• Accedi • Iscriviti gratis
  • Istruttore amministrativo – contabile categoria C, 10 domande

    Tempo trascorso
    -

    1. I residui passivi sono:

    i maggiori impegni pagati al termine dell’esercizio rispetto a quanto previsto nell’ambito del bilancio di previsione;
    le somme non impegnate al termine dell’esercizio;
    somme accertate e non riscosse entro il termine dell’esercizio;
    somme impegnate e non pagate entro il termine dell’esercizio;
    Non so rispondere

    2. La legge regionale 31 marzo 2006, n. 6 ha previsto la forma associata quale modalità di gestione del Servizio Sociale dei Comuni, scegliendo quale modello organizzativo – tra quelli indicati dal D.Lgs 267/2000 - quello:

    del consorzio
    della conferenza di servizi
    della convenzione
    dell’accordo di programma
    Non so rispondere

    3. Quando il procedimento amministrativo è concluso mediante un provvedimento espresso redatto in forma semplificata:

    quando l’ordinamento interno della Pubblica Amministrazione o la Legge per la singola fattispecie ne prevede la possibilità;
    quando la domanda è manifestamente irricevibile, inammissibile, improcedibile o infondata;
    nei casi in cui a seguito dell’istruttoria, il responsabile del procedimento ravvisa che non sussistono i presupposti per l’accoglimento;
    quando il procedimento è iniziato d'ufficio;
    Non so rispondere

    4. I Bilanci degli enti locali si considerano in equilibrio quando conseguono:

    Un saldo positivo tra le entrate tributarie ed extra tributarie e le spese sostenute per finanziare le funzioni fondamentali;
    Un saldo non negativo tra l’avanzo di parte corrente e le spese finali;
    Un saldo positivo tra fondo di cassa e residui passivi al netto dei residui attivi;
    Un saldo non negativo, in termini di competenza, tra le entrate finali e spese finali,
    Non so rispondere

    5. La nozione di livelli essenziali è stata introdotta nella Costituzione dalla legge costituzionale n. 3 del 2001, di riforma del Titolo V, con riferimento:

    alla competenza legislativa concorrente dello Stato nella determinazione dei livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali da garantirsi su tutto il territorio nazionale
    alla competenza legislativa esclusiva dello Stato nella determinazione dei livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali da garantirsi su tutto il territorio nazionale
    alla competenza legislativa residuale dello Stato nella determinazione dei livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali da garantirsi su tutto il territorio nazionale
    alla competenza legislativa esclusiva dello Stato nella determinazione delle norme generali di previdenza sociale.
    Non so rispondere

    6. L’atto amministrativo redatto in forma elettronica è:

    inefficace;
    invalido;
    inesistente;
    valido ed efficace,
    Non so rispondere

    7. Quale fra i seguenti documenti di programmazione degli enti locali non rientra fra quelli indicati dal D. Lgs. 118/2011?

    Il piano esecutivo di gestione
    Il documento unico di programmazione
    La relazione previsionale e programmatica
    Il piano degli indicatori di bilancio
    Non so rispondere

    8. Su una deliberazione avente contenuti di mero indirizzo

    Va inserito il parere di regolarità tecnica
    Va inserito il parere di regolarità contabile
    Vanno inseriti il parere di regolarità tecnica ed il parere di regolarità contabile
    Non va inserito né il parere di regolarità tecnica né il parere di regolarità contabile.
    Non so rispondere

    9. Il diritto di accesso ai documenti amministrativi:

    consente il controllo generalizzato sull’operato della Pubblica Amministrazione;
    è una posizione giuridica soggettiva positiva in capo al portatore di un interesse diretto, concreto ed attuale;
    rappresenta una posizione giuridica oppositiva a fronte della illegittima azione della Pubblica Amministrazione;
    è ammesso esclusivamente in favore di un soggetto che ha presentato un'istanza che determina l'avvio di un procedimento amministrativo;
    Non so rispondere

    10. Ai sensi dell’art. 165 del D. Lgs. 267/2000, le variazioni al bilancio di previsione finanziario:

    Possono riguardare solo le entrate e vanno deliberate non oltre il 31 ottobre
    Possono riguardare sia le entrate sia le spese e vanno deliberate entro il 30 settembre
    Possono riguardare sia le entrate sia le spese e vanno deliberate non oltre il 30 novembre
    Sono ammesse solo in casi eccezionali e richiedono sempre il preventivo parere del revisore
    Non so rispondere