• Accedi • Iscriviti gratis
  • OSS, cultura specifica 20 domande

    Tempo trascorso
    -

    1. Quali interventi assistenziali sono di competenza dell’OSS, in caso di temperatura corporea elevata?

    Interventi rivolti ad agire sul quadro sintomatologico dell’ipertermia
    Interventi di tipo farmacologico
    Interventi che favoriscono la perdita di calore corporeo
    Non so rispondere

    2. Nell’assistenza domiciliare a un soggetto anziano disidratato, Quali dei seguenti consigli può dare un OSS?

    Bere regolarmente, soprattutto acqua
    Mantenere la cute elastica con creme idratanti
    Mangiare soprattutto verdura, pane integrale, minestrone
    Non so rispondere

    3. Di norma, quando va eseguita la tricotomia in preparazione di un intervento chirurgico?

    In sala operatoria
    La sera prima dell’intervento
    La mattina dell’intervento
    Non so rispondere

    4. “Non si può non comunicare”, questo è quello che afferma uno dei principi della comunicazione, cosa significa?

    Ogni comunicatore sostiene solo il proprio punto di vista
    Qualsiasi nostro atteggiamento comunica qualcosa agli altri
    Bisogna sempre rispondere alle domande che ci vengono poste
    Non so rispondere

    5. Cosa si intende per funzione di supervisione esercitata dall'infermiere sull’attività dell’OSS?

    la verifica di un protocollo di prevenzione delle infezioni in ospedale
    la verifica della qualità e dell'attività svolta dall’Oss in base ai criteri scientifici ed esplicitati, intervenendo se necessario
    il controllo sulle singole fasi dell’attività svolta
    Non so rispondere

    6. Nella modalità a due operatori, il trasferimento dalla posizione supina al letto a quella seduta in poltrona o in carrozzina viene effettuata in:

    due tempi
    tre tempi
    quattro tempi
    Non so rispondere

    7. Secondo quale criterio l’operatore sociosanitario esplica il suo mandato attraverso l’attuazione di attività affidate?

    dell’attribuzione
    della delega
    dell’assunzione diretta di responsabilità
    Non so rispondere

    8. Come deve essere effettuato il trasporto dei campioni biologici?

    mediante l'utilizzo di contenitori di trasporto ermetici e infrangibili
    mediante l'utilizzo di un qualsiasi contenitore di trasporto
    con estrema cautela e attenzione, soprattutto se non si utilizza un contenitore di trasporto
    Non so rispondere

    9. L'espettorato è:

    il materiale secreto dalle mucose gastriche
    il materiale secreto dalle mucose respiratorie attraverso colpi di tosse
    nessuna delle altre risposte è corretta
    Non so rispondere

    10. Cosa sono le precauzioni aggiuntive?

    misure specifiche per il corretto smaltimento dei rifiuti speciali
    misure di isolamento a seconda della via di trasmissione del germe
    misure da adottare insieme alle precauzioni standard solo in caso di pandemia
    Non so rispondere

    11. Per spostare correttamente un peso è necessario:

    portare il peso su un unico braccio, per poter avere l'altro disponibile
    mantenere i piedi ben distanziati, in modo da allargare la base d'appoggio e distribuire il peso sugli arti inferiori
    mantenere i piedi vicini, per ruotarsi liberamente con il tronco
    Non so rispondere

    12. Come si può trattare la ferita se sono presenti in essa zone escoriate o genericamente prive di epitelio?

    Possono essere d'ausilio delle garze sterili vasellinizzate
    Si procede alla disinfezione ripulendo la zona circostante la ferita con un movimento che va dall'esterno al centro della ferita
    Non bisogna utilizzare garze di alcun tipo, ma sarà sufficiente eseguire una accurata pulizia per rimuovere i grumi
    Non so rispondere

    13. Indicare tra le condizioni di seguito riportate quale non influisce in modo positivo sul processo di cicatrizzazione di una ferita?

    La temperatura fredda
    Una buona nutrizione
    L’umidità sulla superficie della ferita
    Non so rispondere

    14. I livelli in cui può essere distinta la disinfezione sono:

    disinfezione di medio e alto livello
    disinfezione di basso e alto livello
    disinfezione di basso, medio e alto livello
    Non so rispondere

    15. Le strutture semi-residenziali nelle quali l'OSS presta la propria attività professionale sono:

    persone parzialmente non autosufficienti la possibilità di un'assistenza tutelare diurna
    Centri che offrono accoglienza permanente a coloro che sono bisognosi di cure e/o che non sono più in grado di vivere autonomamente presso il proprio domicilio
    Ospedali destinati a centro di riferimento della rete di servizi di emergenza
    Non so rispondere

    16. Quale delle seguenti affermazioni sul sondino naso gastrico non è corretta?

    Prima di somministrare i nutrienti liquidi artificiali è necessario controllare che il sondino sia pervio
    E' necessario sostituire il cerotto con cui il sondino è fissato al naso due volte al giorno
    E' un presidio di materiale morbido (silicone o poliuretano), flessibile, resistente, con calibri di varie dimensioni
    Non so rispondere

    17. Il medicinale omeopatico sono:

    medicinale ottenuto da sostanze, prodotti o composti definiti come materiali omeopatici di partenza
    medicinale destinato ad uso veterinario
    medicinale la cui preparazione viene fatta direttamente dal farmacista
    Non so rispondere

    18. In quale delle situazioni di seguito descritte è consentito all’OSS far alzare la persona assistita per la prima volta?

    Mai
    Se la persona è autosufficiente
    In presenza di un familiare
    Non so rispondere

    19. Nella pulizia delle orecchie di un paziente adulto, qual è la procedura corretta da seguire?

    Tenere il padiglione dell'orecchio con una mano (senza tirare troppo) in avanti e di lato
    Tenere il padiglione dell'orecchio con una mano (senza tirare troppo) in dietro e di lato
    Tenere il padiglione dell'orecchio con una mano (senza tirare troppo) in dietro e in basso
    Non so rispondere

    20. E' prevista la figura dell’OSS nell’équipe dei SERT?

    No
    Si. L’operatore socio sanitario collabora con l’infermiere e il medico esclusivamente nelle attività ambulatoriali
    Si. l’operatore socio sanitario collabora con l’infermiere e il medico nelle attività ambulatoriali e nelle attività domiciliari infermieristiche
    Non so rispondere