Logica e Cultura generale, serie 20 domande

Tempo trascorso
-

1. Un recente editoriale di un’importante rivista medica internazionale, che si riporta in sintesi, sottolinea che l’emergenza della SARS presenta delle sfide formidabili alla comunità scientifica e all’intera società. Se saremo fortunati potremo disporre di vaccini, di nuovi agenti antivirali, ed eventualmente farmaci già noti potranno dimostrare un’efficacia anche nei confronti di questa malattia. Si spera anche che drastiche misure di prevenzione della diffusione del virus potranno migliorare le prospettive di un contenimento regionale della malattia, se non di mantenere immuni dal contagio interi paesi; e si spera anche che questa sindrome possa assumere un andamento stagionale, meno aggressivo di quello dimostrato all’inizio della sua diffusione. Ma i rischi permangono elevati. La posta in gioco è grande e si tratta di vedere se prevarrà la velocità di diffusione del virus o se saranno invece più veloci e tempestive le comunicazioni che sono alla base della collaborazione internazionale tra i medici e i ricercatori (e che già hanno dimostrato di essere sorprendentemente efficaci) e le misure di prevenzione predisposte dalle Autorità sanitarie nazionali ed internazionali. Delle affermazioni sotto riportate individuate LA SOLA NON SUFFRAGATA dal testo.

La SARS rappresenta un grave problema internazionale, anche se numerosi paesi ne sono indenni
Solo in futuro potremo dire se la SARS potrà essere vinta o contenuta
La comunità scientifica internazionale ha reagito bene, ma con una latenza che ha consentito un’importante diffusione iniziale della malattia
Non disponiamo attualmente di farmaci sicuramente efficaci sul virus
Le misure di quarantena attuate nei paesi più colpiti sono aspetti di una sfida internazionale alla diffusione del virus
Non so rispondere

2. Delle affermazioni sotto riportate UNA SOLA È PIENAMENTE GIUSTIFICATA dal testo. Individuatela:

il virus attualmente ritenuto responsabile della SARS è imbattibile
la gravità della malattia è già in fase di riduzione
le speranze di vincere o almeno di contenere la SARS sono elevate, ma i giochi sono ancora aperti
i paesi che stanno attuando misure preventive molto drastiche saranno immuni da questa sindrome
è verosimile che la malattia presenti un andamento stagionale e si diffonda con maggior rapidità nel prossimo autunno
Non so rispondere

3. Gli uomini tutti per natura sono inclinati più al bene che al male, né è alcuno il quale, dove altro motivo non lo tiri in contrario, non facesse più volentieri bene che male; ma è tanto fragile la natura degli uomini e sì spesse nel mondo le occasioni che invitano al male, che gli uomini si lasciano facilmente deviare dal bene. E però i savi legislatori trovarono i premi e le pene: che non fu altro che con la speranza e col timore volere tenere fermi gli uomini nella inclinazione loro naturale. Francesco Guicciardini, Ricordi, n. 134 . In questo ricordo, qui riportato con qualche lieve modifica linguistica, Guicciardini mostra quale sia la sua concezione della natura umana. Tra quelli elencati, individuate IL SOLO commento che NON TRADISCE il pensiero dell’autore:

le leggi sagge sono quelle che assecondano la naturale tendenza degli uomini al bene
la natura umana è tendenzialmente buona, e minacce e castighi sono in genere controproducenti
i premi promessi e le pene minacciate non sono mai sufficienti a correggere le tendenze naturali degli uomini
i premi promessi e le pene minacciate sono in genere sufficienti a correggere le tendenze naturali degli uomini
con la natura debole e tendente al male degli uomini le occasioni sono facilmente devianti
Non so rispondere

4. Individuate LA SOLA delle considerazioni suggerite dal pensiero di Guicciardini che NON È giustificata:

i premi promessi ai buoni li confermano nella loro tendenza naturale
anche per i buoni occorrono norme e leggi, perché le occasioni possono indurli al male
il timore di una punizione può distogliere gli uomini, più deboli che malvagi, dal male
speranza e timore sostengono e guidano nella loro opera i legislatori saggi
la concezione della natura dell’uomo di Guicciardini non può essere considerata radicalmente pessimistica
Non so rispondere

5. Quale tra i seguenti personaggi è fuori tempo, in quanto nato quando gli altri quattro erano già morti?

Erasmo da Rotterdam
Martin Lutero
Giordano Bruno
Ludovico Ariosto
Tommaso Moro
Non so rispondere

6. Quale delle parole sotto elencate è etimologicamente anomala?

Interdentale
Incidentale
Dentellato
Addentato
Tridente
Non so rispondere

7. “ [ ... ] Don Abbondio non ha il coraggio del proprio dovere: ma questo dovere, dalla nequizia altrui, è reso difficilissimo, e perciò quel coraggio è tutt'altro che facile; per compierlo ci vorrebbe un eroe. Al posto d'un eroe troviamo don Abbondio [ ... ] che però non è comico soltanto, ma schiettamente e profondamente umoristico. [...] ridendo di lui e compatendolo allo stesso tempo, il poeta viene anche a ridere amaramente di questa povera natura umana inferma di tante debolezze [ ... ] Gran cosa, come si vede, avere un ideale - religioso, come il Manzoni; cavalleresco, come il Cervantes - per vederselo poi ridurre dalla riflessione in don Abbondio e in don Quijote. Il Manzoni se ne consola, creando accanto al curato di villaggio Fra Cristoforo e il Cardinal Borromeo; ma è pur vero che, essendo egli soprattutto umorista, la creatura sua più viva è quell’altra, quella cioè in cui il sentimento del contrario s’è incarnato.” Pirandello, Saggio sull’umorismo Quale delle osservazioni suggerite dalle parole di Pirandello NON È SUFFRAGATA dal testo proposto?

Don Abbondio suscita nel lettore, insieme al riso, un sentimento di compassione per la sua debolezza di fronte alla prepotenza altrui
La prospettiva umoristica di Manzoni assolve moralmente don Abbondio in nome della natura umana, inferma di tante debolezze
Nei Promessi Sposi le figure che incarnano una fede coraggiosa, che sa resistere alla violenza, si contrappongono a don Abbondio ma non appaiono vive come lui
Don Quijote è l’effetto prodotto in Cervantes dalla riflessione esercitata sull’ideale cavalleresco
Vi sono casi in cui per resistere alla malvagità ci vorrebbe un coraggio eroico, che non è di tutti
Non so rispondere

8. Individuate LA SOLA delle notizie sui personaggi presenti nel testo e qui elencati che contiene UN VISTOSO ERRORE:

Cervantes: scrittore spagnolo vissuto tra il XVI e il XVII secolo. Scrisse il Don Quijote
don Quijote: tutto preso dagli ideali cavallereschi, vive mille avventure percorrendo la Spagna con lo scudiero Sancio Pancia
Manzoni: poeta, romanziere, nipote di Cesare Beccaria, oltre a I Promessi Sposi scrisse il pamphlet Dei delitti e delle pene
Fra Cristoforo: dopo un duello si fece frate cappuccino e spese la vita a soccorrere gli umili e i sofferenti
Cardinal Borromeo; di nome Federigo, uomo di fede e di cultura, fu cardinale di Milano, dove fondò la Biblioteca Ambrosiana
Non so rispondere

9. Là sopra gli spalti il principe triste aveva di notte incontri funesti. Di giorno fingeva feroce follia; la dolce sua amata morì tuttavia. Infine ogni dubbio fugò sullo zio; vendetta decise, morì, ma l’uccise. A quale celebre personaggio letterario allude la filastrocca?

Orlando
Faust
Achille
Don Chisciotte
Amleto
Non so rispondere

10. In occasione dei recenti eventi bellici, giornali e televisioni hanno citato con grande frequenza località e paesi che in passato non erano stati oggetto di particolare attenzione, se non per viaggiatori o per appassionati di storia o di politica. In quale delle sequenze È RIPORTATO IN MODO CORRETTO l’abbinamento città/area geopolitica?

Bassora – Afghanistan; Grozny – Cecenia; Tikrit – Iraq; Riad – Arabia Saudita; Kandahar – Iraq
Bassora – Iraq; Grozny – Cecenia; Tikrit – Iraq; Riad – Arabia Saudita; Kandahar – Afghanistan
Tikrit – Iraq; Bassora – Arabia Saudita; Riad – Iraq; Kandahar – Afghanistan; Grozny – Cecenia
Bassora – Arabia Saudita; Grozny – Cecenia; Tikrit – Afghanistan; Riad – Iraq; Kandahar – Iraq
Bassora – Iraq; Grozny – Afghanistan; Tikrit – Iraq; Riad – Cecenia; Kandahar – Arabia Saudita
Non so rispondere

11. “L’animale umano è una specie sociale, capace di amare e molto bisognoso di amore. Evolutosi come semplice cacciatore tribale, si trova adesso a vivere in una comunità enorme e caotica. Assediato da ogni parte, si chiude difensivamente in se stesso. Ma tale ritirata emotiva lo porta ad allontanarsi anche da coloro che gli sono più vicini e più cari, finché si trova completamente solo in mezzo a un’enorme folla. Incapace di aprirsi agli altri per riceverne il necessario conforto emotivo, diventa iperteso, nevrotico, e magari, alla fine, violento. [ ... ] Questo, in un certo senso, è diventato uno dei peggiori mali del nostro tempo, un gravissimo morbo sociale che dobbiamo curare prima che sia troppo tardi. Se il pericolo rimane inavvertito, allora - come le sostanze chimiche che avvelenano i nostri cibi - può aumentare di generazione in generazione finché non vi sarà più rimedio. In un certo senso la nostra capacità di adattamento può essere la nostra rovina sociale. Riusciamo a vivere in condizioni così terribilmente innaturali che, invece di opporci ad esse e tornare a un sistema più sano, ci adattiamo e tiriamo avanti. [ ... ] Come tutto sarebbe più facile se ammettessimo che l’amore, la tenerezza e l’intimità fisica non sono debolezze, buone soltanto per i bambini e gli innamorati, e lasciassimo via libera ai nostri sentimenti, concedendoci di tanto in tanto il magico sollievo di un ritorno all’intimità”. Desmond Morris, Il comportamento intimo, Oscar Mondadori. UNO SOLO dei titoli proposti è adatto al passo riportato.

La capacità di adattamento: ultima salvezza in una società disumana
La nostra ultima salvezza: ritornare in tutto bambini
Violenza e ipertensione, due cause della rovina sociale
Un pericolo: la capacità di adattamento
Affetti privati: l’ultima spiaggia dell’uomo moderno
Non so rispondere

12. Tra le osservazioni suggerite dalle parole di D. Morris UNA NON È SUFFRAGATA dal testo proposto. Individuatela:

il fatto che possediamo un forte spirito di adattamento non è necessariamente positivo
ritirarsi dal mondo esterno comporta automaticamente una esasperazione degli affetti familiari che non sempre è benefica
tirare avanti comunque, senza cercare conforto alla solitudine affettiva, può avere effetti negativi per l’individuo e per la comunità
quelle che consideriamo debolezze possono in realtà costituire una giusta medicina ai mali della società attuale
avvertire il pericolo di una ritirata emotiva può impedire che la malattia sociale si incancrenisca fino a diventare incurabile
Non so rispondere

13. Quale dei seguenti NON è il nome di un vulcano?

Kilawuea
Etna
Krakatoa
Annapurna
Pelé
Non so rispondere

14. “Nella prima pagina del suo celebre libro, The cell in development and inheritance, E.B.Wilson riporta una frase di Plinio, il naturalista famoso morto mentre attraversava il golfo di Napoli per studiare _____1_____ del Vesuvio del 79 d.C., soffocato dagli stessi gas che uccisero i cittadini di Pompei. Plinio scriveva che “Natura nusquam magis est tota quam un minimis”: la natura non è mai tanto grande quanto nelle sue più piccole creature. Wilson, naturalmente, utilizzava l’affermazione di Plinio per esaltare i microscopici mattoni con cui si costruisce la vita, ____2_____minuscole che il famoso romano doveva per forza ignorare. Plinio, infatti, aveva in mente gli organismi. Nell’affermazione di Plinio c’è ____3____ di quanto rende la storia naturale affascinante ai miei occhi. [ ... ] Ogni organismo, nella sua forma e nel suo comportamento, può offrirci messaggi generali, se solo impariamo a interpretarli. _____4____che ci permette una tale interpretazione è _____5____dell’evoluzione. Essa ci offre esaltazioni e spiegazioni”. Stephen Jay Gould, Il pollice del panda, prologo. Dal passo citato sono stati espunti cinque sostantivi, qui riportati tutti al singolare, ciascuno con il relativo articolo. Individuate la serie in cui la successione si adatta meglio a integrare il testo:

1- la struttura 2-l’essenza 3-il linguaggio 4-l’eruzione 5-la teoria
1-l’essenza 2-la struttura 3-il linguaggio 4-la teoria 5- l’eruzione
1- l’eruzione 2-la struttura 3-l’essenza 4-il linguaggio 5-la teoria
1-la struttura 2-l’essenza 3- l’eruzione 4-la teoria 5-il linguaggio
1- l’eruzione 2-l’essenza 3-il linguaggio 4-la struttura 5-la teoria
Non so rispondere

15. Tra le considerazioni suggerite dal testo riportato INDIVIDUATE LA SOLA CHE NON È SUFFRAGATA dalle parole di Jay Gould:

perché ci giungano messaggi generali dallo studio delle forme e del comportamento degli organismi, dobbiamo trovare una chiave interpretativa adeguata
l’evoluzionismo è una teoria interpretativa esaltante per comprendere e spiegare i messaggi della natura
nel I secolo d.C., il desiderio di studiare un fenomeno naturale spinse Plinio a rischiare la vita
Plinio non esitò ad attraversare il golfo di Napoli quando credette di poter giovare con la sua scienza ai cittadini di Pompei
la natura ci si rivela in tutta la sua grandezza soprattutto quando ne osserviamo le creature più piccole
Non so rispondere

16. “Guarda la differenza fra l’amore di un padre e quello di una madre: il padre esige che i figli si alzino di buon’ora per dedicarsi alle loro occupazioni, non vuole che riposino neppure nei giorni festivi e gli fa versare lacrime e sudore; la madre invece vorrebbe coccolarseli in seno, fargli scudo, a difesa d’ogni tristezza, d’ogni pianto e fatica”. “Dio si comporta con i buoni come un maestro con i suoi scolari: pretende di più da coloro sui quali conta di più”. “in guerra le imprese più rischiose vengono affidate ai più forti”. A queste considerazioni di Seneca se ne accompagnano altre sul medesimo tema. Individuate QUALE, tra quelle qui sotto riportate, ESULA dall’argomento:

le sventure che colpiscono i giusti non sono un argomento probante contro la provvidenza divina
solo la virtù e la retta coscienza possono garantire all’uomo una vera felicità
non è detto che sia ingiusto un Dio che lascia che i malvagi abbiano una vita più facile e felice dei buoni
anche le disgrazie che sembrano più ingiuste possono avere un senso e una funzione positiva
spesso Dio mette alla prova gli uomini più giusti proprio perché li ama come un padre
Non so rispondere

17. Quale dei seguenti personaggi, famosi per le loro imprese delittuose, è invenzione esclusivamente letteraria?

Arsenio Lupin
Jack lo Squartatore
Landru
Salvatore Giuliano
Conte Dracula
Non so rispondere

18. Quale delle seguenti opere di narrativa NON È STATA SCRITTA da Italo Calvino?

Il Visconte dimezzato
Il sentiero dei nidi di ragno
Le città invisibili
Le cosmicomiche
La luna e i falò
Non so rispondere

19. Individuate, tra gli scrittori sotto elencati, IL SOLO che non abbia seguito studi scientifici e non abbia esercitato, almeno periodicamente, un’attività diversa da quella letteraria (come medico, chimico, ingegnere):

Primo Levi
Carlo Emilio Gadda
Anton Cechov
Thomas Mann
Michail Bulgakov
Non so rispondere

20. “Il sonno della ragione genera mostri” Chi è l’autore di questa frase diventata famosa?

Immanuel Kant
Albert Einstein
Voltaire
Galileo Galilei
Francisco Goya
Non so rispondere