Istruttore tecnico, simulazione esame

Istruttore tecnico, simulazione esame

Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate

Istruttore tecnico, simulazione esame

Autore: 
Comune di Sant'Angelo in Vado (Pesaro)
Difficoltà: 
medio
Voto: 
Average: 4 (3 votes)
Prova altri quiz della categoria: 

Domande test Istruttore tecnico, simulazione esame

1. PUÒ IL SINDACO ADOTTARE ORDINANZE CONTINGIBILI ED URGENTI PER FRONTEGGIARE EMERGENZE LOCALI NELL’AMBITO SANITARIO E DELL’IGIENE PUBBLICA?

2. IL SINDACO PUÒ REVOCARE UN ASSESSORE?

3. IL SINDACO È COMPONENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE?

4. IL SINDACO, IN QUALITÀ DI UFFICIALE DI GOVERNO, ADOTTA CON ATTO MOTIVATO PROVVEDIMENTI, ANCHE CONTINGIBILI URGENTI RELATIVI

5. IL VICESINDACO SOSTITUISCE IL SINDACO

6. CHI PUÒ ESPRIMERE UNA VOTAZIONE SULLE DELIBERAZIONI ESAMINATE DALLA GIUNTA COMUNALE

7. IN UN COMUNE CON 4.000 ABITANTI, QUANTI MANDATI PUÒ FARE UN SINDACO?

8. IN UN COMUNE SENZA FIGURE DIRIGENZIALI A CHI COMPETE LA STIPULAZIONE DEI CONTRATTI?

9. LE RIUNIONI DELLA GIUNTA DI UN COMUNE SOTTO 15.000 ABITANTI SI TENGONO:

10. CHI SOSTITUISCE IL SINDACO:

11. AI SENSI DELL’ART. 12 DEL CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI (DPR 62/2013), IL DIPENDENTE IN RAPPORTO CON IL PUBBLICO DEVE FARSI RICONOSCERE:

12. AI SENSI DELL’ART. 7 DEL CODICE DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI (DPR 62/2013), CHI DECIDE SULL’EVENTUALE ASTENSIONE DEL DIPENDENTE DA UN PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO

13. NEI RAPPORTI CON PRIVATI (ARTICOLO 8, CODICE DI COMPORTAMENTO DEL COMUNE DI SANT’ANGELO IN VADO), COSA NON PUÒ FARE IL DIPENDENTE:

14. LA PUBBLICAZIONE DI UN DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE ALL’ALBO PRETORIO ONLINE, SOSTITUISCE LA PUBBLICAZIONE SULLA SEZIONE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE DEL SITO WEB?

15. RELATIVAMENTE ALLA PUBBLICAZIONE E ACCESSO ALLE INFORMAZIONI AMBIENTALI (ART. 40, D.LGS. 33/2013):

16. QUALE ARTICOLO DEL CODICE PENALE DISCIPLINA IL DELITTO DI CORRUZIONE PER UN ATTO CONTRARIO AI DOVERI D'UFFICIO

17. NEL DELITTO DI ABUSO D’UFFICIO (ART. 323, CO. 1, CP) LA PENA VARIA DA:

18. IN MATERIA DI TRATTAMENTO DEI DATI GIUDIZIARI QUALE NORMATIVA VA OSSERVATA?

19. IN UN ENTE LOCALE CHI E’ IL RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO DEI DATI?

20. AI SENSI DELL’ART. 4 REGOLAMENTO UE 2016/679, L’ESTRAZIONE DI UN DATO PERSONALE RIENTRA NELLA DEFINIZIONE DI

21. IN CASO DI AFFIDAMENTO DI SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA CON IMPORTO COMPRESO TRA 40.000 E 214.000 EURO IL CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE SARÀ:

22. PER I LAVORI DI IMPORTO PARI O SUPERIORE A 1.000.000 DI EURO AI FINI DELL’INSERIMENTO NELL’ELENCO ANNUALE LE AMMINISTRAZIONI AGGIUDICATRICI APPROVANO PREVENTIVAMENTE:

23. QUANDO DEVE ESSERE CORRISPOSTA LA QUOTA DI CONTRIBUTO RELATIVA AGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE?

24. PER LAVORI REALIZZATI IN ASSENZA DI CILA E’ PREVISTA:

25. IL VINCOLO PREORDINATO ALL’ESPROPRIO DOPO LA SUA DECADENZA:

26. QUALI SONO LE FASI DEL PROCEDIMENTO ESPROPRIATIVO:

27. SECONDO IL DETTATO DELL’ART. 55 DEL D.LGS.81/2008 IN QUALI RESPONSABILITA’ PUO’ INCORRERE IL DATORE DI LAVORO?

28. AI SENSI DEL D.LGS. 42/2004 PER PAESAGGIO SI INTENDE:

29. ENTRO QUALE TERMINE IL RESPONSABILE DELL’ABUSO DEVE PROVVEDERE ALLA DEMOLIZIONE E AL RIPRISTINO DELLO STATO DEI LUOGHI IN CASO OPERE ESEGUITE IN ASSENZA DI PERMESSO DI COSTRUIRE (O SUPER-SCIA) , IN TOTALE DIFFORMITA’ O CON VARIAZIONI ESSENZIALI?