

18. In materia penale, cosa si intende per "bene giuridico protetto"?

Il bene o interesse tutelato dalla norma penale
La persona fisica su cui cade la condotta incriminata
L'oggetto materiale su cui cade la condotta incriminata
Ogni diritto soggettivo protetto dalla legge penale
Il divieto contenuto nella norma
Non so rispondere

19. Cosa si intende per norma penale in bianco?

Una norma contenuta in una legge straordinaria
Una norma in cui è determinato il precetto, ma non la sanzione
Una norma contenuta in una legge durante il periodo di vacatio legis
Una legge statale attraverso la quale lo Stato fissa i principi fondamentali nelle materie di competenza legislativa concorrente
Una norma in cui è prevista la sanzione, mentre il precetto ha carattere generico, essendo la sua esatta determinazione affidata a una fonte secondaria
Non so rispondere

20. La legge penale italiana obbliga anche tutti coloro che si trovano all'estero?

No, non ha validità all'estero
Sì, obbliga cittadini o stranieri che si trovano all'estero, ma limitatamente ai casi stabiliti dalla legge medesima o dal diritto internazionale
No, obbliga solo i cittadini che si trovano all'estero, ma limitatamente ai casi stabiliti dal diritto internazionale
No, obbliga solo gli stranieri che si trovano all'estero, ma limitatamente ai casi stabiliti dal diritto internazionale
Obbliga sempre i cittadini all’estero e gli stranieri limitatamente ai casi stabiliti dalla legge medesima o dal diritto internazionale
Non so rispondere

21. L'ammenda è:

una sanzione civile
una pena detentiva
una pena accessoria
una pena pecuniaria
una pena speciale
Non so rispondere

22. Il termine di prescrizione per il reato tentato decorre:

dal giorno in cui è cessata l'attività del colpevole
dal giorno in cui è stata presentata denuncia
dal giorno in cui ha avuto inizio il tentativo
dal giorno in cui la persona offesa ne ha avuto conoscenza
dal giorno della sentenza di condanna
Non so rispondere

23. Secondo il codice penale, la prescrizione di un reato, se è rimasta sospesa, riprende il suo corso dal giorno in cui:

il pubblico ministero abbia avuto notizia della cessazione della causa della sospensione
il pubblico ministero compia un atto del procedimento
è cessata la causa della sospensione
è emessa ordinanza che applica misure cautelari personali
l’Autorità giudiziaria dichiara cessata la causa della sospensione
Non so rispondere

24. In base all’articolo 164 del codice penale, la sospensione condizionale della pena NON può essere concessa:

a chi ha riportato una precedente condanna a pena detentiva per delitto, salvo che sia intervenuta la riabilitazione
al contravventore abituale
al delinquente o contravventore abituale o professionale, salvo che la condanna inflitta sia una pena pecuniaria
al maggiorenne
a chi è condannato alla reclusione
Non so rispondere

25. Il perdono giudiziale può essere concesso:

al minorenne
anche al delinquente abituale, purché minorenne
a chiunque, per reati di non particolare gravità, per una sola volta
al minorenne, per non più di tre volte
al minorenne, per reati puniti solo con pene pecuniarie, per non più di tre volte
Non so rispondere

26. Salvo che la legge disponga diversamente, l'estinzione del reato e della pena hanno effetto:

per tutti gli imputati in reati connessi
solo per coloro ai quali la causa di estinzione si riferisce
solo per i recidivi
solo per coloro ai quali la causa di estinzione si riferisce, quando si tratta di reato; per tutti i concorrenti, quando si tratta di pena
solo per coloro ai quali la causa di estinzione si riferisce, quando si tratta di pena; per tutti i concorrenti, quando si tratta di reato
Non so rispondere

27. A quali soggetti può essere applicata la misura di sicurezza dell’assegnazion e a una colonia agricola o a una casa di lavoro?

I delinquenti abituali, professionali e per tendenza sono destinati alle colonie agricole, gli altri alle case di lavoro
secondo le disponibilità presso l'uno o l'altro tipo di istituto
esclusivamente a domanda del destinatario della misura di sicurezza
a coloro che siano stati dichiarati delinquenti abituali, professionali, o per tendenza
Gli uomini sono destinati alle colonie agricole, le donne alle case di lavoro
Non so rispondere

28. Tizio usurpa le attribuzioni inerenti a un pubblico impiego. Commette:

un delitto previsto dal codice penale tra i delitti contro la personalità dello Stato
un delitto previsto dal codice penale tra i delitti contro la pubblica amministrazione, e in particolare tra i delitti dei pubblici ufficiali contro la pubblica amministrazione
un delitto previsto dal codice penale tra i delitti contro la pubblica amministrazione, e in particolare tra i delitti dei privati contro la pubblica amministrazione
un semplice illecito civile, salvo il compimento di altri atti che integrino gli estremi di un reato
un delitto contro i diritti politici dei cittadin
Non so rispondere

29. Il codice penale qualifica come incaricati di un pubblico servizio coloro i quali:

esercitano una pubblica funzione
prestano un servizio pubblico in esecuzione di un rapporto di lavoro
esercitano una pubblica funzione amministrativa
a qualunque titolo, prestano un pubblico servizio
a titolo meramente onorifico, prestano un pubblico servizio
Non so rispondere

30. In quale dei seguenti casi il reato di accesso abusivo a un sistema informatico o telematico è punito più gravemente?

Se l’accesso avviene contro la volontà espressa di chi ha il diritto di esc
Se l’accesso riguarda sistemi informatici o telematici di interesse pubblico
Se l’accesso riguarda sistemi informatici o telematici protetti da misure di sicurezza
Se l’accesso riguarda sistemi informatici o telematici di interesse privato
Se l’accesso persegue un fine di lucro
Non so rispondere

31. Il reato si considera commesso nel territorio dello Stato:

quando la vittima è un cittadino
quando l'azione o l'omissione che lo costituisce sono state commesse da un cittadino
quando l'azione o l'omissione che lo costituisce è avvenuta in tutto o in parte nel territorio dello Stato ovvero ivi si è verificato l'evento che ne è la conseguenza
solo quando l'azione o l'omissione che lo costituisce si sono interamente verificate nel territorio dello Stato
solo quando si è verificato nel territorio dello Stato l’evento lesivo del bene protetto
Non so rispondere

32. È un’aggravante del reato, quando non ne sia elemento costitutivo o circostanza aggravante speciale, averlo commesso:

per motivi irrazionali
senza alcuno scopo
per occultare un'ingiustizia
per occultarne un altro
per motivi di lucro
Non so rispondere

33. Se non è elemento costitutivo o circostanza attenuante speciale del reato, è una attenuante comune l'avere comunque conseguito, nei delitti determinati da motivi di lucro:

nessuna delle altre alternative è corretta, dato che non sono previste circostanze attenuanti comuni nei delitti determinati da motivi di lucro
un lucro inferiore ai 100 euro
un lucro di oggettiva tenuità, quando sia tale anche l'evento pericoloso
un lucro di speciale tenuità, quando sia tale anche l'evento pericoloso
un lucro non rilevante, quando sia tale anche l'evento pericoloso
Non so rispondere

34. Il codice penale qualifica come circostanze oggettive del reato quelle che concernono:

le qualità del colpevole
la gravità del danno
l’intensità del dolo
i rapporti tra il colpevole e l'offeso
il grado della colpa
Non so rispondere

35. A una persona contro cui sia stata pronunciata una sentenza penale di condanna straniera può essere concessa la riabilitazione in Italia?

Sì, se la sentenza straniera è riconosciuta
Sì, sempre
Sì, ma la riabilitazione non estingue le pene accessorie
No, mai
Sì, ma solo per talune categorie di reati
Non so rispondere

36. Tizio avvelena sostanze destinate all'alimentazione , prima che siano distribuite per il consumo. Quale reato si configura?

Epidemia
Adulterazione o contraffazione di sostanze alimentari
Avvelenamento di sostanze alimentari
Commercio di sostanze alimentari contraffatte o adulterate
Nessuno, se il consumo non è avvenuto
Non so rispondere

37. Apporre falsamente aggiunte a una scrittura privata, dopo che sia stata definitivamente formata costituisce reato?

solo se agisce al fine di recare ad altri un danno anche se non fa uso della scrittura così alterata
solo se agisce al fine di trarne profitto
in ogni caso
se fa uso della scrittura e se reca danno ad altri, ma non se ha agito con il consenso di chi ha formato la scrittura
no
Non so rispondere

38. È un delitto contro la fede pubblica distruggere una scrittura privata vera?

Sì, ma solo se è un pubblico ufficiale fuori dell'esercizio delle sue funzioni
Sì, ma solo se agisce per procurare a sé o ad altri un vantaggio
No, se ha agito con il consenso di chi ha formato la scrittura
si
no
Non so rispondere

39. Il pubblico ufficiale che, abusando della sua qualità, costringe taluno a dare indebitamente a lui del denaro, commette delitto di:

concussione
corruzione
malversazione
abuso d’ufficio
peculato
Non so rispondere

40. Il Codice penale prevede il reato di peculato mediante profitto dell’errore altrui?

No, l’errore altrui è una circostanza aggravante del peculato
No, il profitto dell’errore altrui darebbe luogo al delitto di concussione
No, la fattispecie delittuosa del peculato è unica
Sì, lo prevede
Sì, ma solo se l’utilità è ricevuta indebitamente dal pubblico ufficiale per un terzo
Non so rispondere

41. La sospensione condizionale della pena può essere subordinata all'obbligo di eliminare le conseguenze dannose del reato?

Sì, può esserlo
No, la sospensione condizionale ha come unica condizione la retta condotta
No, tale obbligo è successivo alla concessione della sospensione della pena e non precedente
La sospensione condizionale è sempre subordinata a tale obbligo
Sì, e anche all’obbligo di una riduzione delle conseguenze
Non so rispondere

42. Chi con denunzia accusa ingiustamente di reato un'altra persona, commette il reato:

di simulazione di reato
di falsa testimonianza
di calunnia, qualora ne conosca l’innocenza
di false informazioni al pubblico ministero
di frode processuale
Non so rispondere

43. Se una persona offre del denaro a un pubblico ufficiale perché compia un atto del suo ufficio, ma questi rifiuta l'offerta, è applicabile l'art. 115 c.p. che prevede la non punibilità del reo, se il reato non è commesso, e l'applicazione di una misura di sicurezza?

Sì, perché se l'accordo non viene concluso il reato non si consuma, ma può essere valutata la pericolosità sociale dell'agente
No, poiché se il delitto non è stato commesso non è possibile nemmeno applicare la misura di sicurezza
Sì, ma trattandosi di delitto contro la P.A. la misura viene aggravata
No, poiché la fattispecie di istigazione alla corruzione si perfeziona con la semplice offerta
No, il reo risponde di delitto tentato
Non so rispondere

44. L'indulto è:

una causa estintiva del reato
una causa estintiva, anche parziale, della pena
una causa estintiva della pena che riguarda una sola persona
una causa estintiva solo totale della pena
una condizione di non punibilità
Non so rispondere

45. Nel diritto penale, l'internato è:

il soggetto sottoposto a una misura di sicurezza detentiva
il soggetto sottoposto all'esecuzione di una pena detentiva
imputato o indagato in stato di custodia cautelare
il soggetto sottoposto a una qualsiasi misura restrittiva della libertà personale
il soggetto sottoposto a qualunque misura di sicurezza
Non so rispondere

46. Il soggetto colpevole di un delitto tentato che volontariamente desiste dall'azione:

soggiace alla pena stabilita per il delitto tentato diminuita fino alla metà
soggiace alla pena stabilita per il delitto tentato diminuita fino a un terzo
soggiace soltanto alla pena per gli atti compiuti, qualora questi costituiscano per sé un reato diverso
soggiace alla pena stabilita per il delitto tentato diminuita da un terzo alla metà
non è mai punibile
Non so rispondere

47. Colui che si è volontariamente posto in uno stato di incapacità assumendo forti dosi di sostanze stupefacenti al fine di prepararsi una scusa per commettere un reato è punibile?

Lo stato di incapacità in questo caso non ha rilevanza
Sì, ma solo se maggiorenne
Sì, ma solo nei casi espressamente previsti dalla legge
Sì, e la pena è aumentata
No, poiché al momento della commissione del fatto era incapace di intendere e di volere
Non so rispondere

48. Colui che si è volontariamente posto in uno stato di incapacità assumendo rilevanti dosi di psicofarmaci al fine di prepararsi una scusa per commettere un reato è punibile?

Sì, ma solo se maggiorenne
No, poiché al momento della commissione del fatto era incapace di intendere e di volere
Sì, sempre
Sì, ma solo nei casi espressamente previsti dalla legge
Sì, ma solo se egli è abitualmente dedito all’uso di tali sostanze
Non so rispondere

49. Il soggetto affetto da vizio totale di mente:

non è mai imputabile
è imputabile sono nei casi espressamente previsti dalla legge
è imputabile solo in caso di reato doloso
è imputabile, ma non è punibile, data la sussistenza di una causa di giustificazione
è comunque imputabile
Non so rispondere

50. Il soggetto che commette un reato in preda a uno stato passionale:

non è mai punibile
non è mai imputabile
è imputabile, ma la pena che gli verrà inflitta andrà ridotta di un terzo, sussistendo un’attenuante specifica
è imputabile e soggiace alla pena prevista per il reato commesso
è imputabile se ha almeno 19 anni
Non so rispondere

51. Estingue la pena:

la non imputabilità
la grazia
la morte del reo prima della sentenza
'oblazione
il perdono giudiziale
Non so rispondere

52. Non costituisce un caso di estinzione del reato:

la remissione della querela
la morte del reo prima della condanna
la morte del reo dopo la condanna
l'oblazione
la prescrizione
Non so rispondere

53. Costituisce un caso di estinzione del reato:

la morte del querelante che ha presentato querela
la morte del reo dopo la condanna
l'indulto
la remissione della querela
la grazia
Non so rispondere

54. NON sono pene detentive:

l'arresto e la reclusione
la multa e l'ammenda
l'ergastolo e la reclusione
l'ergastolo e l'arresto
la reclusione, l’arresto e l'ergastolo
Non so rispondere

55. È un delitto proprio del pubblico ufficiale contro la pubblica amministrazione:

il millantato credito
la falsa testimonianza
l'intralcio alla giustizia
la corruzione in atti giudiziari
’oltraggio a magistrato in udienza
Non so rispondere

56. Non è un delitto proprio del pubblico ufficiale contro la pubblica amministrazione:

la corruzione in atti giudiziari
il rifiuto di obbedienza commessa da un militare
la falsa testimonianza
l’omissione d'atti d'ufficio
il rifiuto di atti d’ufficio
Non so rispondere

57. La fattispecie di occultamento, custodia o alterazione di mezzi di trasporto prevista dall’articolo 337 bis del codice penale:

è un delitto dei privati contro la pubblica amministrazione
è una contravvenzione
è un delitto contro il patrimonio
è un delitto contro l'economia pubblica, l'industria e il commercio
è un delitto contro l’incolumità pubblica
Non so rispondere

58. È prevista la conversione delle pene della multa e dell'ammenda non eseguite per insolvibilità del condannato?

Solo la multa, l’ammenda è condonata
Sì, secondo quanto stabilito all'inizio di ogni anno con decreto del ministro della Giustizia
Sì, nel modo stabilito dal giudice dell'esecuzione
Sì, a norma di legge
No, mai
Non so rispondere

59. Interrompe il corso della prescrizione del reato:

la confessione del colpevole
l’iscrizione nel registro degli indagati
il decreto di citazione a giudizio
la latitanza del colpevole
il deferimento della questione ad altro giudice
Non so rispondere

60. Il principio enunciato dall’articolo 199 del codice penale dice che nessuno può essere sottoposto a misure di sicurezza:

che non siano espressamente stabilite dalla legge e fuori dei casi dalla legge stessa preveduti
che non siano espressamente stabilite da leggi o regolament
che non siano ordinate dal giudice o dall’autorità di pubblica sicurezza
se non in conseguenza della commissione di un reato
se non in conseguenza della commissione di un delitto
Non so rispondere

61. L'agente del servizio di informazione della difesa di uno Stato in guerra con lo Stato italiano, che si procura notizie contenute in atti del Governo italiano non pubblicati per ragioni d'ordine politico internazionale, commette il reato di spionaggio politico o militare?

No, perché si tratta di fatto di guerra
No, perché il reato di spionaggio politico o militare può essere commesso dal solo cittadino italiano
Sì, se commette il fatto allo scopo di procurarsi un vantaggio patrimoniale
Sì, se commette il fatto allo scopo di spionaggio politico o militare
Sì, ma solo se dal fatto deriva un danno per lo Stato italiano
Non so rispondere

62. Le pene previste per il reato di accesso abusivo a un sistema informatico o telematico sono aumentate nel caso in cui l’accesso riguardi:

sistemi informatici o telematici di interesse privato
sistemi informatici protetti da misure di sicurezza
sistemi informatici o telematici di interesse militare
sistemi telematici protetti da misure di sicurezza
sistemi informatici o telematici di interesse privato, nei cui confronti l’accesso è stato effettuato violando la volontà espressa di chi aveva il diritto di escludere il reo da essi
Non so rispondere

63. La legge penale stabilisce che non sia punibile chi ha commesso il fatto per legittima difesa:

sempre che la difesa sia identica all'offesa
sempre che la difesa sia proporzionata all'offesa
sempre che la difesa sia attuata con gli stessi strumenti dell'offesa
sempre che non abbia provocato danni alla persona
sempre che i danni che ha provocato sono siano più gravi di quelli che avrebbe subito
Non so rispondere

64. È un’aggravante aver commesso il reato contro:

una persona rivestita della qualità di superiore gerarchico in ambito lavorativo, a causa dell'adempiment o delle funzioni
una persona rivestita della qualità di ministro del culto cattolico, a causa dell'adempiment o delle funzioni
una persona rivestita di una carica societaria, a causa dell'adempiment o delle funzioni
un medico, a causa dell'adempiment o delle funzioni
una persona eletta alle cariche rappresentative nazionali o locali
Non so rispondere

65. È un’aggravante del reato, quando non ne sia elemento costitutivo, l'avere:

ostacolato la pubblica difesa
profittato di disponibilità di denaro tali da ostacolare la privata difesa
profittato di complicità tali da ostacolare la privata difesa
profittato di circostanze di tempo tali da ostacolare la privata difesa
ignorato la privata difesa
Non so rispondere

66. È un’aggravante del reato, quando non ne sia elemento costitutivo o circostanza aggravante speciale, aver commesso il fatto:

con abuso dei poteri inerenti a un servizio socialmente utile
con abuso della propria pubblica notorietà
con abuso dei poteri inerenti a un pubblico servizio
per motivi di particolare valore sociale
reagendo in stato d’ira per un fatto ingiusto altrui
Non so rispondere

67. Il codice penale qualifica come circostanze oggettive del reato quelle che concernono:

la persona del colpevole
le qualità del colpevole
i rapporti tra il colpevole e l'offeso
l'oggetto dell'azione
le condizioni personali del colpevole
Non so rispondere

68. In quale dei seguenti casi il reato di violazione di sigilli è punito con una pena più grave?

Se il colpevole è colui che ha in custodia la cosa
Se i sigilli sono stati apposti per ordine dell'Autorità giudiziaria
Se il colpevole è il proprietario della cosa
Se il colpevole è stato agevolato da colui che aveva in custodia la cosa
Se i sigilli erano stati apposti per ordine dell’Autorità sanitaria
Non so rispondere

69. In base all’art. 319 bis c.p., quando viene aumentata la pena per il delitto di corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio?

Quando il fatto ha per oggetto la stipulazione di contratti nei quali sia interessata l’amministrazion e alla quale il pubblico ufficiale appartiene
Quando il fatto ha per oggetto beni mobili
Quando il fatto ha per oggetto beni demaniali
Quando il fatto ha per oggetto beni indisponibili
Quando il fatto ha per oggetto beni immobili
Non so rispondere

70. Il ragguaglio fra pene pecuniarie e pene detentive avviene:

calcolando € 250 o frazione di € 250 di pena pecuniaria per un giorno di pena detentiva
calcolando € 150 o frazione di € 150 di pena pecuniaria per un giorno di pena detentiva
calcolando € 250 o frazione di € 250 di pena pecuniaria per un giorno di pena detentiva
calcolando euro 500 o frazione di euro 500 di pena pecuniaria per un giorno di pena detentiva
non è mai consentito il ragguaglio
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate