Elementi Management Pubblico

Tempo trascorso
-

1. La legge 7 giugno 2000, n. 150 afferma che le attività di comunicazione si realizzano, tra l'altro, con le seguenti modalità:

con il ricorso ad un'agenzia esterna di pubbliche relazioni
attraverso l'ufficio per le relazioni con il pubblico
con annunci a pagamento pubblicati sui giornali di maggiore diffusione
Non so rispondere

2. La legge 7 giugno 2000, n. 150, stabilisce che l'ufficio stampa è diretto da:

un coordinatore che assume la qualifica di capo ufficio stampa, iscritto all'albo nazionale dei giornalisti
un giornalista che esercita presso la redazione di un giornale di valenza nazionale
dal funzionario più alto in grado scelto tra quelli che operano nella segreteria del Direttore generale
Non so rispondere

3. La legge 7 giugno 2000, n. 150, stabilisce che, per le Amministrazioni dello Stato, il Dipartimento per l'informazione e l'editoria per l'attuazione dei programmi di comunicazione svolge:

funzioni di ufficio stampa del Presidente del Consiglio
funzioni di coordinamento, raccolta e distribuzione agli organi di informazione di tutti i comunicati stampa predisposti dalle singole amministrazioni
funzioni di centro di orientamento e consulenza per le amministrazioni statali ai fini della messa a punto dei programmi e delle procedure
Non so rispondere

4. Il d.lgs. 4 settembre 2002, n. 198, recante disposizioni volte ad accelerare la realizzazione delle infrastrutture di telecomunicazioni strategiche per la modernizzazione e lo sviluppo del Paese, dedica uno specifico articolo a:

procedimenti autorizzatori relativi alle infrastrutture di telecomunicazioni per impianti radioelettrici
alla diversa attuazione del d.lgs. nel Nord, nel Centro e nel Sud d'Italia, in considerazione della diversa orografia
procedimenti ostativi alla concessione di nuove licenze
Non so rispondere

5. La legge 3 febbraio 1963, n. 69, relativa all'ordinamento della professione di giornalista, stabilisce che:

nessun pubblicista può essere iscritto all'Ordine della professione di giornalista
all'Ordine dei giornalisti appartengono i giornalisti professionisti e i pubblicisti, iscritti nei rispettivi elenchi dell'albo
sono automaticamente iscritti all'Ordine le persone che ricevono un regolare stipendio da un giornale o da una rete televisiva
Non so rispondere

6. La legge 488/1992 rappresenta:

il principale strumento nazionale attraverso cui il Ministero delle Attività Produttive offre sostegno agli investimenti privati nell'industria, nel turismo e nel commercio
il principale strumento attraverso cui Regioni, Comuni e Province offrono direttamente sostegno agli investimenti privati nel turismo e nel commercio
il principale meccanismo che disciplina le agevolazioni statali concedibili nelle aree obiettivo 1 alle piccole e medie imprese del settore dei servizi
Non so rispondere

7. Per "Gender Auditing" in ambiente pubblico si intende:

un modello di rendicontazione in grado di illustrare e valutare le azioni compiute dai livelli dirigenziali e dai funzionari apicali delle amministrazioni pubbliche
una pratica di rendicontazione sociale tramite la quale è possibile integrare una prospettiva di genere nella lettura dei documenti di programmazione che declinano e sintetizzano le politiche pubbliche
uno strumento di valutazione dei risultati raggiunti nell'erogazione dei servizi pubblici, basato su indicatori di performance differenziati per età della popolazione
Non so rispondere

8. Il fine aziendale per le amministrazioni pubbliche è rappresentato da:

il soddisfacimento dei bisogni sociali
la creazione di valore in condizioni di equilibrio economico a valere nel tempo
il soddisfacimento dei bisogni economici
Non so rispondere

9. II soggetto economico, anche se composto da un gruppo di persone:

è unitario in quanto sintetizza interessi e valori in un sistema di obiettivi e decisioni coerenti con le condizioni finalistiche e di funzionamento della data unità
è molteplice e sintetizza interessi e valori
è molteplice e non sintetizza interessi e valori in un sistema di obiettivi e decisioni coerenti con le condizioni finalistiche e di funzionamento della data unità
Non so rispondere

10. Nelle amministrazioni l'ordine sistematico riguarda:

i sistemi di reporting adottati
gli equilibri economici e finanziari
le operazioni di gestione
Non so rispondere

11. L'efficienza consiste:

nella capacità dell'azienda di conseguire gli obiettivi programmati
nel rapporto fra obiettivi raggiunti e risorse impiegate
nel rapporto fra le quantità dei prodotti ottenuti e dei fattori acquistati
Non so rispondere

12. In quali classi rientrano le misure dell'efficienza?

Misure di produttività, di rendimento e di insussistenza
Misure di produttività, di determinatezza e di congruenza
Misure di produttività, di rendimento e nei costi unitari dei servizi e delle prestazioni
Non so rispondere

13. L'efficacia interna consiste in:

la capacità di raggiungere gli obiettivi complessivi e particolari
la capacità di raggiungere l'equilibrio finanziario
la capacità di raggiungere l'equilibrio economico
Non so rispondere

14. L'equilibrio finanziario esprime:

la capacità dell'azienda di far fronte tempestivamente ed economicamente alle proprie uscite con le proprie entrate
la capacità dell'azienda di remunerare con i ricavi i costi di competenza della gestione caratteristica
la capacità dell'azienda di conseguire un vantaggio nella competizione sul mercato
Non so rispondere

15. La verifica dell'equilibrio patrimoniale scaturisce:

dal confronto fra patrimonio finale e patrimonio iniziale ed analisi delle variazioni
dal confronto fra costì e ricavi
dal confronto fra costi previsti e costi effettivamente sostenuti
Non so rispondere

16. Nel modello di Porter la catena del valore distingue le attività in:

attività primarie ed attività di supporto
attività primarie ed attività dirette
attività primarie ed attività di valore
Non so rispondere

17. La Value Based Analisys ha alla base:

la distinzione dei processi che compongono le attività in processi a valore aggiunto e processi non a valore aggiunto
la distinzione dei processi che compongono le attività in processi primari e processi dì supporto
la distinzione delle attività che compongono i processi in attività a valore aggiunto ed attività non a valore aggiunto
Non so rispondere

18. Le aree funzionali comprendono:

insiemi omogenei di attività
insiemi omogenei di mansioni
insiemi omogenei di ruoli
Non so rispondere

19. L'organizzazione per aree funzionali è particolarmente adatta:

quando il mercato viene servito con un numero elevato di canali distributivi
nel caso in cui vi sia un basso grado d'interdipendenza tra le varie aree di attività
quando i servizi sono variamente distribuiti sul territorio, nazionale ed internazionale
Non so rispondere

20. Le inefficienze dovute alla presenza di pratiche gestionali a "compartimenti stagni" tra gli uffici si può superare con:

la riduzione dei trasferimenti
un approccio organizzativo per processi
il contenimento delle spese telefoniche
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate