Esercizi di comprensione del testo

Tempo trascorso
-

1. Leggere attentamente il seguente brano. "Ricco di vizi e di virtù": così, in uno dei suoi sonetti, definì il Foscolo il suo cuore; e potremmo dire lo stesso della sua vita piena di torbidi fermenti passionali (gli amori, il gioco, il lusso a volte sfrenato e la mania di grandezza) e tuttavia protesa ansiosamente alla ricerca di un composto equilibrio spirituale e verso gli ideali di dignità, libertà e giustizia, che sublimò nell'esilio. Fu una vita romantica, abbandonata alle suggestioni del sentimento piuttosto che al calcolo prudente della ragione. Le esperienze politiche, soprattutto quella, tragica, di Campoformio, ebbero un'importanza determinante sulla sua formazione. Il Foscolo visse con piena adesione agli eventi di quegli anni che non soltanto sconvolgevano l'assetto politico dell'Europa, ma mettevano in crisi tutti i valori tradizionali. In questo senso, egli rispecchiò in sé il dramma spirituale della sua generazione fra Rivoluzione francese e Restaurazione. Motivo centrale della sua vita intima e della sua poesia è l'appassionata ricerca dell'origine e della giustificazione della nostra esistenza; e la sua meditazione riflette il travaglio della coscienza europea fra il materialismo settecentesco e la nuova ansia religiosa che fu propria del Romanticismo. Perduta la fede cristiana, il Foscolo aderisce alle dottrine sensistiche e materialistiche che si presentano alla sua ragione con un carattere di [1] inoppugnabile certezza. Ritiene, cioè, valide e sicure, solo le conoscenze che gli derivano dai sensi e dalla ragione, e concepisce, conseguentemente, l'universo come un ciclo perenne di nascita, morte, trasformazione della materia, unica realtà da noi afferrabile; un ciclo di cui dobbiamo rassegnarci a comprendere scientificamente le fasi rinunciando a capirne le ultime ragioni, perché sfuggono alla nostra esperienza sensibile. In questo continuo fluire è immerso anche l'uomo, [2] nel cui intimo si agitano quelle stesse forze meccaniche e fatali (gli istinti, le passioni, la selvaggia violenza della lotta per la vita) che muovono la natura. (M. Pazzaglia, "Gli Autori della letteratura italiana", Zanichelli) ------- Nel passaggio contrassegnato da [2], "cui" è:

Una congiunzione
Una preposizione articolata
Un aggettivo relativo
Un pronome relativo
Non so rispondere

2. Cosa significa che Foscolo "sublimò nell'esilio" i suoi ideali?

Cercò di sottrarsi a essi con l'esilio
Trovò la loro armonizzazione in quella difficile esperienza
Diede attuazione a essi in quella tragica esperienza
Li rinnegò, costretto dalla tragicità della prova a cui era sottoposto
Non so rispondere

3. In base a quanto riportato nel brano, Foscolo:

Disprezzava la vita politica e i suoi eventi, ritenendo che solo nella ragione v'è certezza
Deluso dagli avvenimento politici, si ritirò nel mondo della ragione
Prestò attenzione agli eventi politici del tempo in cui visse
Visse ritirato in se stesso, alla ricerca delle ragioni dell'esistenza
Non so rispondere

4. Secondo quanto riportato nel brano, a giudizio di Foscolo la ragione:

È un'illusione
Non è in grado di far luce su tutto
Deve arrestarsi di fronte a certi temi
Cancella le superstizioni e le false credenze
Non so rispondere

5. In base a quanto riportato nel brano, quale delle seguenti affermazioni sull'universo NON è coerente con la visione di Foscolo?

L'universo non è interamente conoscibile
L'universo segue cicli eterni
L'universo è male
L'universo si riflette nell'uomo
Non so rispondere

6. Quale delle seguenti contraddizioni viene imputata nel brano a Foscolo?

Quella tra aspirazioni elevate e pulsioni autosatisfattorie
Quella dell'adesione ai valori della Rivoluzione francese e a quelli della Restaurazione
Quella tra ragione e sentimento
Quella tra ateismo e ansia religiosa
Non so rispondere

7. Secondo l'autore del brano, un motivo centrale nella produzione poetica di Foscolo è:

La sublimazione dei suoi torbidi fermenti passionali
La descrizione del fluire in cui è immerso l'uomo
La ricerca della giustificazione della vita umana
La perdita della fede cristiana
Non so rispondere

8. Un sinonimo di "inoppugnabile" [1] è:

Indefinita
Indefinibile
Inesistente
Incontrovertibile
Non so rispondere

9. Secondo l'autore del brano:

Foscolo è un autore pienamente romantico
Foscolo riflette pienamente il dramma della generazione in bilico tra Restaurazione e modernità
Foscolo fu profondamente influenzato, a livello di valori, dagli sconvolgimenti di quegli anni
Dopo la drammatica esperienza di Campoformio, Foscolo smise di scrivere
Non so rispondere

10. Secondo l'autore del brano, la visione della natura di Foscolo è:

Platonica
Materialista
Rivoluzionaria
Idealista
Non so rispondere

11. Leggere attentamente il seguente brano. E poi non ci fu tempo di sentire odore di altro, perché l’autobus si era fermato davanti al più grande negozio del mondo e loro stavano per entrarci per gli acquisti natalizi. Giovanna e Michele sapevano che la cosa che piaceva più di tutte a Mary Poppins era guardare le vetrine dei negozi. Sapevano anche che mentre loro guardavano giocattoli e libri e rami di pungitopo e dolci, Mary Poppins non guardava altro che se stessa riflessa nel vetro. "Guarda gli aeroplani" disse Michele, "E guarda là" disse Giovanna. "Due bambinetti neri in una culla. Sono di cioccolata o di porcellana?" "E guardati!" disse a se stessa Mary Poppins, notando in particolare la graziosa figura che facevano i suoi nuovi guanti colorati e ornati di pelliccia. Era il primo paio che possedeva, e pensava che non si sarebbe mai stancata di vederli riflessi nelle vetrine dei negozi, con le sue mani dentro. E dopo aver esaminato i guanti riflessi, passò attentamente in rivista tutta la sua persona. Cappotto, cappello, sciarpa e scarpe, e lei stessa dentro; pensava che, in fin dei conti, lei non aveva mai visto nessuno con una figura tanto elegante e distinta. Ma i pomeriggi invernali, lei lo sapeva, erano corti, e dovevano essere a casa per l’ora del tè. Così con un sospiro si strappò dalla piacevole contemplazione. "Entriamo, ora" disse, e spiacque molto a Michele e Giovanna che si attardasse al banco delle mercerie e si desse un gran daffare nella scelta di una matassina di cotone nero. "Il reparto dei giocattoli" le ricordò Michele "è in quella direzione." "Lo so, grazie. Non far segno col dito" disse, e pagò il conto con esasperante lentezza. Ma alla fine si trovarono accanto a Babbo Natale, che si affannò nell’aiutarli a scegliere i regali. "Questo andrà benissimo per il papà" disse Michele, scegliendo un trenino a carica con segnali speciali. "Ne avrò cura io per lui, quando lui va alla City." "Io credo che prenderò questa per la mamma" disse Giovanna spingendo una carrozzina da bambola che, ne era sicura, sua madre aveva sempre desiderato. Dopo di ciò, Michele scelse un pacchetto di forcine da capelli per ciascuno dei gemelli, una scatola di meccano per la madre, uno scarabeo meccanico per Robertson Ay, un paio di occhiali per Ellen, che aveva una vista eccellente, e dei lacci da scarpe per la signora Brill, che portava sempre le pantofole. Giovanna dopo qualche esitazione decise alla fine che una pettorina bianca era proprio quello che ci voleva per il signor Banks e comprò per i gemelli il libro di Robinson Crusoe da leggere quando fossero diventati grandi. "Finché non sono abbastanza grandi, lo posso leggere io" disse. "Sono sicura che me lo presteranno." ("Mary Poppins", Pamela Lyndon Travers, Edizioni Bur ragazzi) ------ Michele e Giovanna vanno nel negozio più grande del mondo per:

Fare un regalo a Mary Poppins
Fare gli acquisti natalizi
Comprare giocattoli e dolci
Comprare filo da cucito
Non so rispondere

12. La cosa che più piace a Mary Poppins è:

Guardare le vetrine dei negozi
Fare compere
Andare al reparto merceria del negozio più grande del mondo
Cercare idee per i regali guardando le vetrine
Non so rispondere

13. Per la prima volta Mary Poppins possiede:

Un paio di guanti colorati e ornati di pelliccia
Una sciarpa colorata
Un cappotto di pelliccia
Un cappello di pelliccia
Non so rispondere

14. Giovanna sceglie come regalo per il signor Banks:

Degli occhiali
Una pettorina bianca
Un trenino a carica
Un libro
Non so rispondere

15. Chi è la persona più distinta ed elegante che Mary Poppins abbia mai visto?

Mary Poppins
La signora Banks
La signora Brill
La madre di Giovanna e Michele
Non so rispondere

16. La signora Brill indossa sempre:

Un paio di occhiali
Pantofole
Scarpe con le stringhe
Grembiuli bianchi
Non so rispondere

17. Il libro di Robinson Crusoe è il regalo perfetto per:

La mamma dei gemelli
I gemelli
Giovanna e Michele
Il signor Banks
Non so rispondere

18. I pomeriggi invernali sono:

Corti
Noiosi
Freddi
Piacevoli
Non so rispondere

19. Chi aiuta Giovanna e Michele a scegliere i regali?

Mary Poppins
Una commessa
Babbo Natale
Robertson Ay
Non so rispondere

20. Nelle vetrine dei negozi Michele e Giovanna guardano:

Babbo Natale
Un trenino a carica con segnali speciali
La loro immagine riflessa
Dolci, giocattoli, libri e rami di pungitopo
Non so rispondere

21. Leggere attentamente il seguente brano. L'oro non ha in sé nulla di sacro. L'argento, il platino, il piombo o magari le salviettine di carta andrebbero bene lo stesso: purché si prestassero allo scambio, non potessero essere falsificati e fossero in offerta limitata ma sufficiente a impedire al livello dei prezzi di salire alle stelle. Di fatto, il vecchio sistema aureo dominò in tutto il suo fulgore soltanto per un breve cinquantennio, avanti il 1914. Prima del secolo XIX l'Inghilterra si era basata piuttosto sull'argento che sull'oro; nel sistema aureo essa si imbatté per così dire involontariamente, in seguito a rivalutazioni di mercato dei due metalli preziosi. Il grande prestigio della Gran Bretagna indusse la Francia, gli Stati Uniti e i nascenti imperi germanico e giapponese ad adottare lo stesso sistema. Anche nel suo breve periodo di splendore, il sistema aureo fu scosso periodicamente da gravi crisi. (Durante la guerra di Secessione, per esempio, gli Stati Uniti dovettero abbandonarlo per oltre un decennio). Inoltre il livello mondiale dei prezzi era alla mercé delle casuali scoperte di giacimenti auriferi. Se negli anni dal 1875 al 1895 la produzione mondiale di merci (PNL) aumentò al tasso del 3 per cento all'anno, l'offerta di oro avrebbe dovuto – secondo la teoria quantitativa della moneta – aumentare anch'essa del 3 per cento annuo per mantenere stabili i prezzi. Ma le miniere, finite le corse all'oro in California e in Australia, non producevano a quell'epoca tanto oro: di conseguenza il livello dei prezzi, [1] sullo scorcio dell'Ottocento, andava calando in tutto il mondo. Ne nacquero gravi agitazioni sociali. In un mondo ideale di perfetta flessibilità di prezzi e di salari, un mondo in cui la teoria quantitativa funzionasse senza intoppi sia in basso sia in alto, la caduta dei prezzi non avrebbe dovuto importare molto. [2] Ma, come rileva lo stesso Hume, prezzi e salari tendono ad avere una certa viscosità verso il basso. E la caduta dei prezzi tende a provocare agitazioni operaie, scioperi, disoccupazione e in generale moti radicali. (P. Samuelson, "Economia", Zanichelli) ------ Uno degli svantaggi del sistema aureo consisteva:

Nell'impossibilità di estrarre l'oro durante le guerre
Nella maggiore facilità di reperire l'oro piuttosto che il platino
Nel suo essere legato alla scoperta casuale di giacimenti d'oro
Nella rarità dell'oro rispetto all'argento o al platino
Non so rispondere

22. L'autore menziona le salviettine di carta al fine di:

Mostrare che sono sufficienti determinate caratteristiche a trasformare un bene in mezzo di scambio
Fare un paragone con la moneta di carta
Stabilire una correlazione tra la scarsità di un bene e il suo valore
Illustrare le caratteristiche del sistema aureo
Non so rispondere

23. Quale delle seguenti affermazioni relative al sistema aureo risulta corretta alla luce di quanto esposto nel brano?

Si rivelò peggiore del sistema d'argento adottato in precedenza
Il Giappone lo adottò involontariamente
Molti Stati diffidavano di esso
Esso non garantiva la stabilità dei prezzi
Non so rispondere

24. Da quanto detto nel brano, si deduce che secondo la teoria quantitativa della moneta:

La quantità di moneta circolante si allinea spontaneamente al livello della produzione
La caduta dei prezzi provoca agitazioni sociali
La produzione di oro determina il livello dei prezzi
I prezzi hanno una certa viscosità verso il basso
Non so rispondere

25. Quali dei seguenti termini NON sono, nel brano, messi in rapporto di causa ed effetto tra loro?

La guerra di Secessione e l'abbandono del sistema aureo da parte degli Stati Uniti
Le scoperte di giacimenti aurei e il livello dei prezzi del XIX secolo
La caduta dei prezzi e la disoccupazione
L'adozione del sistema aureo da parte dell'Inghilterra e la sua adozione da parte della Francia
Non so rispondere

26. Qual è il significato della frase "prezzi e salari tendono ad avere una certa viscosità verso il basso"?

Prezzi e salari diminuiscono più facilmente di quanto aumentino
La teoria quantitativa della moneta è pura astrazione
I livelli di prezzi e salari provocano ripercussioni sulle classi sociali più povere
Prezzi e salari non sono flessibili
Non so rispondere

27. In base a quanto detto nel brano, il sistema aureo fu dominante:

Solo nel periodo 1875- 1895
Solo nei dieci anni della guerra di Secessione americana
Nel periodo compreso, all'incirca, tra il 1864 e il 1914
Nel periodo precedente al XIX secolo
Non so rispondere

28. Quale delle seguenti affermazioni è FALSA?

Negli ultimi 25 anni dell'Ottocento la PNL avrebbe dovuto crescere del 3% annuo, ma non fu così a causa del mancato aumento dell'offerta di oro
L'impero giapponese si accodò alla scelta britannica per il prestigio di cui godeva la Gran Bretagna
Le miniere californiane, nell'ultimo quarto dell'Ottocento, non producevano molto oro
A fine Ottocento i prezzi calarono in tutto il mondo
Non so rispondere

29. Che cosa significa "sullo scorcio dell'Ottocento" [1]?

Rispetto all'Ottocento
All'inizio dell'Ottocento
In quel determinato ventennio dell'Ottocento
Sul finire dell'Ottocento
Non so rispondere

30. Nella frase contrassegnata da [2], il verbo "rileva" potrebbe essere correttamente sostituito da:

Nota
Solleva
Propone
Spera
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate