• Accedi • Iscriviti gratis
  • Assistente amministrativo presso Estar Toscana

    Tempo trascorso
    -

    1. In relazione ai destinatari, gli atti amministrativi si distinguono in:

    Atti costitutivi e atti dichiarativi
    Atti ampliativi e atti restrittivi
    Atti particolari, atti plurimi, atti collettivi e atti generali
    Atti composti e atti contestuali
    Non so rispondere

    2. In relazione all'efficacia, gli atti amministrativi si distinguono in atti costitutivi e atti dichiarativi. Sono atti amministrativi costitutivi

    Gli atti che restringono la sfera giuridica del destinatario
    Gli atti che si limitano ad accertare una determinata situazione, senza influire su di essa
    Gli atti che attribuiscono al destinatario nuovi poteri e nuove facoltà,ampliando lasua sfera giuridica
    Gli atti che creano, modificano o estinguono un rapporto giuridico preesistente
    Non so rispondere

    3. I provvedimenti amministrativi possono essere dotati del carattere dell'esecutorietà, vale a dire:

    Sono preordinati al conseguimento esclusivo dell'interesse definito dalla legge
    Sono immediatamente e direttamente eseguibili, anche contro il volere del soggetto destinatario del provvedimento sfavorevole, senza previa pronunzia giurisdizionale
    Possono essere solo quelli previsti dall'ordinamento per contenuto o funzione
    Non sono più suscettibili di annullamento o revoca su ricorso dell'interessato, decorsi i termini perentori
    Non so rispondere

    4. In base all’art. 51 del D.Lgs. 165/01 lo Statuto dei Lavoratori (L. 300/70) si applica alle Pubbliche Amministrazioni:

    A prescindere dal numero dei dipendenti
    Esclusivamente agli enti locali
    Solo al personale della dirigenza
    Alle pubbliche amministrazioni che hanno più di 50 dipendenti
    Non so rispondere

    5. I limiti massimi delle aspettative e dei permessi sindacali sono determinati, ex art.50 D.Lgs. 165/2001:

    Dalla contrattazione decentrata
    Dalla contrattazione collettiva
    Dall'ARAN
    Dalle Rappresentanze Sindacali
    Non so rispondere

    6. Ai sensi della L. 241/90, i fatti, gli stati e le qualità che la stessa Amministrazione procedente o altra P.A. è tenuta a certificare:

    Sono accertati sulla base dei documenti prodotti dall'interessato
    Non occorre che siano accertati
    Sono accertati d'ufficio
    Basta che siano dichiarati dall'interessato
    Non so rispondere

    7. L'esercizio del diritto di accesso consente la visione

    Solo delle delibere e delle determine pubblicate o da pubblicarsi
    Solo dei provvedimenti amministrativi
    Anche degli atti interni
    Sono esclusi gli atti interni
    Non so rispondere

    8. Il Regolamento Europeo sulla protezione dei dati GDPR garantisce, tra l'altro:

    Che il trattamento avvenga nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali delle persone fisiche
    Che il trattamento avvenga nel rispetto dei diritti e della segretezza
    Il diritto alla libertà e alla segretezza della corrispondenza
    Che il trattamento avvenga nell'interesse esclusivo del titolare dei dati
    Non so rispondere

    9. A norma dell'art. 4 del GDPR cosa si intende per "Archivio":

    Qualsiasi insieme strutturato di dati personali accessibili secondo criteri determinati organizzati in un archivio informatizzato
    Qualsiasi insieme strutturato di dati personali accessibili secondo criteri determinati dal responsabile del trattamento e organizzati in un archivio informatizzato
    Qualsiasi insieme strutturato di dati personali accessibili secondo criteri determinati organizzati in un archivio centralizzato
    Qualsiasi insieme strutturato di dati personali accessibili secondo criteri determinati, indipendentemente dal fatto che tale insieme sia centralizzato, decentralizzato o ripartito in modo funzionale o geografico
    Non so rispondere

    10. Il d.lgs. n. 50 del 2016 (Codice Appalti) disciplina

    I contratti di appalto e di concessione delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori aventi ad oggetto l'acquisizione di servizi, forniture, lavori e opere, nonché i concorsi pubblici di progettazione
    I contratti di appalto e di concessione delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori aventi ad oggetto l'acquisizione di servizi, forniture. Per i contratti aventi ad oggetto l'acquisizione di lavori e opere, nonché per i concorsi pubblici di progettazione resta in vigore il d.lgs. n. 163 del 2006
    Esclusivamente i contratti di appalto delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori aventi ad oggetto l'acquisizione di servizi, forniture, lavori e opere, nonché i concorsi pubblici di progettazione
    contratti di appalto e di concessione delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori aventi ad oggetto esclusivamente l'acquisizione di servizi, forniture, lavori e opere
    Non so rispondere

    11. Ai fini del d.lgs. n. 50 del 2016 per "amministrazioni aggiudicatrici" si intendono:

    Le amministrazioni dello Stato
    Gli enti pubblici territoriali
    Gli altri enti pubblici non economici
    Tutte le precedenti
    Non so rispondere

    12. Ai fini del d.lgs. n. 50 del 2016 per "enti aggiudicatori " si intendono

    Relativamente a contratti di appalto per lavori, servizi e forniture, le amministrazioni aggiudicatrici o le imprese pubbliche che svolgono una delle attività di cui alle materie dei settori speciali, nonché quegli enti che, pur non essendo amministrazioni aggiudicatrici né imprese pubbliche, esercitano una o più delle citate attività e operano in virtù di diritti speciali
    Relativamente ai contratti di concessione, gli enti che svolgono una delle attività attinenti alle materie dei settori speciali ed aggiudicano una concessione per lo svolgimento di una di tali attività, quali le amministrazioni dello Stato
    Gli enti pubblici territoriali
    Gli altri enti pubblici non economici
    Non so rispondere

    13. Ai sensi del D.lgs.502/92 che durata ha il piano sanitario nazionale e quando viene adottato?

    Il Piano sanitario nazionale ha durata triennale ed èadottato entro il 30 novembre dell'ultimo anno di vigenza del Piano precedente
    Il Piano sanitario nazionale ha durata quinquennale ed èadottato entro il 30 novembre dell'ultimo anno di vigenza del Piano precedente
    Il Piano sanitario nazionale ha durata biennale ed èadottato entro il 30 novembre dell'ultimo anno di vigenza del Piano precedente
    Il Piano sanitario nazionale ha durata triennale ed èadottato entro il 30 dicembre dell'ultimo anno di vigenza del Piano precedente
    Non so rispondere

    14. Ai sensi del D.lgs.502/92 a chi spettano le funzioni di vigilanza e controllo sulle unità sanitarie locali?

    Al ministero della salute
    Alla regione
    All'organismo indipendente di valutazione del ministro della salute
    All'agenzia delle entrate
    Non so rispondere

    15. Con quali modalità il codice di comportamento è portato a conoscenza del dipendente?

    Mediante affissione all'albo pretorio
    Viene consegnato al dipendente all'atto dell'assunzione
    Mediante pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale
    Su richiesta dell'interessato che ne vuole prendere visione
    Non so rispondere

    16. Spetta ai dirigenti l'adozione degli atti che impegnano l'amministrazione verso l'esterno?

    Si, in ogni caso
    Si, solo dopo aver ricevuto l'assenso del Ministro
    No
    Si, ma solo per determinate categorie di atti
    Non so rispondere

    17. La Costituzione afferma che i pubblici impiegati sono al servizio:

    Del Ministero da cui dipende l'ufficio di appartenenza
    Della Nazione
    Del Governo
    Dei cittadini
    Non so rispondere

    18. Il dipendente dell'Ente pubblico può utilizzare le linee telefoniche dell'ufficio di appartenenza per esigenze personali?

    No, mai
    Si, sempre
    No, salvo casi d'urgenza
    Si, ma solo per una predefinita quantità di traffico telefonico
    Non so rispondere

    19. Ai sensi del d.p.r. n. 487 del 1994 l'assunzione agli impieghi nelle amministrazioni pubbliche avviene

    1) Per concorso pubblico aperto a tutti per esami, per titoli, per titoli ed esami, per corso-concorso o per selezione mediante lo svolgimento di prove volte all'accertamento della professionalità richiesta dal profilo professionale di qualifica o categoria, avvalendosi anche di sistemi automatizzati; 2) mediante avviamento degli iscritti nelle liste di collocamento tenute dagli uffici circoscrizionali del lavoro che siano in possesso del titolo di studio richiesto dalla normativa vigente al momento della pubblicazione dell'offerta di lavoro
    Esclusivamente per concorso pubblico aperto a tutti per esami, per titoli, per titoli ed esami, per corso-concorso o per selezione mediante lo svolgimento di prove volte all'accertamento della professionalità richiesta dal profilo professionale di qualifica o categoria, avvalendosi anche di sistemi automatizzati
    1) Per concorso pubblico aperto a tutti per esami, per titoli, per titoli ed esami, per corso-concorso o per selezione mediante lo svolgimento di prove volte all'accertamento della professionalità richiesta dal profilo professionale di qualifica o categoria, senza avvalersi di sistemi automatizzati; 2) mediante avviamento degli iscritti nelle liste di collocamento tenute dagli uffici circoscrizionali del lavoro che siano in possesso del titolo di studio richiesto dalla normativa vigente al momento della pubblicazione dell'offerta di lavoro
    Esclusivamente mediante avviamento degli iscritti nelle liste di collocamento tenute dagli uffici circoscrizionali del lavoro che siano in possesso del titolo di studio richiesto dalla normativa vigente al momento della pubblicazione dell'offerta di lavoro
    Non so rispondere

    20. Ai sensi del d.p.r. n. 487 del 1994 il concorso pubblico deve svolgersi secondo quali criteri?

    Imparzialità, economicità e celerità di espletamento
    Imparzialità, discrezionalità e autonomia
    Complessità, competitività e celerità di espletamento
    Economicità, trasparenza e competitività
    Non so rispondere

    21. Ai sensi dell'articolo 23 decreto legislativo 150/2009 smi, le progressioni economiche

    Sono attribuite in modo selettivo, ad una quota non superiore al 75% di dipendenti, in relazione allo sviluppo delle competenze professionali ed ai risultati individuali e collettivi rilevati dal sistema di valutazione
    Sono attribuite in modo selettivo, ad una quota limitata di dipendenti, in relazione allo sviluppo delle competenze professionali ed ai risultati individuali e collettivi rilevati dal sistema di valutazione
    Sono attribuite in modo selettivo, ai dipendenti meritevoli, in relazione allo sviluppo delle competenze professionali ed ai risultati individuali e collettivi rilevati dal sistema di valutazione
    Sono attribuite in modo selettivo, ad una quota limitata di dipendenti, in relazione allo sviluppo delle competenze professionali ed ai risultati individuali rilevati dal sistema di valutazione
    Non so rispondere

    22. Ai sensi dell'articolo 20 del decreto legislativo 150/2009 smi gli strumenti per premiare il merito e le professionalità sono

    Il bonus annuale delle eccellenze, il premio annuale per l'innovazione, le progressioni economiche, le progressioni di carriera, l'accesso a percorsi di alta formazione
    Il bonus annuale delle eccellenze, le progressioni economiche, le progressioni di carriera, l'accesso a percorsi di alta formazione
    Il bonus annuale delle eccellenze, il premio annuale per l'innovazione, le progressioni economiche, le progressioni di carriera, ma non l'accesso a percorsi di alta formazione
    Il bonus annuale delle eccellenze, le progressioni economiche, le progressioni di carriera, l'accesso a percorsi di alta formazione, ma non il premio annuale per l'innovazione
    Non so rispondere

    23. Ai sensi dell'art. 19 del d.l. n.90 del 2014 la CIVIT è rinominata:

    Autorità nazionale anticorruzione (ANAC)
    Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture (AVCP)
    Dipartimento della Funzione Pubblica (DFP)
    Organismo interno di Valutazione (OIV)
    Non so rispondere

    24. Ai sensi della legge n.190 del 2012, così come modificata dal d.lgs. N. 97 del 2016, il Piano nazionale anticorruzione (PNA) è adottato:

    Dalla Commissione per la valutazione, la trasparenza e l'integrità delle amministrazioni pubbliche, operante quale Autorità nazionale anticorruzione
    dal DFP
    dall'AVCP
    dal Ministero dell'Interno
    Non so rispondere

    25. Ai sensi del DPR 445/2000 sono equipollenti alla carta di identità:

    Il passaporto, la patente di guida, ma non la patente nautica
    Il passaporto, la patente di guida, la patente nautica, il libretto di pensione, le tessere di riconoscimento munite di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciate da un’amministrazione dello Stato
    Il passaporto, la patente di guida, la patente nautica, il libretto di pensione, ma non le tessere di riconoscimento munite di fotografia
    Il passaporto, la patente di guida, la patente nautica, ma non il libretto di pensione
    Non so rispondere

    26. cittadini stranieri non appartenenti alla Unione Europea autorizzati a soggiornare nel territorio dello stato italiano possono utilizzare le dichiarazioni sostitutive di cui agli articoli 46 e 47 del DPR 445/2000:

    Sì sempre
    No, mai
    In applicazioni di convenzioni internazionali fra l’Italia e il paese di provenienza
    Si, ma solo in determinate materie specificate nel DPR stesso
    Non so rispondere

    27. Ai sensi del DPR 445/2000 smi, la dichiarazione di chi non sa o non può firmare è raccolta:

    Da un pubblico ufficiale previo accertamento dell'identità del dichiarante
    Da un dipendente amministrativo della pubblica amministrazione allegando la carta d'identità del dichiarante
    Solo da un notaio che certifica l'identità del dichiarante
    Da un pubblico ufficiale
    Non so rispondere

    28. Ai sensi del codice dell'amministrazione digitale, lo Stato promuove iniziative volte a favorire la diffusione della cultura digitale tra i cittadini con particolare riguardo:

    Ai minori e alle categorie a rischio di esclusione
    Ai minori, agli anziani e alle categorie a rischio di esclusione
    Agli studenti delle scuole primarie e secondarie
    Ai minori ed agli anziani
    Non so rispondere

    29. norma del codice dell'amministrazione digitale, cosa si intende per cooperazione applicativa:

    La parte del Sistema Pubblico e Privato di ConneHvità finalizzata all’interazione tra i sistemi informatici per garantire l’integrazione delle informazioni e dei processi
    La parte del Sistema Pubblico di ConneHvità finalizzata all’interazione tra i sistemi informaJci dei soggeH partecipanti, per garantire l’integrazione dei metadati, delle informazioni, dei processi e procedimenti amministrativi
    La parte del Sistema Pubblico di ConneHvità finalizzata a garanJre l’integrazione dei metadaJ, delle informazioni e procedimenti amministrativi
    La parte del Sistema Privato di ConneHvità finalizzata a garanJre l’integrazione dei metadaJ, delle informazioni e procedimenti amministrativi
    Non so rispondere

    30. I principi contabili generali sono:

    Annualità, unità, universalità, integrità, veridicità, attendibilità, correttezza e comprensibilità, significatività e rilevanza, flessibilità, congruità, coerenza, prudenza, continuità e costanza, comparabilità e verificabilità, neutralità, pubblicità, equilibrio di bilancio, competenza economica, prevalenza della sostanza sulla forma
    Mensilità, pluralità, discrezionalità, rigidità e prevalenza della forma sulla sostanza
    Annualità, unità, universalità, integrità, veridicità, attendibilità, correttezza e comprensibilità, significatività e rilevanza, flessibilità, congruità, coerenza, prudenza, continuità e costanza, comparabilità e verificabilità, neutralità, pubblicità, equilibrio di bilancio, competenza finanziaria, competenza economica, prevalenza della forma sulla sostanza
    Mensilità, unità, universalità, integrità, veridicità, attendibilità, correttezza e comprensibilità, significatività e rilevanza, flessibilità, congruità, coerenza, prudenza, continuità e costanza, comparabilità e verificabilità, neutralità, pubblicità, equilibrio di bilancio, competenza finanziaria, competenza economica, prevalenza della sostanza sulla forma
    Non so rispondere

    31. Secondo il principio di annualità:

    documenti di bilancio, sia di previsione che di rendicontazione, sono predisposti con cadenza annuale e si riferiscono a un periodo di gestione coincidente con l'anno solare. Restano fermi gli eventuali obblighi di elaborare e di presentare anche documenti contabili con scadenze inferiori all'anno. Nella predisposizione dei documenti di bilancio, le previsioni di ciascun esercizio sia di competenza sia di cassa sono elaborate sulla base di una programmazione di medio periodo, con un orizzonte temporale almeno triennale
    I documenti di bilancio, sia di previsione che di rendicontazione, sono predisposti con cadenza triennale e si riferiscono a un periodo di gestione coincidente con l'anno solare Restano fermi gli eventuali obblighi di elaborare e di presentare anche documenti contabili con scadenze inferiori al triennio. Nella predisposizione dei documenti di bilancio, le previsioni di ciascun esercizio sia di competenza sia di cassa sono elaborate sulla base di una programmazione di lungo periodo, con un orizzonte temporale almeno quinquennale
    documenti di bilancio, solo di previsione, sono predisposti con cadenza annuale e si riferiscono a un periodo di gestione coincidente con l'anno solare. Restano fermi gli eventuali obblighi di elaborare e di presentare anche documenti contabili con scadenze inferiori all'anno. Nella predisposizione dei documenti di bilancio, le previsioni di ciascun esercizio sia di competenza sia di cassa sono elaborate sulla base di una programmazione di medio periodo, con un orizzonte temporale almeno biennale.
    I documenti di bilancio, sia di previsione che di rendicontazione, sono predisposti con cadenza annuale e si riferiscono a un periodo di gestione coincidente con l'anno solare. Restano fermi gli eventuali obblighi di elaborare e di presentare anche documenti contabili con scadenze inferiori all'anno. Nella predisposizione dei documenti di bilancio, le previsioni di ciascun esercizio sia di competenza sia di cassa sono elaborate sulla base di una programmazione di lungo periodo, con un orizzonte temporale almeno triennale
    Non so rispondere

    32. Ai sensi del d.lgs. n.112 del 1998 la generalità dei compiti e delle funzioni amministrative è attribuita

    Ai comuni, alle province e alle comunità montane secondo le loro dimensioni territoriali, associative ed organizzative, con esclusione delle sole funzioni che richiedono l'unitario esercizio a livello regionale
    Alle regioni con esclusione delle sole funzioni che richiedono, per esigenze di differenziazione, l'esercizio degli enti locali
    Alle regioni, con esclusione delle sole funzioni che richiedono l'unitario esercizio a livello statale
    Ai comuni, secondo le loro dimensioni territoriali, associative ed organizzative, con esclusione delle sole funzioni che richiedono l'unitario esercizio a livello provinciale
    Non so rispondere

    33. Ai sensi del d.lgs. 112 del 1998 chi determina le funzioni amministrative che richiedono l'unitario esercizio a livello regionale:

    La Regione stessa
    Lo stesso d.lgs. 112
    Lo Stato con provvedimenti successivi
    Non è previsto l’esercizio unitario di funzioni amministrative a livello regionale
    Non so rispondere

    34. Quale è la fonte di grado gerarchico superiore in cui viene sancita la tutela della salute in Italia:

    Costituzione italiana
    Codice civile
    Decreto legislativo 502/92 “Riordino della disciplina in materia sanitaria, a norma dell'articolo 1 della legge 23 ottobre 1992, n. 421”
    Testo unico delle leggi sanitarie
    Non so rispondere

    35. Il testo unico delle leggi sanitarie sancisce il diritto alla salute?

    Si all'art. 32
    Si all'art.38
    No, è sancito nella costituzione
    Si all'art. 1
    Non so rispondere

    36. Ai sensi dell'art. 314 c.p. risponde del reato di peculato:

    Il pubblico ufficiale o l'incaricato di un pubblico servizio, che, avendo per ragione del suo ufficio o servizio il possesso o comunque la disponibilità di denaro o di altra cosa mobile altrui, se ne appropria
    Chiunque, per procurare a sè o ad altri un ingiusto profitto, si appropria del denaro o della cosa mobile della Pubblica Amministrazione di cui abbia, a qualsiasi titolo, il possesso
    Chiunque, che, avendo per ragione del suo ufficio o servizio il possesso o comunque la disponibilità di denaro o di altra cosa mobile altrui, se ne appropria
    Il pubblico ufficiale o l'incaricato di un pubblico servizio, che, avendo per ragione del suo ufficio o servizio il possesso o comunque la disponibilità di denaro o di altra cosa mobile altrui, se ne appropria con minaccia o violenza
    Non so rispondere

    37. Ai sensi dell'art. 318 c.p. risponde del reato di corruzione impropria:

    Il pubblico ufficiale o l'incaricato di un pubblico servizio che, per l'esercizio delle sue funzioni o dei suoi poteri, indebitamente riceve, per sé o per un terzo, denaro o altre utilità o ne accetta la promessa
    Il pubblico ufficiale, che, per omettere o ritardare o per aver omesso o ritardato un atto del suo ufficio, ovvero per compiere o per aver compiuto un atto contrario ai doveri di ufficio, riceve, per sè o per un terzo, denaro od altre utilità, o ne accetta la promessa
    Il pubblico ufficiale che, per l'esercizio delle sue funzioni o dei suoi poteri, indebitamente riceve, per sè o per un terzo, denaro o altre utilità o ne accetta la promessa. Di tale reato non risponde l'incaricato di un pubblico servizio
    Il pubblico ufficiale che, per l'esercizio delle sue funzioni o dei suoi poteri, indebitamente riceve, per sè o per un terzo, denaro o altre utilità. Non è punibile il pubblico ufficiale che accetta la promessa ma non ricevere denaro o altre utilità
    Non so rispondere

    38. L'azione programmatica della Lg. R. T. 40/2005 ha ad oggetto:

    Il percorso assistenziale di determinate patologie
    La regolamentazione di specifiche pratiche mediche, diagnostiche o di interventistica chirurgica
    L'organizzazione di particolari iniziative di prevenzione collettiva
    Tutte le precedenti
    Non so rispondere

    39. È compito del Piani Integrati di Salute (PIS):

    Adottare strategie per rendere più facili i progetti individuali di cambiamento degli stili di vita
    Relazione annuale sullo stato di attuazione dei piani di Area Vasta
    Individuare i criteri di accesso al fondo sociale regionale
    Dare direttive relative alla organizzazione dell'Area Vasta
    Non so rispondere

    40. Come si definisce il livello uniforme ed essenziale di assistenza

    Governo clinico
    Funzione operativa delle attività
    Formazione continua
    L'insieme delle prestazioni che il servizio sanitario regionale è tenuto ad assicurare sulla base della normativa vigente
    Non so rispondere

    41. La programmazione in materia sanitaria e sociale è articolata su due livelli:

    Nazionale e regionale
    Regionale e territoriale
    Regionale e locale
    Nazionale e locale
    Non so rispondere

    42. Da chi è gestito il sistema di interscambio per la fattura elettronica?

    Software - house
    Governo
    Agenzia dell'Entrate
    PA
    Non so rispondere

    43. Cosa è il CIG (Codice Identificativo Gara):

    Codice alfanumerico che identifica in maniera univoca le movimentazioni finanziare
    Codice numerico che identifica in maniera univoca le movimentazioni finanziare
    Codice alfanumerico che identifica in maniera univoca soltanto le riscossioni nei confronti delle PA
    Codice alfanumerico che identifica il codice unico di progetto
    Non so rispondere

    44. Un gruppo di scienziati in Cina ha individuato il fossile di una pianta sbocciata e fiorita più di 174 milioni di anni fa, 50 milioni di anni prima di quello che finora era ritenuto il periodo di comparsa delle angiosperme, ossia delle piante che si riproducono grazie ai fiori. Era invece comune l'opinione che questi vegetali, i più evoluti tra quelli che producono semi, non potessero essere più antichi di 130 milioni di anni - anche se la veloce differenziazione delle angiosperme all'inizio del Cretaceo poteva fare supporre che la loro comparsa fosse da anticipare al Giurassico.

    Le angiosperme si riproducono grazie ai fiori
    Le angiosperme sono comparse sulla terra 150 milioni di anni fa
    In Cina è stata individuata una pianta nata 130 milioni di anni fa
    Le angiosperme sono I vegetali meno evoluti, tra quelli che producono semi
    Non so rispondere

    45. L'incendio provoca effetti di diversa natura. Oltre al panico delle persone eventualmente coinvolte, le temperature elevate possono causare fenomeni di ustione o carbonizzazione oppure seri danni strutturali nel caso di elementi in cemento, acciaio o legno strutturale, con la differenza che di quest'ultimo è scientificamente calcolabile la durata in esercizio e quindi il tempo di fuga ammissibile. Infine molto danno è causato dai gas nocivi. Ad esempio la formazione di CO2 satura l'ambiente impoverendo la presenza di ossigeno; nel caso di combustioni non ''complete'' si può formare il monossido di carbonio o in altri casi è possibile la formazione di gas inquinanti Nox. Dalla sola lettura del testo, quale affermazione non è vera?

    La formazione di CO2è pericolosa perchè satura l'ambiente impoverendo la presenza di ossigeno
    I gas nocivi causano molti danni
    La CO2 è la formula chimica per identificare il monossido di carbonio
    Le temperature elevate possono causare ustioni o carbonizzazioni
    Non so rispondere

    46. ''Solo se si mettono a dimora le piante, arriveranno i frutti.” In base alla precedente affermazione, è necessariamente vero che:

    E’ possibile che arrivino i frutti anche se le piante non sono state messe a dimora
    Se non arrivano i frutti, significa che le piante non sono state messe a dimora
    Se le piante non sono messe a dimora, i frutti non arrivano
    Nessuna delle precedenti
    Non so rispondere

    47. Giulia ha ricevuto in regalo dalla nonna 120 euro e successivamente ha speso 1/ 2, poi 1/3ed infine 1/5 di tale somma. Quale somma resta a Giulia?

    32 euro
    20 euro
    5 euro
    2 euro
    Non so rispondere

    48. Determinare un quinto della differenza dei due numeri 219 e 174:

    9
    8
    11,3
    7,2
    Non so rispondere

    49. I regolamenti

    Possono contenere sanzioni penali
    Possono derogare al principio di irretroattività della legge
    Sono soggetti all'obbligo di motivazione propria degli atti amministrativi
    Non possono contenere sanzioni penali, per il principio della riserva di legge in materia penale
    Non so rispondere

    50. Ai fini del d.lgs. n. 50 del 2016 per "organismi di diritto pubblico" si intende:

    Qualsiasi organismo, anche in forma societaria: 1) istituito per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; 2) dotato di personalità giuridica; 3) la cui attività sia finanziata in modo maggioritario dallo Stato, dagli enti pubblici territoriali o da altri organismi di diritto pubblico oppure la cui gestione sia soggetta al controllo di questi ultimi oppure il cui organo d'amministrazione, di direzione o di vigilanza sia costituito da membri dei quali più della metà è designata dallo Stato, dagli enti pubblici territoriali o da altri organismi di diritto pubblico"
    Qualsiasi organismo, anche in forma societaria 1) istituito per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; 2) dotato di personalità giuridica; 3) la cui attività sia in qualsiasi modo finanziata dallo Stato, dagli enti pubblici territoriali o da altri organismi di diritto pubblico oppure la cui gestione sia soggetta al controllo di questi ultimi oppure il cui organo d'amministrazione, di direzione o di vigilanza sia costituito da membri dei quali più della metà è designata dallo Stato, dagli enti pubblici territoriali o da altri organismi di diritto pubblico
    Qualsiasi organismo, anche in forma societaria 1) istituito per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere anche industriale o commerciale; 2) dotato di personalità giuridica; 3) la cui attività sia finanziata in modo maggioritario dallo Stato, dagli enti pubblici territoriali o da altri organismi di diritto pubblico oppure la cui gestione sia soggetta al controllo di questi ultimi oppure il cui organo d'amministrazione, di direzione o di vigilanza sia costituito da membri dei quali più della metà è designata dallo Stato, dagli enti pubblici territoriali o da altri organismi di diritto pubblico
    Qualsiasi organismo, anche in forma societaria 1) istituito per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; 2) dotato di personalità giuridica; 3) la cui attività sia in qualsiasi modo finanziata dallo Stato, dagli enti pubblici territoriali o da altri organismi di diritto pubblico oppure la cui gestione sia soggetta al controllo di questi ultimi oppure il cui organo d'amministrazione, di direzione o di vigilanza sia costituito da membri dei quali più di un terzo è designata dallo Stato, dagli enti pubblici territoriali o da altri organismi di diritto pubblico
    Non so rispondere