Diritto Amministrativo Asl

Tempo trascorso
-

1. Quando il contenuto dell'atto amministrativo è illecito, l'atto è:

Illegittimo
Ineseguibile
Inesistente
Inopportuno
Non so rispondere

2. L'atto amministrativo nullo è:

Annullabile
Giuridicamente esistente
Giuridicamente inesistente
Sanabile
Non so rispondere

3. Quando viene ritirato, con efficacia non retroattiva, un atto amministrativo inficiato da vizi di merito in base ad una nuova valutazione degli interessi, si pone in essere un provvedimento di:

Proroga dell'atto amministrativo
Revoca dell'atto amministrativo
Sospensione dell'atto amministrativo
Riforma dell'atto amministrativo
Non so rispondere

4. A norma del D.Lgs. n. 165/2001, cosa avviene nel caso di nullità delle disposizioni contrattuali del rapporto di lavoro dei dipendenti?

Nel caso di nullità delle disposizioni contrattuali del rapporto di lavoro, il dipendente può chiedere il risarcimento del danno
Nel caso di nullità esclusivamente dovuta alle disposizioni contrattuali perviolazione dei limiti fissati alla contrattazione collettiva, si applicano le disposizioni del Codice Civile
Nel caso di nullità delle disposizioni contrattuali perviolazione di norme imperative o dei limiti fissati allacontrattazione collettiva, la pubblica amministrazione adotta un provvedimento di autotutela
Nel caso di nullità delle disposizioni contrattuali perviolazione di norme imperative o dei limiti fissati allacontrattazione collettiva, si applicano gli articoli 1339 e 1419,secondo comma, del Codice civile
Non so rispondere

5. Ai sensi del D.Lgs. n. 165/2001, a chi spetta la definizione gli obiettivi ed i programmi da attuare?

Ai dirigenti
Ai dirigenti generali
Agli organi di governo
Alla contrattazione collettiva
Non so rispondere

6. L'omissione della comunicazione dell'avvio del procedimento amministrativo, può essere fatta valere dal soggetto nel cui interesse è prevista?

Si, può essere fatta valere
No, non può essere fatta valere
Può essere fatta valere solo dal responsabile del procedimento
Può essere fatta valere solo dal dirigente della struttura
Non so rispondere

7. Il diritto di intervento nel procedimento sancito dall'art. 9 della L.241/90, si riferisce:

A tutti i soggetti portatori d'interessi cui possa derivare un pregiudizio dal provvedimento
Ai soli soggetti portatori di interessi pubblici
Ai soli soggetti portatori di interessi pubblici o diffusi
A tutti i soggetti che vogliano esercitare il diritto d'intervento nel procedimento
Non so rispondere

8. Secondo il GDPR cosa si intende per "dati biometrici "?

I dati personali relativi alle caratteristiche fisiche o comportamentali di una persona fisica che ne consentono l'identificazione univoca
I dati personali ottenuti da un trattamento tecnico specifico relativi alle caratteristiche fisiche, fisiologiche o comportamentali di una persona fisica che ne consentono o confermano l'identificazione univoca, quali l'immagine facciale o i dati dattiloscopici
I dati personali ottenuti da un trattamento tecnico specifico relativi alla codifica dell'impronta digitale o alla scansione oculare che consentono o confermano l'identificazione univoca della persona
I dati personali ottenuti da un trattamento tecnico specifico relativi alle caratteristiche biologiche di una persona fisica che ne consentono o confermano l'identificazione, come i dati genetici
Non so rispondere

9. Secondo il GDPR, quali caratteristiche deve avere il responsabile della protezione dei dati?

Il responsabile della protezione dei dati è designato in funzione delle qualità professionali, in particolare della conoscenza specialistica della normativa e delle prassi in materia di protezione dei dati, e della capacità di assolvere i compi4
Il responsabile della protezione dei dati è designato previa verifica del titolo di studio di Laurea di 1° livello
Il responsabile della protezione dei dati è designato previa verifica del titolo di studio di Laurea di secondo livello in Scienze Informatiche
Il responsabile della protezione dei dati è designato previa verifica dell'acquisizione di un Master in Protezione dei dati
Non so rispondere

10. Ai sensi del D.Lgs. n. 50 del 2016, nella procedura competitiva con negoziazione:

Qualsiasi operatore economico può presentare una domanda di partecipazione in risposta a un avviso di indizione di gara. Solo gli operatori economici invitati dall'amministrazione aggiudicatrice, in seguito alla valutazione delle informazioni fornite, possono presentare un'offerta iniziale che costituisce la base per la successiva negoziazione
Qualsiasi operatore economico interessato può presentare un'offerta in risposta a un avviso di indizione di gara
Le amministrazioni aggiudicatrici individuano gli operatori economici da consultare, sulla base di informazioni riguardanti le caratteristiche di qualificazione economica e finanziaria e tecniche e professionali desunte dal mercato, nel rispetto dei principi di trasparenza, concorrenza, rotazione, e selezionano almeno cinque operatori economici, se sussistono in tale numero soggetti idonei. L'amministrazione aggiudicatrice sceglie l'operatore economico che ha offerto le condizioni più vantaggiose
Qualsiasi operatore economico può chiedere di partecipare in risposta a un bando di gara o ad un avviso di indizione di gara, fornendo le informazioni richieste dalla stazione appaltante, per la selezione qualitativa. Soltanto gli operatori economici invitati dalle stazioni appaltanti in seguito alla valutazione delle informazioni fornite possono partecipare al dialogo. Il dialogo è finalizzato all'individuazione e alla definizione dei mezzi più idonei a soddisfare le proprie necessità
Non so rispondere

11. Ai sensi del D.Lgs. n. 50 del 2016, nella procedura ristretta:

Qualsiasi operatore economico può presentare una domanda di partecipazione in risposta a un avviso di indizione di gara e soltanto gli operatori economici invitati possono presentare un'offerta
Qualsiasi operatore economico interessato può presentare un'offerta in risposta a un avviso di indizione di gara
Qualsiasi operatore economico può presentare una domanda di partecipazione in risposta a un avviso di indizione di gara. Solo gli operatori economici invitati dall'amministrazione aggiudicatrice, in seguito alla valutazione delle informazioni fornite, possono presentare un'offerta iniziale che costituisce la base per la successiva negoziazione
Le amministrazioni aggiudicatrici individuano gli operatori economici da consultare sulla base di informazioni riguardanti le caratteristiche di qualificazione economica e finanziaria e tecniche e professionali desunte dal mercato, nel rispetto dei principi di trasparenza, concorrenza, rotazione, e selezionano almeno cinque operatori economici, se sussistono in tale numero soggetti idonei. L'amministrazione aggiudicatrice sceglie l'operatore economico che ha offerto le condizioni più vantaggiose
Non so rispondere

12. Ai sensi del D.Lgs.50 del 2016, ciascun concorrente:

Non può presentare più di un'offerta. L'offerta è vincolante per il periodo indicato nel bando o nell'invito e, in caso di mancata indicazione, per centottanta giorni dalla scadenza del termine per la sua presentazione
Può presentare più di un'offerta. L'offerta è vincolante per il periodo indicato nel bando o nell'invito e, in caso di mancata indicazione, per centottanta giorni dalla scadenza del termine per la sua presentazione
Non può presentare più di un'offerta. L'offerta è vincolante per il periodo indicato nel bando o nell'invito e, in caso di mancata indicazione, per novanta giorni dalla scadenza del termine per la sua presentazione
Può presentare più di un'offerta. L'offerta è vincolante per il periodo indicato nel bando o nell'invito e, in caso di mancata indicazione, per centoventi giorni dalla scadenza del termine per la sua presentazione
Non so rispondere

13. Ai sensi del D.Lgs. 502/92, gli incarichi di Direttore di struttura complessa delle Aziende sanitarie locali hanno durata:

Da quattro a otto anni, con facoltà di rinnovo per lo stesso periodo o per periodo più breve
Da tre a cinque anni, con facoltà di rinnovo per periodo più breve
Da due a cinque anni, con facoltà di rinnovo per lo stesso periodo o per periodo più breve
Da cinque a sette anni, con facoltà di rinnovo per lo stesso periodo o per periodo più breve
Non so rispondere

14. Ai sensi del D.Lgs.502/92, a chi spetta la determinazione dei criteri di finanziamento delle Unità sanitarie locali e delle Aziende ospedaliere?

Al Ministero della salute
Alla Regione
Al Ministero delle finanze
All'Agenzia delle entrate
Non so rispondere

15. Il Bonus annuale delle eccellenze:

È ammesso il riconoscimento del solo bonus per l'innovazione
È attribuito al personale, dirigenziale e non, che ha conseguito performance eccellenti
È assegnato al miglior progetto realizzato nell'anno
È riconosciuto sulla base di quanto previsto dai contratti collettivi
Non so rispondere

16. Prima di rivolgersi al giudice per la definizione di una controversia relativa al rapporto di lavoro con le P.A., è obbligatorio esperire un tentativo di conciliazione?

Solo in alcuni casi
No
È discrezionale
Non so rispondere

17. La misurazione della valutazione delle performance compete:

Ai dirigenti
Al Ministro competente
All'Organismo indipendente di valutazione della performance
Ai responsabili delle singole unità organizzative
Non so rispondere

18. Indicare l'affermazione esatta:

L’ufficio competente per i procedimenti disciplinari può comminare ai dipendenti della Pubblica Amministrazione una sanzione diversa da quelle previste nel contratto collettivo nazionale
L’ufficio competente per i procedimenti disciplinari non può comminare al dipendente della Pubblica Amministrazione una sanzione diversa da quelle previste nel contratto collettivo nazionale
L'ufficio competente per i provvedimenti disciplinari deve sempre comminare al dipendente della Pubblica Amministrazione sanzioni diverse da quelle previste nel contratto collettivo nazionale
L'ufficio competente per i provvedimenti disciplinari può scegliere di comminare la sanzione che ritiene più opportuna
Non so rispondere

19. Ai sensi del D.P.R. 483 del 1997, a quale organo compete la nomina delle commissioni esaminatrici?

Al Direttore generale
Al Ministro della Salute
Al segretario
Alla commissione di sorteggio
Non so rispondere

20. Ai sensi del D.P.R. 484 del 1997, l'incarico di Direzione sanitaria aziendale:

È riservato ai medici di qualifica dirigenziale che abbiano svolto, per almeno cinque anni, attività di direzione tecnico-sanitaria in enti o strutture sanitarie, pubbliche o private, di media o grande dimensione e che abbiano conseguito l'attestato di formazione manageriale previsto per l'area manageriale pubblica
Può essere assegnato anche a medici di qualifica non dirigenziale che abbiano svolto attività lavorativa, per almeno cinque anni, presso strutture sanitarie pubbliche
È riservato ai medici di qualifica dirigenziale che abbiano svolto, per almeno dieci anni, attività di direzione tecnico-sanitaria in enti o strutture sanitarie, pubbliche o private, di media o grande dimensione e che abbiano conseguito l'attestato di formazione manageriale previsto per l'area manageriale pubblica
Può essere assegnato anche a medici di qualifica non dirigenziale purché abbiano conseguito l'attestato di formazione manageriale previsto per l'area manageriale pubblica
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate