• Accedi • Iscriviti gratis
  • OSS, Normativa sul rapporto del Pubblico Impiego

    Tempo trascorso
    -

    1. Secondo quanto riportato dal Contratto collettivo nazionale di lavoro, relativo al personale del comparto sanità, il contratto di lavoro a tempo indeterminato e a tempo pieno costituisce:

    un modello uniforme scaturito dalle indicazioni contenute nel d.lgs. N. 342/02
    la forma ordinaria di rapporto di lavoro per tutte le Aziende ed Enti del SSN
    nessuna delle altre risposte è corretta
    Non so rispondere

    2. Secondo quanto riportato dal Contratto collettivo nazionale di lavoro, relativo al personale del comparto sanità, il contratto individuale specifica che il rapporto di lavoro è regolato:

    dai contratti collettivi nel tempo vigenti anche per le cause di risoluzione del contratto di lavoro e per i termini di preavviso
    da quanto specificato in ambito normativo dal disegno di legge n.10 del 1992 e dal d.lgs. 354/98
    dalle disposizioni previste dal regolamento comunitario e dal d.lgs. 554/08
    Non so rispondere

    3. Il CCNL, in relazione al personale del comparto sanità, dispone che il dipendente assunto in servizio a tempo indeterminato è soggetto:

    ad un periodo di prova della durata di 2 mesi per i dipendenti inquadrati nella categoria A e B
    ad una retribuzione parziale nei primi 6 mesi lavorativi
    a pagare un'indennità di accesso al lavoro
    Non so rispondere

    4. Secondo quanto disposto dal CCNL, in relazione al personale del comparto sanità, nei casi di sospensione del periodo di prova, il dipendente ha diritto alla conservazione del posto:

    per almeno un anno
    per un periodo massimo di due mesi
    per un periodo massimo di sei mesi
    Non so rispondere

    5. L'art. 44 del Contratto collettivo nazionale di lavoro, relativo al personale del comparto sanità, riguarda:

    gli elementi che devono essere necessariamente presenti nella bozza del contratto, secondo le disposizioni della legge n. 23/2001
    i casi di infortunio sul lavoro, malattia professionale o malattia per causa di servizio
    nessuna delle altre risposte è corretta
    Non so rispondere

    6. Secondo quanto riportato nel Contratto collettivo nazionale di lavoro, con riferimento al personale del comparto sanitario, l'art. 25 determina che il recesso:

    può essere vincolante per una nuova assunzione, secondo quanto indicato dalla legge n. 23 del 1999
    opera dal momento della comunicazione alla controparte
    è sempre operato per il bene della controparte, secondo le procedure delineate dal regolamento regionale n. 34
    Non so rispondere

    7. Durante il periodo di prova, in base a quanto riportato dall'art. 25 del CCNL relativo al personale del comparto sanità, l'azienda o ente può:

    adottare iniziative per la formazione del personale neo-assunto
    stipulare accordi che prevedono la collaborazione non retribuita del neoassunto
    destinare il neo-assunto ad un altro comparto, secondo le disposizioni dettate dal regolamento regionale del 2001
    Non so rispondere

    8. Secondo quanto disposto dall'art. 3 del d.lgs. 150/2009, la misurazione e la valutazione della performance è importante anche:

    per la tutela della gestione pubblica
    per la crescita delle competenze professionali
    per il progressivo sviluppo, come determinato anche dalla legge quadro del 2016
    Non so rispondere

    9. In base a quanto riportato dall'art. 3 del DPR n. 62/2013, il dipendente di una pubblica amministrazione, deve dimostrare:

    di essere resistente, superando le prove fisiche previste dalla legge n.347/2014
    la massima disponibilità e collaborazione nei rapporti con le altre pubbliche amministrazioni
    nessuna delle altre risposte è corretta
    Non so rispondere

    10. Secondo quanto riporta l'art. 1 "Codice di comportamento dei dipendenti pubblici" (DPR n. 62/2013), gli obblighi di condotta previsti dal codice devono essere applicati, per quanto compatibili:

    a tutti i collaboratori e consulenti, con qualsiasi tipologia di contratto o incarico e a qualsiasi titolo
    solo a chi detiene incarichi di dirigenza
    solo a chi si occupa di forniture extra-statali, come disciplinato dal d.lgs. N. 34/2014
    Non so rispondere

    11. L'art. 3 del "Codice di comportamento dei dipendenti pubblici" (DPR n. 62/2013), determina che il dipendente deve rispettare alcuni principi. Quale tra i seguenti è uno dei principi che il dipendente pubblico deve rispettare?

    Buona fede
    Conturbazione
    Ingordigia
    Non so rispondere

    12. Il "Codice di comportamento dei dipendenti pubblici" nell'art. 7, nell'ambito dell' "Obbligo di astensione", determina che il dipendente si astiene:

    dalle cure mediche obbligatorie, secondo le disposizioni dell'art. 6
    dal partecipare all'adozione di decisioni o ad attività che possano coinvolgere interessi propri o di suoi parenti
    nessuna delle altre risposte è corretta
    Non so rispondere

    13. Secondo quanto dispone l'art. 11 del "Codice di comportamento dei dipendenti pubblici", nell'ambito del "Comportamento in servizio", per quanto riguarda il materiale o le attrezzature di cui dispone per ragioni di ufficio, il dipendente le utilizza:

    a sproposito
    nel rispetto dei vincoli posti dall'amministrazione
    senza alcun tipo di accortezza, poiché di pubblica utilità
    Non so rispondere

    14. L'art. 12 del "Codice di comportamento dei dipendenti pubblici" (DPR n. 62/2013), nell'ambito dei "Rapporti con il pubblico" determina che, qualora il dipendente in rapporto con il pubblico non sia competente per posizione rivestita o per materia a soddisfare le richieste del pubblico:

    l'interessato al funzionario o ufficio competente della medesima amministrazione
    rispondendo in modo arbitrario e senza competenza
    anche a costo di rischiare il licenziamento
    Non so rispondere

    15. Il "Codice di comportamento dei dipendenti pubblici" (DPR n. 62/2013) indica:

    doveri di comportamento
    istruzioni per l'uso di farmaci
    indicazioni sulla struttura (organigramma comportale)
    Non so rispondere

    16. Il "Testo unico sul pubblico impiego" (d.lgs. N.165/2001) spiega che i rapporti di lavoro individuali sono regolati:

    secondo le disposizioni dell'art. 2 della legge n. 234 del 2015
    senza alcun contratto
    contrattualmente
    Non so rispondere

    17. Il rapporto di pubblico impiego è quel rapporto di lavoro in cui:

    un dipendente esercita la propria attività, dietro retribuzione, al servizio dello Stato o di un Ente pubblico
    un dipendente entra in contatto con la politica statale, secondo quanto
    nessuna delle altre risposte è corretta
    Non so rispondere

    18. Secondo quanto riportato dall'art. 7 del "Testo unico sul pubblico impiego" (d.lgs. N.165/2001), le pubbliche amministrazioni devono garantire un posto di lavoro con le seguenti caratteristiche:

    benessere organizzativo; contrasto ed eliminazione di ogni forma di violenza morale o psichica
    flessibilità; importunità; declassificata
    nessuna delle altre risposte è corretta
    Non so rispondere

    19. Come riportato anche nel "Testo unico sul pubblico impiego" (d.lgs. N.165/2001) nell'art. 45, il trattamento economico è definito:

    dalle stipulazioni tra l'avvocato dell'ente e l'avvocato del neodipendente
    dai contratti collettivi
    nessuna delle altre risposte è corretta
    Non so rispondere

    20. Indicare quale delle seguenti opzioni di risposta è corretta, se riferita al CCNL - comparto sanità.

    Secondo il Contratto collettivo nazionale di lavoro, relativo al personale del comparto sanità, il rapporto di lavoro a tempo indeterminato o determinato è costituito e regolato da contratti individuali, secondo le disposizioni di legge, della normativa comunitaria e del contratto collettivo stesso
    Secondo il Codice civile, il CCNL offre lo spunto per determinare i requisiti validi per provvedere alle assunzioni, secondo la normativa prevista (legge quadro e legge InLav del 2013)
    Il Codice amministrativo della sanità pubblica divergenza gli Oss dagli Oss-G
    Non so rispondere