Economia, Formez - 20 domande

Tempo trascorso
-

1. Cosa sono gli accordi dell'Hotel Plaza?

Gli accordi di politica commerciale intrapresi negli anni 80 dai paesi industrializzati
Gli accordi che vennero stipulati tra i paesi industrializzati per limitare le fluttuazioni dei tassi di cambio
Gli accordi tra USA e paesi dell’America Latina per ancorare la valuta di questi ultimi al dollaro
Non so rispondere

2. In che cosa consiste l’ipotesi accelerazionista in tema d'inflazione?

Un aumento del PIL determina una maggiore domanda di investimenti che comporta una riduzione del tasso d'interesse nominale
Se gli agenti hanno aspettative razionali, le autorità di politica economica potranno abbassare il tasso di disoccupazione al di sotto del NAIRU solo accettando un’accelerazione dell’inflazione
Fa riferimento alle aspettative che si autorealizzano: se gli agenti economici si aspettano, a esempio, un futuro aumento dell’inflazione, accelerano gli acquisti di beni, accelerando in tal modo il verificarsi del fenomeno atteso
Non so rispondere

3. Cosa afferma la condizione di parità scoperta tra i tassi di interesse?

Che se, a esempio, un titolo del Tesoro britannico offre un tasso di interesse inferiore a quello dell’omologo titolo francese, dovrà essere previsto un apprezzamento della sterlina
Che i rendimenti di titoli denominati in valute diverse si uguagliano, una volta che vengono prese in considerazione le variazioni attese dei tassi di cambio
Che le attività di arbitraggio renderanno equivalenti i rendimenti dei titoli nel lungo periodo
Non so rispondere

4. Quale fu uno dei maggiori contributi di Gerard Debreu?

L’aver formalizzato, negli anni 50, un apparato analitico rigoroso delle relazioni tra imprese in un regime di monopsonio
L’aver formalizzato, negli anni 50, un apparato analitico che mostrava sotto quali condizioni un’economia di mercato produce un’allocazione ottimale delle risorse
L’aver formalizzato, negli anni 50, un apparato analitico rigoroso delle relazioni tra imprese in un regime di oligopolio
Non so rispondere

5. Cosa rappresenta la curva di Beveridge?

L’efficienza del processo attraverso cui avviene l’incontro tra posti vacanti e disoccupati (processo di job-matching)
La relazione, ipotizzata nel suo Rapporto del 1942, tra domanda e offerta di sanità pubblica
Un nuovo modello di rappresentazione del Welfare State, fondato sulle economie di scala e sull’elevato ricorso a nuove tecnologie, per ridurre la spesa pubblica per consumi collettivi
Non so rispondere

6. Se il reddito disponibile aumenta di un euro, il consumo delle famiglie

Aumenta meno di un euro
Diminuisce meno di un euro
Rimane costante
Non so rispondere

7. Nell’analisi di Lucas, l’elemento “sorpresa” dell’equazione di offerta aggregata

È dato dalla differenza tra il valore atteso e quello effettivo dei prezzi
Non influisce sulle decisioni degli agenti economici con aspettative adattive
Non ha effetti né nel breve periodo, né nel lungo periodo
Non so rispondere

8. Uno stato del mondo

È la definizione di quello che sarà il mondo al verificarsi di una serie di shock possibili, ma di cui non si conosce la probabilità
È uno scenario che ipotizza una determinata evoluzione geopolitica e geoeconomica
In condizioni di incertezza, è uno dei possibili stati di natura
Non so rispondere

9. La clausola ceteris paribus

Spiega la differenza dei movimenti su una curva e lungo una curva
Serve ad analizzare la variabile dipendente al variare di una variabile esplicativa, mantenendo costanti le altre
Nell’equilibrio economico generale, serve ad analizzare lo scambio tra i consumatori, trascurando il lato della produzione da parte delle imprese
Non so rispondere

10. Quando l'economia si trova in una situazione di "trappola della liquidità"

La politica monetaria è efficace
La politica monetaria è inefficace
La politica fiscale è inefficace
Non so rispondere

11. Un aumento delle imposte che le imprese pagano sul lavoro

Riduce il salario reale e aumenta il tasso naturale di disoccupazione
Aumenta il salario reale e il tasso naturale di disoccupazione
Riduce il salario reale e il tasso naturale di disoccupazione
Non so rispondere

12. Nel lungo periodo, lo spiazzamento totale degli investimenti causato da una politica fiscale espansiva si verifica perché

Il tasso d'interesse aumenta
Il tasso d'interesse diminuisce
Il tasso d'interesse si muove in maniera ambigua
Non so rispondere

13. La fisiocrazia è

Una teoria economica che afferma che il commercio comporta maggiore profitto dell’industria e dell’agricoltura
Una scuola di pensiero, sviluppatasi a metà del XVIII secolo a favore di un ordinamento sociale fondato sull'intervento pubblico
Un filone di pensiero economico sviluppatosi nel XVIII secolo che, in opposizione al mercantilismo allora dominante, attribuiva all’agricoltura un’importanza maggiore del commercio e dell’industria
Non so rispondere

14. La produttività marginale di un fattore produttivo

È l’aumento del prodotto totale quando si impiega una unità in più del fattore considerato, fermo restando le quantità impiegate degli altri input
È il rapporto tra il prodotto totale e la quantità impiegata del fattore
Rappresenta il risparmio conseguente alla riduzione di un’unità del fattore produttivo, a parità di prodotto finale, realizzato con innovazioni di processo e organizzative
Non so rispondere

15. L’efficienza marginale del capitale

È il tasso di profitto medio conseguente a un dato investimento. In particolare, Keynes utilizza il termine “prezzo di offerta dell’impianto”
Esprime l’effetto del moltiplicatore e dell'acceleratore del PIL conseguente all’aumento unitario (espresso in quantità fisiche) di un determinato investimento
Nella concezione keynesiana, è quel saggio di sconto che rende uguale il valore attuale dei rendimenti futuri di un investimento al suo costo
Non so rispondere

16. Il PIL comprende

Sia la produzione corrente sia quella passata di beni e servizi finali
La produzione corrente di beni e servizi finali
La produzione corrente di beni e servizi intermedi e finali
Non so rispondere

17. Riguardo al moltiplicatore del reddito formulato da Keynes, si può dire che

Esso riguarda il tasso di profitto connesso con un particolare tipo di investimento
Esso rappresenta il diverso tasso di crescita del prodotto a seconda che un certo volume di risorse venga utilizzato per investimenti oppure per consumi
Con una propensione marginale al consumo pari a 0,6, il moltiplicatore assume valore superiore a 1
Non so rispondere

18. Nel caso di una curva LM verticale

Siamo in una situazione di 'trappola della liquidità'
La domanda di moneta è funzione inversa del tasso di interesse
Una politica monetaria espansiva è efficace
Non so rispondere

19. La produttività media di un fattore produttivo

È il rapporto tra il prodotto totale e la quantità impiegata del fattore
È l’aumento del prodotto totale quando si impiega una unità in più del fattore considerato, fermo restando le quantità impiegate degli altri input
È il tasso di profitto derivante dall'impiego di una data quantità di fondi al netto del costo del denaro
Non so rispondere

20. La pendenza della curva IS dipende

Dal moltiplicatore del reddito e dal coefficiente che misura la sensibilità della spesa per investimenti al tasso di interesse
Sia dal moltiplicatore del reddito, sia dal coefficiente che misura la reattività della domanda di moneta al tasso di interesse
Dal moltiplicatore del reddito, dal coefficiente che misura la sensibilità della spesa per investimenti al tasso d'interesse e dal coefficiente che misura la reattività della domanda di moneta al reddito
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate