• Accedi • Iscriviti gratis
  • Operatore Socio Sanitario, cultura specifica

    Tempo trascorso
    -

    1. Attribuire il corretto ordine cronologico alle seguenti operazioni concernenti la procedura di lavaggio sociale delle mani dell’operatore: 1. Frizionare accuratamente le mani per almeno 15 secondi, con particolare attenzione per gli spazi interdigitali, i palmi, i dorsi, i polsi e gli avambracci. 2. Nel caso in cui il lavandino fosse sprovvisto di rubinetto a gomito o a pedale, chiuderlo con la salvietta già adoperata per l’asciugatura 3. Raccogliere nell’apposito distributore la necessaria quantità di sapone liquido 8attenendosi alle indicazioni fornite dalla Ditta produttrice) 4. Accertarsi di essersi asciugati completamente con le salviette di carta monouso, tamponando per non irritare la cute 5. Bagnare mani e avambracci con l’acqua 6. Smaltire la salvietta utilizzata gettandola nell’apposito cestino 7. Risciacquare con acqua corrente, badando di tenere sempre le mani più in alto dei gomiti (ad opportuna distanza dalla divisa)

    3 – 7 - 1 – 2 – 6 – 5 – 4
    5 – 3 – 1 – 7 – 4 – 2 – 6
    4 – 5 – 3 – 7 – 1 – 6 – 2
    Non so rispondere

    2. Attribuire il corretto ordine cronologico alle seguenti operazioni concernenti la procedura di assistenza assunzione farmaci: 1. Attuare la prescritta modalità di preparazione del farmaco 2. Aiutare il paziente all’assunzione del farmaco e fargli assumere una posizione consona all’azione da svolgere, prestando particolare attenzione ai soggetti con disfagia (alterazione delle deglutizione) 3. Identificare il paziente e informarlo 4. Lavarsi le mani

    4 – 3 – 1 – 2
    2 – 1 – 3 – 4
    3 – 2 – 4 – 1
    Non so rispondere

    3. Attribuire il corretto ordine cronologico alle seguenti operazioni concernenti la procedura di trasporto di materiali per ciò che riguarda, in particolare il trasporto di sangue ed emoderivati: 1. Verificare l’integrità delle sacche al momento del ritiro dal servizio immunotrasfusionale 2. Avvertire sempre il personale infermieristico dell’avvenuto ritiro e arrivo in reparto del sangue e/o degli emoderivati 3. Provvedere al ritiro ed al trasporto del sangue in tempi rapidi servendosi dell’apposito contenitore 4. Durante il trasporto non sottoporre le sacche ad urti o vibrazioni violente per non danneggiare il contenuto

    2 – 3 – 1 – 4
    3 – 1 – 4 – 2
    1 – 2 – 3 – 4
    Non so rispondere

    4. Attribuire il corretto ordine cronologico alle seguenti operazioni concernenti la procedura di bagno a letto di un paziente: 1. Lavare le braccia e le mani del paziente 2. Preparare il paziente e l’ambiente circostante 3. Aiutare il paziente ad applicare borotalco, lozioni o deodorante 4. Lavare le gambe ed i piedi del paziente 5. Lavarsi le mani ed osservare le procedure per il controllo delle infezioni 6. Preparare una manopola da bagno con un asciugamani piccolo 7. Lavare la schiena e quindi il perineo del paziente 8. Provvedere alla riservatezza del paziente 9. Lavare il torace e l’addome del paziente 10. Preparare il letto e posizionare il paziente in modo appropriato 11. Pulire il viso del paziente

    3 – 5 – 1 – 7 – 2 – 8 – 4 – 11 – 6 – 9 – 10
    10 – 6 – 8 – 4 – 9 – 5 – 7 – 3 – 11 – 1 – 2
    5 – 8 – 2 – 10 – 6 – 11 – 1 – 9 – 4 – 7 – 3
    Non so rispondere

    5. In merito al lavaggio antisettico delle mani, quale di queste opzioni corrisponde al primo passaggio da effettuare?

    smaltire le salviette utilizzate gettandole nell'apposito cestino
    bagnare con acqua le mani e i polsi
    applicare alle mani quantità di antisettico raccomandata dalla ditta produttrice
    Non so rispondere

    6. In merito al lavaggio delle mani dell'assistito, dopo aver già informato il paziente, essersi lavate le mani e indossato i guanti monouso:

    riordinare il materiale
    togliere eventuale smalto poiché il letto ungueale pulito agevola l'osservazione del colorito e un corretto uso del saturimento
    bagnare le mani
    Non so rispondere

    7. In merito alla somministrazione del cibo e assistenza ai pasti nel caso di paziente parzialmente autosufficiente e costretto a letto, come ultima cosa bisogna:

    compiere tutte le azioni utili a favorire il riposo post-prandiale
    aiutare il paziente a lavarsi le mani
    verificare lo stato del cavo orale con o senza protesi dentaria
    Non so rispondere

    8. In merito al gestione dei disinfettanti, con particolare riferimento alla disinfezione dei presidi sanitari e dispositivi medici, qual è l'ultimo passaggio da fare?

    risciacquare con acqua sterile i dispositivi medici semicritici (laringoscopio, cannula tracheostomica, endoscopio) e con acqua corrente/distillata quelli non critici (termometro)
    proteggersi con DPI
    disinfettare, accertandosi sempre riguardo all'appropriatezza del disinfettante, della concentrazione e del rispetto dei tempi
    Non so rispondere

    9. Bisogna prima manipolare le confezioni solo dopo essersi lavati le mani:

    nell'ambito della gestione economica del libro mastro
    nell'ambito della conservazione e uso del materiale sterile, per ciò che riguarda la conservazione dei materiali
    nessuna delle altre risposte è corretta
    Non so rispondere

    10. In merito alla conservazione a all'uso del materiale sterile per ciò che riguarda la conservazione dei materiali, allo scopo di mantenere la sterilità, conservare il materiale in armadi chiusi, puliti e asciutti, al riparo dalla luce, polvere e calore, a quanti centimetri dal pavimento?

    50
    40
    30
    Non so rispondere

    11. In merito al corretto posizionamento nel letto in decubito dorsale per prima cosa bisogna:

    mettere un cuscino sotto la testa del paziente
    rispettare l'allineamento corretto del corpo
    collocare un supporto in fondo al letto per mantenere i piedi ad angolo retto
    Non so rispondere

    12. In merito all'isolamento dell'assisto come prima cosa:

    rispristinare il materiale al termine dell'isolamento
    allestire i sacchi per la biancheria infetta e per i rifiuti ad alto rischio biologico
    allestire il carrello pulito con i DPI, la soluzione alcolica e il materiale occorrente per l'igiene
    Non so rispondere

    13. Nella misurazione della temperatura corporea con termometro timpanico bisogna annotare la temperatura, ricordandosi di sottrarre ___ °C da quella indicata

    2
    0,4
    0,3
    Non so rispondere

    14. Nella rilevazione della pressione arteriosa (bracciale già avvolto all'arto del paziente), come prima cosa:

    trascrivere i dati della misurazione
    aprire la valvola e far defluire lentamente l'aria
    controllare il polso radiale
    Non so rispondere

    15. In merito alla rilevazione della saturazione come ultima cosa:

    lavarsi le mani
    effettuare la rilevazione della saturazione con modalità adeguate al tipo di apparecchio
    detergere e disinfettare l'apparecchio
    Non so rispondere

    16. In merito all'assistenza al paziente per l'igiene orale utilizzare una lunghezza adeguata del filo interdentale. Avvolgere il filo interdentale tra le dita tenendolo tra __ delle due mani

    gli anulari
    i medi
    i pollici
    Non so rispondere

    17. In merito al rifacimento di un letto non occupato come prima cosa:

    togliere le lenzuola
    lavarsi le mani ed osservare le procedure per il controllo delle infezioni
    sollevare il letto ad un'altezza di lavoro comoda
    Non so rispondere

    18. In merito al posizionamento di catetere vescicale esterno controllare il pene dopo __ minuti dall'applicazione ed almeno ogni 4 ore, valutando il flusso urinario e la presenza di eventuale gonfiore e/o colorito anomalo

    60
    20
    30
    Non so rispondere

    19. In merito alla raccolta di un campione di urina ad orario come ultima cosa :

    numerare in sequenza i contenitori, se sono richiesti campioni separati
    registrare l'ora di inizio e di fine della raccolta nella documentazione clinica del paziente, ivi compresa la data
    garantire la privacy del paziente
    Non so rispondere

    20. In merito all'assistenza al paziente che necessita della padella per evacuare come prima cosa:

    far mettere supino il paziente, mantenendo la padella in posizione
    mettere un lenzuolo per coprire il paziente
    riscaldare la padella lavandola con acqua calda, asciugarla esternamente e posizionarla ai piedi del letto o su di una sedia adiacente
    Non so rispondere