• Accedi • Iscriviti gratis
  • Istruttore Amministrativo Categoria C – Prova Preselettiva

    Tempo trascorso
    -

    1. Chi ha dipinto “l’ultima cena”?

    Leonardo
    Michelangelo
    Botticelli
    Non so rispondere

    2. In quale città d'Italia dominò la famiglia Sforza?

    Bologna
    Firenze
    Milano
    Non so rispondere

    3. Quale dei seguenti è l’autore dei romanzi riguardanti il Commissario Montalbano?

    Gianrico Carofiglio
    Maurizio De Giovanni
    Andrea Camilleri
    Non so rispondere

    4. Che cosa indica l'espressione "seconda repubblica" a proposito dell'ultimo periodo di storia italiana?

    Il nuovo assetto politico determinatosi in Italia negli anni a partire dal 1992-94, caratterizzato dal crollo del sistema dei partiti, dalla nuova legge elettorale maggioritaria, dal profondo rimescolamento e rinnovamento della classe politica, dalla nascita di un tendenziale bipolarismo.
    Il nuovo assetto politico-sociale determinatosi in Italia a partire dal 2000, caratterizzato dal crollo del sistema dei partiti, dalla nuova legge elettorale proporzionale, dall'introduzione della moneta unica comune agli stati europei di Maastricht.
    Il nuovo assetto politico-sociale determinatosi in Italia dalla metà degli anni '80, caratterizzato dalla nuova legge elettorale maggioritaria, dall'attenuazione delle stragi terroristiche che avevano insanguinato il decennio precedente, dal venir meno del bipolarismo.
    Non so rispondere

    5. Il lago Trasimeno in quale regione italiana si trova?

    Nelle Marche
    Nel Lazio
    In Umbria
    Non so rispondere

    6. La fase integrativa dell'efficacia del procedimento amministrativo:

    E' diretta a predisporre ed accertare i presupposti dell'atto da emanare.
    E' diretta ad acquisire i pareri vincolanti e facoltativi delle pubbliche amministrazioni.
    E' un momento solo eventuale, ricorrente nelle sole ipotesi in cui sia la stessa legge a non ritenere sufficiente la perfezione dell'atto, richiedendo il compimento di ulteriori e successivi atti od operazioni.
    Non so rispondere

    7. Ove la richiesta di accesso ai documenti amministrativi sia irregolare o incompleta, il termine del procedimento:

    Ricomincia a decorrere dalla presentazione della richiesta perfezionata.
    E' fissato in novanta giorni.
    Continua a decorrere dalla presentazione della richiesta irregolare o incompleta.
    Non so rispondere

    8. Ai sensi della Legge n. 241/1990, sono accessibili:

    Tutte le informazioni indipendentemente dalla loro forma.
    Solo le informazioni che abbiano la forma di documento amministrativo.
    Solo le informazioni tassativamente previste dalla legge.
    Non so rispondere

    9. A chi spetta, ai sensi della Legge n. 241/1990, l'adozione del provvedimento finale del procedimento amministrativo?

    Al responsabile del procedimento che ne abbia la competenza ovvero all'organo competente per l'adozione.
    Al responsabile del procedimento o ad un suo delegato.
    Personalmente al responsabile del procedimento, trattandosi di attività non delegabile.
    Non so rispondere

    10. A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, gli interessati possono presentare memorie scritte?

    Non è previsto nulla a riguardo.
    Si, possono presentare memorie scritte e documenti, che l’Amministrazione ha sempre l’obbligo di valutare.
    Si, possono presentare memorie scritte e documenti, che l’Amministrazione ha l’obbligo di valutare ove siano pertinenti all’oggetto del procedimento.
    Non so rispondere

    11. La Sezione strategica:

    Ha un orizzonte temporale di riferimento pari a quello del mandato amministrativo
    Ha un orizzonte temporale di riferimento massimo di un anno
    Ha un orizzonte temporale di riferimento pari a quello del bilancio di previsione
    Non so rispondere

    12. Nella contabilità di un ente locale quale fase rappresenta l'ordinazione?

    È il momento in cui da una obbligazione giuridica sorge per l'Amministrazione l'obbligo di effettuare un pagamento a favore di un creditore
    È la fase della spesa, successiva alla liquidazione, in cui viene impartita al tesoriere dell'ente la disposizione di provvedere al pagamento ad un soggetto specificato
    È la fase in cui si determina in modo preciso l'ammontare della somma da pagare e si individua esattamente il creditore
    Non so rispondere

    13. Ai sensi del Tuel, il comune adotta regolamenti:

    Per l'esercizio delle funzioni.
    Nelle materie di competenza della Regione.
    Nelle materie di competenza della Città Metropolitana.
    Non so rispondere

    14. I Sindaci possono emanare ordinanze:

    Soltanto in via ordinaria.
    Soltanto in veste di Ufficiale di governo.
    Sia ordinarie che contingibili ed urgenti.
    Non so rispondere

    15. Quali sono le tre figure fondamentali per i comuni che l’art. 36 del Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali definisce “organi di governo” ?

    Consiglio, Giunta e Collegio dei revisori
    Giunta, Assessori e Sindaco
    Consiglio, Giunta e Sindaco
    Non so rispondere

    16. Una pubblica amministrazione può procedere a licenziamento disciplinare di un dipendente in caso di falsità documentali o dichiarative commesse ai fini o in occasione dell'instaurazione del rapporto di lavoro?

    Si, lo prevede espressamente il D.Lgs. n. 165/2001.
    No, non può mai ricorrere a licenziamento disciplinare, in quanto tale sanzione non è prevista per i dipendenti pubblici.
    No, può ricorrere solo alla sospensione dal servizio.
    Non so rispondere

    17. La responsabilità del pubblico dipendente può essere:

    Civile, amministrativa, penale, contabile e disciplinare.
    Solo civile e penale.
    Solo amministrativa e contabile.
    Non so rispondere

    18. Con riferimento alla "partecipazione ad associazioni e altre organizzazioni ", quale principio sancisce il Codice di Comportamento dei dipendenti delle P.A.?

    Nel rispetto della disciplina vigente del diritto di riservatezza, il dipendente non comunica al dirigente dell'ufficio la propria adesione ad associazioni ed organizzazioni, anche se i relativi interessi siano coinvolti dallo svolgimento dell'attività dell'ufficio.
    Il dipendente può indurre altri dipendenti ad aderire ad associazioni ed organizzazioni, promettendo vantaggi di carriera.
    Il dipendente non costringe altri dipendenti ad aderire ad associazioni ed organizzazioni, né li induce a farlo promettendo vantaggi di carriera.
    Non so rispondere

    19. Chiunque, con violenza o minaccia, o con doni, promesse, collusioni o altri mezzi fraudolenti, impedisce o turba la gara nei pubblici incanti o nelle licitazioni private per conto di pubbliche amministrazioni, ovvero ne allontana gli offerenti, è punito:

    Con l’arresto
    Con la reclusione
    Con l’ammenda
    Non so rispondere

    20. Chiunque, fuori dai casi previsti da particolari disposizioni di legge, cagiona un'interruzione o turba la regolarità di un ufficio o servizio pubblico o di un servizio di pubblica necessità commette il delitto di:

    Interruzione di un ufficio o servizio pubblico o di un servizio di pubblica necessità.
    Oltraggio a un pubblico impiegato.
    Concussione.
    Non so rispondere

    21. Secondo il D.P.R. n. 160/2010 al di fuori dei casi di SCIA le istanze per la realizzazione o modifica di impianti produttivi di beni e servizi e per l'esercizio delle attività di impresa sono presentate:

    Al SUAP che entro trenta giorni dal ricevimento può richiedere all'interessato la documentazione integrativa e decorso tale termine l'istanza si intende correttamente presentata.
    Al SUAP che entro sessanta giorni dal ricevimento può richiedere all'interessato la documentazione integrativa e decorso tale termine l'istanza si intende rifiutata.
    Al SUE che entro trenta giorni dal ricevimento può richiedere all'interessato la documentazione integrativa e decorso tale termine l'istanza si intende correttamente presentata.
    Non so rispondere

    22. I comuni possono esercitare le funzioni inerenti al SUAP in convenzione con le camere di commercio?

    No, solo in forma singola o al massimo associata tra loro.
    Si.
    Non è previsto nulla a riguardo.
    Non so rispondere

    23. Il D.P.R. n. 160/2010 esclude dal campo di applicazione del S.U.A.P.:

    Le azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione delle attività produttive.
    Gli impianti e le infrastrutture energetiche.
    Nessuna delle risposte è corretta.
    Non so rispondere

    24. Secondo il D.P.R. n. 160/2010 le comunicazioni al richiedente sono trasmesse:

    Esclusivamente dal SUAP. Gli altri uffici comunali e le amministrazioni pubbliche diverse dal comune, che sono interessati procedimento, non possono trasmettere al richiedente atti autorizzatori, nulla osta, pareri o atti di consenso, anche a contenuto negativo.
    Dal SUAP, ma gli altri uffici comunali che sono interessati procedimento, devono trasmettere al richiedente gli atti autorizzatori a contenuto negativo.
    In maniera alternativa dal SUAP oppure dagli altri uffici comunali interessati al procedimento.
    Non so rispondere

    25. Il SUAP, al momento della presentazione della SCIA, verifica, con modalità informatica, la completezza formale della segnalazione e dei relativi allegati. In caso di verifica positiva, rilascia automaticamente la ricevuta e trasmette immediatamente in via telematica la segnalazione e i relativi allegati alle amministrazioni e agli uffici competenti. A seguito di tale rilascio, il richiedente:

    Deve aspettare un minimo di trenta giorni per avere l’autorizzazione ad avviare l'intervento o l'attività.
    Può avviare immediatamente l'intervento o l'attività.
    Deve aspettare il nulla osta del Responsabile dell’ufficio comunale preposto.
    Non so rispondere

    26. L’autorizzazione all’esercizio dell’attività di vendita di prodotti alimentari sulle aree pubbliche:

    Comporta automaticamente anche la possibilità di somministrazione dei medesimi senza necessità di particolari formalità.
    Abilita anche la somministrazione dei medesimi se il titolare risulta in possesso dei requisiti prescritti per l’una e l’altra attività.
    Non è compatibile con la somministrazione dei medesimi. Per la somministrazione di alimenti è indispensabile un’autorizzazione specifica della ASL e della Camera di Commercio.
    Non so rispondere

    27. Il Sindaco può sospendere l’attività di vendita?

    In nessun caso.
    Sì, sempre.
    In caso di violazione particolarmente grave o di recidiva.
    Non so rispondere

    28. L’apertura di una media struttura di vendita è soggetta:

    Ad autorizzazione rilasciata dal comune competente per territorio.
    Ad autorizzazione rilasciata dalla Città Metropolitana
    A nulla osta rilasciato dalla Regione.
    Non so rispondere

    29. Il decreto legislativo n. 114/1998 definisce esercizio di vicinato:

    Un esercizio commerciale avente superficie di vendita non superiore a 150 mq nei comuni con popolazione residente inferiore a 10.000 abitanti e a 250 mq nei comuni con popolazione residente superiore a 10.000 abitanti;
    Un esercizio commerciale avente superficie superiore a 150 mq nei comuni con popolazione residente inferiore a 10.000 abitanti e a 250 mq nei comuni con popolazione residente superiore a 10.000 abitanti;
    Un esercizio commerciale avente superficie di vendita non superiore a 150 mq nei comuni con popolazione residente inferiore a 15.000 abitanti e a 250 mq nei comuni con popolazione residente superiore a 15.000 abitanti.
    Non so rispondere

    30. Il commercio sulle aree pubbliche può essere svolto secondo il decreto legislativo n. 114/1998:

    Su posteggi dati in concessione.
    Su qualsiasi area purché in forma itinerante.
    Tutte le risposte sono corrette.
    Non so rispondere