Università di Napoli, Amministrativo categoria EP

Tempo trascorso
-

1. Secondo la normativa pubblicistica in tema di contratti, la fase finale della procedura di scelta, da parte di una Pubblica Amministrazione, di un contraente mediante procedura aperta si chiama:

aggiudicazione
ammissione
assegnazione
Non so rispondere

2. A norma della legge n. 241/90, nella comunicazione di avvio del procedimento amministrativo la pubblica amministrazione deve indicare:

l'ufficio in cui si può prendere visione degli atti
la documentazione prodotta dalla Pubblica Amministrazione procedente
la data entro la quale presumibilmente avrà inizio il procedimento
Non so rispondere

3. Dove è istituita la Commissione per l'accesso ai documenti amministrativi?

Presso ogni ente pubblico economico di competenza statale
Presso ogni ente pubblico statale
Presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri
Non so rispondere

4. Ai sensi dell'art. 3 del decreto legislativo 19 aprile 2016, n. 50, i "contratti pubblici" sono:

i contratti di appalto o di concessione aventi per oggetto la sola acquisizione di servizi, o di forniture, e non anche l'esecuzione di opere o lavori, posti in essere dalle stazioni appaltanti
i soli contratti di appalto, con esclusione delle concessioni, aventi per oggetto l'acquisizione di servizi, o di forniture, ovvero l'esecuzione di opere o lavori, posti in essere dalle stazioni appaltanti
i contratti di appalto o di concessione aventi per oggetto l'acquisizione di servizi, o di forniture, ovvero l'esecuzione di opere o lavori, posti in essere dalle stazioni appaltanti
i contratti di appalto o di concessione aventi per oggetto l'acquisizione di servizi, o di forniture, ovvero l'esecuzione di opere o lavori, posti in essere dalle stazioni appaltanti
Non so rispondere

5. Ai sensi della legge 241/90, la p.a. può concludere accordi con i privati?

Sì e tali accordi devono essere stipulati, a pena di nullità, per atto scritto, salvo che la legge disponga altrimenti
Sì e tali accordi devono essere stipulati, a pena di nullità, per atto pubblico notarile
No, mai
Non so rispondere

6. Quali strumenti stragiudiziali di definizione delle liti sono previsti dal Codice dei Contratti pubblici?

La sospensione del termine di stipulazione del contratto, la transazione e l’arbitrato
La transazione, l’accordo bonario e l’arbitrato
Unicamente la transazione e l’arbitrato
Non so rispondere

7. Quando la Pubblica Amministrazione può esercitare il potere di ordinanza?

Solo nei casi in cui è in pericolo la sicurezza pubblica, seguendo procedure tipiche previste dalla legge
Solo nei casi in cui è in pericolo la salute pubblica, seguendo procedure tipiche previste dalla legge
In presenza di situazioni di urgenza e necessità, senza che la legge abbia predeterminato in modo compiuto il contenuto della statuizione in cui il potere può concretarsi
Non so rispondere

8. La legge 241/1990 e s.m.i., nell'ambito dell'accesso agli atti di una Pubblica Amministrazione, come definisce i soggetti "controinteressati"?

Tutti i soggetti individuati o facilmente individuabili, in base alla natura del documento richiesto, che dall'esercizio dell'accesso vedrebbero compromesso il loro diritto alla riservatezza
Tutti i soggetti privati, compresi quelli portatori di interessi pubblici o diffusi, che abbiano un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente a una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è chiesto l'accesso
Tutti i soggetti precisamente individuati che, in base alla natura del documento richiesto, dall’esercizio dell’accesso vedrebbero compromesso un loro interesse legittimo
Non so rispondere

9. In base alla legge 241/90, il diritto di accesso ai documenti amministrativi è escluso:

solo nei casi di necessità e urgenza
nei procedimenti tributari, per i quali restano ferme le particolari norme che li regolano
solo nei procedimenti selettivi
Non so rispondere

10. In base alla legge 7 agosto 1990, n. 241, da quale organo può essere revocato il provvedimento amministrativo?

Il provvedimento amministrativo non è mai revocabile
Da quello che lo ha emanato ovvero da altro organo previsto dalla legge
Esclusivamente dal giudice amministrativo
Non so rispondere

11. In base alla legge 7 agosto 1990, n. 241, il provvedimento amministrativo è nullo quando:

è viziato da difetto assoluto di attribuzione
è viziato da violazione di legge
è adottato in violazione di norme sul procedimento anche se, per la sua natura vincolata, il suo contenuto dispositivo non avrebbe potuto essere diverso da quello in concreto adottato
Non so rispondere

12. Dispone l'art. 21-quater della legge 241/1990 che i provvedimenti amministrativi efficaci sono eseguiti immediatamente. Può l'efficacia o l'esecuzione essere sospesa?

Sì, e in tal caso il termine della sospensione, esplicitamente indicato nell'atto, può essere prorogato fino a due volte, ma non può essere ridotto in nessun caso
Sì, ma il termine della sospensione non può essere prorogato
Sì, per gravi ragioni e per il tempo strettamente necessario
Non so rispondere

13. L’espropriazione è:

un provvedimento concessorio
un provvedimento sanzionatorio
un provvedimento ablatorio reale
Non so rispondere

14. In ambito amministrativo, come si definisce la concessione?

Il provvedimento amministrativo con cui la P.A. conferisce ex novo posizioni giuridiche attive a un altro soggetto, riducendone di conseguenza la sfera giuridica
Il provvedimento amministrativo con cui la P.A. conferisce ex novo posizioni giuridiche attive a un altro soggetto necessariamente pubblico, ampliandone la sfera giuridica
Il provvedimento amministrativo con cui la P.A. conferisce ex novo posizioni giuridiche attive al destinatario, ampliandone la sfera giuridica
Non so rispondere

15. A norma della legge n. 689/81, nella determinazione della sanzione amministrativa pecuniaria fissata dalla legge tra un limite minimo e un limite massimo, si ha riguardo a una serie di criteri, tra i quali NON rientra:

l'età dell'agente
la personalità dell'agente
le condizioni economiche dell'agente
Non so rispondere

16. Che cos’è il Diploma Supplement?

Una certificazione integrativa rilasciata dall’ateneo congiuntamente al titolo di studio
Un certificato sostitutivo del diploma di laurea
Un diploma che può essere conseguito al termine di uno specifico percorso formativo
Non so rispondere

17. Secondo la legge n. 240/2010, la riorganizzazione dei dipartimenti delle università prevede che a ciascuno di essi afferisca un numero di professori, ricercatori di ruolo e ricercatori a tempo determinato non inferiore a:

venticinque, nelle università con un numero di professori, ricercatori di ruolo e a tempo determinato inferiore a mille unità
trentacinque, afferenti a settori scientifico-disciplinari omogenei, nelle università con un numero di professori, ricercatori di ruolo e a tempo determinato inferiore a mille unità
quindici, nelle università con un numero di professori, ricercatori di ruolo e a tempo determinato inferiore a mille unità
Non so rispondere

18. Secondo la legge n. 240/2010, le università possono raggruppare più dipartimenti?

Sì, in strutture con funzione di coordinamento
No, è esplicitamente vietato
Sì, previo parere favorevole del ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
Non so rispondere

19. Ai sensi della legge 240/2010, l'organo deliberante delle strutture di raccordo dei dipartimenti universitari è composto:

solo da personale docente
solo dai direttori dei dipartimenti
anche da una rappresentanza elettiva degli studenti
Non so rispondere

20. Ai sensi della legge n. 240/2010, quale organo provvede alla ripartizione della percentuale dell'intervento perequativo per le università statali?

Il ministero dello Sviluppo Economico
Il ministero dell'Economia e delle Finanze
Il ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
Non so rispondere

21. Il decreto ministeriale 22 ottobre 2004, n. 270 prevede che i corsi di specializzazione universitari possano essere istituiti:

in completa autonomia dalle università in base al regolamento di facoltà
esclusivamente in applicazione di specifiche norme di legge o di direttive dell'Unione europea
in completa autonomia dalle università in base al proprio statuto
Non so rispondere

22. In base alla legge 240/2010, il collegio di disciplina istituito presso ogni Università è composto:

esclusivamente da professori universitari in regime di tempo pieno o di tempo definito
esclusivamente da professori universitari in regime di tempo pieno e da ricercatori a tempo indeterminato in regime di tempo pieno
da personale non docente
Non so rispondere

23. In base alla legge n. 240/2010, l'avvio del procedimento disciplinare nei confronti di professori e ricercatori universitari spetta al:

Rettore
Collegio di disciplina
Senato accademico
Non so rispondere

24. Secondo la normativa universitaria, il Senato accademico:

se previsto come organo dallo Statuto di un’università statale deve essere soppresso, e le sue attribuzioni trasferite al Consiglio di amministrazione
è un organo che deve essere previsto dallo Statuto di tutte le università con sede nel territorio italiano
è un organo che deve essere previsto dallo Statuto di tutte le università statali
Non so rispondere

25. In fase di modifica dell’ordinamento didattico di un corso di studio, il CUN si esprime in relazione:

al possesso dei requisiti di accreditamento del corso di studio
al possesso dei requisiti delle sedi
alla variazione del quadro delle attività formative
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate