OSS Azienda Ospedaliera, prova preselettiva

Tempo trascorso
-

1. Attribuire il corretto ordine cronologico alle seguenti operazioni concernenti la procedura di svuotamento della sacca per la raccolta delle urine (dopo aver già sistemato il materiale su un carrello pulito, aver informato il paziente, essersi lavate le mani ed aver indossato i guanti monouso): 1. Sollevare la sacca sterile e aprire il rubinetto 2. Richiudere il rubinetto e riposizionarlo nell’apposito dispositivo di raccolta 3. Prendere visione della quantità di urine 4. Applicare la sacca nell’apposito supporto 5. Eliminare le urine, considerando eventuali raccolte diuresi nelle 24 ore 6. Registrare e riferire 7. Riaprire il circuito del catetere vescicale 8. Posizionare il contenitore per la raccolta delle urine o la sacca a terra, raccordata al rubinetto della sacca sterile 9. Togliersi i guanti e lavarsi le mani 10. Chiudere il circuito della sacca

10 – 3 – 2 – 7 – 4 – 8 – 5 – 6 – 1 – 9
4 – 8 – 9 – 5 – 6 – 2 – 1 – 10-7 – 3
3 – 10 – 8 – 1 – 2 – 4 – 7 - 5 – 9 – 6
Non so rispondere

2. Attribuire il corretto ordine cronologico alle seguenti operazioni concernenti la procedura di aiuto nella deambulazione (paziente già fornito di presidio indicato dal fisioterapista): 1. Riaccompagnare l’assistito nella sua camera 2. Sostenere l’assistito al livello del braccio libero. In caso di paziente emiplegico, porsi dal lato plegico 3. Non affaticare il paziente 4. Accertarsi che le scarpe siano ben chiuse e allacciate 5. Aiutare il paziente a sedersi sulla poltrona o sul letto 6. Prevedere delle pause 7. Far guardare il paziente dritto davanti a se

3 – 7 – 2 – 4 -6 – 5 – 1
1 – 2 – 3 – 6 -5 – 4 – 7
4 – 7 – 2 – 6 – 3 – 1 – 5
Non so rispondere

3. Attribuire il corretto ordine cronologico alle seguenti operazioni concernenti la procedura di rilevazione della saturazione: 1. Lavarsi le mani 2. Detergere e disinfettare l’apparecchio 3. Informare l’assistito 4. Effettuare la rilevazione della saturazione con modalità adeguate al tipo di apparecchio 5. Riordinare il materiale usato

3 – 1 – 4 – 5 – 2
1 – 2 – 3 – 4 – 5
3 – 1 – 2 – 4 – 5
Non so rispondere

4. Attribuire il corretto ordine cronologico alle seguenti operazioni concernenti la procedura di somministrazione di farmaci liquidi per via orale: 1. Somministrare il farmaco all’orario corretto 2. Mescolare bene il farmaco. Eliminare qualsiasi farmaco che abbia cambiato colore o che sia diventato torbido 3. Preparare la giusta quantità di farmaco 4. Tenere la bottiglia con l’etichetta rivolta al palmo della mano e versare il contenuto dal lato opposto 5. Lavarsi le mani 6. Tenere il bicchiere o il misurino ad altezza occhi e riempirlo fino al livello desiderato 7. Prendere il giusto farmaco 8. Verificare la data di scadenza 9. Leggere la scheda della terapia 10. Rimuovere il tappo e poggiarlo sul tavolo con la parte esterna 11. Prima di chiudere la bottiglia pulire il bordo con un fazzolettino il bordo della stessa

5 – 9 – 7 – 3 – 8 – 2 – 10 – 4 – 6 – 11 – 1
5 – 9 – 7 – 1 – 8 – 2 – 10 – 4 – 11 – 6 – 3
5 – 9 – 3 – 8 – 7 – 10 – 4 – 2 – 6 – 11 – 1
Non so rispondere

5. In merito all'assistenza assunzione farmaci che cosa si intende con disfagia?

alterazione dei valori
alterazione della pressione sanguigna
alterazione della deglutizione
Non so rispondere

6. In merito al trasporto di materiali per ciò che riguarda, in particolare il trasporto di sangue ed emoderivati, dopo aver provveduto al ritiro ed al trasporto del sangue in tempi rapidi servendosi dell'apposito contenitore:

durante il trasporto non sottoporre le sacche ad urti o vibrazioni violente per non danneggiare il contenuto
verificare l'integrità delle sacche al momento del ritiro del servizio immunotrasfusionale
avvertire sempre il personale infermieristico dell'avvenuto ritiro e arrivo in reparto del sangue e/o degli emoderivat
Non so rispondere

7. In merito al posizionamento dell'assistito nel letto in posizione seduta o semi seduta mettere un cuscino dietro la schiena del paziente per:

sostenere la nuca e la testa
farlo stare più comodo
nessuna delle altre risposte è corretta
Non so rispondere

8. Se sto visitando Cividale del Friuli, mi trovo nella provincia di:

Rovigo
Venezia
Udine
Non so rispondere

9. Chi è il capitano del Nautilus, il sottomarino nato dalla penna di Jules Verne?

Nelson
Nami
Nemo
Non so rispondere

10. A quale scopo si inserisce l"oggetto" nella posta elettronica ?

Per specificare destinatari aggiuntivi
Per riassumere il contenuto del messaggio
Per specificare quante persone potranno leggere il messaggio inviato
Non so rispondere

11. Tim and Sarah are happy. __ are on holiday

he
they
she
Non so rispondere

12. Your clothes ______ very clean

is
are
does
Non so rispondere

13. Le Regioni:

hanno potestà concorrente con lo Stato in materia sanitaria
hanno potestà esclusiva in materia sanitaria
non hanno nessun tipo di potestà in materia sanitaria
Non so rispondere

14. Qual è la soglia di popolazione minima affinché possa venir costituito un distretto sanitario?

60.000 abitanti
10.000 abitanti
25.000 abitanti
Non so rispondere

15. Quali ospedali possono essere costituiti in Aziende Ospedaliere?

Gli Ospedali di rilievo nazionale e di alta specializzazione, individuati dalle Regioni in base a parametri stabiliti dall’art. 4 del D.L. 502 e succ. modificazioni
Gli Ospedali di piccole dimensioni
Gli Ospedali delle Regioni a Statuto speciale
Non so rispondere

16. Che cos'è il sistema ICD9CM?

E’ un sistema di classificazione solo per le malattie rare
E’ un sistema di classificazione per i codici del Pronto Soccorso
E’ un sistema di classificazione nel quale le malattie e traumatismi sono ordinati per finalità statistiche ed epidemiologiche in gruppi tra loro correlati, ed è finalizzato a tradurre in codici alfa numerici i termini medici
Non so rispondere

17. Che cos'è il Fascicolo Sanitario Elettronico?

E' la lista dei farmaci che possono essere somministrati ad un paziente
E' la raccolta on line di dati e informazioni sanitarie che costituiscono la storia clinica e di salute di una persona
E' la raccolta delle norme igieniche a cui sono tenuti gli operatori socio-sanitari
Non so rispondere

18. In quali di questi casi il periodo di prova, di un dipendente assunto in servizio a tempo indeterminato, può essere sospeso?

è sospeso in caso di assenza per malattia e negli altri casi espressamente previsti dalla legge o dal CCNL
è sospeso nel caso che il dipendente abbia convolato a nozze
è sospeso in caso di assenza per divertimento
Non so rispondere

19. Il periodo di prova può essere rinnovato o prorogato alla scadenza?

si, in caso di assenza per malattia e negli altri casi espressamente previsti dalla legge o dal CCNL
no, il CCNL comparto sanità stabilisce che il periodo di prova non può essere rinnovato o prorogato
nessuna delle altre risposte è corretta
Non so rispondere

20. Durante il periodo di prova, l’azienda o ente può:

decidere di rinnovare il periodo di prova
decidere di prorogare il periodo di prova
adottare iniziative per la formazione del personale neo- assunto
Non so rispondere

21. Quali tra queste opzioni è corretta:

nessuno dei lavoratori può essere esonerato dal periodo di prova
Sono esonerati dal periodo di prova i dipendenti delle Aziende ed Enti del comparto che lo abbiano già superato nella medesima categoria, profilo e disciplina, ove prevista
sono esonerati dal periodo i dipendenti assunti nella categoria A e B
Non so rispondere

22. Di quanti minuti di pausa ha diritto un lavoratore al fine di recuperare le proprie energie psicofisiche e della eventuale consumazione del pasto?

ha diritto a beneficiare di almeno 35 minuti di pausa
ha diritto a beneficiare di almeno 30 minuti di pausa
ha diritto a beneficiare di almeno 25 minuti di pausa
Non so rispondere

23. Per i dipendenti in situazione di svantaggio personale, sociale e familiare e dei dipendenti impegnati in attività di volontariato in base alle disposizioni di legge vigenti:

può essere prevista una diversa e più ampia durata della pausa giornaliera
può essere prevista una convenzione con attività di ristoro
non sono previste agevolazione per la durata della pausa giornaliera
Non so rispondere

24. Agli operatori socio sanitari dipendenti dell'Azienda o Ente, che espletano in via diretta le prestazioni di assistenza domiciliare presso l’utente compete:

un'indennità mensile
un giorno in più di ferie
un' indennità giornaliera
Non so rispondere

25. Quanti turni di pronta disponibilità sono previsti in un mese per ciascun dipendente?

non più di tre turni
non più di due turni
non più di sei turni
Non so rispondere

26. Secondo il Piano di prevenzione della corruzione e trasparenza (aggiornamento 2019), a chi è richiesto di collaborare nella fase di mappatura dei processi ed analisi dei rischi?

Ai dirigenti
Ai dipendenti
Agi utenti
Non so rispondere

27. Ai dirigenti, è richiesto di:

Collaborare nella fase di marchiatura dei processi ed analisi dei rischi
Collaborare nella fase di mappatura dei processi ed analisi dei rischi
Collaborare nella fase primordiale dei processi ed analisi dei rischi
Non so rispondere

28. Le procedure selettive, secondo il Piano di prevenzione della corruzione e trasparenza (aggiornamento 2019), interessano:

Le UOC Risorse Manageriali
Le UOC Risorse Strumentali
Le UOC Risorse Umane
Non so rispondere

29. Le UOC Risorse Umane, secondo il Piano di prevenzione della corruzione e trasparenza (aggiornamento 2019), svolgono le:

Procedure selettive per concorsi, avvisi pubblici e interni per l'assunzione di personale, progressioni di carriera e conferimento incarichi
Procedure selettive per concorsi, avvisi pubblici e interni per l'assunzione di macchinari
Procedure selettive per concorsi, progressioni di carriera e conferimento incarichi sportivi
Non so rispondere

30. "Il potere decisionale sull'esito dell'attività in capo a più persone", secondo il Piano di prevenzione della corruzione e trasparenza (aggiornamento 2019), è un'attività:

A media discrezionalità
A bassa discrezionalità
Ad alta discrezionalità
Non so rispondere