Esame Statistica, 2020

Tempo trascorso
-

1. La variabilità di una distribuzione può essere

Soltanto positiva
Positiva o negativa
Nulla o positiva
Non so rispondere

2. In un istogramma la densità di frequenza, che viene riportata in ordinata, si ottiene

Dividendo, per ogni classe della distribuzione, la frequenza per l’ampiezza della classe
Dividendo la frequenza di ogni classe per il totale delle frequenze
Moltiplicando la frequenza relativa di ogni classe per la media aritmetica della distribuzione
Non so rispondere

3. Per poter calcolare la media geometrica di una distribuzione

I dati devono essere tutti con segno algebrico positivo
I dati devono essere in progressione geometrica
I dati possono essere sia positivi che negativi
Non so rispondere

4. Il quinto decile coincide per definizione

Con la media aritmetica
Con la mediana
Con la moda
Non so rispondere

5. Il valore massimo che una frequenza cumulata relativa può assumere è

Indefinibile, in quanto dipende dai dati in esame
Uguale a 100
Uguale a 1
Non so rispondere

6. Il metodo delle medie mobili è

Un procedimento di perequazione dei dati di serie storiche
Una tecnica di rappresentazione grafica dei dati
Una forma abbreviata di calcolo della variabilità
Non so rispondere

7. Se, in una serie temporale equispaziata, i dati rilevati si dispongono all’incirca secondo una progressione geometrica, sarà bene perequare con

Una retta
Un’esponenziale
Una cubica
Non so rispondere

8. Il coefficiente r di correlazione lineare di sempre

Non negativo
Compreso tra -1 e +1
Positivo
Non so rispondere

9. Gli indici che definiscono la concentrazione si possono applicare

Soltanto a caratteri trasferibili
Soltanto a caratteri positivi non trasferibili
Soltanto a caratteri che esprimono reddito o ricchezza
Non so rispondere

10. Per poter calcolare correttamente la concentrazione secondo gli indici più diffusi occorre

Rappresentare graficamente i dati
Ordinare i dati in senso non decrescente
Calcolare sempre anche la media geometrica
Non so rispondere

11. Un indice relativo normalizzato

Varia nell’intervallo 0-100
Assume sempre valori compresi tra -1 e +1
Assume sempre valori compresi tra 0 e 1
Non so rispondere

12. In una tabella a doppia entrata il totale delle frequenze relative marginali di riga è uguale

A 1
A 100
Al rapporto tra le frequenze totali e 100
Non so rispondere

13. La differenza semplice media

E' la media aritmetica di tutte le possibili differenze, prese con il segno algebrico, tra ogni termine della distribuzione e tutti gli altri
E' la media aritmetica di tutte le possibili differenze, prese in valore assoluto, tra ogni termine delle distribuzione e tutti gli altri
E' la media aritmetica di tutte le possibili differenze, prese al quadrato, tra ogni termine delle distribuzione e tutti gli altri
Non so rispondere

14. L’indice di variabilità intermediale è

Dato dalla differenza tra la media armonica e la media geometrica
Un indice che non esiste in statistica
Dato dalla differenza tra la media aritmetica e la media geometrica
Non so rispondere

15. Il coefficiente di correlazione lineare r tra due variabili è dato da

Covarianza divisa per il prodotto delle rispettive medie
Covarianza divisa per il prodotto dei rispettivi scostamenti quadratici medi
Covarianza divisa per il prodotto delle rispettive varianze
Non so rispondere

16. Se si hanno questi tre valori: 4, 7, 10, qual è la varianza?

9
10-4=6
La somma del quadrato dei 3 valori divisa per 3, ovvero 55
Non so rispondere

17. Nell’espressione di una retta: y=a+bx, il parametro b viene chiamato

Valore perequato
Intercetta
Coefficiente angolare
Non so rispondere

18. Se a ogni valore di una serie di media m aggiungiamo una stessa costante c arbitraria

La media diventa m+c e la varianza viene moltiplicata per c
La media diventa m+c e la varianza rimane uguale
La media diventa m+c e la varianza viene moltiplicata per la radice di c
Non so rispondere

19. In statistica, l’entropia

Definisce l’asimmetria di una distribuzione
E' una misura della eterogeneità
Misura il livello di connessione tra due variabili
Non so rispondere

20. In una tabella di frequenza doppia la somma degli scarti tra i valori di cella osservati e quelli teorici in caso di indipendenza è

Sempre uguale a zero
Sempre maggiore di zero
Sempre negativa
Non so rispondere

21. Cos’è un box plot?

Una forma di rappresentazione grafica
Un metodo di perequazione
Una misura della variabilità
Non so rispondere

22. La distribuzione cumulata di un carattere qualitativo non ordinabile o sconnesso

E' sempre definita
Può essere definita solo per le frequenze assolute ma non per quelle relative
Non ha senso
Non so rispondere

23. Qual è l'indice che minimizza sempre la somma degli scarti assoluti?

La mediana
La media aritmetica
La media geometrica
Non so rispondere

24. Il principio delle probabilità totali per due eventi incompatibili dice che la probabilità dell'unione dei due eventi è

Uguale al prodotto delle probabilità associate ai singoli eventi
Sempre nulla
Uguale alla somma delle probabilità dei singoli eventi
Non so rispondere

25. Uguale al prodotto delle probabilità associate ai singoli eventi

Un intervallo che contiene il parametro della popolazione con una probabilità prescelta
Un intervallo che consente di stimare la rappresentatività del campione
Un intervallo che viene formato se non si hanno informazioni campionarie
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate