Assistente Amministrativo (Regione Toscana), domande selettive

Tempo trascorso
-

1. L'acronimo "TFUE", nell'ambito del Diritto Europeo, sta per:

Trattato sulla Formazione dell'Unione Europea (TFUE)
Trattato sul Finanziamento dell'Unione Europea (TFUE)
Trattato sul Funzionamento dell'Unione Europea (TFUE)
Testo accorpato sul Funzionamento dell'Unione Europea (TFUE)
Non so rispondere

2. In base all'art. 33, comma 1 del Regolamento (UE) N. 1303/2013, una strategia di sviluppo locale di tipo partecipativo, contiene la definizione:

della popolazione, ma non del territorio interessati dalla strategia
del territorio e della popolazione interessati dalla strategia
del territorio, ma non della popolazione interessati dalla strategia
del territorio e della popolazione non interessati dalla strategia
Non so rispondere

3. In base all'art. 48, comma 5 del Regolamento (UE) N. 1303/2013, il comitato di sorveglianza:

è presieduto da un rappresentante dell'autorità di gestione, ma mai dello Stato membro
non è presieduto da un rappresentante dello Stato membro o dell'autorità di gestione
è presieduto da un rappresentante dello Stato membro, ma mai dell'autorità di gestione
è presieduto da un rappresentante dello Stato membro o dell'autorità di gestione
Non so rispondere

4. L'accordo di partenariato, così come stabilito dall'art. 14, comma 2 del Regolamento (UE) N. 1303/2013, è preparato in dialogo con:

la Commissione
i cittadini, mediante referendum
il Presidente della Vigilanza ed il Responsabile della gestione economica
il CSR, che vigila sull'applicazione dei fondi
Non so rispondere

5. Le operazioni sostenute dai fondi SIE, secondo l'art. 6 del Regolamento (UE) N. 1303/2013, sono conformi:

alle regole contenute nel piano ISEA 009
a quanto predisposto dal contratto di accertabilità, firmato dai Presidenti degli Stati membri
al diritto applicabile dell'Unione e nazionale relativo alla sua attuazione (il "diritto applicabile")
alle pianificazioni contenute nel D.Lgs. n. 345/2000
Non so rispondere

6. A norma dell'art. 123 della Costituzione, lo statuto regionale sottoposto a referendum:

é promulgato se è approvato dalla maggioranza dei voti validi
non é promulgato se non è approvato dalla minoranza dei voti validi
é promulgato se non è approvato dalla maggioranza dei voti validi
non é promulgato se non è approvato dalla maggioranza dei voti validi
Non so rispondere

7. La Costituzione italiana è:

rigida in senso forte
non votata
rigida in senso stretto
debole
Non so rispondere

8. Come viene definito tecnicamente un contrasto tra nome?

Simmetria normativa
Riserva di legge
Antinomia normativa
Asimmetria normativa
Non so rispondere

9. Quali sono le fonti non scritte?

Solo gli usi e non anche le consuetudini
Gli usi e le consuetudini
I regolamenti comunitari
Gli Statuti regionali
Non so rispondere

10. Secondo quanto riportato dall'art. 117 della Costituzione italiana, quale tra le seguenti opzioni di risposta riporta una materia su cui lo Stato ha legislazione esclusiva?

Porti ed aeroporti civili
Alimentazione
Previdenza integrativa e complementare
Previdenza sociale
Non so rispondere

11. L'art. 131 della Costituzione quante Regioni riconosce?

19
21
20
23
Non so rispondere

12. A norma del 1° comma dell'art. 43 del D.Lgs. 33/2013 e s.m.i., dove viene indicato il nome del Responsabile per la trasparenza?

Nel Piano biennale per la prevenzione della corruzione
Nel Piano quadriennale per la prevenzione della corruzione
Nel Piano triennale per la prevenzione della corruzione
Nel Piano quinquennale per la prevenzione della corruzione
Non so rispondere

13. Quale dei seguenti rappresenta un provvedimento amministrativo estensivo?

La dispensa
L'ordine
Il divieto
La confisca
Non so rispondere

14. Secondo l'art. 18 del Codice del processo amministrativo, la ricusazione si propone:

lo stesso giorno dell’udienza
almeno tre giorni prima dell’udienza designata
almeno un giorno prima dell’udienza designata
almeno due giorni prima dell’udienza designata
Non so rispondere

15. A norma del disposto di cui all'art. 35 del Codice del processo amministrativo, il giudice dichiara, anche d'ufficio, il ricorso "irricevibile":

qualora non sia stato integrato il contraddittorio nel termine assegnato
quando sopravvengono altre ragioni ostative ad una pronuncia sul merito
se accerta la tardività della notificazione o del deposito
quando è carente l’interesse o sussistono altre ragioni ostative ad una pronuncia sul merito
Non so rispondere

16. L'art. 22 della Legge n. 241/90 e s.m.i. determina che il diritto di accesso ai documenti amministrativi è riconosciuto al fine di:

attribuire carattere di efficacia all'azione amministrativa, ma non di trasparenza
attribuire carattere di efficienza all'azione amministrativa, ma non di trasparenza
favorire la partecipazione e di assicurare l’imparzialità e la trasparenza dell’attività amministrativa
attribuire carattere di pubblicità all'azione amministrativa, ma non di trasparenza
Non so rispondere

17. L'«acquiescenza» sana il vizio di legittimità dell'atto quando:

viene eliminato il difetto, ma non l'atto
il destinatario dell'atto dimostra nei fatti di accettare l'operato della Pubblica Amministrazione e si preclude così la possibilità di fare ricorso
l'organo competente approva l’atto, facendolo diventare suo
è passato il tempo utile per fare ricorso e quindi, non potendolo più fare, l'atto diventa automaticamente definitivo
Non so rispondere

18. A norma dell'art. 50 del D.P.R. n. 445/2000 e s.m.i., ciascuna amministrazione individua, nell'ambito del proprio ordinamento, gli uffici da considerare ai fini della gestione unica o coordinata dei documenti per grandi aree organizzative omogenee, assicurando:

la segretezza assoluta degli archivi e dei criteri di classificazione e archiviazione
la pubblicità degli archivi
criteri non necessariamente omogenei di classificazione e archiviazione, nonché di comunicazione esterna tra le aree stesse
criteri uniformi di classificazione e archiviazione, nonché di comunicazione interna tra le aree stesse
Non so rispondere

19. Secondo l'art. 3 del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i. per «centrale di committenza» s'intende:

un operatore economico che partecipa ad un partenariato pubblico privato
un operatore economico cui è stata affidata o aggiudicata una concessione
un’amministrazione aggiudicatrice o un ente aggiudicatore che forniscono attività di centralizzazione delle committenze e, se del caso, attività di committenza ausiliarie
l’associazione tra due o più enti, finalizzata all’attuazione di un progetto o di una serie di progetti o di determinate intese di natura commerciale o finanziaria
Non so rispondere

20. In relazione a quanto disposto dall'art. 89 del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i., quali sono i requisiti necessari per partecipare ad una procedura di gara che possono essere oggetto di avvalimento?

Esclusivamente requisiti di carattere economico e finanziario, escludendo quelli di carattere tecnico e professionale
Requisiti di carattere economico, finanziario, tecnico e professionale
Esclusivamente requisiti di carattere tecnico e professionale, escludendo quelli di carattere economico e finanziario
Requisiti di carattere economico e finanziario per gli appalti di servizi e requisiti di carattere tecnico e professionale per gli appalti di lavori
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate