Servizio Sanitario Regionale, Preselezione Assistente Amministrativo

Tempo trascorso
-

1. Quale dei seguenti è un requisito di legittimità dell'atto amministrativo inerente all'agente?

Riserva
Competenza
Destinatario
Onere
Non so rispondere

2. È inesistente l'atto amministrativo che:

Presenta un vizio alla cui presenza la legge non commina presenze negative per l'atto stesso
Manca di uno degli elementi essenziali che ne condizionano l'esistenza
Difetti o sia viziato in uno degli elementi o requisiti prescritti per atti di altro tipo
È inidoneo a produrre effetti giuridici propri perché non si sono ancora verificati i requisiti di efficacia
Non so rispondere

3. L'agente (o soggetto) dell'atto amministrativo:

Non può in alcun caso essere un privato, ancorché investito dell'esercizio di una pubblica funzione
Deve necessariamente essere un funzionario dello Stato o di un ente pubblico
È il centro di imputazione giuridica che pone in essere l'atto
Non può mai essere un funzionario dello Stato
Non so rispondere

4. Cosa dispone di attuare l'art. 30 del D.Lgs. n. 165/2001 alle P.A., prima di procedere all'espletamento di procedure concorsuali, finalizzate alla copertura di posti vacanti in organico?

Attivare le procedure di selezione interna
Attivare le procedure di mobilità
Se i posti vacanti sono più di cinque richiedere più di una procedura concorsuale
Nessuna disposizione particolare
Non so rispondere

5. Dispone l'art. 55-quinquies (false attestazioni o certificazioni) del D.Lgs. n. 165/2001, che il lavoratore, che attesta falsamente la propria presenza in servizio,ferme la responsabilità penale e disciplinare e le relative sanzioni, è obbligato a risarcire il danno patrimoniale all'amministrazione?

No, in quanto non cagiona alcun danno patrimoniale
Sì ed il compenso è stabilito in sede di Commissione disciplinare
Sì, pari al compenso corrisposto a titolo di retribuzione nei periodi per i quali sia accertata la mancata prestazione
Sì, da un mimino di 1000 euro ad un massimo di 20.000 euro
Non so rispondere

6. Il responsabile del procedimento, ai sensi della L.241/1990:

Adotta, ove ne abbia la competenza il provvedimento finale, ovvero trasmette gli atti all'organo competente per l'adozione
Non può mai esperire ispezioni
Non può mai ordinare esibizioni di documenti
Non è mai competente in materia di adozione del provvedimento finale
Non so rispondere

7. Le P.A., in luogo di atti o certificati concernenti stati, qualità personali e fatti che siano attestati in documenti già in loro possesso o che comunque siano tenuti a certificare:

Sono comunque tenute ad acquisire d'ufficio le relative informazioni
Possono operare l'accertamento d'ufficio delle relative informazioni o richiedere al dichiarante la trasmissione dell'atto o del certificato originale
Hanno l'obbligo di acquisire d'ufficio le relative informazioni, ovvero accertare la dichiarazione sostitutiva prodotta dall'interessato
Sono tenute ad acquisire direttamente le informazioni relative a stati, qualità personali e fatti presso l'amministrazione competente, che provvede al rilascio del relativo certificato
Non so rispondere

8. Il GDPR prevede l'istituzione del registro delle attività di trattamento?

Si all'articolo 30 a carico di titolare del trattamento e, ove applicabile, il suo rappresentante
Si all'articolo 29 sotto l'autorità del titolare del trattamento o, ove applicabile, del responsabile
Si all'articolo 31 nell'ambito della cooperazione con l'autorità di controllo
No
Non so rispondere

9. Secondo il GDPR cosa si intende per "violazione dei dati personali":

La violazione di sicurezza che comporta l'accesso, non autorizzato, ai dati personali trasmessi, conservati o comunque trattati
La violazione di sicurezza che comporta la divulgazione non autorizzata dei dati personali
La violazione di sicurezza che comporta accidentalmente o in modo illecito la distruzione, la perdita, la modifica, la divulgazione non autorizzata o l'accesso ai dati personali trasmessi, conservati o comunque trattati
La violazione di sicurezza che comporta la distruzione o la modifica, non autorizzata dei dati personali
Non so rispondere

10. Ai sensi del d.lgs. n. 50 del 2016 quali sono i principi generali applicabili all'affidamento delle tipologie contrattuali escluse?

Economicità, efficacia, imparzialità, parità di trattamento, trasparenza, proporzionalità, pubblicità, tutela dell'ambiente ed efficienza energetica
Economicità, efficacia, imparzialità, parità di trattamento, segretezza, proporzionalità, tutela dell'ambiente ed efficienza energetica
Economicità, efficacia, parità di trattamento, trasparenza, proporzionalità, segretezza, libera concorrenza
Economicità, efficacia, imparzialità, parità di trattamento, trasparenza, proporzionalità, pubblicità, libera concorrenza
Non so rispondere

11. Ai sensi del d.lgs. n. 50 del 2016 il calcolo del valore stimato di un appalto pubblico di lavori, servizi e forniture è basato:

Sull'importo totale pagabile, al netto dell'IVA, valutato dall'amministrazione aggiudicatrice o dall'ente aggiudicatore
Sull'importo totale pagabile, al lordo dell'IVA, valutato dall'amministrazione aggiudicatrice o dall'ente aggiudicatore
Sull'importo totale pagabile, al lordo dell'IVA, valutato dall'appaltatore
Sull'importo totale pagabile, al netto dell'IVA, valutato dall'appaltatore
Non so rispondere

12. Ai sensi del d.lgs. n. 50 del 2016, devono essere pubblicati e aggiornati sul profilo del committente, nella sezione "Amministrazione trasparente", con l'applicazione delle disposizioni di cui al d.lgs. n. 33 del 2013 (Decreto Trasparenza):

Tutti gli atti delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori relativi alla programmazione di lavori, opere, servizi e forniture, nonché alle procedure per l'affidamento di appalti pubblici di servizi, forniture, lavori e opere, di concorsi pubblici di progettazione, di concorsi di idee e di concessioni, compresi quelli tra enti nell'ambito del settore pubblico, alla composizione della commissione giudicatrice e ai curricula dei suoi componenti ove non considerati riservati o secretati
Tutti gli atti delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori, esclusi quelli tra enti nell'ambito del settore pubblico, relativi alla programmazione di lavori, opere, servizi e forniture, nonché alle procedure per l'affidamento di appalti pubblici di servizi, forniture, lavori e opere, di concorsi pubblici di progettazione, di concorsi di idee e di concessioni, alla composizione della commissione giudicatrice e ai curricula dei suoi componenti ove non considerati riservati
Tutti gli atti delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori relativi alla programmazione di lavori, opere, servizi e forniture, nonché alle procedure per l'affidamento di appalti pubblici di servizi, forniture, lavori e opere, di concorsi pubblici di progettazione, di concorsi di idee e di concessioni, compresi quelli tra enti nell'ambito del settore pubblico, esclusi quelli relativi alla composizione della commissione giudicatrice e ai curricula dei suoi componenti anche quando non considerati riservati o secretati
Tutti gli atti delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori relativi alle procedure per l'affidamento di appalti pubblici di servizi, forniture, lavori e opere, di concorsi pubblici di progettazione, di concorsi di idee e di concessioni, alla composizione della commissione giudicatrice e ai curricula dei suoi componenti ove non considerati riservati o secretati. Non sono soggetti a tale obbligo gli atti relativi alla programmazione di lavori, opere, servizi e forniture
Non so rispondere

13. Ai sensi del D.lgs.502/92, che cosa è il consiglio dei sanitari di una unità sanitaria locale?

Il consiglio dei sanitari è organismo dell'unità sanitaria locale nominato dalla regione con funzioni di consulenza tecnico-sanitaria ed è presieduto dal direttore sanitario
Il consiglio dei sanitari è organismo dell'unità sanitaria locale nominato dalla regione con funzioni di consulenza tecnico-sanitaria ed è presieduto dal direttore generale
Il consiglio dei sanitari è organismo elettivo dell'unità sanitaria locale con funzioni di consulenza tecnico-sanitaria ed è presieduto dal direttore generale
Il consiglio dei sanitari è organismo elettivo dell'unità sanitaria locale con funzioni di consulenza tecnico-sanitaria ed è presieduto dal direttore sanitario
Non so rispondere

14. Ai sensi del D.lgs.502/92, come è regolato il rapporto di lavoro di direttore amministrativo di una azienda sanitaria?

Il rapporto di lavoro di direttore amministrativo è esclusivo ed è regolato da contratto di diritto privato, di durata non inferiore a due e non superiore a quattro anni, rinnovabile
Il rapporto di lavoro di direttore amministrativo è regolato da contratto di diritto privato, può essere non esclusivo, di durata non inferiore a tre e non superiore a cinque anni, rinnovabile
Il rapporto di lavoro di direttore amministrativo è esclusivo ed è regolato da contratto di diritto privato, di durata non inferiore a tre e non superiore a cinque anni, rinnovabile
Il rapporto di lavoro di direttore amministrativo è esclusivo ed è regolato da contratto di diritto privato, di durata non inferiore a due e non superiore a cinque anni, non rinnovabile
Non so rispondere

15. Può il dipendente pubblico rifiutare prestazioni a cui sia tenuto motivando con la mancanza di tempo a disposizione?

Si
Solo ove lo ritenga opportuno
No
Rientra nella sua discrezionalità
Non so rispondere

16. Quale carattere di pubblicità deve essere dato, ai sensi del D.Lgs. 165/2001 al codice di comportamento dei dipendenti delle P.A.?

Deve essere consegnato al dipendente all'atto di assunzione
Deve essere pubblicato nella G.U. e fini del superamento dei periodi di prova, il dipendente deve dimostrare di conoscerlo nel dettaglio
Deve essere pubblicato nella G.U. e consegnato al dipendente all'atto dell'assunzione
Deve essere messo a disposizione dei cittadini mediante pubblicazione all'albo pretorio
Non so rispondere

17. A norma delle disposizioni contenute nel D.Lgs.165/01 è obbligatoria, per l'accesso all'impiego pubblico, la conoscenza dell'uso dell'apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse?

No
Solo se previste dal bando di concorso
Si, dal primo gennaio 2000
Solo in alcuni casi
Non so rispondere

18. Il dovere imposto al pubblico dipendente di svolgere le proprie attività nell'interesse e secondo le finalità dell'Amministrazione si definisce:

Dovere di obbedienza
Dovere di diligenza
Dovere di fedeltà
Dovere d'ufficio
Non so rispondere

19. Ai sensi del d.p.r. n. 487 del 1994 i concorsi unici sono indetti:

Con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri
Con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri
Con provvedimento dell'organo amministrativo dell'amministrazione o ente interessato
Con provvedimento dell'organo amministrativo dell'amministrazione o ente interessato che ne informa la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della funzione pubblica
Non so rispondere

20. Ai sensi del d.p.r. n. 487 del 1994 i concorsi diversi dai concorsi unici sono indetti:

Con provvedimento dell'organo amministrativo dell'amministrazione o ente interessato che ne informa la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della funzione pubblica
Con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri
Con decreto del Ministro competente
Con provvedimento dell'organo amministrativo dell'amministrazione o ente interessato che ne informa il Ministro competente
Non so rispondere

21. Ai sensi del decreto legislativo 150/2009 smiè possibile distribuire incentivi e premi collegati alla performance in assenza delle verifiche e attestazioni sui sistemi di misurazione e valutazione?

Sì, se autorizzati dalla direzione generale
No, è vietata la distribuzione in maniera indifferenziata o sulla base di automatismi di incentivi e premi collegati alla performance in assenza delle verifiche e attestazioni sui sistemi di misurazione e valutazione
Sì, se previsto dalla contrattazione integrativa aziendale
Sì, se autorizzati dall'OIV
Non so rispondere

22. Ai sensi del decreto legislativo 150/2009 smi le amministrazioni pubbliche promuovono il merito e il miglioramento della performance organizzativa e individuale, anche attraverso:

L'utilizzo di sistemi premianti selettivi, secondo logiche concorsuali, e valorizzando i dipendenti che conseguono le migliori performance attraverso l'attribuzione di progressioni di carriera
L'utilizzo di sistemi premianti secondo logiche meritocratiche, e valorizzando il 50% dei dipendenti che conseguono le migliori performance attraverso l'attribuzione di incentivi sia economici sia di carriera
L'utilizzo di sistemi premianti selettivi che valorizzano i dipendenti che conseguono le migliori performance attraverso l'attribuzione selettiva di incentivi sia economici sia di carriera
L'utilizzo di sistemi premianti selettivi, secondo logiche meritocratiche, e valorizzando i dipendenti che conseguono le migliori performance attraverso l'attribuzione selettiva di incentivi sia economici sia di carriera
Non so rispondere

23. Ai sensi della legge n.190 del 2012, l'ANAC…

Esercita la vigilanza e il controllo sull'effettiva applicazione e sull'efficacia delle misure di prevenzione della corruzione adottate dalle pubbliche amministrazioni, nonché sul rispetto delle regole sulla trasparenza dell'attività amministrativa.
Esercita la vigilanza e il controllo sull'effettiva applicazione e sull'efficacia esclusivamente delle misure di prevenzione della corruzione adottate, mentre sul rispetto delle regole sulla trasparenza dell'attività amministrativa esercitano la vigilanza gli OIV.
Si limita a sanzionare condotte corruttive segnalate dal responsabile per la prevenzione della corruzione
Si limita a segnalare al DFP eventuali condotte corruttive all'interno delle pubbliche amministrazioni.
Non so rispondere

24. Ai sensi della legge n.190 del 2012, così come modificata dal d.lgs. n. 97 del 2016, l'ANAC, per l'esercizio delle funzioni di vigilanza e controllo:

Esercita poteri ispettivi mediante richiesta di notizie, informazioni, atti e documenti alle pubbliche amministrazioni, e ordina l'adozione di atti o provvedimenti richiesti dai piani di prevenzione della corruzione e dalle regole sulla trasparenza dell'attività amministrativa previste dalle disposizioni vigenti, ovvero la rimozione di comportamenti o atti contrastanti con i piani e le regole sulla trasparenza
Esercita poteri ispettivi mediante richiesta di notizie, informazioni, atti e documenti alle pubbliche amministrazioni, ma non può ordinare l'adozione di atti o provvedimenti richiesti dai piani di prevenzione della corruzione e dalle regole sulla trasparenza dell'attività amministrativa previste dalle disposizioni vigenti, né la rimozione di comportamenti o atti contrastanti con i piani e le regole sulla trasparenza
Esercita poteri ispettivi esclusivamente mediante richiesta di notizie e informazioni ma non può richiedere atti e documenti alle pubbliche amministrazioni
Esercita poteri ispettivi esclusivamente mediante richiesta di atti e documenti ma non può richiedere notizie e informazioni alle pubbliche amministrazioni
Non so rispondere

25. Ai sensi del DPR 445/2000 smi, il sistema per la gestione dei flussi documentali deve:

Fornire informazioni su ciascun singolo procedimento
Fornire informazioni sul legame esistente tra ciascun documento registrato, il fascicolo ed il singolo procedimento cui esso è associato
Fornire informazioni statistiche su ciascun documento registrato
Non fornire informazioni sul legame esistente tra ciascun documento registrato
Non so rispondere

26. Ai sensi del DPR 445/2000 smi, non costituisce violazione dei doveri d'ufficio:

La richiesta e l'accettazione di certificati o di atti di notorietà
Il rifiuto da parte del dipendente addetto di accettare l'attestazione di stati, qualità personali e fatti mediante l'esibizione di un documento di riconoscimento
Il rilascio di certificati non conformi a quanto previsto all'articolo 40 del DPR 445/2000
Il rilascio di certificati conformi a quanto previsto all'articolo 40 del DPR 445/2000
Non so rispondere

27. Ai sensi del DPR 445/2000 smi, in caso di smarrimento, l'interessato per attivare il procedimento amministrativo di rilascio del duplicato di documenti di riconoscimento deve:

Inoltrare la denuncia all'Autorità di Polizia Giudiziaria ed il procedimento amministrativo di rilascio del duplicato di documenti di riconoscimento si attiva in modo conseguenziale
Comprovare lo smarrimento mediante dichiarazione sostitutiva salvo il caso in cui la legge preveda espressamente che la denuncia all'Autorità di Polizia Giudiziaria è presupposto necessario per attivare il procedimento amministrativo di rilascio del duplicato di documenti di riconoscimento
Comprovare sempre lo smarrimento con la denuncia all'Autorità di Polizia Giudiziaria
Comprovare lo smarrimento mediante dichiarazione sostitutiva
Non so rispondere

28. AI fini del Codice dell'Amministrazione Digitale, l'Indice nazionale dei domicili digitali delle imprese e dei professionisti (INI-PEC) costituisce:

L'elenco delle e-mail delle imprese e dei professionisti di cui all'articolo 6 ter del D.Lgs. n. 82/2005 e s.m.i.
L'elenco delle e-mail delle imprese e dei professionisti di cui all'articolo 6 bis del D.Lgs. n. 82/2005 e s.m.i.
L'elenco certificato delle e-mail delle imprese e dei professionisti di cui all'articolo 6 ter del D.Lgs. n. 82/2005 e s.m.i.
L'elenco certificato delle e-mail delle imprese e dei professionisti di cui all'articolo 6 bis del D.Lgs. n. 82/2005 e s.m.i.
Non so rispondere

29. Ai sensi del comma 1 lett. l-bis) dell'art. 1 del Codice dell'Amministrazione Digitale, si definisce formato aperto:

Un formato di dati reso pubblico, documentato esaustivamente e neutro rispetto agli strumenti tecnologici necessari per la fruizione dei dati stessi
Un formato di dati reso pubblico attraverso la pubblicazione sul web
Un formato di dati reso pubblico, e neutro rispetto agli strumenti tecnologici necessari per la fruizione dei dati stessi
Un formato di dati reso pubblico, documentato esaustivamente eutilizzabile su tutti i sistemi operativi per la fruizione dei dati stessi
Non so rispondere

30. Secondo il principio di competenza finanziaria le entrate inerenti a tutti i redditi, proventi e crediti di qualsiasi natura sono imputate:

All'esercizio finanziario nel quale l'amministrazione prevede di riscuoterle
All'esercizio finanziario nel quale i relativi crediti vengono perfezionati
All'esercizio finanziario nel quale l'amministrazione le ha registrate nelle scritture contabili
All'esercizio finanziario successivo a quello nel quale l'amministrazione prevede di riscuoterle
Non so rispondere

31. Secondo il principio di competenza finanziaria le spese sono imputate:

Agli esercizi in cui le obbligazioni sono esigibili
Agli esercizi in cui le obbligazioni vengono perfezionate
Agli esercizi in cui l'Amministrazione le ha registrate nelle scritture contabili
All'esercizio finanziario successivo a quello nel quale sono divenute esigibili
Non so rispondere

32. Ai sensi del d.lgs. n.112 del 1998, tutte le funzioni amministrative statali concernenti la materia dell'artigianato:

Sono conferite alle regioni
Sono riservate allo Stato
Sono conferite ai Comuni
Sono conferite alle Province
Non so rispondere

33. Ai sensi del d.lgs. n. 112 del 1998 Le funzioni amministrative relative alla materia "industria" non riservate allo Stato e non attribuite alle province e alle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura:

Sono delegate alle regioni
Sono conferite ai Comuni
Sono conferite ai Comuni, salvo il potere sostitutivo delle province
Sono conferite alle regioni, salvo il potere sostitutivo dei Comuni
Non so rispondere

34. L'articolo 32 della costituzione italiana, in merito a un determinato trattamento sanitario, dispone che:

Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario
Gli extracomunitari possono essere obbligati a un determinato trattamento sanitario nell'interesse della collettività italiana
Tutti possono essere obbligati a un determinato trattamento sanitario nell'interesse della collettività
Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge
Non so rispondere

35. L'articolo 32 della costituzione italiana, in merito a un determinato trattamento sanitario, dispone che si può essere obbligati:

Solo per disposizione di legge
Anche per disposizione di legge
Solo su ordinanza del Sindaco del comune
Solo su prescrizione medica
Non so rispondere

36. Ai sensi dell'art. 323 c.p. (abuso d'ufficio) è punito con la reclusione da due o quattro anni:

Salvo che il fatto non costituisca un più grave reato, il pubblico ufficiale o l'incaricato di pubblico servizio che, nello svolgimento delle funzioni o del servizio, in violazione di norme di legge o di regolamento, ovvero omettendo di astenersi in presenza di un interesse proprio o di un prossimo congiunto o negli altri casi prescritti, intenzionalmente procura a sé o ad altri un ingiusto vantaggio patrimoniale ovvero arreca ad altri un danno ingiusto
Il pubblico ufficiale, che, per omettere o ritardare o per aver omesso o ritardato un atto del suo ufficio, ovvero per compiere o per aver compiuto un atto contrario ai doveri di ufficio, riceve, per sé o per un terzo, denaro od altra utilità, o ne accetta la promessa
Il pubblico ufficiale o l'incaricato di un pubblico servizio che, abusando della sua qualità o dei suoi poteri, costringe taluno a dare o a promettere indebitamente, a lui o a un terzo, denaro o altra utilità
Salvo che il fatto costituisca più grave reato, il pubblico ufficiale o l'incaricato di pubblico servizio che, abusando della sua qualità o dei suoi poteri, induce taluno a dare o a promettere indebitamente, a lui o a un terzo, denaro o altra utilità
Non so rispondere

37. Ai sensi dell'art. 317 c.p. (concussione) è punito con la reclusione da sei a dodici anni:

Il pubblico ufficiale o l'incaricato di un pubblico servizio che, abusando della sua qualità o dei suoi poteri, costringe taluno a dare o a promettere indebitamente, a lui o a un terzo, denaro o altra utilità
Salvo che il fatto costituisca più grave reato, il pubblico ufficiale o l'incaricato di pubblico servizio che, abusando della sua qualità o dei suoi poteri, induce taluno a dare o a promettere indebitamente, a lui o a un terzo, denaro o altra utilità
Salvo che il fatto non costituisca un più grave reato, il pubblico ufficiale o l'incaricato di pubblico servizio che, nello svolgimento delle funzioni o del servizio, in violazione di norme di legge o di regolamento, ovvero omettendo di astenersi in presenza di un interesse proprio o di un prossimo congiunto o negli altri casi prescritti, intenzionalmente procura a sé o ad altri un ingiusto vantaggio patrimoniale ovvero arreca ad altri un danno ingiusto
Il pubblico ufficiale, che, per omettere o ritardare o per aver omesso o ritardato un atto del suo ufficio, ovvero per compiere o per aver compiuto un atto contrario ai doveri di ufficio, riceve, per sé o per un terzo, denaro od altra utilità, o ne accetta la promessa
Non so rispondere

38. La funzione di negoziazione e controllo dei budget delle strutture organizzative nelle Aziende Ospedaliere Universitarie è svolta:

Direzione Aziendale
Direttore Amministrativo
Conferenza Regionale dei Sindaci
Direttore Amministrativo Area Vasta (ESTAR)
Non so rispondere

39. Chi esercita il controllo di regolarità amministrativa e contabile sull'attività dell'Azienda Sanitaria:

Direttore Generale Azienda Regionale Sanitaria
Comitato di controllo ESTAR
Cittadinanza Attiva
Collegio Sindacale
Non so rispondere

40. La decadenza o revoca del Direttore Generale del USL o AOU è pronunciata:

Dal Prefetto
Dal Comitato Etico
Dal Comitato di controllo Regionale
Dal Presidente della Giunta Regionale
Non so rispondere

41. Il fascicolo sanitario elettronico (FSE) nel rispetto della normativa vigente in materia di protezione dei dati personali, è istituito a fini di:

Prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione
Studio e ricerca scientifica in campo medico, biomedico ed epidemiologico
Programmazione sanitaria, verifica delle cure e valutazione delle prestazioni
Tutte le precedenti risposte
Non so rispondere

42. Quali sono i libri obbligatori che ogni azienda sanitaria deve avere:

Libro giornale - libro inventari
Libro giornale - libro inventari - libro provvedimenti direttore generale - libro adunanze collegio sindacale
Libro adunanze collegio sindacale - libro inventari
I libri non sono obbligatori
Non so rispondere

43. Le fasi del ciclo delle entrate:

Impegno - accertamento
Accertamento - riscossione - versamento
Impegno - accertamento - pagamento
Riscossione – versamento
Non so rispondere

44. Le penicilline sono disponibili sotto diverse preparazioni farmaceutiche: preparazioni somministrabili per via orale (sotto forma di capsule, compresse, sciroppi, polvere solubile, gocce), per via parenterale (sospensioni sterili liofilizzate in flaconi da ricostituire e somministrare poi per via sottocutanea, intramuscolare, endovenosa), ma anche supposte e ovuli, preparazioni somministrabili per via topica, come creme, pomate, unguenti, colliri, pomate oftalmiche. Indicarel’affermazionecorretta:

Le sospensioni sterili liofilizzate devono essere ricomposte
Non esistono creme con penicillina
Esistono penicilline solo per somministrazione orale
Non esistono colliri a base di penicillina
Non so rispondere

45. C'È UN SOLO FUTURO PER LA PLASTICA: il passaggio da un'economia lineare (''produco, uso e getto'') ad un'economia circolare (''produco, uso e riuso, riciclo, riuso, riduco''). I dati dimostrano che i Paesi (da quelli europei alla Cina e agli Usa) sono ben distanti dalla ''chiusura'' del ciclo dell'economia circolare: gran parte del materiale attualmente riciclato non arriva alla fase del riuso. In particolare, per Europa e Stati Uniti va rilevato che fino al 2017 almeno metà del materiale riciclato era esportato in Cina (8 milioni di tonnellate), e dunque era escluso dal processo di riuso. Dal 1° gennaio 2018 il divieto di importazione adottato dalla Cina rende più critico e urgente il riuso in Europa e Usa. Il processo industriale del riciclo e riuso delle plastiche richiede, quindi, innovazione nelle tecnologie di riciclo per migliorare la qualità dei materiali e misure incentivanti nel mercato per sostenere i prodotti riciclati nei confronti di quelli derivanti dall'impiego di plastica vergine. Quale delle seguenti affermazioni può essere dedotta dalla lettura del brano?

L'unica soluzione utile per attivare un processo di riciclo e riuso è quella di incentivare l'uso di prodotti riciclati
Rinnovare e sviluppare le tecnologie di riciclo per migliorare la qualità dei materiali è una delle soluzioni da adottare per favorire il riciclo e il riuso
L'economia lineare è il presente e il futuro della plastica
La Cina ha vietato l’esportazione di materiale riciclato
Non so rispondere

46. "Luciano ha 25 anni; tutte le persone che hanno fino a 25 anni hanno i capelli neri; Ugo ha i capelli bianchi”. Se le precedenti affermazioni sono vere, allora NON si può affermare con certezza che:

Ugo ha più di 25 anni
Luciano ha i capelli neri
Ugo ha sicuramente 40 anni
Ugo e Luciano hanno i capelli
Non so rispondere

47. Determinare il triplo della differenza dei due numeri 75 e 39:

108
208
302
258
Non so rispondere

48. Determinare un quinto della differenza dei due numeri 292 e 252:

9
8
11,3
7,2
Non so rispondere

49. La parte in cui sono indicate le norme di legge o regolamentari in base alle quali l'atto è stato adottato costituisce:

L'intestazione dell'atto amministrativo
La parte descrittiva della motivazione dell'atto amministrativ
La parte valutativa della motivazione dell'atto amministrativo
Il preambolo dell'atto amministrativo
Non so rispondere

50. Ai sensi del d.lgs. n. 50 del 2016, l'affidamento e l'esecuzione di lavori, servizi e forniture avviene nel rispetto dei principi di:

Garanzia della qualità delle prestazioni, economicità, efficacia, tempestività e correttezza, libera concorrenza, non discriminazione, trasparenza, proporzionalità e di pubblicità, nonché nel rispetto degli obblighi in materia ambientale, sociale e del lavoro stabiliti dalla normativa europea e nazionale, dai contratti collettivi o dalle disposizioni internazionali
Economicità, efficacia, imparzialità, parità di trattamento, segretezza, proporzionalità, tutela dell'ambiente ed efficienza energetica
Economicità, efficacia, imparzialità, parità di trattamento, trasparenza, proporzionalità, pubblicità, libera concorrenza
Economicità, efficacia, imparzialità, parità di trattamento, trasparenza, proporzionalità, pubblicità, tutela dell'ambiente ed efficienza energetica
Non so rispondere
Al termine del quiz è presente la valutazione finale con risposte corrette/errate