Esperto tecnico

Tempo trascorso
-

1. Come viene definita in tossicologia l’insorgenza dell’effetto, dopo l’esposizione di un organismo, in un breve lasso di tempo?

Tossicità acuta
Tossicità cronica
Tossicità ambientale
Non so rispondere

2. Quali fra questi gruppi di composti comprende tutti inquinanti primari:

Anidride solforosa, Monossido di azoto, Monossido di carbonio
Anidride solforica, Biossido di azoto, Monossido di carbonio
Anidride solforica, Monossido di azoto, Anidride carbonica
Non so rispondere

3. Come viene indicata in tossicologia il tempo necessario a determinare la morte del 50% degli individui esposti ad una concentrazione determinata di una sostanza?

LS50
LT50
LC50
Non so rispondere

4. Come viene indicata in tossicologia la concentrazione di una sostanza che produce nel 50% degli individui un effetto diverso dalla morte in saggi sia acuti che cronici?

ES50
SC50
EC50
Non so rispondere

5. Il passaggio dell’acqua attraverso un letto di sabbia prende il nome di:

Precipitazione
Sedimentazione
Filtrazione
Non so rispondere

6. Cosa si intende per campionamento istantaneo?

Un campionamento singolo prelevato in un’unica soluzione in un punto determinato ed in un tempo molto breve
Un campionamento effettuato velocemente
Più campionamenti effettuati in diverse stazioni ma nello stesso istante
Non so rispondere

7. La tecnologia per la bonifica del suolo contaminato che utilizza la vegetazione per attuare la decontaminazione del suolo e dei sedimenti in cui sono presenti metalli pesanti e inquinanti organici è detta:

Complessazione
Eutrofizzazione
Fitorisanamento
Non so rispondere

8. La valutazione della trasparenza delle acque viene effettuata con:

Disco di Secchi
Carotiere a gravità
Draga
Non so rispondere

9. Ai sensi del codice dell’ambiente, quale dei seguenti atti, tra gli altri, è parte del piano d’ambito?

Il programma degli interventi
Il piano nazionale di difesa del suolo e delle risorse idriche
Il modello di convenzione tipo per l’affidamento del servizio idrico integrato
Non so rispondere

10. Ai sensi del codice dell’ambiente, a chi appartengono le acque sotterranee?

Al patrimonio disponibile dei Comuni
Al proprietario del terreno sovrastante
Al demanio dello Stato
Non so rispondere

11. Secondo il d.lgs 152/2006 la determinazione della domanda chimica di ossigeno viene effettuata attraverso:

Metodo al bicromato di potassio
Cromatografia
Spettrofotometria IR
Non so rispondere

12. Secondo il d.lgs 152/2006 la determinazione degli idrocarburi disciolti o emulsionati viene effettuata attraverso:

Cromatografia
Spettrofotometria IR
Elettrometria
Non so rispondere

13. Nei fumi di combustione le emissioni di SO2 sono dovute a:

zolfo presente nella composizione del combustibile che viene bruciato
zolfo presente nell’aria di combustione
SO2 aggiunto durante i trattamenti si depurazione dei fumi
Non so rispondere

14. Il monossido di carbonio (CO) si forma in processi di combustione perché:

Il carbonio si ossida completamente reagendo con l’ossigeno formando monossido di carbonio
A causa dei tempi finiti per le reazioni di combustione non si verifica la combustione completa del carbonio a anidride carbonica
Di solito nei processi di combustione non c’è abbastanza ossigeno per la combustione completa del carbonio
Non so rispondere

15. Cosa è il PM10:

Le particelle solide la cui dimensione caratteristica è inferiore a 10 micron
Le particelle solide di dimensioni fini emesse da un processo di combustione
Le particelle solide che rappresentano il 10% in peso del totale
Non so rispondere

16. Per mappa acustica strategica, come previsto nel decreto legislativo 194/2005, si intende:

Una mappa finalizzata all’individuazione delle sorgenti di rumore di maggiore intensità
Una mappa finalizzata alla determinazione dell’esposizione globale al rumore in una certa zona a causa di varie sorgenti di rumore
Una mappa finalizzata all’individuazione delle sorgenti di rumore di maggiore durata
Non so rispondere

17. Secondo il d. lgs. 36/2003 le discariche vengono classificate nelle seguenti categorie:

Discariche per rifiuti inerti, discariche per rifiuti non pericolosi, discariche per rifiuti pericolosi
Discariche per rifiuti inerti, discariche per rifiuti urbani non pericolosi, discariche per rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi
Discariche per rifiuti inerti, discariche per rifiuti urbani, discariche per rifiuti speciali
Non so rispondere

18. Quale delle seguenti è la definizione corretta di CDR (combustibile derivato da rifiuti):

Il CDR è la frazione combustibile ottenuta mediante un processo di selezione dei rifiuti urbani indifferenziati caratterizzata da elevato potere calorifico
Il CDR è una frazione combustibile dei rifiuti che risponde alle specifiche definite dal D.M. 5 Febbraio 1998
Il CDR è la frazione combustibile ottenuta mediante un processo di selezione dei rifiuti urbani indifferenziati caratterizzata da un basso contenuto di zolfo e cloro
Non so rispondere

19. I fanghi derivanti da impianti di depurazione delle acque reflue sono classificati come:

Rifiuti speciali
Rifiuti urbani pericolosi
Rifiuti urbani
Non so rispondere

20. Un pneumatico fuori uso può essere smaltito “tal quale” in discarica?

Solo in discariche per rifiuti ingombranti
No
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate