• Accedi • Iscriviti gratis
  • Concorso Infermieri - Seconda prova scritta teorico e/o pratico

    Tempo trascorso
    -

    1. CASO: MARIA ROSSILa signora Maria, di 35 anni,è ospite in una CRA da 1 anno, in un nucleo dedicato all’ospitalità di persone con Gravissima DisabilitaAcquisita. Maria, presenta esiti di grave cerebrolesione da incidente della strada.In anamnesi: respirazione autonoma ma portatrice di cannula tracheostomicacon cuffia fonatoria,deficit di movimento agli arti inferiori e superiori,ipertensione arteriosa, dislipidemia, infezionipolmonari ricorrenti e recente riscontro di positività al batterio di KPC, PEG rimovibile, lesione sacrale di 3° grado, tachicardia ventricolare. Il candidato indichi come procederebbe alla gestionedella PEG sostitutiva.

    Trazionare la sonda in alto e in basso in rotazione di 360° in senso orario e antiorario.
    Mobilizzazione della sonda in alto e in basso in rotazione di 360° in senso orario e antiorario
    Controllare la tenuta del palloncino quotidianamente
    Non so rispondere

    2. Il candidato indichi le misure di base da adottare per l’igiene ambientale della stanza del residente.

    Pulire le superfici più frequentemente manipolate e toccate, utilizzare uno o più prodotti purché sia garantita sia l’azione detergente che disinfettate (quest’ultimo deve essere cloro derivato 1000 ppm), rispettare le indicazioni riportate sulle schede tecniche relativamente ad eventuali diluizioni e tempi di contatto
    Pulire le superfici più frequentemente manipolate e toccate, utilizzare uno o più prodotti con azione disinfettate (cloro derivato 1000 ppm), rispettare le indicazioni riportate sulle schede tecniche relativamente ad eventuali diluizioni e tempi di contatto.
    Pulire le superfici più frequentemente manipolate e toccate, utilizzare uno o più prodotti purché sia garantita sia l’azione detergente che disinfettate (il disinfettante associato al detergente deve essere cloro derivato 1000 ppm), rispettare le indicazioni riportate sulle schede tecniche relativamente ad eventuali diluizioni e tempi di contatto non inferiori ai 20 minuti.
    Non so rispondere

    3. Il candidato indichi come procederebbe alla gestione della cannula tracheostomica

    Controllare che la cuffia della cannula sia sgonfia prima di applicare la valvola fonatoria.
    Controllare che la cuffia sia gonfia prima della valvola fonatoria
    Controllare la pressione della cuffia della cannula fonatoria che sia tra 18-22 mmHg
    Non so rispondere

    4. Il candidato indichi come procederebbe all’esecuzione di una medicazione con idrocolloide. (indicare la sequenza corretta): 1. Ispezionare giornalmente la medicazione per valutare la presenza di materiale di secrezione, lo spostamento della medicazione e il suo odore. 2. Fare assumere al paziente una posizione comoda che consenta la massima visione della ferita. Scoprire solamente la zona interessata. 3. Documentare tutte le informazioni utili sulla cartella infermieristica. 4. Rimuovere ed eliminare i guanti utilizzati. 5. Applicare la medicazione idrocolloidale. 6. Spiegare al paziente che cosa si sta facendo e perché e come eventualmente può collaborare. 7. Detergere accuratamente la cute con soluzione fisiologica. Sciacquare sempre bene la cute prima di applicare la medicazione. 8. Lavarsi le mani e osservare le indicazioni per il controllo delle infezioni.

    6-8-2-5-7-1-4-3
    6-8-2-7-5-4-1-3
    6-2-8-5-4-7-3-1
    Non so rispondere

    5. Il candidato indichi come trattare la fibrillazione ventricolare

    Controllare la pressione arteriosa se alta avvisare il medico
    Controllare se è stata somministrata la terapia, nel caso contrario somministrarla
    Eseguire defibrillazione.
    Non so rispondere